Cannoli siciliani vegan

I cannoli sono una specialità dolciaria siciliana tra le più conosciute… E’ giusto ricordare che in origine venivano proposti per la ricorrenza del Carnevale… Pasta fritta e ripieno, che nel nostro caso ovviamente è vegan… con frutta candita, oppure pezzettini di cioccolata o di nocciole…

Ingredienti per le cialde (per 8 cannoli):

120 g di farina 00
15 g di zucchero di canna
15 g di margarina veg non idrogenata
40 ml di vino bianco profumato (oppure marsala come da ricetta originale o latte vegetale per una versione analcolica)
1/2 cucchiaino di cannella
1/2 cucchiaino di cacao in polvere
olio per friggere qb

Ingredienti per il ripieno:
300 g di tofu morbido
80 g di zucchero a velo vanigliato
200 ml di panna vegan da montare
50 g scorza d’arancia candita
80 g di cioccolato fondente
rhum (o altro) liquore all’arancia a piacere

Procedimento per le cialde:
Unire la cannella e il cacao alla farina poi aggiungere la margarina a pezzetti (e ammorbidita) e lo zucchero e versare lentamente il vino e amalgamare. Lavorare bene l’impasto per alcuni minuti. Lasciarlo riposare coperto per circa un’ora. Stendere la pasta fino ad ottenere una sfoglia molto sottile e tagliarla in tondi di circa 11 cm di diametro aiutandovi con un piattino. Avvolgeteli intorno alle apposite canne di metallo (si trovano in mesticheria) inumidendo i lembi e sovrapporli premendo bene. Friggere in abbondante olio poi sfilare i cannoli e lasciarli asciugare e raffreddare su carta assorbente.

Procedimento per il ripieno:
Mettere nel mix il tofu e lo zucchero a velo e frullare fno ad ottenere una crema finissima. Mettere in una ciotola e aggiungere i canditi a cubetti (lasciandone un po’ per la decorazione finale), il cioccolato fondente (ben freddo) sminuzzato e volendo un cucchiaio di rhum o liquore all’arancia. Montare la panna e aggiungerla delicatamente mescolando bene il tutto prima di riporlo in frigorifero. Riempire i cannoli con la farcitura e decorare con le scorze d’arancia le estremità. Cospargerli di zucchero a velo e servire.

Nota:

E’ meglio riempire i cannoli poco prima di servirli per avere le cialde croccanti. Altrimenti è possibile rivestire l’interno delle cialde con cioccolata fusa che, una volta fredda evita il contatto fra la cialda e la farcitura.

  1. Sempre per il motivo di prima… posso cuocere le cialde al forno? :))))

  2. OmmioDDIO!…Questa devo provare a farla! Mi piangeva il cuore vedere gli altri che si sbaffavano quelle leccornie e io non avevo l’alternativa Vegana!
    Grazie Grazie Grazie

  3. guido arci camalli 31 Gennaio 2008, 19:22

    quasi quasi divento vegano hihi

  4. non saprei se si possono cuocere al forno. Possiamo provare… comunque fritte sono veramente buone e ogni tanto ci possiamo concedere degli stravizi… o no? 😉

  5. Ciao Dora,
    a proposito di stravizi… se vedessi cosa ci siamo mangiati stasera… Nei prossimi giorni mettiamo le foto…

    p.s. Guarda che le signorine per bene non stanno alzate a quest’ora al computer…
    🙂

  6. Scusa Dora, mi ero dimenticato…Già che ci sono aggiungo anche un ringraziamento pubblico a quell’angelo che l’altra sera era alla tua cena ha preparato del buonissimo pane, uno sformatino di lenticchie golosissimo e quelle dolcissime castagnolette di riso che si vedono nella foto proprio accanto ai cannoli nell’incarto rosso…
    Dagli un bacione da parte mia che poi alla prima occasione te lo rendo…
    🙂

  7. devo essere gelosa? vabbe’, daro’ il bacio ad elisa.
    P.s. chi ha detto che sono per bene? Veramente sto’ inviando delle foto di Animali allevati per le pellicce al caro amico gabriele che deve realizzare un volantino contro le pellicce… Come vedi non viviamo solo di stravizi e cannoli… ma ci servono per addolcire la vita, e vai con il fritto!…

  8. Saaantaaaa Meeeelaaaaa!!! che ricettaaaa!!!! ma sei un genio!!!

  9. Pace del cielo che meraviglia..

  10. Ho fatto i cannoli ieri a pranzo insieme agli arancini di mirko……devo dire che sono rimasta stupitissima dei cannoli, proprio dell’impasto. Una meraviglia, friabili, leggeri, gustosi….davvero ottimi. Complimenti perchè con queste ricette mi rendo sempre più conto che non ci manca proprio niente!!!! =))))

  11. Ma qualcuno li ha piu’ rifatti usando il forno? Io, i fritti non posso mangiarli.

  12. molto interessanti! Ma non si può mettere come ripieno la vecotta anzichè il tofu? (per chi non la conoscesse la vecotta si fa con latte di soia scaldato cui si aggiunge un cucchiaino di limone per farlo cagliare)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti