Affettato di mopur

Mopur, ovvero glutine e farina di legumi. Un po’ più “sano” del seitan, un po’ più completo nutrizionalmente, un po’ migliore come consistenza… insomma più buono! Personalizzabile nelle spezie e condimenti! 😀P1000691
Ingredienti:
120 g di farina di glutine
60 g di farina di ceci
2 cucchiaini di origano secco
1 bella grattugiata di noce moscata
1 cucchiaino di pepe nero macinato
2 cucchiai di lievito alimentare in scaglie
2 cucchiai di salsa di soia
1 cucchiaio di olio evo
acqua qb
brodo vegetale

Procedimento:
Per prima cosa fare un brodo vegetale bello saporito. Mentre bolle, mescolare in una ciotola glutine, farina di ceci, origano, noce moscata, pepe, lievito alimentare e unire salsa di soia, olio e acqua poca alla volta, fino a formare un impasto bello compatto, non troppo morbido. Quando il brodo sarà pronto, arrotolare l’impasto in una garza e chiuderlo ai lati con dello spago. Cuocerlo nel brodo per circa 1 ora e 30 minuti a fuoco molto basso e col coperchio. Alla fine srotolare il mopur e lasciarlo dentro il brodo finchè non si raffredda. Io poi l’ho tagliato a fette sottili e messo nel suo brodo di cottura a insaporire ancora!
P1000692
Ci ho poi farcito dei panini fatti in casa insieme a maionese veg, insalata e pomodoro.P1000708
Panini che facevano parte di un mega buffet organizzato in famiglia! 😀P1000710
Pizzette farcite con besciamella fatta con brodo vegetale. Pistacchi. Olive.P1000712
Polentine.P1000714
Crostini di polenta ai funghi.P1000715
Crostini misti al pomodoro, ai funghi e agli asparagi! 😀 ciao!

  1. Li vizi proprio bene i tuoi famigliari! Che bel buffet! La prossima volta mi spaccio per una lontana cugina e vengo anch’iooooooooo!!!!

  2. Wow! Complimentissimi! Ti diro’, il seitan non mi piace più come prima. Forse non mi piace proprio più. Ci sto pensando 😀 proverò la tua di ricetta almeno sarà una valida scusa per non produrlo più.

  3. Uahuuuuu avrei voluto essere dei vostri per assaggiare tutte le prelibatezze che hai preparato! 😆
    Bravissima!!! 😉

  4. Grazie mille!! Tutti da me la prossima volta!! 😀

  5. E il lievito? MI risulta che il mopur sia un seitan lievitato, altrimenti è seitan. Lo hai dimenticato negli ingredienti?

  6. Ciao Rita! No non l’ho messo, so che ci va e serve a renderlo più morbido e con meno glutine, ma volevo un “salume” abbastanza compatto e “stagionato” e l’ho fatto così. magari la prossima volta… 😀

  7. troppo film thriller il coltellissimo nella foto, manidoro serial killer!? 🙂

    bless and love R!

  8. Hahahhahaha R assassina!

  9. WoooooooooooooooW! 😯 svengo!

  10. Ciao Raissa! Non abbiamo mai provato a fare il mopur… fino a stasera! Abbiamo seguito la tua ricetta e ora… è lì che si raffredda nel suo liquido di cottura!! Domani sarà la nostra cena! 🙂

  11. Dai allora fatemi sapere!! 😀

  12. Raissa, la differenza tra mopur e seitan è che il mopur è lievitato e il seitan non lo è. Quindi se non ci metti il lievito si chiama seitan ed è più compatto (di solito, ma non è detto), se ci metti il lievito si chiama mopur. Sono pedante? Quello che ho notato io

  13. Raissa, la differenza tra mopur e seitan è che il mopur è lievitato e il seitan non lo è. Quindi se non ci metti il lievito si chiama seitan ed è più compatto (di solito, ma non è detto), se ci metti il lievito si chiama mopur. Sono pedante? Quello che ho notato io è che se usi il mopur i ragù ti vengono meglio, restano consistenti, quasi identici alla carne, con il seitan il ragù delde a diventare liquido e sfaldarsi … no good. Io faccio del seitan se voglio delle fette e, come nel tuo caso un affettato, uso il mopur se prevedo tritti, farciture, etc. perché ha una migliore elasticità

  14. se non erro,si chiama muscolo di grano questa associazione di glutine e farina di un qualche legume. Lo vedo bene questo affettato,compatto e leggero
    🙂

  15. Non è questione di essere pedanti Rita. è che la stessa cosa che hai detto tu l’ho detta anche io nel commento 6. comunque il seitan è 100% glutine e questo salume non lo è. per questo l’ho chiamato “mopur” perchè è ciò a cui somiglia di più. se ti da così fastidio questa questione di nomi…mi dispiace molto. ciò che devi sapere però è che so perfettamente cos’è il mopur e che questo che ho fatto io non lo è 🙂

  16. Ehm… Noi abbiamo appena assaggiato il mopur “à la Raissa”, o seitan stagionato, o muscolo di grano che dir si voglia… e ci è piaciuto molto!!! 🙂 Forse la versione lievitata non l’abbiamo mai neppure assaggiata… Quello già affettato che si trova nei negozi in effetti sembra molto compatto (anche se viene tagliato molto sottile, per cui poi le singole fette sono morbide e “arrotolabili”). Quindi, al di là del nome corretto, complimenti a Raissa e grazie per la tua ricetta! 😀

  17. Rita ma tu ti riferisci alla modalità con la quale l’industria ottiene il mopur? (Fermentazione del grano da parte di un lievito madre, fatto apposta per questo obiettivo) …il lievito c’è!! Ma è responsabile del prodotto finito, e dubito sia possibile in casa prodursi un lievito simile :-> ….quindi in sostanza anche con il lievito aggiunto, solo per poterlo chiamare mopur, non sarebbe comunque mopur!! Perché è il processo che lo definisce tale… 😀 ahah!! Be non so se mi sono spiegata molto!! Comunque ha un’aspetto bellissimo Raissa, con o senza lievito noi ce lo pappiamo lo stesso *-* insieme a tutto il resto del reportage, ovviamente 😀
    Baci a tutti!! :*

  18. no Raissa non è una questione di fastidio ma solo di cercare di non fare confusione. Anche io ho pubblicato sia seitan che mopur distinguendoli in questo modo, in base al fatto se li fai lievitare oppure no. Cmq non volevo creare polemiche o aprire vespai.

  19. Tullio&Rita mi fa piacere che abbiate gradito! 😀

    EnricaAnnalisa giusto! infatti Mopur in realtà sarebbe un marchio registrato e la ricetta precisa non la sa nessuno. in effetti il processo di fermentazione avviene col lievito naturale. e facendolo in casa col lievito di birra non è uguale! Va beh, noi ci accontentiamo di questo!! 😀

    Rita nessun vespaio, so cos’è il seitan (e questo non lo è) e so cos’è il mopur (e come ho già scritto questo non lo è) quindi nessuna confusione 🙂

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti