Chi siamo

Poche parole, ma sincere e sopratutto cordiali per descrivere il nostro lavoro.

Ci piace immaginare che gli amici di VeganBlog.it siano persone assolutamente comuni, ognuna con i propri difetti ed i propri pregi, ma tanta, tanta voglia di confrontarsi, sia per quanto riguarda la propria esperienza nella cucina etica e nonviolenta, ma anche nell’approccio della vita di tutti i giorni.

Un Blog di ricette Vegan non è necessariamente dedicato a chi ha già fatto questa scelta, ma è anche e sopratutto una porta aperta a chi ha il desiderio di approfondire l’argomento o la semplice curiosità di conoscere il mondo di chi ha fatto una scelta basata innanzitutto sul rispetto della vita e sul rifiuto della violenza.
Molti resteranno stupiti nel constatare come cucinare e mangiare Vegan non sia un’esperienza nè strana, nè necessariamente esotica… Ma sia invece un normalissimo modo di nutrirsi in maniera sana, gustosa ed equilibrata anche in totale rispetto di ciò che la nostra cultura mediterranea ci insegna attraverso lo straordinario panorama di ricette regionali che la nostra penisola può offrire in maniera assolutamente unica nell’intero panorama mondiale.

Pasta e fagioli, Risi, Timballi, Zuppe toscane ben condite di olio a crudo, Minestre, Tartufi, Funghi in tutte le salse, Aromi mediterranei dal profumo insostituibile… Tutto questo è… Vegan.
Godere e far godere con la propria cucina è la prima regola del cuoco Vegan…
E Veganblog.it farà di tutto per dare gli strumenti ad ognuno per raggiungere questo risultato…

Veganblog.it è la naturale evoluzione di un percorso etico/culinario iniziato da Sauro Martella e Renata Balducci (entrambi grandi appassionati di cucina Toscana e Umbra) a metà del 1999 poi traformatosi nella nuova versione di www.promiseland.it attivata dal 1 Gennaio 2000. Da quella data, infatti, Sauro e Renata iniziano a pubblicare ricette rigorosamente Vegan corredate di fotografie (a quei tempi in Italia ancora nessuno pubblicava ricette esclusivamente Vegan ed anche l’utilizzo delle fotografie era una cosa decisamente unica). Quelle ricette, inizialmente presenti in una speciale sezione di www.promiseland.it dedicata appunto alla cucina Vegan, sono adesso consultabili direttamente su www.veganblog.it insieme alle ricette aggiunte da tanti, tantissimi altri appassionati di cucina etica e nonviolenta.

Buona cucina.

Veganblog.it è un progetto etico parte di VEGANOK NETWORK composto anche dai siti Promiseland.it ,  VeganOK.com  e  Biodizionario.it

  1. Grazie di cuore… e’ con il cuore che lavoriamo…

  2. Cercherò di leggere quotidianamente i vostri post. Sono sempre entusiasta quando ci sono questo tipo di iniziative.

  3. Grazie anche a te… lo siamo anche noi nel lavorare…. Buona vita …

  4. Questo blog è bellissimo.
    Già solo la foto iniziale mette davvero tantissima pace dentro.

    Grazie di averci pensato!

    🙂

  5. Ancora Grazie … ma a te .. a Voi… …!! Sai crediamo che sia fondamentale partire da sensazioni di serenita’… con la serenità interiore si riesce ad affrontare tutto molto meglio.. e credo che a noi questa serenità sia data dall’essere contro ogni tipo di violenza.. di crudeltà… nel rispettare la vita.. ogni vita.. nel rispettare l’ambiente che ci circonda… nell’essere attenti comunque a fare del nostro meglio…nel nostro piccolo… Buona Vita….

  6. Concordo su tutto. 😀

  7. Posso chiedere una cosa? (un pò mi vergogno ma fa nulla…) io conosco il “mondo” vegan a spizzichi e bocconi come si dice. Coma fare per sapere i principi di questo stile di vita? Grazie in anticipo 🙂

  8. Dice bene Eleonora, è un ottimo libro, ben scritto e con tutto ciò che serve sapere.
    🙂

  9. Ciao, chi siete voi che scrivete su veganblog? Vedo che parlate al plurale, perché non mettete i vostri nomi?

  10. Ciao Stregatto e complimenti al tuo bel nick. Veganblog è realizzato grazie a diverse collaborazioni. Ognuno a seconda della propria disponibilità e ognuno decidendo autonomamente se farlo con il proprio nome e cognome oppure semplicemente tramite un nick. L’importante sono i contenuti (scritti autonomamente e non ottenuti con dei copia/incolla sul web) sempre finalizzati alla diffusione di una cultura nonviolenta e vegan nella vita di tutti i giorni. Tutto qui.

  11. Che peccato, sarebbe stato bello vedere le persone, anziché un anonimo nick utilizzato da tutti. Anche perché non c’è niente di cui vergognarsi in questo bel blog.

  12. Ad esempio, tu zioblog sei sauro oppure biocontessa? E veganblog chi è? Daria?

  13. Non capisco tutta questa curiosità ma non essendoci segreti nè niente di strano nello scrivere con un nick non ho problemi a rispondere. Io (ZioBlog)sono Sauro di Promiseland.it e sto scrivendo qui (solo provvisoriamente e come ospite) ben lieto di collaborare con il mio poco tempo a disposizione a questo progetto bello e interessante, mentre con l’account Veganblog hanno scritto, scrivono e scriveranno altre persone, quindi non è un nick identificabile in una unica persona, probabilmente in futuro scriveranno ancora altre persone che potranno liberamente decidere di farlo tramite il nick Veganblog, oppure con un proprio nick o ancora con il proprio nome e cognome. Non sta a noi giudicare ne consigliare nessuna di queste scelte in quanto l’unica cosa che ci interessa sono i contenuti e gli ideali promossi con Veganblog… Tu piuttosto che chiedi tanta trasparenza, ti sei dimenticato di identificarti se non , appunto, con un nick anonimo. Ma ovviamente sei libero o libera di farlo e qui nessuno giudicherà questa tua libera scelta. Buona permanenza.
    🙂

  14. Ciao sono Alessandro e sono della provincia di firenze di san Mauro a Signa per la precisione. Nato a Empoli. Lavoro nella fabbrica di imballaggi in cartone ondulato di famiglia e sono vegan.
    Adoro gli animali e se a qualcuno interessa e se si può dire sono buddista zen.

  15. Certo che si può… Anzi inviatiamo tutti i Buddisti Zen a visitare il nostro sito..
    Buona Permanenza Alex..
    e.. Buona vita…

  16. Che bello! C’ é voglia di cambiamento nell’ aria! Anzi, più che cambiamento, perfezionamento direi. Pian pianino il progetto della BioContessa cresce ed accresce. Sono sempre più felice di esser capitata “per caso” un giorno sul sito di promiseland, e sempre più felice di essermi voluta rendere partecipe di un blog. Sono felice di vedere come tutte le persone che passano di qua lasciano il segno del loro transitare, condividono pensieri, parole ed azioni. Il “vestitino” nuovo del blog sta venendo parecchio bene. Ancora complimenti, e un mega abbraccio!

  17. Complimenti ragazzi, per questo straordinario blog!! Dimostrare che cibo cruelty free non è sinonimo di tristezza e di mancanza di sapore, ma al contrario equivale a colore, gioia e rispetto, può essere il primo passo per sensibilizzare qualcuno in più…

    Grazie per questa fantastica iniziativa!!!! Gianluca – Ancona

  18. Yesssss… alla grande.. si!!! e vai!!
    Io con vVoi voglio farcela a strappare qualche altra mandibola al cibo cruelty..
    Insiema.. possiamo!!
    Grazie Gianluca!!!
    Un Abbraccio
    BioContessa

  19. Mi siete di grande aiuto per sostenere il nuovo percorso in cucina!

  20. Ciao
    come posso contattare l’ideatore del blog?
    vorrei intervistarlo per il nostro webzine URBANwheels
    http://www.urbanwheels.info/blog

    a presto …spero 🙂
    Alessandro M.

  21. Ciao Alessandro,
    puoi contattarci direttamente tramite la pagina: http://www.promiseland.it/contact.php

    Sauro & Renata

  22. Scusate, ma sono alle prime armi con questo tipo di contatto.
    Ho già mandato due e-mail per richiedere informazione su dove poter acquistare la macchina per fare il latte di soia in casa. C’è qualcuno che mi può aiutare? Grazie

  23. kadaif… qualcuno sa cos’è questa pasta che viene usata per fare dei dolcetti turchi? dove posso trovarla o come posso farla?

  24. Faccio i miei piu`sinceri complimenti per questo blog belissimo , utilissimo e “DELIZIOSO”.
    Lo consultero`molto volentieri . Grazie!!!!

  25. Ciao SunnyPink,
    e grazie di esserci venuta a trovare. anche il tuo blog contiene cose molto interessanti.
    Se anche tu vuoi essere di aiuto collaborando a Veganblog.it contattaci…
    Un abbraccio.

  26. ciao,
    perchè non c’è un link che colleghi il veganblog al cosmeticoblog?
    sarebbe tanto comodo…
    🙂

  27. Si che c’ é: non é nei link amici? Io entro sempre da lì.

  28. Saluti…VIVA I VEGAN!
    Da quando mangio solo vegetale mi sento molto più forte.

  29. Uauuuu!!! seppemarin GRANDE !!!!!…e che energia 😉
    Benvenuta/o nel mondo vegan…un bacione e un grosso abbbraccio 😛

  30. Aver trovato questo sito è per me un vero miracolo!!!
    Ho 24 anni e da sei ho svariati problemi legati all’alimentazione dovuti al mal funzionamento dell’organismo e molteplici intolleranze che mi provocano dolori fortissimi..ora posso mangiare solo riso stracotto 5 ore e tre-quattro tipi di verdura!
    Non conoscevo la cucina vegetariana ma le ricette presenti nel blog sono davvero bellissime!!! Le proverò sicuramente..
    Grazie di cuore.. Francesca

  31. Ciao Francesca e benvenuta tra noi…
    🙂

  32. Anch’io vegano da non molto tempo, sono stato vegetariano per qualche anno e poi…la scelta definitiva.
    Ho messo il vostro blog – molto ben fatto – tra i miei preferiti.
    Posso?
    🙂 v.m.

  33. Ciao V.M. e benvenuto su Veganbblog.it
    Certo che puoi… Anzi, ti ringraziamo…
    Ti aspettiamo nuovamente…
    🙂

  34. Grazie!!! Buona domenica a tutti..

  35. VORREI AVERE E MAIL ALEXVEGAN DI EMPOLI GRAZIE

  36. BUONGIORNO. SPERO DI RIUSCIRE A DIVENTARE VEGAN AL CENTO PER CENTO. NON SI PUò VIVERE ALIMENTANDOSI DELLA SOFFERENZA DEGLI ANIMALI. IO STO CERCANDO DI RAGGIUNGERE LA PACE DENTRO DI ME, PERCHE MI SENTO COME UNA NAVE SENZA TIMONE IN UN MARE TEMPESTOSO E MINACCIOSO. SPERO DI TROVARE RISPOSTE IN VOI NUOVI AMICI CHE LA PENSATE COME ME. UN ABBRACCIO SINCERO A TUTTI E UN AUGURIO DI SERENITA’

  37. Lo so che questo é un blog che si occupa di ricette, ma chi é Vegan lo é quasi sempre per scelta etica, ed é per questo motivo che vi invito ad andare su http://www.firmiamo.it/martiriodiuncane perché la storia di questo povero sfortunato animale possa in qualche modo fare il giro del Paese e magari riuscire in qualche modo a salvare la vita ad altri animali dopo di lui, anzi lei: era una bella cagnetta… leggete la sua storia e firmate la petizione, grazie di cuore.

  38. Ciao a tutti, mi chiamo Manu (come potete vedere dal nik!!hihihi! Ho trovato questo sito per caso… cercavo una panna da montare vegetale al 100% perchè mio Figlio è allergico da shook anafilattico (si scrive così????^_^) e per caso sono capitata qui e ho scoperto questo nuovo (per me) “mondo” Vegan… anke se non ho capito proprio benissimo… è un mondo vegetariano? C’è qualche differenza con i vegetariani? Cmq a parte questa mia ignoranza colevo scrivervi che questo è un sito davvero splendido!!! Volevo farvi i complimenti più sinceri!!! Pian pianino lo sto scoprendo tutto… e MI PIACE DAVVERO!!! BRAVI!! ^_^

  39. Ciao Manu, siamo vegani ma c’è chi ci chiama anche vegetaliani perché ci cibiamo solo di prodotti del regno vegetale… io sono stata vegetariana per tantissimi anni , poi 2 anni fa dopo che ho preso consapevolezza che si poteva vivere senza lo sfruttamento e ulteriore sofferenza dei nostri amici animali ho scelto di diventare vegana… se prima stavo bene ora sto anche meglio, sia fisicamente che psicologicamente e spiritualmente perché la serenità che trovo nel guardare ora un qualsiasi cucciolo di animale è impagabile. Per tua informazione i vegan oltre alla carne, salumi e pesce sceglie anche di non usare latte, latticini, uova e miele per il motivo sopra elencato. Questo blog ha il grande pregio di far vedere a chi si ponesse il dubbio “ma che cosa mangiate?” di quanto la cucina vegan possa essere sana, ricca, varia e colorata. Un abbracciooone

  40. Si e buona ankeeeeeeeeeeee!!!!

  41. Complimenti per il sito molto bello! E molto utile, soprattutto per chi come me sta diventando vegano da 2 sole due sett ed è gia stufa di mangiare seitan nudo e crudo XD!
    Io più che per “…vivere senza lo sfruttamento e ulteriore sofferenza dei nostri amici animali…” come dice Stella10…(importante ma bisogna sempre informarsi bene) sono vegana perchè sto bene, mi sento sana e più bella! Auguro questa sensazione a tutti^_^!Continuate cosi! Barbara

  42. Ma voi che amate tanto gli animali, come fate a sopportare tutte le cattiverie e le malvagità che l’uomo infligge agli animali? Come fate a sopportare il solo pensiero che al primo di settembre ricomincia la caccia? Io a volte mi sento tanto, troppo triste……………….troppa cattiveria, troppe malvagità, troppe brutture in questo mondo………….

  43. Guarda Paola quella della caccia è una cosa che mi attanaglia il cuore, come pure le corride, la caccia alle foche, gli allevamenti, i mattatoi, per fortuna che sono sorretta dai miei studi di Antroposofia e non manca giorno che mi ritrovo a riflettere sull’evoluzione del nostro pianeta e dei suoi abitanti… non sarà infatti sempre così le cose cambieranno molto lentamente ma cambieranno, probabilmente noi non riusciremo a vedere quel cambiamento radicale che speriamo, però è consolante sapere che stiamo contribuendo ogni giorno affinchè le nuove generazioni possano riuscire a farlo. Questo blog a mio avviso è un piccolo ma allo stesso momento grande contributo alla causa, non tanto per noi ma per chi passi di cui anche per caso e riesca a fermare la sua l’attenzione in un mondo distratto e poco sensibile verso quelle meravigliose anime senzienti vicine all’uomo e che come l’uomo avrebbero diritto di vivere libere e felici.

  44. Grazie Stella…io spero davvero nel cambiamento. Ieri sera ho avuto un momento di sconforto perchè un cliente del Centro Tim dove lavoro gioiva con un altro perchè al 1 di settembre ricomincia la caccia… Le loro risate, la loro gioia e allegria è stato troppo per me…Sono andata in bagno e mi sono messa a piangere. Mio marito dice che sono troppo sensibile, che devo meditare e pregare di più, anche lui dice che possiamo sperare nel cambiamento cercando di non partecipare a queste atrocità.
    A volte però mi sento troppo male, mi viene una tristezza infinita. Quando torno a casa la sera, dopo cena mi piace starmene in veranda ad ascoltare le cicale e gli uccelli, mi piace indovinare dal verso di quale tipo di uccellino si tratti e piango al solo pensiero che tra qualche giorno molti di loro non ci saranno più, piango al pensiero che i miei simili li privano della vita solo per sport ( mi fa schifo chiamarlo sport ) e non certo perchè muoiono di fame…

  45. Ti capisco provo le stesse tue emozioni… la mia sensibilità è molto accesa come la tua, pensa che quando vedo in televisione degli animali stacco subito per paura di vedere cose o situazioni che mi facciano soffrire troppo…le lacrime non vanno trattenute è uno sano sfogo necessario per chi come noi accumula troppe tristezze però ha ragione anche tuo marito il fatto di non partecipare a queste atrocità aiuta il cambiamento. … Su amica mia è una grazia che tu non sia come loro, sapere che ci sono persone come te al mondo per me è consolatorio mi dà più forza e mi fa sentire meno sola.

  46. Ma perchè non viene abolita questo strazio della caccia, a volte ci penso siamo nel 2008 eppure certi uomini sono ancora allo stato della pietra anzi peggio perchè ora si può vivere benissimo senza sacrificare nessun animale e questo blog ne è la dimostrazione. Grazie a tutti sto imparando tante cose.

  47. Sai…………………….io ti voglio proprio un gran bene cara Stella!!!!!!
    Mi hai fatto ridere come una matta!!! E soprattutto è una consolazione anche per me sentirsi circondata da altre persone che come me, provano questi forti sentimenti ed emozioni. Sono felice di essere incappata in questo blog! Adesso non resta altro che stringere i denti per cinque mesi, perchè la caccia si chiude a gennaio e intanto sperare che un diluvietto spazzi via tutti i caccatori!!!!

  48. Ho dovuto censurare la parte della mia avventura non tanto per me quanto per la redazione, sai i cacciatori sono tipi agguerriti meglio evitare, però mi fa piacere che sei riuscita a leggerla e a sorridere, io e l’altra Paola stiamo ridendo ancora ora è stato il compleanno più divertente della mia vita. Sai c’è un gruppo di cacciatori della bassa toscana (di cui mio fratello mannaggia fa parte.. per fortuna che abita a 120 Km da me sai che guerra sarebbe sennò) che ad ogni stagione di caccia mi manda un sacco di accidenti perchè molto spesso non beccano niente e pensano che sono io con le mie preghiere a portare iella…oddio un po’ è anche vero, i loro accidenti su di me però funzionano come un boomerang probabilmente avrò qualche santo protettore 😉
    Ti voglio bene anch’io cara e ti stimo tantissimo. 😛

  49. Ciao,
    premetto che nn sono vegana,ma vengo quasi ogni giorno a consultare queste ricette, sono fantastiche! Devo dire però che presentano delle difficoltà ,almeno per me..sia x gli ingredienti,per me irreperibili o addirittura sconosciuti, sia per i tempi o l’elaborata lavorazione delle ricette(alcune + di altre).
    Senti, poi delle curiosità..che lavoro fai? come fai ad avere la voglia e tempo di cucinare o addirittura produrre da sola gli alimenti?
    un saluto!
    Silvia

  50. ciao! non so se questo sia il post giusto ma non saprei dove scrivere!voi sapete dirmi qualcosa per favore sulla colazione kollath o budwing?
    grazie mille

  51. Ciao silvia scusa il ritardo ma mi era sfuggito il messaggio, non ho problemi a dirti che tempo ne ho veramente poco però sono una buona organizzatrice. Ho uno studio di grafica e la fortuna di avere delle persone che lavorano per me, io tengo praticamente l’amministrazione e tra una banca, un bonifico e la posta cerco sempre di trovare il tempo nella mia postazione in ufficio a organizzare le ricette da fare a casa e il mio lavoro di moderatrice sul forum di Promiseland. Dico “cerco” perchè tra la casa e l’ufficio il tempo non ci sarebbe mai…però la mia spinta, la volontà me la dà la causa etica più si diffonde questo tipo di alimentazione meno vengono massacrati gli animali…..a volte mi sento dire ma dove trovi tutte queste energie…eh, eh… sorrido e rispondo dall’alimentazione 😉
    Silvia non ti scoraggiare non è difficile cucinare vegan anzi è più facile credimi, un consiglio segui sempre le mie ricette dicono che sono semplici e molto copiabili anch’io come te non amo mettere ingredienti troppo particolari a meno che non faccia una ricetta di macrobiotica… e quando non comprendi qualcosa dillo senza problemi noi rispondiamo sempre e diamo una mano…se poi ti interessa comunicare con me sulle problematiche che incontri puoi sempre venire anche su Promiseland al forum “ricete vegan” moderato da me… Un abbraccio cara mi fa piacerissimo questo tuo interessamento, rimani con noi.

  52. IO DENUNCIO
    Di Franco Libero Manco (del 18/09/2008 alle 22:46:25, in angolo della poesia, linkato 46 volte)
    Io denuncio al tribunale della Vita
    tutti coloro che traggono vantaggi
    dallo sfruttamento dei più deboli e
    se ne infischiano della sofferenza del prossimo.
    Io denuncio al tribunale della Vita
    i profanatori della purezza,
    i predatori dell’innocenza,
    gli iconoclasti della bellezza verginale del creato.
    Io denuncio al tribunale della Vita
    il silenzio assassino
    dei mezzi di informazione sull’olocausto degli animali
    nei campi di sterminio dei mattatoi, nelle concerie, nei boschi, nei mari.
    Io denuncio al tribunale della Vita
    la congiura dei potenti contro la civiltà dell’amore,
    l’oltraggio perpetrato nei secoli contro la fratellanza biologica universale.
    Io denuncio al tribunale della Vita i vivisettori,
    questi esseri oscuri nemici della scienza e della verità:
    non è il cuore o l’intelletto che li governa ma l’egoismo,
    il denaro e la più avida ambizione.
    Sia reietto chi diffonde la menzogna,
    chi tortura un animale indifeso,
    chi disprezza l’altrui sofferenza,
    chi uccide la speranza di un mondo migliore.
    Io chiedo l’ostracismo a vita per questi esseri indegni di definirsi umani.

    Volevo condividere questo scritto di Franco Libero Manco con voi tutti………….

  53. testiminianza di una mamma vegan
    Di Franco Libero Manco (del 30/09/2008 alle 13:05:45, in dicono dei veg*, linkato 8 volte)
    CARISSIMI, VI RIPORTO LA LETTERA DI PRISCILLA, UN DOCUMENTO IMPORTANTE PER LA NOSTRA CAUSA E PER TUTTE LE PERSONE/GENITORI CHE SONO NEL DUBBIO DELLA DIETA VEGAN PER I LORO BAMBINI. APPROFITTO PER CHIEDERVI DI FARMI AVERE ALTRE TESTIMONIANZE IN MERITO SOPRATTUTTO SE SUPPORTATE DA CARTELLE CLINICHE O DOCUMENTI SCRITTI. UN CARO SALUTO.

    Sono rimasta stupefatta delle affermazioni apoditticamente sostenute dal prof. Andrea Ghiselli attraverso il vostro sito internet. Egli sostiene con sicurezza che la dieta vegan è inappropriata per donne in gravidanza, per l’allattamento per i bambini. Quasi egli stesso abbia avuto l’esperienza diretta di aver portato in grembo un figlio, averlo allattato e cresciuto in regime dietetico vegan…ed avesse constatato praticamente le sue carenze e la sua salute cagionevole… Io credo che, al di là delle teorie più o meno documentate degli scienziati di turno, valga invece sempre il sano e solido, tetragono terreno della pratica. Io sottoscritta Priscilla Brizzi, di anni 45, oltre ad essere vegan da ben 22 anni, dichiaro di aver portato a compimento una gravidanza, di aver partorito un sanissimo figlio maschio di 3,5 Kg , di averlo allattato al seno per 6 mesi e di averlo cresciuto totalmente vegan per i primi 6 anni della sua vita. Fino a quel momento mio figlio è sempre stato sanissimo, non ha mai avuto una sola malattia, neanche un raffreddore. Poi invece la scuola, gli amici, terze persone in generale lo hanno indotto ad assumere cibi industrializzati, cibi non completamente vegan, cibi raffinati, contenenti saccarosio e sale… e mio figlio non è più stato immune alla malattie. Sicché è diventato come tutti gli altri, soggetto a raffreddori ed influenze, eccetera. Bell’affare la vostra alimentazione onnivora! Sicuramente un affare per le industrie alimentari e per le industrie farmaceutiche, ma non certo per la salute umana! Complimenti per aver ancora una volta ospitato qualche dottorucolo che parla a sproposito, senza aver tastato con mano gli effetti delle parole che dice. Che andasse a farsi un giro negli ospedali, a vedere quali sani effetti produce la dieta onnivora sempre e comunque prescritta… Sono anche consapevole che questo sia il genere di lettere che non viene mai pubblicato dal vostro giornale. Pazienza. Di sicuro non potevo stare zitta. Distinti saluti. Priscilla Brizzi Milano.

  54. La casa editrice Sonda, ha proposto una bella iniziativa: comperando il libro VegPyramid, vi viene regalata una seconda copia da dare al proprio medico. Trovo che sia un’ iniziativa intelligente e soprattutto una specie di smacco: spesso infatti nutrizionisti ed altri illuminati urlano di fronte alle telecamere di qualche trasmissione contro alimentazione alternativa come quella Vegan, i Vegani invece ti mettono in mano un libro senza fare troppo casino. C’ é una bella differenza, direi…

  55. Bellissimo!
    Grazie per la segnalazione.
    Dove si può effettuare questo acquisto?

  56. Dunque, penso che ci sia un sito, prova a digitare nel motore di ricerca: editrice sonda, e guarda cosa esce, scusa ma non ho più nemmeno un pieghevole da consultare per darti un’ indicazione! Se non trovi nulla riscrivi un commento in questa pagina che provo a trovare qualcosa tra le varie scartoffie in giro per casa.

  57. Confermo: http://www.sonda.it troverete il catalogo di tutti i libri tra i quali VegPyramid con in allegata la copia omaggio da regalare al proprio medico curante.

  58. Una
    vecchietta di almeno un’ottantina d’anni, ma tutta fiera e
    >>
    impettita, entra in una farmacia di Venezia e chiede al farmacista:
    >>

    >> -Gave’ voi altri l’aspirina?
    >> -Sì, certo che l’abbiamo.

    >> -E gave’ i anti doloriferi?
    >> -Abbiamo anche quelli, signora!

    >> -E l’ Viagra?
    >> -Sì pero’ lì ci vuole la ricètta del dottore!

    >> -E gave’ par caso e medissine par i reumatismi?
    >> -Li
    abbiamo!
    >> -Oh…el me diga…. el gel par le emaroidi, el ghe xe?

    >> -C’è, c’è….
    >> -La purga par ‘ndar de corpo?
    >> -Ma
    certo!
    >> -I antidepresivi?
    >> -Per quelli ci vuole la ricetta!

    >> -I soniferi?
    >> -Abbiamo sia quelli con ricetta che senza!

    >> -E le giosse par aumentare la memoria?
    >> -Si ci sono anche
    quelle!
    >> -I panoloni par l’incontinenza?
    >> -Ma lei scherza,
    signora? Certo che ci sono!
    >> -E gave’ anca….?
    >>
    >> A questo
    punto il farmacista perde la pazienza e dice:
    >>
    >> -Signora, mi
    stia a sentire, lei è entrata nella migliore
    >> farmacia di Rialto, noi
    abbiamo tutto ma proprio tutto! Adesso mi
    >> vuole dire cosa le serve
    davvero?
    >>
    >> -El veda, sabato prosimo me sposo col Bepi, che el ga
    95 ani:
    >> voevo saver se posso lassar qua’ la lista de nozze!
    Tra una ricettina e l’altra, una barzellettina per farvi sorridere un pò!!!

  59. Ragazzi, se siete dalle parti di Casale Monferrata, provincia di Alessandria, da questa sera alle 18,15 fino a domenica sera, ci sarà SolidALe, la fiera della solidarietà, dove troverete stand di associazioni che operano nel settore no profit a favore dei meno fortunati. Io sarò presente con un tavolo informativo dell’ OIPA in quanto delegata della sezione alessandriana, inoltre saranno presenti anche i delegati della LAV. Siamo molto felici di partecipare in quanto siamo le uniche associazioni animaliste presenti, quindi dobbiamo tenere alto il buon nome ;D , l’ ingresso é gratuito ed in programma ci sono anche conferenze e concerti. Organizzate macchinate Veg e venite numerosi!!!

  60. Nella fretta ho scritto male il nome della città: Casale Monferrato, non con la A… ops…

  61. Questo blog e’ stupendo, mi viene una fame oazzesca ogni volta che apro queste pagine. In bocca al lupo!!

  62. Dunque, veniamo ad un bilancio della serata di ieri. Come avevo già scritto qualche giorno fa, ieri sera siamo stati protagonisti di un corso di cucina, indetto dal Comune di Novi Ligure, all’ interno di un evento enogastronomico che si propone tutti gli anni: Dolci Terre di Novi. Premetto che un mio amico ed io, SIAMO STATI CONTATTATI, CI HANNO CERCATO LORO, NON CI SAREMMO MAI SOGNATI DI PROPORCI. Ci tenevo a precisarlo con tutte le maiuscole del caso per mettere in evidenza alla luce del resoconto della serata. Le persone che partecipano a questo corso, non so quanto abbiano speso, ma hanno comperato un pacchetto di 7 serate in cui vedranno, impareranno ed assaggeranno diversi tipi di cucina, ma per lo più si tratta di diverse culture, diverse etnie.
    Premetto che hanno spazzolato tutto, hanno chiesti il bis e si sono portati a casa quello che é avanzato.
    La cosa disastrosa, secondo me é stato il contatto umano: domande fatte con atteggiamento fisico già aggressivo ( mani piantate sui fianchi, sopracciglio alzato e sguardo intimidatorio ), e voglia zero di sentirne la risposta.
    Per esempio: ma quale sfruttamento animale c’ é dietro un uovo di gallina?
    Parte la spiegazione da parte nostra, ed ecco che siamo delgi alieni che contano palle.
    Ok, uno a zero, sorriso, palla al centro e cerchiamo di andare avanti.
    Ma le mucche se non vengono munte soffrono! Altra spiegazione del fatto che la mucca viene ingravidata, separata poi dal vitellino e munta a tutto spiano fino all’ esaurimento del latte e via di nuovo ingravidata, ecc. ecc.
    Ovviamente abbiamo sempre spiegato coi dovuti modi, cosa che non hanno fatto i partecipanti al cosro né nel fare le domande né nel criticare le risposte, e siamo sempre stati sulla spiegazione più elementare possibile.
    Nulla, niente da fare. Chiusura mentale totale. Alla fine, ad una tipa che mi aveva tartassata per tutta la serata, alla sua ennesima domanda ho risposto: ” Perché continua a farmi domande di cui la risposta non le sta bene? ” .
    Fine della rottura di scatole da parte sua, qualcuno finalmente ha cominciato a dire cose lievemente più sensate.
    In ogni caso, mi sono resa conto che sono arrivati sul piede di guerra, con l’ intenzione di mettere i bastoni tra le ruote con domande ed affermazioni talvolta pure offensive. Addirittura una quando ha visto che mettevo via della verdura per il mio coniglietto, mi ha detto con sprezzo: ” E cosa se ne fa di un coniglio? “. MI credete se quando le ho risposto che era un animale d’ affezione questa ha ribattuto testualmente e seriamente: ” Non ci credo, quello lo farà finire in pentola per suo marito e suo figlio ” ?
    Ecco com’ é andata la serata…

  63. Accidenti che delusione… Ma non demoralizzarti Gormlaith , in mezzo a tanti idioti con la voglia di parlare, sono certo che ci saranno state anche persone silenziose che hanno comunque ascoltato le tue risposte e stai pur certa che qualcuna di loro ne farà buon uso in futuro…
    🙂

  64. ???
    Non ho parole………………………………..

  65. che vergogna assurda … sono una pacifista nata ma in questo caso uno strappo alla regola mi tenta….. be happy gormlaith,… besitos elena

  66. Grazie ragazzi per il sostegno morale, devo dire che il pensiero rivolto a voi quella sera, ha fatto sì che io ed il povero Giancarlo andassimo avanti fino alla fine con il sorriso sulle labbra. Per fortuna a serata conclusa, si sono fermati a chiacchierare con noi gli unici 2 uomini presenti ( totale 20 persone ), e con loro il confronto é stato molto più paritario: domande fatte e risposte accettate, e commenti tranquilli del tipo botta e risposta di confronto su ciò che é l’ informazione avuta fino a poco prima e quella ricevuta dalla nostra esperienza. E’ così che dovrebbero essere dei dialoghi tra persone civili: fatti di confronto e anche se in disaccordo, mantenendo un atteggiamento rispettoso per la scuola di pensiero dell’ altro. A fine discussione, i due signori hanno detto che effettivamente non avevano mai valutato il fatto che anche un allevamento di animali da macello producesse emissioni di anidride carbonica che vanno ad aumentare il tasso di inquinamento e tutto ciò che ne consegue. Su queste basi hanno deciso per lo meno di ridurre il consumo di carne, che é già tanto, e quando mi hanno sentito dire questo hanno commentato il comportamento delle loro compagne di corso dicendoci che era veramente imbarazzante il fatto di come noi veg accettassimo una risposta come la loro ( cioè ridurre ma non eliminare del tutto la carne ) mentre le altre signore erano agguerrite su ogni nostra risposta inerente il sistema di allevamento a sopo di lucro di animali.

  67. Cara Gormlaith, da non vegana credimi avrei voluto essere al tuo fianco per poter ribattere all’ottusità e all’ignoranza di quelle persone che per principio sono contro tutto, prima di tutto far capir loro che l’educazione e la non arroganza sono principi di comportamento in qualunque persona 🙂 Un abbraccio

  68. Macrobiotina82 26 ottobre 2008, 18:29

    Ragazze…sono nuova…da buona vegana voglio far parte di voi…un saluto caloroso?

  69. Ciao Macrobiotina82,
    benvenuta in questo paradiso vegan della buona cucina…
    scrivici in redazione info@promiseland.it e ti diamo tutte le istruzioni del caso!
    🙂

  70. e’ il blog più bello che abbia mai visto.
    Sono vegetariana ma queste ricette mi stanno facendo pensare tanto!! Non vedo l’ora di cominciare a sperimentare!! Graziee!!!!

  71. Ciao Tiziana… Che dire?.. Buona sperimentazione!
    E se i risultati saranno buoni, che ne dici di unirti a noi nella pubblicazione delle tue “opere”?
    Facci sapere!
    🙂

  72. Però vogliamo dire a tutti quelli che si approcciano alla dieta vegana e crudista che è necessario integrare la vit b.12 con appositi integratori vegani .
    Vi prego fatelo perchè la gente non lo sa e si ammala.
    ciaooo

  73. Vabbè Stefania, ora non esageriamo…
    Diciamo che facendo una scelta Vegan è consigliabile controllare questo aspetto (come per chi assume latte vaccino è consigliabile controllare il proprio livello di calcio), e comunque la b12 dovrebbero controllarla tutti (nutrizionalmente parlando) ma non è che se diventi Vegan ti ammali, anzi b12 o non b12 , se ne guadagna enormemente in salute.
    Io per esempio non ho mai integrato nessuna vitamina, (e non penso che ne avrò la necessità 8almeno non perchè sono vegan) non è che dico a tutti di fare così… Che ognuno valuti da sè, senza allarmismi inutili.
    🙂

  74. Vorrei segnalare che in Alessandria presso la Libreria Mondadori in Via Trotti, il 28 Novembre la Dottoressa Luciana Baroni presenterà il suo libro: “Veg Pyramid”, l’ incontro comincerà alle 18. A seguire, per chi fosse interessato, in questo caso é obbligatoria la prenotazione, seguirà la cena Veg presso “La locanda dei sapori” sempre ad Alessandria, in Via Verdi 38, telefono: 0131 288141, costo della cena 20 Euro bevande escluse. Durante la cena, la dottoressa Baroni resterà a disposizione per eventuali domande circa l’ alimentazione Veg. Ci tengo a sottolineare solo ALCUNE delle specializzazioni della dottoressa: Medico Chirurgo,Specialista in Neurologia, Geriatria, Gerontologia e Master Internazionale in Mutrizione Dietetica. Siete ovviamente tutti invitati a partecipare alla conferenza e a prenotarvi per la cena, di modo che possiate voi stessi fare domande in merito alle perplessità che possono accompagnare le persone che si stanno avvicinando all’ alimentazione Vegan.

  75. Ciao a tutti
    non sono vegan, ma da quando è nata la mia bimba (9 mesi, allattata esclusivamente al seno) mi sono avvicinata molto ad uno stile di vita più fisiologico e sicuramente salutare (solo così può mangiare quel che c’è nel mio piatto!!!).
    Mi dichiaro “non vegan” xchè nella mia alimentazione rientrano le uova (ok, da galline felici ma pur sempre uova).
    Amo cucinare e la ricerca di nuove ricette mi ha dato modo di utilizzare la fantasia per dei piatti davvero ottimi, non vedo l’ora di provare anche le vostre ricette e complimenti

  76. Salve Robby e benvenuta!
    🙂

  77. ciao a tutti,
    da poco ho deciso di abbracciare la filosofia vegana ed ho trovato questo
    blog molto interessante e spero possiate darmi forza e qualche consiglio.
    Ho rinunciato, infatti, senza nessuno sforzo alla carne, alle uova, ai formaggi e li ho sostituiti con seitan, tofu…ecc..
    … ma è un enorme sacrificio per me non mangiare pesce!
    Sapreste indicarmi qualche sapore alternativo e qualche ricetta che riesca a colmare le carenze nutritive che mi scatenano questo opprimente desiderio?
    vi ringrazio, michela.

  78. ciao,
    ho scoperto il vostro blog solo da un paio di giorni e ne sono entusiasta. ho provato solo due delle vostre ricette ma non vedo l’ora di cimentarmi in preparazioni più sfiziose e d’effetto! nel mio piccolo di vegetariana quasi vegan vorrei collaborare anche io con alcune ricette, come posso fare?
    grazie mille e complimenti
    maria pia

  79. Ciao Maria Pia vedo che Renata ti sta scrivendo in questo momento per email per darti le indicazioni per partecipare… Ma tu hai un tuo blog o sito?
    🙂

  80. Ciao a tutti,
    devo ammetterlo non sono vegan e nonostante per questo sito sia un eresia mangio carne.., sono un’appassionata di cucina e faccio la cuoca in un ristorante che non è mio, ma a casa mi piace cucinare diversi tipi di cibo.. a dire la verita’ sono approdata qui perche cercavo un modo per fare i crauti.. ed alla fine mi sono trovata a gironzolare fra le varie ricette .. e sono MERAVIGLIOSE..!!!

    Complimenti sia per la scelta etica, che per il blog, che per le ricette.. ^_^
    Grazie e scusate ancora l’intrusione

    Zia Dada.

  81. Grazie per questo sito, per le ricette, per la semplicità e il calore con cui le raccontate.
    E’ un piacere leggervi, ispirarsi, fare tentativi e, soprattutto, ritrovare il gusto per il cibo e le cose naturali con i vostri consigli.

    Continuate così, per me siete un punto di riferimento divertente e incoraggiante!

  82. Un augurio sincero, pieno di calore ed affetto ai miei Amici di VeganBlog! Buon Natale vegan a tutti! 🙂
    Vi abbraccio con amore
    Paola

  83. Ciao Paola un sereno Natale Vegan anche a te e a tutti i tuoi cari, ti abbraccio con molto affetto …a presto 😛

  84. Giuseppe Belletti 28 dicembre 2008, 11:49

    Come si può risolvere il problema dell’alimentazione dei gatti, che biologicamente sono carnivori esclusivi e che, causa l’addomesticamento avvenuto millenni fa, sono inevitabilmente presenti nella nostra società, ponendo quindi chiunque sia interessato al benessere sia loro che degli animali destinati a finire nelle scatolette per gatti di fronte a un dilemma che mi sembra senza uscita?
    Chi scrive evita accuratamente di mangiare carne, ma, collaborando con un’associazione che ospita gatti, tutte le volte che deve somministrare loro il cibo si sente molto perplesso.
    Gradirei una risposta.

  85. Ciao a tutti! innanzitutto rinnovo i complimenti per il sito: vario e con ricette golosissime…anche per chi, come me, non è vegano ( sono onnivora, mi accettate ugualmente?) mavuole cmq “sperimentare ” sapori nuovi..A tal proposito: ho acquistato il lievito alimentare in scaglie ma innanzitutto non so quali siano le sue proprietà, poi vorrei conoscere qualche ricetta x utilizzarlo..
    Vi ringrazio ed abbraccio. Bravi!!!!!!!!

  86. Cara Francesca, sul lievito alimentare qualcuno più erudito di me ti risponderà sicuramente. Volevo dirti che anche io, come te, mi consideravo onnivera fino a marzo 2008. Poi sono inciampata in questo sito e tutto è cambiato. Penso che, solo per essere incappata anche tu in questo blog meraviglioso qualche dubbio ti sia venuto sulla tua alimentazione… vero? 🙂

  87. noi il lievito a scaglie lo usiamo in molte preparazioni: dal ripieno delle zucchine al forno alla pasta col pesto, al posto del parmigiano, etc.etc.
    l’utilizzo più stupefacente è però quello della besciamella formaggiosa di Stella (v. ricetta qui sul blog). Ormai non usiamo più latte e burro di soia come prima per farla, questa col lievito è troppo buona e nessuno si è mai accorto tra i nostri ospiti che non fosse una besciamella “classica”. Davvero sorprendente.

  88. Cara Paola, i dubbi sulla mia almentazione, purtroppo, li trascino dietro da 15 anni, dato che soffro di DCA…da agosto sono in cura, ho preso peso ma mentalmente e’ difficile uscirne!!! pero’ sfogliando questo sito ho trovato tante belle ricette, ho capito come un’alimentazione sana possa escludere anche le proteine animali e senza perdere in gusto! mi piace sperimentare e in futuro non escludo di tornare sui miei passi, avvicinandomi ancora di più a voi…
    Siete bravi…

  89. Grazie Ariella: tra l’altro io, anche se onnivora, non mangio formaggio ..sarebbe un’ottima alternativa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  90. Sarei molto felice se tu rimanessi qui con noi, è un blog favoloso, dove puoi trovare non solo ricette ma anche tanto calore umano e senza esagerare…amicizia. Ti sono vicina e non mollare! Un grosso abbraccio

  91. Grazie Paola…un abbraccio anche a te…anzi, a tutti Voi!

  92. Il post qui sopra è il mio! avevo dimenticato, per la fretta, di mettere il nome ^_^

  93. Ho provato il lievito almentare…davvero “curioso” ma gradevolissimo!!!!!! si è appassionato persino il papy!

  94. Mi piace sta storia del papi che si appassiona al lievito alimentare!!!! Un besos Franceschina!!!

  95. non ne potrei più fare a meno: nella besciamella, nelle mousse, nel formaggio vegan crudo, sopra la pasta o il risotto!!!
    occhio al papà che ci diventa lievitoascagliedipendente!

  96. Ariella che è sta storia del formaggio vegan crudo????

  97. Ehehehe, il papy lo mette sull’insalata,…..io nei piatti “caldi”!!!!!!!!! grazie a tutti e ancora complimenti da parte di una onnivora-appassionata-di-cucina-vegana.

  98. Buonasera,
    ho scoperto il vostro sito mentre cercavo qualcosa di diverso dalle solite diete.
    Mi sono detta: “Mangiare sano e naturale deve essere il primo passo per stare meglio!”.
    E mi sono innamorata delle idee e della cucina vegan. Io amo molto gli animali, ho tanti gatti che nascono dentro casa mia, e poi tornano nel mio giardino solo per venire a trovarmi (e per avere qualche bocconcino!). Di certo non mangerei mai i miei gatti!!!
    Siccome la scelta di questa alimentazione è cosa molto seria ed impegnativa, ho deciso di cominciare diventanto prima vegetariana, sopratutto per le uova!
    Ma conto che entro un anno ce la farò ad abbandonare anche quelle.
    Seguirò tutte le vostre bellissime ricette e spero di trovare presto un punto dove comprare il setan, il latte di soia, il tofu e altre prelibatezze. Vicino casa mia non ce ne sono, devo addentrarmi dentro Roma! Vi saluto molto calorosamente e grazie….

  99. Ciao Roberta e complimenti per la tua decisione!
    Vedrai che mangiare sano e nonviolento porterà benefici in termini di salute e di gusto…
    Benvenuta!!!
    🙂

  100. Ciao Roberta benvenuta 😛 è un vero piacere conoscerti e scoprire che seguendoci sta crescendo dentro di te il desiderio di cambiare alimentazione. Questi messaggi sapessi quanto ci fanno bene, noi qui a Veganblog lavoriamo molto non tanto per noi che siamo navigati e abbiamo già deciso da tempo, ma lavoriamo soprattutto per gli altri per quelli che ancora non sono veg perchè riuscire a farli ricredere vuol dire salvare molte vite di animali innocenti e indifesi. Grazie cara del messaggio continua a seguirci e se hai bisogno di chiedere chiarimenti non farti problemi mi raccomando. Un bacione

  101. Benvenuta Roberta, hai appena preso una decisione che ti cambierà la vita, in meglio, in tutti i sensi! Brava mi accodo a Stella, non esitare a chiedere qualsiasi cosa, anzi ti suggerisco un sito di alimentazione vegana, http://www.ivegan.it, che consegna a Roma e dintorni un sacco di buoni prodotti fatti da loro!!!

  102. Cara Roberta se te lo dico io che non sono ancora vegan ci puoi credere, continua a seguirci e come ha detto Barbara la tua vita cambierà sicuramente in meglio, per me è stato così, per un sacco di motivi che sarebbe troppo lungo elencare, ho imparato e continuo ad imparare un sacco di cose che fino poco tempo fa ignoravo completamente, un grosso kiss!

  103. Paola eccomi! il formaggio vegan “crudo” è quello della ricetta di MissVanilla, fatto con i semi di zucca o di girasole, lo trovi qui in veganblog
    un sapore stupefacente, sai quando assaggi qualcosa che ha un sapore del tutto nuovo e stai lì a capirne le sfumature e tutto?! è da provare, mi pare anche molto energetico e salutare

  104. Grazie della segnalazione Ariellina! Mi era sfuggito!

  105. Cari amici miei, oggi si è chiusa finalmente la caccia!!! I nostri amici uccellini potranno volare liberi e felici ……………………… 🙂

  106. Grazieeeeee , che bella notizia!!!! Stasera vado a letto un po’ più serena 😛

  107. Mentre tornavo a casa stasera, pensavo ai nostri fratelli uccellini e, credimi, mi sono commossa per la gioia……………….:)

  108. Ottima notizia… Speriamo che quegli incivili rispettino la fine… Da quella gente malata mi aspetto di tutto.

  109. Finalmente…I miei canoni hanno avuta paura per tutto questo periodo di apertura ogni volte che sentivano uno sparo..( noi viviamo nei boschi )… si andavano a rifugiare impauriti..
    Vorrei tanto che un bel giorno vicinissimo questo scempio avesse fine…

  110. Anche io lo spero di cuore…..buona domenica a tutti ! 🙂

  111. Ho appena scoperto questo blog e non vedo l’ora di spulciarmelo tutto.
    è così difficile trovare delle ricette accessibili ma rispettose della vita.. mi sa che da oggi lo sarà un po’ meno! Ottimo lavoro!

  112. Ciao Laura,
    benvenutissima qui tra noi. Se cerchi ricette i cui ingredienti non abbiano comportato lo sfruttamento o uccisione di altri essere viventi e senzienti, allora sei nel posto giusto…
    Visto che sei nuova che ne dici di raccontarci qualcosa di te?
    🙂

  113. eh io?
    sono vegetariana da tanti anni (15 o 16, ho perso il conto= anche se non vegana. Cioè, cerco di escludere qualsiasi tipo di derivato animale ma non sempre ci riesco, e trovare ricette adatte è un incentivo a farlo sempre più spesso.
    Aspetto un bimbo per maggio e mi trovo nel dilemma di come alimentare il mio esserino quando sarà il suo momento…
    Poi.. ho un blog sui matrimoni, che non centra nulla con questo discorso ma mi diverte un sacco 🙂 ecco.
    Ciao a tutti!

  114. Interessante Laura, auguro ogni bene a te e al tuo bimbo in arrivo. Mi auguro anzi che per pui tu prevede un’alimentazione Vegan e un allattamento materno in modo da renderlo quanto più possibile sano e forte.
    Un abbraccio sincero.
    🙂

  115. Cara Laura…
    Pensa io e Sauro ci siamo sposati quasi un anno fa…
    Il matrimonio e’ ancora un argomento che ci interessa… Bravissima e tanti augori per il tuo lieto evento..
    Tienici informati…
    Un grande abbraccio…
    🙂

  116. ciao Laura, io da mamma ti posso rispondere che la mia bimba (quasi un anno) vive benissimo con il latte di mamma, la frutta, i cereali, i legumi e le verdure.
    Se può esserti di aiuto ti consiglio di leggerti “Figli vegetariani” di Luciano Proietti, pediatra specializzato in nutrizione dell’età pediatrica. L’unico problema, forse, potrebbe essere una carenza di vit. b12, ma se tu non sei vegan al 100& (come me del resto) credo il problema non si ponga… qualcuno più informato di me xò mi corregga!!!

  117. E’ vero Roberta..anche io ho letto così, qualcosa scritto da Proietti e non mi ricordo chi altro, forse la Dott.ssa Baroni…comunque è così, se non sei vegana dovresti avere comunque delle “entrate” di B12, ma puoi sempre chiedere al tuo medico se è il caso di prender qualche integratore perchè in gravidanza e allattamento ne hai molto più bisogno!auguri per il tuo bimbo Laura!

  118. bel blog, ricette interessanti, complimenti
    ciao

  119. Ciao Luciano e grazie dei complimenti!
    Ma vai via così? Non ci racconti niente di te?
    🙂

  120. Buongiorno Sauro 🙂 Buon giorno anche a te Luciano, e grazie dei complimenti 🙂 Hai un nome che mi evoca tanti bei ricordi 🙂

  121. Ciao Luciano e benvenuto! E’ da poco che ho scoperto questo blog e adesso ne sono dipendente! 😉 Vedrai ti troverai davvero bene qui…ormai questa la considero un pò come una seconda casa e tutti i blogger che la popolano una seconda famiglia! Sono già affezionatissima a tutti!

  122. Vedrai non potrai più farne a meno e ti verrà una gran voglia di cucinare cose buone, e sopratutto rifletterai su tante cose…… solo il cuore potra farti capire quali sono quelle giuste 🙂

  123. ciao a tutti, scusatemi se non mi intrattengo, ma sono sul lavoro e solo ogni tanto mi prendo qualche pausa. Comunque sono anch’io appassionato di cucina, anche se di tipo “tradizionale”.. pero’ l’argomento mi interessa..
    ciao e grazie per l’accoglienza

  124. Ciao, ho scoperto oggi questo bellissimo blog e sono molto felice perché è veramente pieno zeppo di idee sfiziose. Sono vegetariana da 23 anni e sono quasi vegan, nel senso che l’unica mia difficoltà è nei confronti della mozzarella sulla pizza, scusatemi, ma mi sento di dirvelo sperando di non offendere nessuno.
    Ho l’hobby e la passione di creare gioielli particolari, è la mia arte, ma anche cucinare è un’arte, quindi curioserò in giro e mi diletterò nell’arte culinaria ispirata dalle ghiotte ricette qui presenti. 😛
    A presto, augurando a tutti una serena serata.

  125. Ciao Leroi,
    il tuo sito è decisamente particolare e originale. Ci augurimao che Veganblog.it possa esserti di aiuto nel lasciare in pace la povera mozzarella… 🙂
    Io sono da sempre un pizzadipendente e devo dire che da vegan non mi manca proprio niente (tra l’altro la vera pizza è la marinara (farina, acqua e lievito per l’impasto… Pomodoro, aglio, olio e in qualche variante prezzemolo per la guarnitura).

  126. Ciao a tutti! Ho scoperto da poco questo bellissimo blog e già non riesco a fare a meno di guardare continuamente se ci sono nuove ricette 🙂
    Non so se è il posto giusto per postare questa domanda, ma ho provato ad iscrivermi al blog e la password non mi è mai arrivata; non riesco nemmeno a reiscrivermi perché il sistema ora mi dice che il mio nome utente e la mia email sono già adoperati, come se la registrazione fosse andata a buon fine…
    Buon pomeriggio!

  127. Ciao Sabri,
    se hai avuto qualsiasi genere di problema, scrivici in redazione tramite il modulo a questa pagina: http://www.promiseland.it/contact.php
    indicandoci ESATTAMENTE il problema e ovviamente indicando il nick usato per la registrazione.
    🙂

  128. Tock…tock…è permesso??
    Ciao a tutti!!! ma che bello!!! siete così positivi, date messaggi di coerenza e rispetto verso questa bene amata Vita.
    Io mi stò avvicinando in punta di piedi al vegan, timorosa…c’è la faro? Non ho trovato un solo motivo etico e coerente per non aggregarsi a questo “abbraccio di gruppo al mondo”.
    Aver trovato questo blog mi dà più sicurezza, e non mi fà sentire sola, oltre che ad insegnarmi un sacco di cose!
    I miei amici, conoscenti e parenti sono tutti onnivori e quindi…è un pò difficile, ma
    sono contentissima di avervi trovato…
    ps: anche io chiedo un’informazione tecnica, come devo fare se desidero registrarmi mettendo la mia fotina e magari inserire i miei primi piatti vegan?
    Buona Vita col cuore
    Sevin star

  129. Ciao Sevin star,
    ti abbiamo appena risposto per email dandoti tutte le indicazioni richieste…
    Ti aspettiamo…
    🙂

  130. ciao a tutti! complimenti per il sito! vorrei provare ad avvicinarmi a un tipo di cucina fino ad ora per me sconosciuto. ho provato ad arricchire la mai dieta con legumi, zuppe, cereali con le vostre splendide ricette!ora vorrei provare ad assaggiare la soia (mai mangiata) e iniziare in modo soft tipo con burger valsoia o germogli in scatola. possono andare bene o sno schifezze? (associo inconsciamente sempre la soia al problema ogm). se no avete qualche consiglio da darmi?
    grazie mille!

  131. ah, inoltre, (scusate i due post di seguito) ma devo mangiare legumi tutti i giorni? una o due volte al giorno? grazie mille paola

  132. Cioa Paola10, la tua decisione è sicuramente una decisione saggia ci sono diversi siti che possono aiutarti a capire quale sia il modo giusto per alimentarti uno su tutti questo
    http://www.scienzavegetariana.it/
    ti sconsiglierei comunque di partire assaggiando i burger Valsoia (oddio mi querelano) 🙂
    quelli che si trovano al super non sono freschi, puoi provare altri tipi di burger confezionati che si trovano freschi nei negozzi bio 🙂
    Ci sono tante alternative senza per forza mangiare soia, anche se te lo dice una che consuma abitualmente tofu e derivati………Ti posso anche dire col cuore in mano che veganblog è stata una grande fonte di ispirazione quindi sfoglia le nostre ormai innumerevoli ricette e non è detto che tra un po’ sarai pronta a proporci le tue meraviglie…….per qualsiasi cosa tu voglia chiedere noi siam qua! Un salutone affettuoso

  133. grazie mille! diciamo che ho fatto due giorni di prova, per ora vegetariana, e mi sento bene e vedo la pelle migliorata e non mi sento appesantita come mi succedeva spesso prima!
    ho guardato il sito che mi hai consigliato e ho visto che propongono tufu, seitan, oltre che legumi ma non so bene come distribuirli e quante volte durante la settimana e la giornata…
    grazie dei consigli
    paola

  134. Dai un occhiata anche qui http://www.vegpyramid.info/ puoi trovare dei consigli per menù completi, credimi cara Paola non è difficile come potrebbe inizialmente sembrare 🙂

  135. Ciao a tutti!sto provando qualcuna delle vostre fantastiche ricette!splendide!vorrei provare il latte e lo yogurt di soia, posso prendere uno qualsiasi al supermercato o devo avere qualche accorgimento particolare nell scelta?grazie mille martina

  136. Ho scoperto questo blog oggi per caso
    Devo ammettere che la carne non è mai stata un’attrazione per me ma il pollo si. Ora anche quello mi fa star male 😐
    Leggendo questo blog mi è venuto appetito. Già vi ho salvato nei prefertiti 🙂

  137. posso chiedervi una info? La spesa di solito dove la fate? ho notato che i negozi che vendono prodotti bio sono troppo costosi per le mie tasche 🙁
    Vi ho lasciato la mia mail qualora vi piacerebbe “illuminarmi”.
    Vorrei avvicinarmi a questo stile di vita e vorrei dei consigli.
    Grazie 🙂

  138. Ciao a tutti!è da qualche mese che vi leggo (complimenti per il sito)
    ieri mi son recata in un negozio e ho preso del grano saraceno e dei fagioli neri biologici. tornata a casa ho però letto la provenienza:Cina. mi posso fidare, saranno veramente bio? grazie mille

  139. @ Roberta – Moltissimi prodotti bio, di consumo giornaliero tipo pasta, riso, caffè, pane gli trovi anche negli ipermercati Carrefour, per i derivati della soia e il seitan, potresti autoprodurli, ma credimi vengono consumati occasionalmente…..ho trovato da poco una latte di soia bio, alla LIDL, al prezzo di €1,29 e poi quello che ti può aiutare e spulciare tra i supermercati della tua zona e la marea di negozi online!

  140. @ Roberta : anche in Esselunga, Conad, Coop trovi prodotti Bio, ma al di là del bio, trovi prodotti vegetali… fondamentalmente è questo che devi cercare prodotti di origine ESCLUSIVAMENTE VEGETALE ….
    e i prodotti di origine esclusivamtne vegetale che devi cercare sono quelli che devi sostituire.. ad esempio potrai sostituire il burro con la margarina vegetale al 100% ( cadi sul sicuro con la Vallè), oppure puoi sostituirlo con il burro di soia che invece trovi nei negozi bio almeno per ora…Il seitan olo trovi anche in REsselunga, così il tofu. Invece normalmente trovi il malto, il succo di acero anceh in Esselunga.. La pasta sfoglia vegetale è Buitoni… Insomma devi fare una Caccia Al Tesoro.. ed anche nei normali supermercarti trovi moti prodotti oggi giorno… Il Cous Cous, l’orzo, il farro, sono normali cereali non importa siano Bio… li trovi nei supermercati…e così via.. Speriamo di averti auitato…
    Un abbraccio e buona spesa vegetale!!!
    🙂

  141. stupendo! anch’io sono vegana da quasi due anni, e solo ieri sono incappata in questo sito! se mi viene in mente qualche ricetta ve la posto , anche se non saprei cosa, dato che sul blog c’è già praticamente tutto!

  142. Benvenuta lanie !
    🙂

  143. a proposito, scusate…mi è sembrato di capire che avete postato una ricetta per la besciamella a base di lievito…dove la trovo?
    il mio fidanzato (vegano e “colpevole” del mio veganesimo:)) fa un ottimo formaggio cremoso vegano a base di fiocchi di lievito.
    se vi interessa, appena posso vi posto la ricetta:)
    è ottimo, tra l’altro lo usiamo per fare i supplì….yum yum

  144. grazie mille:)

  145. Buongiorno a tutti!
    Entro in punta di piedi e vi faccio una domanda….da “ignorante”. Voi parlate spesso di cucina etica e non violenta, ma mi chiedo: il buddismo insegna che la vita è in tutte le cose su questa terra, quindi dove sta scritto che “ammazzare” una pianta per mangiarla sia etico e non violento? Grazie a tutti quelli che mi vorranno rispondere!!!
    A presto!
    Giulia.

  146. Ciao Violagiu,
    non so cosa esattamente proponga la religione buddista. Non sono appassionato di religioni e ne ho in generale una brutta opinione…
    Preferisco ragionare con la mia testa e discernere io cosa è giusto che io faccia e cosa no.
    E senza neanche sforzarmi tanto, mi smebra evidente e inconfutabile che torturare e uccidere un essere vivente per mangiarne il cadavere ignorando ciecamente la sua sofferenza, umiliazione, dolore, angoscia e quant’altro sia un’atto ingiustificabile e per questo motivo ho semplicemente scelto di non farlo. Come per altro non faccio tante altre cose che reputo immorali come rapinare banche, scippare vecchiette, uccidere bambini, sputare in faccia alla gente, ecc.
    Non è poi una cosa tanto difficile da comprendere e in tutto questo l’opinione di qualsiasi movimento reloigioso c’entra ben poco.
    E se qualsiasi religione non condanna in maniera forte e decisa certe pratiche di violenza, allora per me non c’è dubbio che tale religione sbaglia di grosso e avrebbe bisogno di riflettere maggiormente sul significato di pietà e amore.

    🙂

  147. forse non mi sono presentata come si deve qualche commento sopra.
    ho 28 e sono vegana da due, sono passata da uno stato onnivoro o quasi onnivoro (soffro di tante intolleranze alimentari) direttamente ad un’alimentazione vegana, grazie al mio compagno vegetariano da una vita e alla sua incredibile sensibilità. Siamo diventati e siamo vegani insieme. È stato lui ad aprirmi gli occhi, penso che io da sola non ce l’avrei mai fatta, spaventata come molti da ” e che cosa mangio?”. Pensavo che mi sarei limitata troppo e non me la sentivo, soprattutto dato che venivo già da un regime alimentare ristretto per via delle intolleranze.
    Ebbene, è stata la scelta migliore della mia vita!
    Tra l’altro ne ho tratto enormi benefici a livello di salute, dato che ho notato un netto miglioramento sia a livello di intolleranze alimentari che di allergie (che i dottori non si sanno spiegare, però c’è indiscutibilmente).
    Devo ammettere però di essere molto fortunata, non solo perché ho accanto una persona che mi ha aperto gli occhi, ma anche un cuoco provetto!

  148. Grazie Sauro per la risposta che ha voluto fornirmi!!!Sono assolutamente d’accordo con la sua teoria e ne condivido in pieno i principi. Il mio forse era un discorso prettamente “etico” infatti e rispetto profondamente le scelte di tutti. Avrei comunque potuto scriverle senza citare la religione buddista (che in realtà è una filosofia così come il veganesimo in realtà), che io penso che mangiare una pianta sia l’equivalente di mangiare un coniglio, al livello di sofferenza inflitta ad un altro essere vivente. Tutto qui.

  149. Ciao Violagiu,
    evidnetemente vediamo diversamente questo aspetto, ma non c’è nienye di male in ciò…
    E’ molto più importante il fatto che entramber el nostre conclusioni siano scaturite dalla volontà di eliminare dalla nostra vita sfruttamento e sofferenza…
    🙂

  150. ciao a tutti..non so se scrivo nel posto giusto…semmai..chiedo a Sauro 🙂 di spostare il post nell’area più giusta…
    questo week per l’ennesima volta mi sono trovata in difficoltà…nel senso che..quando ti invitano a pranzo o a cena..magari, si riesce ad evitare la carne, ma non si può fare altrettanto cn uova e latte..cosa fate??
    se le tagliatelle sono fatte con le uova? cercando anche di evitare il grosso.. magari, anzichè al ragu…chiederle con l’olio..in bianco..che mi piacciono anche di più :-)…ma se le tagliatelle sono con le uova? o il pane con il latte? o il secondo è solo di carne o pesce?
    certo si salta e si va cn il solo primo? ma se nn è vegan neanche questo al 100% ?
    ci sono persone che non sempre capiscono al 100%….mi date qualchè consiglio? quando proprio non se ne esce?
    grazie a tutti in anticipo..e scusate se è fuori-argomento..ma nn conosco nessuno di persona che è vegan..e quindi faccio fatica a confrontarmi…e credo che questo sia il sito e il posto giusto dove chiedere qualche consiglio..

  151. Ciao Chiaretta,
    personalmente non ho mai riscontrato questi problemi…
    Ci sono formati di pasta che semplicemente non esistono all’uovo (spaghetti, fuzilli, penne, ecc) ed altri che è meglio verificare (tagliatelle, lasagne, tagliolini, ecc) se sei al ristorante besta chiederlo e se sei a casa di amici, sinceramente non posso credere che esista una cucina dove non c’è in dispensa un pò di spaghetti o altro formato come penne o fuisilli…
    Hai problemi o dubbi con il pane?… se sei al ristorante puoi chiedere in proposito, se sei a casa di amici, avranno sicuramente dei crackers… Inoltre io non mi farei tanti scrupoli nell’identificare categorie (primi o secondi) per me son tutte menate… 🙂 Un buon piatto unico o due piatti unici non necessariamente identificabili nell’una o nell’altra vanno benissimo… Ad esempio un pò di pane e olio è una cosa buonissima, una normalissima scatola di ceci lessati aggiunta di un pò d’olio, un tritatino di prezzemolino e qualche goccia di limone è un’esperienza unica e piacevolissima.,..

  152. infatti… il mio problema non è a casa di amici..quelli capiscono…e poi io adoro pane e olio..e anche una scatolozza di legumi :-))
    le situazioni in cui mi trovo in difficoltà sono quelle occasioni tipo….pranzo dalla suocera…o altre occasioni un pò “serie” dove difficilmente si può dire di no al primo e al secondo…e credimi se ti dico che mi risulta difficilissimo chiedere alla suocera che fa tutto in casa alla stessa maniera da anni..di fare la p fresca senza uova..o una altra variante del genere…a casa di amici o al ristorante vado via “liscia” senza problemi..ho imparato a gestire queste situaz..ma alcune volte..proprio mi è difficile…

  153. Ok Chiaretta, ora è più chiaro il problema…
    Però penso che la situazione rimanga comunque “semplice”… Si tratta in fondo di pretendere un minimo di rispetto per sè (ovviamente va fatto in modo ripsettoso e ragionevoile, ma va fatto)…
    Non vedo perchè ad esempio tua suocera o chiunque altro, se messa a conoscenza della tua scelta debba avere il minimo problema a tenerne conto… A meno che i rapporti tra voi non siano aostili, allora il problema è da cercare da un’altra parte. E comunque a volte ci si meraviglia di come semplicemente dicendo le cose come stanno, si ottiene grande disponibilità e a me molte volte va a finire che piatti che mangio solo io anche semplicissimi attirino l’attenzione decisamente interessata dei miei vicini di tavolo e sovente mi tocca far assaggiare … 🙂

  154. i rapporti sono più che ottimi…ma spesso o non ci pensa..o ha delle idee talmente “alla vecchia” maniera…che l’elasticità mentale sembra essere qualcosa di veramente lontano..cmq…grazie x l’ascolto :-)) spero di ricevere qualche parola di incoraggiamento anche da persone che magari come me sono vegan da meno tempo rispetto a te 🙂 e quindi stanno iniziando da poco il confronto con gli altri 🙂 sai, sono una persona che si fa mille problemi..per qualsiasi cosa..e quindi qst ogni tanto mi blocca nel chiedere dei trattamenti diversi :-))

  155. Purtroppo i problemi sorgono anche per chi, come me, è onnivoro….ad esempio io, per una repulsione vera e propria ( sarà un’intolleranza ) , non mangio formaggio…lo faccio sempre presente ma la gente ( non tutti, ovviamente ) pensa che sia una semplice “fissa”….però la gente ragionevole c’è: tu Chiaretta, fai presente che seiu vegana e vedrai che glia ltri ti capiranno ed aiuteranno…mal che vada, al ristorante, un piatto di soaghetti al pomodoro si trovano sempre!!!!!!!!

  156. Cara Chiaretta hai proprio ragione. Io ho lo stesso problema con mia madre che proprio nn vuol sentire quando si tratta delle mie scelte alimentari…il che mi ha costretto a diminuire di molto il numero delle volte che mangio ancora con lei…la settimana scorsa mi sono autoprodotta il seitan (buonissimo quello fatto in casa! niente a che vedere con quello comperato!) e io e il mio fidanzato l’abbiamo cucinato al curry e secondo mia madre era una porcata infinita…ma nn perchè l’ha visto o assaggiato…solo così. Per partito preso.

  157. che bella sorpresa..trovare altre “voci” … grazieeeee dell’attenzione 🙂 mi sentivo un pò abbandonata in questa sezione del blog :-))) non pensavo che qualcuno ci potesse buttare un occhio “quaggiù” 🙂
    …infatti al ristorante e tra gli amici si rimedia sempre un buon piatto :-))
    e invece quando le cose sono un po più ufficiali..se uno si mette a rifiutare una “portata” viene guardato come un “alieno”..o se uno ha un’intolleranza o qlc di simile x latticini o formaggio che sia…la risposta è “e che sarà mai per un po di mozzarella sulla pizza”..o “dai che la panna nei tortellini è pochissima”..
    boh..tu FEDE come ti comporti se ti ritrovi davanti un piatto tipo di pasta fresca?? o cmq qlc in cui l’ingrediente “antipatico” non possa essere semplicemente evitato perchè è “tutt’uno” ??
    FRANCESCA..figurati che un mio amico ha un’intolleranza per il latte..e l’unica che ci pensa quando ci si ritrova x cene o affini sono io..pochi ci prestano attenzione quando preparano il “menù”..indipendentemente da me…cerco sempre di portare qlc pensando anche lui… :-))

  158. Bè, guarda, posso dirti che il medico di famiglia di mio padre – quindi mio medico fino a due, tre anni fa, quando ha saputo della mia scelta vegetariana (non vegan, bada) mi ha prospettato un futuro da cardiopatica e la morte prima dei sessant’anni.
    Il mio attuale medico non ha detto niente, anzi, ha detto, bè, va bene. Anche il figlio del medico di mio padre (il mio dentista, eh, che volete farci, sono dinastie) ha detto che non c’è nulla di male (poi dico, come se scegliere di non mangiare animali sia una cosa discutibile…)
    Mio padre tiene conto di quello che dice il suo dottore, quindi non è molto contento.
    Mia suocera nemmeno è contenta, ma il suo – di medico – ha detto che va bene la dieta vegetariana. Le analisi di Ale sono ottime.

  159. Sai Chiara, a me salva abbastanza il fatto di avere una vera e propria fobia per le uova per cui tutti quelli che mi conoscono sanno che non devono farmele vedere nemmeno da lontano (ho detto a tutti che se mangio uova mi viene lo shock anafilattico e quindi tutti evitano…compresa la mamma del mio fidanzato che è sempre ipergentile!). Inoltre sono intollerante al lattosio…mi vien da ridere perchè oggi sono andata a pranzo da mia madre che mi ha fatto la pasta con i piselli e poi una volta finita quella mi ha chiesto se volevo una mozzarella…fai tu.

  160. in qst gg ho fatto le analisi per le intolleranze..così per togliermi il pensiero e per curiosità anche perchè ho notato, tra le altre cose, che da quando ho escluso totalmente i latticini non ho più delle fitte allo stomaco e fastidi durante la digestione..
    chi lo sa…magari qualche intolleranza potrebbe salvare anche me :-))
    anche la “suocera” con me è ipergentile…ma alcune cose proprio le risultano difficile da capire, come se fossero strane…mah..
    volevo un po di incoraggiamento :-)) da tutti voi..perchè questo blog..veramente ci fa sentire “in famiglia” :-))
    VALE..i miei esami sono perfetti..e per motivi di studi, ho fatto 2 anni di nutrizione, e anzi….i miei spesso mi chiedono delucidazioni e spiegazioni sugli abbinamenti migliori, e sulle caratteristiche e proprietà nutrizionali dei vari cibi….in realtà i miei sono le persone che meno mi danno problemi…anzi..non me ne danno proprio… :-)) sono super da qst punto di vista..accettano se ogni tanto mangio una “variante” della portata principale..oppure, assaggiano quello che propongo le volte che ho tempo :-))
    sono proprio alcune circostanze che mi mettono in difficoltà e vi chiedevo se vi capita e in caso come vi sentite o come bisogna sentirsi se una volta ogni tantissimo capita di non poter fare a meno di 3 forchettate di pasta fresca…ovviamente x quanto riguarda gli “sgrarri”..non parlo di carne…al massimo di latte o uova….

  161. ciao ho scoperto da poco qst blog.prima di tutto complimenti e poi spero d leggere al piu presto tante ricette e aggiornarmi un po
    ciaociao

  162. Salve e grazie per i tanti consigli del vostro sito. Ho un dilemma ho appena comprato una fioccatrice ma mi hanno mandato le istruzioni in tedesco. Aspettando una cortese risposta dai venditori, mi potreste indicare se i cereali vanno preventivamente messi a mollo o posso utilizzarli direttamente. C’è qualche differenza con le fioccatrici con mole di pietra piuttosto che con rulli di metallo? Se mi fate avere notizie sono ancora in temmpo a rimandarla indietro.
    Ciao a tutti

  163. Ciao Roberta,
    da quanto ne so, la fioccatrice va usata a secco.silvia74@libero.itoltre penso (ma non ne sono sicuro) che la fioccatrice debba avere i rulli in metallo mentre è per il mulino che sia preferibile in pietra…
    Ovviamente se qualcuno ha informazioni più attendibili non mi offendo…
    🙂

  164. GRANDEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE NIENTE PIU’ PELLI DI FOCA IN EUROPAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
    GRANDE LAV!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! 🙂

  165. Uuuuuuuuuh!
    Stappiamo una bottigliaaaaaaaaa!

  166. Giornata storica ragazziiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

  167. Oggi ho visto al mercato delle galline. Ogni cassetta, piccola, ne conteneva circa 5, si contavano a malapena. Erano lì, sotto il sole, ad aspettare che qualcuno le comprasse. E se qualcuno le avesse comprate, certo non avrebbero fatto una fine migliore. Ho chiesto a quella specie di uomo che le vendeva come mai le teneva chiuse così e così strette e poi al caldo, mi ha guardato come se fossi pazza, e mi ha detto che era normale tenerle così. Mi sono ricordata degli ebrei nei treni della morte…la stessa cosa……

  168. Ciao! Sono una ragazza 19enne..ho scoperto questo sito un po’ di tempo fa..e ne sono rimasta affscinata! Da quando sono piccola ho il desiderio di diventare vegetariana..per il mio infinito amore verso gli animali e l’ingiusto e tremendo trattamento che gli viene imposto..a volte mi fa schifo essere un essere umano……
    La mia scelta alimentare finora è stata impedita dai miei genitori, in particolare mio padre, che non capiscono questa decisione, definendola “eccessiva”..ma ora è venuto il momento di fare come voglio io..ormai sono cresciuta abbastanza per prendermi le mie responsabilità..e vorrei cominciare il mio percorso per diventare vegetariana! se avete consigli da darmi..sono ben accetti!! 🙂
    Sono rimasta entusiasta di questo sito..siete delle persone fantastiche..ho sperimentato alcune ricette che avete proposto..per ora soltanto dolci..che definirei semplicemente divini!! vorrei anche sperimentare altre ricette..ma il tempo me lo impedisce..e purtroppo sono costretta a mangiare ciò che cucina mio padre..e quindi a volte anche la carne..anche se ne abbiamo sempre mangiata molto poca.. Dopo l’esame di maturità(che avrò tra un mese…) ho deciso che comincierò a cucinarmi io i manicaretti..seguendo le vostre ricette..però non so ancoira bene dove poter comprare gli ingredienti….

  169. Ciao Ale e benvenuta,
    se hai problemi nel trovare ingredienti specifici, scrivilo nei commenti della ricetta dove viene usato qulell’ingrediente in modo che l’autore della ricetta possa darti le necessarie indicazioni…
    Complimenti per la tua scelta che ti darà senz’altro tanta serenità e un’alimentazione complessivamente più completa.
    🙂

  170. Credo che le grandi rivoluzioni vengano proprio da persone comuni che decidono di fare la differenza nel loro stesso ambiente.
    Grazie davvero per il vostro lavoro a me utilissimo, ho due figli allergici a un sacco di cose e questo mi ha spinto verso l’autoproduzione e il mangiare sano.
    Autoproduco Pane, latte di soja, yogurt di soja, gelati dolci, dadi, gommasio e tante altre cose.. anche se voi mi date spunti utilissimi che sperimento quotidianamente, adesso mi sto cimentando nell’autoproduzione di germogli.
    Grazie ancora

  171. e’ ormai tre o quattro mesi che ho trovato il vostro sito, così per caso e ora penso sia arrivato il momento di presentarmi e di raccontarvi come vi ho trovato. Un giorno mio figlio ormai 23enne, un po’ artista e un po’ sognatore, che non abita con noi ma in Emilia, in occasione di una sua vulcanica visita mi chiede il mio pensiero sul fatto che voleva diventare vegan.”” VEGAN … dico io capperi, ma non ti ricordi che da piccolo lo sei stato fino a quando avevi 5 anni e ci siamo trasferiti in Emilia , dove all’asilo ti tiravano su con le lasagne al ragù…?!” Si ricordava. Infatti i primi cinque suoi anni eravamo a Milano, io sono di Milano, e lì io ero vegan naturalmente , facevo yoga sulla moquette e buttavo nella pattumiera le pellicce che mia madre si ostinava a regalarmi come segno distintivo di una signora sposata…anche il nido seguiva questa linea allora, quello interno all’ospedale Buzzi.. stavamo benissimo io e lui… poi suo padre ha pensato bene di tornare in Emilia , sua terra d’origine. Essendo insegnanti entrambi la cosa anno più anno meno è stata fatta , diceva che non si sentiva realizzato nella grande città. Lì abbiamo sperimentato io e mio figlio la gioia di fare un orto e tante altre cose ,nel frattempo suo padre , tornando alle origini, è tornato onnivoro e altre cose, un percorso cancellato buttato via fatto di idee ed ideologie che credevo comuni, ma forse la paura del guidizio degli amici ecc..Nel frattempo il pargolo ha conosciuto la carne , il prosciutto e le convinzioni che solamente mangiando animali si potesse vivere. Naturalmente sono nate anche le varie allergie : ai pollini tutti, anche quelli tropicali come se il contatto con il mondo vegetale fosse per lui velenoso . Dopo il trasferimento la nostra vita è stata allietata con l’adozione di un piccolo brasilianino Giacomo, ora ventenne. Sono , allora partita per il Brasile, dove la mia permanenza di oltre quattro mesi mi ha cambiato, arricchito. Ho conosciuto le favelas ,le condizioni dei bambini , parlo di 15 anni fa,ora è molto cambiato il Brasile , e la sapienza degli Indios ma anche delle donne delle favelas che non avendo le possibilità materiali hanno sviluppato medicine alternative e alimentazioni diverse. Giacomo era ai limiti della sopravvivenza , ma siamo tornati entrambi e siamo cresciuti enormemente, lui e suo fratello nel vivere comune, nel considerarsi uguali a dispetto della gente ,nel sapere che la nostra casa era fatta dei due mondi e nel continuare a passare l’inverno in Italia e l’estate in Brasile non a Rio , a Capo Cabana, ma nei quartieri poveri ,tra gli Indios , tra gli alagados ed io ad essere madre diversa , quella madre additata , quella a cui gli altri dicono”Che brava , come mai, non poteva averne più di suoi?” Sono cresciuta e all’aeroporto al ritorno ho capito che questa crescita avrei dovuta farla da sola, il marito si era definitivamente perso mentre io ero via, in altre vite, altre esperienze.. Allora mi sono sentita sola, i miei principi , la mia alimentazione ,il mio yoga e tante altre cose sepolte da cumuli di difficoltà e problemi – meno male- mi dicevo-ho la danza , i miei figli , la mia vita-E’ passato il tempo , ora ho un’altra persona accanto con cui ho condiviso dieci anni di vita insieme ai nostri sei figli-4 suoi e 2 miei, anni durissimi ni cui l’illusione di aver messo al mondo figli negli anni duemila cioè in anni moderni, ti porta a stupirti delle difficoltà giornaliere , difficoltà a comprendere come mai loro, i moderni, condannino le scelte, non ammettano le separazioni e divorz….Cosa centra tutto ciò? centra, quella domanda su cosa ne pensassi , mi ha fatto riflettere..non era lui che non si ricordava ma io che avevo sepolto ciò che ero , ciò in cui credevo sotto problemi e portate di costoliccio(ora vivo in Toscana e la mia metà è rigorosamente onnivora) !!!Mi sono sentita persa , dov’ero , dove mi ero smarrita… Partito luii , con la benedizione al suo essere vegan, ho cercato al pc qualche cosa , ho cliccato questa parola e.. si è aperto il vostro sito…Da allora ho navigato felice tra ricette, siti vari come Fitocose, dove ho ordinato, e cercato la piramide alimentare… insomma ho lavorato molto man mano che vi consultavo e leggevo i vari interventi , le idee, è come se avessi fatto un cammino a ritroso e mi fossi ritrovata. Ora sto meglio, ho ripreso a poco a poco la mia alimentazione vegan, ho fatto la caccia grossa nei supermercati di prodotti bio e mi manca ancora molto , che non trovo, ma spero troverò presto ad Arezzo. Che dire , vi ringrazio molto delle notizie, delle ricette dei link correlati dove mi tuffo come un pesciolino e soprattutto vi ringrazio per avermi aiutato a…ritrovarmi dopo anni, per me è come esser un po’ ringiovanita. Per chiarezza, mi chiamo Biancamaria, ho 57 anni, da un giorno sono in pensione, ho scelto questo passo perchè amo i bambini nonstante la scuola italiana,e per dedicare il mio tempo a cose che mi diano un senso diverso della vita che non la corsa al denaro o simili sciocchezze. Che farò? non lo so penso un sacco di cose,ma di certo continuerò a visitarvi ogni giorno poi non so conto di fare un po’ qui in italia ,un po’ in Brasile a far volonatriato, come del resto già sto facendo da quando Giacomo è con noi…insomma un po’ ciò che la mente vuole, certo mi piacerebbe continuare a visitarvi e magari lasciare commenti, come ho fatto timidamente da un po’ di giorni…insomma mi si è aperto un orizzonte davanti ..il mio ..grazie

  172. Baincamaria le tue parole sono molto toccanti e mi hanno fatto pensare quanto a volte ci si sente vuoti ed inutili ma poi basta un nulla e tutto piano piano ci è chiaro davanti ai nostri occhi………….anch’io come tè circa un anno e mezzo fa cliccando la parola vegan ho trovato questo blog ho imparato ad amarlo giorno per giorno ho capito tante case ho capito cosa volevo mangiare e cosa volevo essere se tu leggi il mio profilo c’è scritto che sono onnivora…………beh! non lo sono più ma il mio profilo è sempre uguale e non credo che lo cambierò non mi piace più definirmi onnivora, vegetariana o vegana io sono come sono…..non sò se capisci cosa indento….dentro di me mi sento tanto diversa di come ero un anno fa e va bene così 🙂 Spero con tutto il cuore che tu un giorno decida di far parte di questa grande enorme famiglia che è veganblog io non finirò mai di ringraziare i loro creatori : Sauro e Biocontessa 🙂 Un abbraccio sincero Biancamaria e un buon tutto!

  173. ciao, ho ‘scoperto’ e sto leggendo il vostro blog nei post precedenti.
    con le mie 15 allergie e intolleranza alimentari, ora che so della vs esistenza, farò tesoro di tutto quello che, generosamente, ci date.
    siccome oggi non sono tante le cose che ‘fanno bene al cuore’, GRAZIE di ESSERCI.
    un abbraccio dalla Toscana.
    Feli

  174. Chicca ha già espresso perfettamente ciò che sento anch’io.
    Biancamaria, la tua storia è straordinaria soprattutto il modo in cui l’hai raccontata.
    Anch’io circa un anno fa ho sentito che dovevo cambiare e così facendo una ricerca sul web sono capitata qui e da allora mi sento diversa, a parte il cambiamento alimentare (all’inizio volevo solo abolire carne e pesce ma piano piano e senza accorgermene ho eliminato latticini e uova e ho aperto la mia mente a nuovi sapori e cibi).
    Mi sento molto in pace con me stessa e sicura di dare alle mie figlie un’alimentazione più sana (quando sento mia figlia raccontare cosa mangiano le sue amiche, merendine, patatine, carne ogni giorno ecc.. senza fare commenti sul modo di vivere degli altri genitori perchè ognuno è libero di fare ciò che desidera, penso che sto facendo un percorso sicuro per me stessa e per loro (anche se è difficilissimo far accettare alle bambine questo cambiamento, questa è la cosa che mi dispiace di più).
    Francesca

  175. Tieni duro Francesca per te stessa e per le tue bambine, come detto in più occasioni rimpiango il fatto di non aver avuto la conoscenza che ho ora diciasette anni fa quando è nato Teo………..ma comunque non mi dò per vinta e cerco ogni giorno di far capire a Teo che sono tantissimi i motivi per cui è meglio non mangiare proteine animali e che comunque mangiare rimane una delle cose belle della vita anche se si mangia vegan………… le tue bimbe un giorno di ringrazieranno 🙂 Un salutone affettuoso

  176. Ciao a tutti, dato che penso che il veganismo sia il punto di pertenza di qualsiasi battiglia animalista/antispecista, e che ogni individuo consapevole che il dominio dell’uomo sugli altri animali, sulla madre terra e su altri esseri umani, dovrebbe fare una scelta etica vegan, questo sito può essere molto utile per aiutare chi è dotato di “empatia animale”, a non sentirsi solo/a nella propria scelta di vita.
    Quindi complimenti per l’iniziativa e per il sito molto, molto bello 🙂

  177. Ciao Paolo XL e grazie di essere così vicino agli ideali di Veganblog.it e di tutto il network di Promiseland.it
    Continua a seguirci e magari, se vuoi, valuta la possibilità di partecipare con le tue ricette nonviolente…
    🙂

  178. grazie Chicca 66 e francy,siete due amiche ! Il vostro augurio mi ha fatto sentire tra amiche davanti ad una tazza di te! Francy tieni duro con le figlie, si educano in qualsiasi campo .L’importante , penso, sia far loro capire che noi perseguiamo idee che consideriamo giuste senza aver paura del giudizio degli altri o di andare un po’ out , forse non comprendono tutto, il richiamo mc donald è forte,però se non altro apprendono a portare avanti i propri credo con coraggio senza paure.
    I mei figli, lorenzo, ha fatto la sua scelta, per moda o no ,non lo so , le sue convinzioni sono sincere?!?…. sta di fatto che non mangia animali e Giacomo ,il brasilianino che vive in casa, è abituato, per esperienza dolorosa o n,o ad approfittare di ciò che passa il convento ..non si sa mai..
    P.S. ieri sera è uscito a vedere la notturna ad Arezzo e si è rimpinzato di una mega pizza con salsiccia e wustel con gli amici….. scivolone concesso, ma oggi torna in riga!!!
    ciao buona domenica a tutti

  179. Ciao a tutti, mi chiamo Michela.
    Non sono Vegan, ma lo vorrei.
    Spero di riuscire a fare questo salto, me lo sono riproposto da molto tempo ma mi è più difficile di quello che credevo.
    Comunque vi ringrazio per questo sito, imparo molto e lo consulto quasi ogni giorno.

  180. Ciao Michela e benvenuta,
    mi auguro che qui su Veganblog.it tra tantissime ricette vegane e nonviolente, tu possa trovare la giusta ispirazione per diventare Vegan a tutti gli effetti…
    Noi siamo qui a disposizione.
    🙂

  181. Ciao biancamaria, leggerti mi fa pensare a me..a un compagno che condivide in teoria le mie posizioni, ma che è troppo affascinato da un’idea (secondo me un po’ falsa) di autodeterminazione per essere una spalla sicura. La mia puzzoletta ha sei mesi e tutti i miei pensieri vanno a lei, a come farle capire che la scelta della mamma non è rinunciataria ma felice! Consigli da te, ‘mamma esperta’? Ehm..noi viviamo tra ferrara e il rovigoto..comprendi? io comprendo te quando scrivi ‘paura del giudizio degli amici’..mio marito ha paura di perderli!Anna

  182. ciao neofrieda 79,
    penso che se gli amici non ti capiscono e soprattutto condizionano le scelte , meglio perderli che trovarli …come si dice!!!La libertà delle scelte non ha prezzo e gli amici devono capirlo , anche i mariti….io allora ho perso non solo quelli, ma anche il marito …..però una mia carissima amica allora mi era rimasta e su quei cocci mi sono alzata ma la mia idea rimane.. se no che amici sarebbero..Auguri per la tua puzzoletta , falle capire che mamma ha ragione e che la felicità è una conquista ,comincia da adesso, non è mai presto, il cammino è lungo e…difficile ,ma persevera magari da grande la vedrai chiederti cose inaspettate….
    bacissimi!!!Biancamaria

  183. ragazzi ci sono vegan abruzzesi o marchigiani??

  184. Anche se non so se è la sezione corretta volevo fare immensi complimenti a tutto lo staff e oraganizzatori del Vegan’chio 2009!! Era la prima volta che andavo per il mio primo anno da vegana e sono rimasta estasiata, dalla bontà di ogni cibo assaggiato nonchè della bontà di tutti i volontari conivolti,il calore e lo spirito di gruppo che aleggiava! E’ stato stupendo: rimmarrà sempre nel mio cuore!! Grazie e complimenti a tutti. Siamo speciali!! al prossimo annoooo!

  185. Ciao,
    io sono vegetariana da circa 10 anni ma nn ho mai pensato di fare il passo x diventare vegana. Vedo che qui ci sono un sacco di consigli e ricette interessanti, e nn vedo l’ora di scoprirne di più.
    Un saluto a tutti!
    Katia

  186. Ciao katia e benvenuta tra gli Chef di veganblog.it …
    🙂

  187. Ciao, mi chiamo Paola, non sono vegan ma sono sicuramente sulla buona strada.
    La carne mi è sempre piaciuta poco, con il pesce ho sempre avuto serie difficoltà, (vorrà dire qualcosa?) sentire l’odore di uova fritte mi fa ….. adoro i cereali, le verdure ho imparato ad amarle, i legumi così così, ma c’è una cosa a cui non riesco a rinunciare : i formaggi!
    Avete qualche saggia idea?
    Dimenticavo, complimenti per il Blolg, è veramente interessante!

  188. Ciao a tutti!! Mi chiamo Sara, ho 35 anni e sono Cagliaritana, in Emilia da alcuni anni. Sono vegan da poco più di un anno, dopo diversi anni di vegetarianesimo. Ho scoperto questo blog alcuni mesi fa e mi è subito piaciuto tantissimo, i miei complimenti a tutti!! Al più presto inserirò anche le mie sperimentazioni culinarie anche se la “concorrenza” qua è spietata 🙂

  189. Paola.. per il formaggio, prima di tutto e’ una questione di disabituare il palato. Dopo 2 settimane il palato si disabitua e comincia a non chiedertelo piu’. Quindi credimi, da una che amava le mozzarella, ne puoi fare benissimo a meno. Anche perche’ ogni volta ti venisse voglia, almeno parlo per me, penso sempre “quel latte apparteneva al vitello che e’ stato ucciso, non a me”. Ormai associo latte e formaggi a rubare.. e mi e’ passata del tutto la voglia. ci sono alcuni sostituti per il “grana”, per la mozzarella e anche alcuni formaggi di soia e poi il tofu ma personalmente piu’ che rimpiazzarli, ne ho fatto a meno e basta e non e’ stato un problema. Ce la puoi fare anche tu. benvenuta 🙂

  190. Pensavo che mangiando la pizza al posto che un secondo a base di carne non avrei fatto del male a nessun animale invece mi sbagliavo ! non sapevo che il latte prodotto x la mozzarella veniva rubato al vitello ucciso.

  191. Prima di tutto complimentissimi per questo bellissimo sito!! L’ho trovato per caso, cercando una pasta fredda da fare, e mi ha subito catturato!!

    A dir la verità io sono un’ “onnivora” per eccellenza e non ho mai capito bene né i vegetariani (soprattutto quelli che sì non mangiano carne ma si nutrono tranquillamente di pesce) né i vegani..insomma ho sempre pensato che se la natura ci ha fatto in parte carnivori un motivo ci sarà. Leggendo però i motivi della vostra scelta, soprattutto quelli etici, mi si è un po’ instaurato il dubbio se la mia sia o no la scelta giusta… Io sono stata sempre contro gli allevamenti moderni dove gli animali vengono ampiamente maltrattati e tenuti in condizioni davvero terribili, però proprio per evitare questo cerco sempre di scegliere carne e derivati animali che so essere allevati bene e all’aperto, e se non ne ho il tempo cerco comunque quelli aventi alcuni dei marchi europei che mi diano garanzia di questo.

    Per pura curiosità quindi volevo chiedervi se voi ritenete questa scelta un po’ pressapochista rispetto al problema e se in generale i vegani sono contrari proprio al principio stesso dell’allevamento! Vorrei saperne di più perché sono un po’ indecisa sulla scelta da prendere! ^^

    Comunque vegana o no le vostre ricette mi fanno impazzire! Sembrano tutte buonissime e molto varie, ben lontane dall’idea superficiale che si da dei vegani, che spesso mi sono stati raffigurati come persone rachitiche che si nutrono solo di tofu e insalatine! O_O

    Un saluto a tutti e un grazie in anticipo a chi legge questo post lunghissimo e mi da qualche risposta!! 😀

  192. ciao a tutti…sono vegetariana da anni, ma voglio assolutamente diventare vegana…piu’ che altro visto che comunque non mangio ne’ uova ne’ formaggio il mio problema e’ quello di trovare prodotti sostitutivi….e nei negozi non si trovano…bisogna andare in citta’ e per me che abito e lavoro in un paese e’ impossibile…devo trovare un sito dove vendano prodotti on.line…anche cucinare per me e’ un problema di tempo cosi’ finisco col mangiare le verdure..la pasta…ma sempre le solite cose stufano…ho bisogno di un consiglio su quale sito comprare e se esistono cose che non necessitino di tempo per cucinarli….

  193. Ciao Daniela,
    non capisco bene cosa vuoi sostituire (e il motivo per cui vuoi farlo)
    Le sostanze di origine animale non sono in alcun modo necessarie all’alimentazione (anzi,la maggior parte sono decisamente dannose), se ti riferisci a ingredienti da usare all’interno di una ricetta e che ritieni siano necessari tecnicamente per la buona riuscita, allora dicci di che ricetta si tratta e vedrai che salteranno tantissime alternative…
    🙂

  194. scusate ma perchè non riesco a visualizzare la foto, ma perchè capita sempre a me?
    help help…..

  195. Ciao a tutti,
    ho appreso da poco dell’esistenza del vostro blog che ho letto con molto interesse. Non sono vegana ma trovo che abbiate fatto un lavoro FANTASTICO!!!! Grazie per questo sito che può solo essere da esempio per altri. Veramente ben fatto ed interessante!!
    Saluti
    Samantha

  196. Ciao Samantha e grazie dei complimentissimi!| 🙂

  197. E si i complimenti fan sempre piacere grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee 🙂 Vedrai che non ci lasci più 😛

  198. Bello il blog mi piace, complimenti….

    xchè gli ultimi post in ordine temporale non compaiono dal”alto in basso e non vicevrsa?

    ciao luca

  199. Complimenti di cuore, il blog è bellissimo e le ricette creative e golose!
    Vi seguo sempre da quando vi ho scovati:) ne sono estasiata!

  200. Grazie blue, grazie di cuore…
    🙂

  201. Ciao a tutti! Volevo dirvi che l’intervento di Chicca è andato benissimo, lei sta bene e vi saluta tutti con grande affetto!

  202. Evviva! Grazie Paola!

  203. Domani forse a casa vero? La aspettiamo!!!

  204. Benone!!!!!!!!!!!!
    dovremmo preparare una torta da dedicargli!!!
    🙂

  205. paola dalle un bacione da parte mia!!!!! e un bacione lo mando pure a te cara paola!!!! 😀

  206. ciao, è da ieri sera che cerco di iscrivermi…ho scritto nome e indirizzo mail…in serata non è arrivata la mail di conferma con a password.
    ho pensato che sarebbe arrivata con ritardo stamattina…invece di pomeriggio ancora nulla.
    mi sembra strano perchè ho controllato più volte ma niente…la mail è scritta correttamente…potete controllare?

    grazie aspetto risposta

  207. Ciao Tania,
    ti abbiamo appena scritto per email dandoti i tuoi dati di accesso…
    🙂

  208. Che belli che siete tutti insieme!!!!!!!! non sapete quante volte ho preso spunto dalle vostre buonissime ricette. complimenti, continuate cosi!!!!!!!!!!
    un abbraccio a tutti!!!!

  209. siete meravigliosi tutti, un mondo creativo, colorato e affettivo fantastico. vi leggo quasi ogni giorno deliziandomi gli occhi e la mente delle vostre ricette, fantastiche. sono una neo vegetariana, a giugno ho fatto il primo passo di non acquistare carne e pesce, limitandone il consumo a rare occasioni fuori casa e da metà agosto non mangio carne, un sacrificio per me, che la desidero ogni volta che mi capita di odorare i profumi dei pranzi dei miei vicini… una scelta etica ragionata a lungo prima di compierla. mangio ancora uova e latticini, questo è il mio presente alimentare, del mio futuro non so.
    volevo solo dirvi che mi piacete e che a furia di leggere le vostre ricette, i vostri commenti, i vostri scambi mi sembra di conoscervi un pò.
    ciao

  210. Ahi, ahi, ahi….da oggi non ricevo più gli aggiornamenti del vs. sito ne con Rss Feed, ne con Atom Feed…
    Che succede?
    Che mi succede?
    Buona domenica

  211. caro Sauro, con questa nuova versione del sito non ci capisco più niente. Ho capito (sono molto furba!!!) che nel fascione in alto ci sono le ultime ricette arrivate, e relativi commenti; ho capito – ma forse sbagliando – che scendendo giù nella pagina trovo le ricette via via più vecchie (a parte quelle delle categorie specifiche, che sono come “raccolte” per argomento). Invece, vedo che le ricette che si visualizzano oggi alle 17,30 sono quelle del 21, 22 novembre e scopro che, se in basso clicco sulla pagina “ultimo” trovo dei commenti a delle ricette del 24 novembre, cioè oggi, che non trovo assolutamente nella home page.
    Mi spieghi per favore?
    Baci
    isabella

  212. Ciao Isabella,
    relativamente ai problemi che indichi, probabilmente sono dovuti all’impostazione della cache che hai sul tuo pc. Prova ad aggiornare la pagina evedrai che ti torna tutto a posto. Qui il sito lo vediamo tutti perfettamente.
    Se hai ancora problemi, scrivici direttamente in redazione in modo che ti si possa dare assistenza tecnica direttamente.
    🙂

  213. ma che bello questo nuovo sito tutto curato!
    🙂

  214. Questo sito è MERAVIGLIOSO. Davvero non ho parole, ogni volta che entro qui mi torna la speranza nel genere umano.Vi leggo sempre e mi piacerebbe collaborare con le ricette, ma studio fuori e sono in affitto in una casa con micro-cucina e ben 4 onnivorissime ( e ottusissime )coinquiline…

  215. Ciao Ludovica e grazie a te di apprezzare il lavoor di tutti noi.
    Tieni presente che se un giorno vorrai iniziare anche tu a pubblicare le tue ricette Vegan, le porte qui sono sempre aperte ai nuovi chef!!!
    🙂

  216. Grazie Sauro, magari quando sono a casa per le vacanze provo a postare qualche piatto.
    Sicuramente riuscirò a preparare qualcosa con l’aiuto di mia sorella e di mia madre (che ho veganizzato entrambe :))

  217. Complimenti vivissimi, un blog utilissimo e davvero ben fatto.
    Grazie a nome di tutti quelli che come me si apprestano a fare il passo vegetariano-vegano, le ricette qui presenti mi sosterranno ;-))

  218. Salev Adele e benvenuta su veganblog.it !!!
    🙂

  219. Ciao a tutti, sono Giulia, vegetariana da un anno e mezzo ma soprattutto amante del vivere sano =)

    Mi sono imbattuta quasi per caso in questo blog e appena ho sfogliato le ricette e letto tutto il resto, mi sentivo completamente realizzata nell’aver trovato un modo per poter ampliare il mio “menu” e allo stesso tempo sperimentare le mie doti nell’arte culinaria 😛

    Buona serata a tutti 😉

  220. sono sempre piu’ contenta di essermi iscritta su veganblot.it!! 🙂

  221. Ciao a tutti, è il terzo commento che lascio qui a parte qualcuno nelle ricette che pubblicate, che secondo me sono cosi buonee!!! Non sono vegana ma vegetariana attualmente da poco più di un anno. Apprezzo tantissimo il vostro lavoro e il vostro essere cosi uniti. Però devo dire di essere rimasta molto delusa per non aver ricevuto neanche una risposta.
    Continuate comunque cosi, io continuerò a starmene in un angolino e a provare le vostre ricette.
    ciao a tutti

  222. Ciao Enrica,
    è un piacere accogliere nuovi amici ed amiche qui su Veganblog.it
    🙂

    Ma perchè non decidi di contribuire anche tu con le tue ricette Vegan?
    🙂

  223. Enrica mi spiace che nessuno ti abbia risposto. Magari è solo sbadataggine non prendertela! e anche a me fa piacere avere nuovi amici e amiche! facci sapere i tuoi risultati come vengono!

  224. Enrica, dai altro che angolino: vieni anche tu!!!!!!!!!!!!!!!!!! benvenuta..

  225. uuuu volevo approfittare, visto che sono mancata per un po e mi sono ritrovata il nuovo blog 🙂 E’ MERAVIGLIOSO! Volevo fare i complimenti al grafico 😉 E’ bello perchè attraverso le ricette e il modo di scrivere si riesce a percepire un po del carattere di ognuno di voi. Vi adoro tutti 😀

  226. Salve ho ricevuto la vs. e-mail e ora posso porre la domanda qui.
    Mi sto avvicinando al mondo vegan, sto cucinando anche per mia madre e per mia sorella qualche piatto particolare.
    Ieri ho acquistato una confezione di spezzatino di soya e ho visto che a differenza dei valori nutrizionali della soya, quelli dello spezzatino sono diversi; ovvero, sapevo che la soya era ipercalorica e iperlipidica, invece nella tabella della confezione (spezzatino I Fiorentini Bio) le calorie sono piuttosto poche e i Lipidi appena 0,9%, c’è un errore o veramente questo prodotto ha un processo diverso per cui è ipocalorico. Prche in questo caso mia madre (che deve stare a dieta stretta) potrebbe utilizzarlo più spesso nella sua alimentazione. Gradirei una Vs. risposta.

    Saluti.
    Daniela

  227. Mihaela Botnaru 28 dicembre 2009, 12:58

    Ciao a tutti! Ho scrito un commento 2-3 giorni fa, ma non lo vedo, e non ho ricevuto risposto, quindi ho deciso di mandare un altro.
    Mi chiamo Mihaela, ho 27 anni, e vivo in Romania (spero che questo non sara un impedimento). Da quasi un anno e mezzo, io e la mia famiglia(marito e due bambini) siamo vegetarieni. Amo cucinare e molti piati che faccio sono vegan. Vi seguo da quasi 6 messi, da quando una cara amica di Italia mi ha fato vedere vostro sito stupendo.
    Voglio condividere con voi le mie ricette vegan.
    Con rispeto,
    Mihaela!

  228. Allora… Non so da dove iniziare e così comincio dicendovi Grazie a Sauro e a Renata per questo splendido blog, da anni desideravo cambiare vita, ma non avevo una guida e non sapevo da dove iniziare, finalmente a maggio vi ho incontrati, per caso, e da allora tutto è cambiato. Ora colgo questa occasione per augurarvi un buon 2010 con la speranza di essere sempre di più.. .
    Tanti baci a voi tutti.
    P.S. Spero prima o poi di poter pubblicare qualche ricetta, vedremo.. .

  229. Ciao Silvia e grazie delle belle parole…
    Ricambio gli auguri anche a nome degli oltre 200 chef di Veganblog.it e mi auguro che anche tu voglia prima possibile partecipare con le tue ricette Vegan…
    Quando deciderai di farlo, scrivici in redazione e ti daremo tutte le istruzioni necessarie.
    Buon anno!
    🙂

  230. Ciao a tutti,sono Lela,vegetariana da i7 anni e vegan da 9. Quest’anno a natale ho avuto stranamente un po’di tempo libero e visto che non mi succede spesso,l’ho dedicato alla cucina,scoprendo in voi tutti un valido aiuto e mille sorprese!
    Grazie di cuore!

  231. …scusate….non è che ho una doppia personalità eh!! E’che a volte mi chiamano Mary e a volte Lela così io stessa mi confondo!!!:) Comunque mi chiamo Marilena!!

  232. ciao sono paola (piol) lascio ogni tanto commenti su ricette per me molto interessanti e stò cercando di mangiare vegano anche se molte volte cado in tentazioni di ogni genere, mia sorella lo è e fa bene, come tutti voi, datemi un consiglio per passare totalmente al vegano, mia madre è contraria e mangia un pò di tutto.

  233. Ciao Piol,
    il milgior consiglio che posso darti è continuare a frequentare Veganblog.it
    e magari usa i commenti per chiedere consigli specifici ai vari chef (e magari anche a tua sorella).
    Un abbraccio…
    🙂

  234. Ciao, sono un nuovo arrivato ma vegan da un bel pezzo e girovagando tra le ricette ho visto che non viene utilizzato il Mopur che ha il vantaggio di avere il doppio delle proteine della carne a parità di peso e di essere senza glutine…in più è squisito…

    Ciao
    Ermanno

  235. salve .. sono nuova e da un mese circa sono diventata vegan .. secondo me il passaggio da onnivoro a vegetariano era inutile … basta guardare lo sfruttamento nel latte .. cmq questo sito è bellissimo ..

  236. Salve jcat0 e benvenuta su Veganblog.it
    🙂

  237. grazie jcato e benvenuta in questo fantastic world

  238. Ciao erdever, anche a me piace molto il mopur, pero’ attenzione perche’ contiene glutine

  239. rieccomi, grazie sauro per il consiglio, siete tutti cosi gentili e disponibili con i nuovi arrivati, p.s. mirko sei veramente molto carino

  240. Tanti tanti complimenti per il vostro sito!!!!
    ora si che ho un punto di riferimento per i miei pranzi e cene
    grazie a tutti 😉
    continuate a postare piu’ ricette possibili
    ciaooooooooooo

  241. cercavo ricette per dolci di carnevale e mi sono trovata nel vostro sito.Stupendo adoro chi l’ha creato e voglio dirvi che è cosi che mi sento io in pace con mè stessa desiderosa di sano e pulito vivere. Letizia.

  242. Ciao Erika e garzie dei complimenti al nostro lavoro!
    🙂

  243. Ciao Letizia,
    siamo contenti di sentire queste parole… Facciamo il possibile tutti affinchè Veganblog.it rimanga un luogo magico e pulito…
    🙂

  244. Salve!
    Ho letto su http://www.nomoremeat.org* che sabato, 30 gennaio 2010 sarà la 2°Giornata Mondiale per l’abolizione della Carne.
    Secondo voi, la notizia su questa iniziativa internazionale (che si svolgerà tra poco) potrà essere messo su VeganBlog.it?
    (*vedo che il sito è in lingua italiano, francese, portoghese, tedesco, inglese)

    Grazie per tutte le belle/buone ricette condivise con tanta dolcezza.
    Si sta andando verso un Mondo Migliore.
    M.R.Ruiz
    (UniMedia)

  245. Ciao Maria R.
    Veganblog.it si occuopa esclusivamente di Ricette Vegan.
    Ti suggeriamo di inviare la tua segnalazione direttamente alla redazione di http://www.promiseland.it che potrà così valutarne linserimento nella rassegna stampa…
    🙂

  246. salve a tutti,complimenti per il sito e’ strabello
    se possibile vorrei dei suggerimenti per come riciclare le acque di cottura dei vegetali,tipo,biete,spinaci,verze,broccoli,cavoli,mi sembra un peccato mortale gettarle nel lavandino,possibile che nn ci si possa far nulla?
    si possono anke bere?
    grazie infinite per tutto
    giordano

  247. Ciao Giordano! Se posso permettermi, ti rispondo io.
    Io lesso poco le verdure, nel senso che mi piace cuocerle talgiate a listarelle sottili, con l’ultima acqua di lavaggio, in padella, eventualmente aggiungendo un bicchiere di brodo o un po’ di vino bianco.
    Quando invece le lesso, l’acqua la uso per preparare del brodo vegetale. Scolo le verdure e l’acqua raccolta la rimetto in pentola, aggiungo un paio di carote, ungambo di sedano, una cipolla, chiodi di garofano e, se li ho, torsoli vari (cavoli e cavolfiori, ma anche lattuga, in estate). Faccio bollire il tutto per un’ora, un ora e mezza, poi filtro con un colino a maglie grosse e imbottiglio. Di solito uso le bottigliette da mezzo litro dell’acqua tonica. Le faccio freddare e le congela.
    Il brodo così preparato non sarà un granché, certo non lo servirei come consommè, ma è un preziosissimo ingrediente base, a iniziare dal seitan autoprodotto, per sfumare le verdure in padella, e per cuocere la pasta all’olio.

  248. Ero io sloggata 😛

  249. Io le uso spesso per fare risotti 😉

  250. io per la besciamella!

  251. @ Giordano
    io faccio tutti gli usi citati sopra, e inoltre le acque di verdura me le bevo durante i pasti, sia calde che fredde a seconda della stagione, con un pizzico di sale. A volte ci faccio anche dei cocktail!
    Ci cuocio anche i cereali.
    E comunque le aggiungo a qualsiasi pietanza in cottura che abbisogna di liquido al posto di acqua o latte di soya!
    ciao!
    😉

  252. anch’io per la besciamella!
    oppure quando faccio le creme di verdure lascio quel brodo csì non perdo troppe proprietà 🙂

  253. Giordano, come vedi non c’è limite alla fantasia!
    Buona cucina!

  254. CIAO A TUTTI, HO SCOPERTO IL VS SITO PRENDENDOLO COME APPUTNO DOPO AVER LETTO SICURAMENTE QUALCHE ARTICOLO, NN L’HO ANCORA VISITATO X BENE, MI VOLEVO SOLO PRESENTARE, SALUTANDO TUTTI. SONO DELLA PROVINCIA DI MILANO, AMANTE DEGLI ANIMALI E AMBIENTALISTA. PURTOPPO NN VEGANA NE VEGETARIANA…

  255. lavorare all’estero 3 febbraio 2010, 15:52

    bellissimo blog! buona fortuna!

  256. sono entusiasta del vostro sito, scoperto dopo che il mio ginecologo mi ha suggerito di abolire la carne e fare 4/5 mesi una dieta priva di glutine. un po’ depressa cercavo delle ricette ma non mi piaceva nulla di quelloo che leggevo. Ma ora … Mi viene l’acquolina in bocca. Oggi sto cucinando il mio primo spezzatino di soia che accompagnero’ essendo sugoso con dei vermicelli di soia …beh mi sento gia’ meglio..grazie a tutti!!!

  257. Volevo chiedere come è possibile inserire ricette nel blog. E’ possibile?

  258. Salve Maria Grazia,
    ti abbiamo appena inviato per email le istruzioni per inserire le tue fotoricette Vegan…
    Ti aspettiamo.
    🙂

  259. Ciao sono nuovo, mi chiamo Andrea ed ho 24 anni. Mi sono iscritto oggi,nella speranza di trovare persone e amici come me. Condivido con voi la scelta vegana ed il rispetto per gli animali. Un salutone a tutti.

  260. ciao a tutti sono Rita ….ooohhhh!!!! adesso si che si ragiona!!!! ho trovato adesso questo sito,e sono felice,condivido pienamente!!!! Chi non riesce ad amare gli animali,non riesce ad amare neanche le persone….a presto….

  261. Sono anni che mangio solo prosciutto….ma da un paio di settimane ho deciso di togliere anche quello! spero mi possiate aiutare a trovare delle ricette facili e gustose per il mio uomo, che purtroppo si lamenta un po di questa mia scelta!…Ciao a tutti!

  262. ciao!!!Che bello trovare “simili”..sono vegetariana da 12 anni, e nn ho purtroppo amici che condividono la scelta(anche se mi rispettano comunque),..beh!!ora li ho trovati:)
    bellissime ricette!!!!

  263. Beh il sito graficamente è accattivante. E leggendo le riecette mi viene gia fame. MI sto avvicinando alla cucina vegan, dopo aver smesso di mangiare carne da un anno… MI chiedevo se..a milano si roganizzavano corsi di cucina vegan. Qualche volta in compagnia è piu semplice 🙂
    grazie

  264. Complimenti per la ricetta del Crostone alla Zucca, è decisamente appetitosa e molto buona…Grazie
    a tutti per le vostre ricette, da un circa 5 anni sono passata ad un alimentazione vegetariana e vegana scoprirvi è stata una vera manna…

  265. Grazie a te Betraice e benvenuta!!!
    E se vuoi partecipare anche tu con le tue ricette vegan… Sei la benvenuta!
    🙂

  266. come faccio a registrarmi a questo sito?

  267. Ciao Momma4,
    puoi iscriverti a Veganblog.ti tramite il tasto “Registrati” in basso nella colonna di destra…
    🙂

  268. Allora finalmente ho trovato questo sito e non mi “schiodo” più! Mi sapete suggerire come “vegare” i crostini toscani (quelli fatti con tanta salvia, ma anche con tanti fegatini di pollo!) per il prnazo di Pasqua e non litigare con chi ancora nn condivide le scelte prese da una parte della famiglia?

  269. Ciao Momma4,
    secra sempre con il motore di ricerca di Veganblog.it e troverai sempre una risposta!
    http://www.veganblog.it/2009/11/21/crostini-neri-toscani/
    🙂

  270. Interessantissimo questo sito, avete delle ricette fantastiche. Frequento siti di cucina (onnivora) da anni, ma l’idea di cucinare a solo vegetali è affascinante oltre che più elegante. Anche se non sempre mi pare siano di facile reperibilità gli ingredienti citati…. o è che sono addormentata io quando vado nei super???? :-)))

  271. salve a tutti..io non sono vegana ma cercando una ricetta per un’amica che ho invitato a pranzo…mi avete fatto venire la voglia di provare tante ricette curiose e …poi mi sembrate una bella community…a presto! p.s:il mio cpmagno vegetariano è troppo felice di vedermi così contenta di ricette vegane…;))chissààà…

  272. Chiedo a tutti: per favore aiutatemi a capire: come si fa qui a ritrovare le ricette che ti sono piaciute e a cui hai lasciato un commento, ma di cui non ricordi affatto il nome nè dove fossero state postate? Inoltre, è possibile fare una ricerca avanzata tipo per ingrediente + sezione (es: cipolla in secondi piatti) o è possibile solo la ricerca semplice del riquadrino che trovo in alto a destra????
    Da ultimo: per favore , aprite una sezione (anche solo per me
    :-)))) sulla cucina con i fiori!!!!!!!!!!!!!!!!

  273. Ciao Cutty74,
    non è possibile effettuare ricerche diverse dal medoto classico attraverso il tasto “Search” in alto a destra…
    Per la sezione delle ricette con i fiori… Ci abbiamo pensato più volte…
    Mettiamola così… se vuoi diventare chef di veganblog.it e vuoi iniziare a pubblicare ricette a base di fiori, magari apriamo la categorie apposita…
    Facci sapere.
    🙂

  274. Lo farei volentieri, se volete vi dico le ricette ma alle foto pensateci voi …. :-)))

  275. Ciao Cutty74,
    per partecipare come chef di veganblog.ti bisogna rendere pubbliche anche le fotografie delle proprie ricette… Proprio come fa ogni chef di veganbog.it …
    🙂

  276. ciao sono vegetariana da più di 20 anni è vorrei abbandonare latte e uova, mi consiglaite dei libri di ricette?
    grazie
    simona

  277. Non sono vegana e neanche vegetariana. Ma, da anni, la mia cucina e fatta piu di tutto di vegetali: riso, pasta, ortaggi…..e grano turco, perche sono venezuelana.

    Mi trovai il vostro blog e mi pare bellisimo. Saró, di oggi in poi, una vostra visitatrice assidua.

    Saluti

  278. Ragazzi siamo in finale!!
    Ho appena votato…. votate!!!
    😛

  279. ciao sono Silvana C, ho scoperto per caso questo sito in un momento in cui avevo deciso di diventare vegetariana e grazie a voi ho fatto la migliore scelta che potessi mai fare: sono diventata vegana da circa 3 mesi e mezzo…per me siete tutti una fonte inesauribile di ispirazione, mangio molto più variato e meglio di quando ero onnivora e sto benissimo..non so davvero come ringraziarvi..siete diventati indispensabili…

  280. Grazie a te Silvana!!! 🙂

  281. RISPOSTA A DANIELA … che chiedeva un’informazione a cui nessuno ha risposto. In effetti tocca un argomento importante… io non sono vegan, sono vegetariana, ma la mia famiglia mangia anche carne. Penso che cercare di fare più spesso possibile piatti vegan,sia utile a tutti e così ho cercato un po’ di ricette vegan, ho comprato tofu, farine varie etc…, purtroppo però mi sono accorta che, a parte le verdure, che possono essere buone anche semplicemente cotte a vapore e condite con un buon olio, le altre cose “appetitose” sono prevalentemente carboidratiche… con tutto quello che ne consegue… e non mi riferisco solo alle calorie e…anche i prezzi dei surrogati della carne (hamburger o spezzatino di tofu) non aiutano. Detto ciò … qui ho trovato moltissime ricette che mi aiutano comunque a veganizzare, almeno parzialmente, ciò che preparo. Quindi grazie e ciao

  282. Ciao!
    Vi ho ri-votato 😉 Ora aspetto fiduciosa il risultato. Quando sarà reso noto il nome del sito vincitore per le diverse categorie?

  283. Ciao Esse sul sito indicano la fine del mese come data in cui verrà reso noto il vincitore…
    🙂

  284. Ciao, vi scrivo per sfogarmi, vivo a catania, una città che ha già tanti casini, comunque ero in centro e mio marito mi chiede se voglio mangiare un kebab così entro nel negozio e pensavo di ordinarne uno vegetariano, la commessa catanese mi chiede che cosa è allora insisto chiedendo un kebab con falafel e questa mi guarda sconvolta fino a che non spiego per filo e per segno cosa voglio, ma non lo fanno. Forse sono strana io, in altri negozi di questo tipo ho visto ragazzi stranieri a gestirlo e così pensavo, ma poi mi sono vista sta tipa che era mooolto oriunda e dentro al negozio infatti era pieno di pezzi di tavola calda. perchè chiamarlo kebab se non sai neanche dove stai di casa come se io mi apro un cinese e poi invece di riso cantonese preparo una norma, ma che senso ha. E nn parliamo poi del fatto che non sapeva che cosa volesse dire vegetariano, non lo so mi cadono le braccia.
    Scusate lo sfogo ma è da rabbrividire… sono senza parole o meglio dire che preferisco non parlare prima di esagerare.

  285. Mi presento, mi chiamo cristiane e sono una ragazza di ventisei anni che da poco ha appreso il Vegan e con piacere ed entusiasmo voglio sostenerlo, perchè ho condiviso pienamente molte cose, bhe, ora mi manca solo mettere in pratica una dieta alimentare per me nuova, l’unica difficoltà per me è trovare certi ingredienti non molto usati, per via del posto dove vivo. Come potrei fare? uffi… spero mi potrete aiutare, comunque seguirò con interesse il vostro blog e complimenti.

  286. Ciao Cristiane,
    seguire una sana alimentazione Vegan è una cosa semplicissima proprio grazie alla normalità ed alla naturalità degli ingredienti perfettamente allineati a ciò che la dieta mediterranea ha da offrirci…
    Qual’è il problema?

  287. @Cristiane, come dice il bravissimo Sauro, in effetti per mangiare vegano hai bisogno di :
    -tanta frutta di stagione fresca (possibilmente a km 0)
    -tanta verdura di stagione fresca (possibilmente a km 0)
    -legumi secchi
    -cereali secchi in grano
    -spezie
    -eventualmente farine per farsi da soli prodotti da forno e se ti piace il seitan (che non é affatto indispensabile cosí come non lo é il tofu)

    Per la frutta e la verdura di stagione e a km 0 ti puoi appoggiare ad un G.A.S. (trovi l’elenco e informazioni al riguardo sul sito http://www.retegas.it), se hai un budget troppo ristretto porta pazienza e rifornisciti dove e come puoi, cercando solo di privilegiare per come ti riesce i prodotti stagionali e locali.
    I cereali e i legumi secchi li trovi in ogni negozietto di alimentare anche piccolo, per i legumi ricorda di fare lunghi ammolli cambiando l’acqua almeno 3 volte per eliminare i fitati che ostacolano l’assorbimento di ferro e altri nutrienti.
    Se ti piacciono davvero tofu e seitan puoi autoprodurli, sul blog trovi moltissime ricette di autoproduzione, per il seitan io trovo molto chiara la ricetta di Chicca66 (davvero una chef eccezionale).
    I formaggi vegani sono solo uno sfizio per la gola (che peró fa bene all’umore e al portafoglio) e sul sito ne trovi comunque una serie fantastica che ti fará davvero dimenticare dei formaggi veri.
    Per i vestiti e le scarpe, oltre ad evitare pelle, seta e lana, puoi (se ti riesce e se puoi) cercare di evitare il + possibile abbigliamento e scarpe prodotte da bambini e lavoratori non pagati diginitosamente. Ovviamente questo comporterebbe molta autoproduzione con tessuti di origine il + possibile chiara. Ti aiuta moltissimo la certificazione “VeganOK” che il nostro bravissimo Sauro e la fantastica Renata hanno da poco creato (io la trovo una cosa utilissima).
    Per i cibi speciali, occasioni speciali e tutto ció che é speciale puoi sempre ordinare per posta, le consegne le fanno ovunque.
    Ovviamente essere vegan non deve essere una tortura o una autoflagellazione, quindi se per qualche cosa ti serve del tempo, semplicemente prenditelo e cerca di fare tutto quello che puoi, senza drammi se una cosa o l’altra ancora non ti riescono. Piano piano si arriva dappertutto e a fare tutto quello che vorresti, anche se non ci arrivi tutto in una volta, l’importante é decidere “dove” vuoi andare.
    Qui sul veganblog trovi moltissime persone che non sono vegane o vegetariane, ma che rispettano e comprendono le idee del veganesimo. Ognuno con i suoi tempi e le sue esigenze si avvicinano al nostro mondo. Non é un obbligo farne parte al 100%, ma di sicuro é un gesto di amore e un profondo piacere che rende migliore ogni carezza data sul muso fiducioso di una mucca, ogni sguardo che si posa su un uccello che vola libero e plana dolcemente nella brezza della sera…é bello davvero cercare di vivere in armonia con la vita e con la natura:non é una rinuncia, é una conquista.
    Per ogni informazione che ti serva, per consigli, aiuto ogni cosa, basta che tu ti faccia viva e molte persone come me saranno contentissime di darti una mano, per quello che é possibile.
    Un grosso abbraccio carissima amica, non spaventarti per le piccole difficoltá del cambio di abitudini, piano piano si arriva ovunque!!!
    bacioni carissima Cristiane, con tutto il cuore!!!!

  288. Ciao a tutti !
    Vi leggo -un giorno si -un giorno no- da un pezzo oramai e adoro letteralmente provare le vostre ricette o semplicemente prendere spunto . Vorrei tanto tornare vegan ( si , lo ero una cosa come 20 anni fa !!! dopo essere passata dal essere vegetariana e poi “salutista alla californiana” ) ma poi sono tornata a una dieta nuovamente mista , per questioni di salute e stanchezza ! Mi avevano diagnosticata una demineralizzazione nelle ossa e si dava la colpa al modo di mangiare . Cosi , 20 anni dopo , non credo tanto fosse la dieta in se , quanto una vita sregolata e spartana da povera studentessa iperattiva ad avermi “deperita”. Comunque , se si mangia a base di tutto quello che vedo in questo sito , credo la salute abbia una bella mano ! Voglio tornare nei miei panni e continuare una cosa in cui credevo e per fortuna ho trovato questo splendido sito !

  289. Io invece il sito lo visito ogni giorno e dopo essermi stampata decine e decine di ricette, finalmente mi sono applicata (vedi, in ultima, anche i muffins bicolor di Chicca66).
    Io non sono una grande cuoca, ma questo sito mi ha aiutata molto e mio marito, convinto carnivoro (dalla sua dice di avere persino il gruppo sanguigno, quello dei “cacciatori dei tempi delle caverne”, lo 0 neg.) alcuni giorni fa mi ha detto che probabilmente, dopo le ferie diventerà vegetariano… Mi sono venute le lacrime agli occhi, perché per lui sarà veramente un grande passo, molto faticoso. Però il non far soffrire gli animali e lo star bene di salute sono un ottimo incentivo. E io conto di provare a fare qualche “formaggio” vegano, così, piano piano, con pazienza, potrà avvicinarsi al mondo vegan.
    Grazie per la vostra fantasia e la vostra passione, che diventa anche un pò la nostra.

  290. vi ho trovato per caso e nn credo vi lascerò tanto facilmente, ci sono delle splendide ricette. Bravissimi

    Grazie e continuate così.

    Gabriella

  291. Grazie Gabriella… SEi la benvenuta!
    🙂

  292. Grazie per il vostro sito, lo conosco da circa un anno e grazie a voi il mio passaggio da vegetariana a vegana è stato semplice.
    Adesso a chi mi chiede ” ma se non mangi niente di origine animale allora cosa mangi?” (visto il peso è una cosa nenche da chiedere, sono la prova vivente che non si muore di fame)do l’indirizzo del vostro sito così si rendono conto di persona.

  293. Ciao sono Michela,sono diventata vegetariana da poco,e sono contenta della mia scelta! anche se mi sono chiesta più volte,perché hai aspettato così tanto? ho scoperto qs sito x caso e ne sono strafelice perché avete delle ricette deliziose che seguirò scrupolosamente! 😉
    bravissimi,grazie mille

  294. grazie di cuore! con questo sito (non avendo molta fantasia in cucina)avete facilitato il mio passaggio da vegetariana a vegana! 🙂

  295. Ciao 298.ednapoi e grazie a te…
    Continua a seguirci, come vedi qui sforniamo ogni giorno un’infinità di novità…
    🙂

  296. Fra pochi giorni parto per le ferie. Avrei voluto postare prima una ricettina che ho in serbo, ma credo che non farò a tempo prima delle vacanze. Volevo solo salutare tutti prima di andare!
    Buone vacanze a tutti i Vegchef!!!!
    Ciao ciao, Momo

  297. Ciao nomo e buone Vacanze!!!! Divertiti e torna presto!!

  298. Ciao a tutti,
    anch’io vi ho conosciuto per caso ma mi siete piaciuti subito assai! Premetto non sono ne vegan ne vegetariana quindi spero che mi perdonerete se qualche volta “dirò” sciocchezze o posterò domande banali. Amo molto cucinare, è l’unica cosa che mi rilassa quando sono nervosa. Non ho limiti in cucina, mi piace molto sperimentare ma cerco sempre cose naturali ad esempio non ho mai preparato cose con la gelatina perchè è un ingrediente di cui non mi fidavo finchè non ho scoperto, proprio cuiosando nel blog, l’agar agar ed ora dopo alcuni esperimenti per prendere la mano con le dosi potrò sperimentare. Inoltre mia sorella è vegan e quindi quando dovevo cucinare per lei era sempre un problema perchè non sapevo che farle oltre andare dal fruttivendolo ed acquistare sempre la solita verdura e prepararle la solita terrina di un po’di tutto ma ora la stupirò.
    Buone vacanze a tutti!!!

  299. Io e mia moglie vorremmo diventare Vegetariani Vegan ,ma purtroppo al momento siamo ancora onnivori,certo rispetto a 2 anni fa’,
    abbiamo fatto dei progressi, abbiamo eliminato dalla nostra tavola la carne bovina e di maiale,il latte vaccino il burro,lo zucchero di barbabietola, il caffe’e il vino. Pero non riusciamo ad abbandonare i salumi , la carne bianca e i formaggi.
    Per favore datemi dei cosigli come iniziamo ad essere vegetariani?
    Ciao a tutti e grazie per i cosigli che mi darete.

  300. Vorrei inserirmi nella categoria veg-amici ma non ho capito come si fa, ciao

  301. Ciao Wladimiro,
    per comparire tra i VegAmici, devi iscriverti tramite il tasto “Registrati” in basso nella colonna di destra e compilando tutti i campi compresa la tua fotografia ed il testo del tuo profilo, comparirai tra i VegAmici.
    Ricordati di usare una tua fotografia che ti rappresenti e non un’immagine di fantasia altrimenti l’immagine non verrà accettata…

  302. Avevo risposto ieri ma ci riprovo.
    Per Angelo.
    Sono diventato vegetariano 23 anni(orasono vegan, come tertapia d’urto ti consiglio di vedere qualchew filmato choc sugli allevamenti intensivi o in seconda analisi (od entrambe) di leggere qualche libro che parla di vegetarismo, te ne consiglio uno molto buono che, tra le varie argomentazioni, risponde a tutte le domande e perplessità che un onnivoro, che vuol diventare vegetariano può porsi.
    “Vegetariani…ed allora?) di Ribezzo-Crema ed. Cosmopolis, ciao.Wladimiro

  303. Ho scoperto questo sito perchè sono un’appassionata di cucina vegetariana e lo leggo quasi tutti i giorni perchè mi piace la semplicità e l’impegno che lo contraddistinguono! magari un giorno mi proporrò per inserire qualche mia ricetta…intanto vado in vacanza con la mia famigliola, questa notte partenza per la nostra tanto amata Corsica!! A settembre! Buona continuazione d’estate a tutti!! Marianna.

  304. Ciao Marianna e benvenuta!
    Se e quando vorrai partecipare con le tue ricette, scrivici e ti invieremo le semplici istruzioni… Le nostre porte sono sempre aperte a tutti…
    🙂

  305. X Angelo: Ti capisco perfettamente, io sono stata violenta per tanti decenni, credo di aver mangiato qualsiasi cosa respirasse tranne l’uomo ( e non per rispetto ), dopo dieci anni nei quali pensavo di voler smettere, due mesi fa dal pranzo alla cena l’ho fatto. Ancor oggi non è semplice, le mie papille gustative hanno una memoria bastardissima. Veganblog, mi ha aiutato e mi aiuta ancora, però il mio timore è non farcela. Capisco il tuo bisogno, per cui se vuoi posso lasciarti la mia email.
    Comunque se riesco io, può farcela chiunque.

  306. Per VladiMidNanaBonsai, ti faccio i miei complimenti per le tue scelte alimentari vorrei però darti un consiglio, quando non avrai più i pesci ed i criceti, non prenderne altri perchè per quanto amore tu gli possa dare ti assicuro che soffrono, ti dico questo solo perchè nella vita (e tu sei così giovane) possiamo sempre migliorarci (io per esempio non ero come te alla tua età), ciao Wladmiro.

  307. Ciao,

    non sono mai stata né vegan né vegetariana ma adesso vorrei diventare vigan. Non è semplice cominciare, anche se non ho problemi a non mangiare carne o derivati animali. Ultimamente mangio pochissima carne e posso senz’altro farne a meno ed anche del resto. Dovrò riorganizzare la mia quotidianità, cambiare i miei graditissimi “cappuccini” del mattino ed altre piccole cose.

    Una cosa mi preoccupa: di cosa mi vesto in sostituzione alla lana?

    aiuto !!

    grazie Lidia

  308. mi sono appena iscritta!! stasera posterò la mia foto. Vi dico che sono neofita sia della cucina tradizionale (ovvero non so cucinare) sia di quella vegan. Mi son detta…perchè non imparare da quella senza carne e derivati animali?? mah…speriamo bene!!
    bacio a tutti:-))

  309. per Angelo.
    Perchè hai abbandonato il Vino?????

  310. Buona giornata a tutti.. Mi spiace che probabilmente non potrò inviare ricette speciali per problemi con le foto.. Attualmente dispongo di un cellulare nokia N70..
    Salutissimi…

  311. Buongiorno a tutti 🙂 !

    E’ da qualche settimana che girovago qua dentro lasciando qua e là qualche commento, soprattutto a Felicia-chef, che è un’amica e che mi ha segnalato questo fantastico Blog.

    Da tempo cerco di seguire il più possibile la cucina vegetariana (vegan è ancora utopia, per me..): grazie a voi, la cosa mi sta risultando più facile, anche per le vostre gustosissime ricette che realizzo con entusiasmo e che sono gradite anche al resto della famiglia.

    Non appena capirò come fare, lascerò un profilo decente… 😉

    Per ora, complimenti per il sito ed un Grazie di cuore a tutti.
    🙂

  312. Ciao Ginger e grazie della tua presenza… 🙂

  313. belle e buone queste ricette.. io sono vegetariana e cerco di mangiare il più possibile bio ( sarebbe troppo impegnativo essere vegana, per me che sono sempre fuori casa pranzare o cenare sarebbe quasi impossibile), e spesso mi scontro con i prezzi assurdi dei prodotti biologici. nei vari NaturaSi e Biocenter ci sono cose buonissime, di produzioni controllate, ma io sono una studentessa e se dovessi comprare da mangiare solo di quel tipo finirei per essere sempre senza soldi 🙂 purtroppo mangiare vegan, o bio, è permesso solo a chi dispone di un certo budget, e questo è innegabile.

    comunque complimenti!
    c.

  314. Cioa Clizia,
    ovviamente se per mangiare acquisti prodotti biologici confezionati, spenderai giustamente di più.
    Magari prova ad acquistare prodotti bio freschi e ti troverai a spendere un pò meno…
    Per quanto riguarda poi il mangiare completamente Vegan è di gran lunga una scelta più economicamente conveniente del mangiare latticini e prodotti di carne.
    Mangiare Vegan costa enormemente meno che mangiare obìnnivoro e questo pè indiscutibile (quanto costa un piatto di spaghetti al pomodoro fatti in casa o uno sformato di patate o una buona zuppa di legumi?… Tutte cose economicissime se le fai da sola, se invece le compri confezionate è ovvio che devi pagare che le fa per te, ma questo non ha a che fare con il mangiare Vegan, ma con il mangiare facendo cucinare altri al posto tuo…
    Qui su Veganblog.it troverai tantissime ricette anche veloci nella preparazione per risparmiare tantissimo e mangiare in maniera più equilibrata!
    🙂

  315. questo blog e’ semplicemente meraviglioso!!!!
    Per la verita’ non sono ne’ vegetariana ne’ tantomeno vegana ma mi sto incuriosendo molto, mi sto lentamente avvicinando a questo nuovo mondo e sto conoscendo un sacco di alimenti nuovi e fantastici!
    Questo blog e’ sicuramente cio’ che di meglio ho trovato sul web per convincermi ancora di piu’ a spingermi verso questa nuova e appassionante filosofia di vita!
    E poi adoro le vostre ricette che insegnano ad auto produrre seitan, tofu etc….
    Complimenti di vero cuore a tutti voi!

  316. Ciao Laura,
    se possiamo esserti di aiuto nel tuo desiderio di approfondire largomento “scelta vegan”, noi siamo qui.
    Se lo facciamo accomunati dal desiderio di godere del piacere della buona cucina, ancora meglio…
    Se vuoi unirti a noi con tue ricette Vegan (magari scopri un’innata vocazione) sei la benvenuta!
    🙂

  317. Vorrei poter parlare con qualcuno che mi aiuti a diventare crudista.
    Tel 3407399312
    Saluti a tutti Francesco Natali

  318. Buongiorno Sauro, mi è piaciuta molto il blog e dopo aver guardata il sito vegan e mi sn interessata moltissimo e riguardo e da un po che mangio la cucina vegetariana ma non completamente perche’ vorrei provare a convertirmi.
    Io non ho capito una cosa, si puo’ mangiare pesce di tutti i tipi?
    Grazie mille Sauro e vorrei sapere al piu’ presto cosi’ mi organizzo bene la cucina vegetariana dopo avere studiato….:-))))))
    buon weed end Bettyilmare, Adalberta

  319. Ciao Adalberta,
    più che una “conversione”, diciamo che puoi scegliere di non generare violenza e sofferenza semplicemente alimentandoti Vegan (ed anche comportandoti Vegan negli altri aspetti della vita quotidiana come vestire, acquistare, ecc.
    La scelta vegane sclude nelle proprie scelte, tutto ciò che provoca direttamente violenza, sfruttamento o uccisione degli esseri viventi e senzienti, quindi ovviamente il pesce lasciamolo nei mari così facciamo un gran favore sia a lui, che alla nostra salute che ne gioverà e così per uova, latte e derivati, prodotti di origine apiaria come miele…
    E’ una scelta Etica che non solo migliorerà il tuo stato di saluta interiore con la consapevolezza di non aver ucciso e sfruttato altri esseri viventi come te, ma anche porterà giovamenti alla tua salute generale che si didintossicherà dai pericolosi latticini e da tutto ciò di pericolosamente tossico che la carne rappresenta e porta sempre con sè..
    I nostri migliori auguri…
    🙂

  320. ciao io premetto che non sono vegana, ma solamente vegetaria e comunque avendo amato(e me ne vergogno)in passato gli hot dog vorrei riprendere a mangiarli, ma non di carne…di tofu…ora so che in america te li vendono, ma qui mi riesce difficile trovarli…addirittura non riesco a trovare il tofu e vorrei sapere se c’è qualche supermercato o comunque qualcosa che sia bene o male in qualsiasi regione dove posso prenderlo…grazie

  321. Buongiorno Sauro,
    perche’ non vendono tofu o carne di soia o altri di carne……
    non è possibile che nn abbiano almeno uno scaffale solo per i vegetariani, giusto? :-)))
    E devo sempre rincorrere per girare dall’altra parte ……
    Io mangio pesce…… :-((((((

  322. volevo chiedere un favore che io vorrei sapere che pane si chiama che sia dentro senza latte e uova, grazie.

  323. che sito favoloso,ci sono delle ricette che davvero non avrei immaginato si potessero fare senza usare determinati ingredienti.
    anche se non sono vegana queste ricette sono davvero sfiziose.

  324. Buongiorno a tutti/e, sono molto felice di stare sempre con il vs.blog, è stupendo, semplice, vivo, divertimento, sana nel mangiare, insomma è bellissimo, la prima cosa che vengo apro sempre il vs.blog.e guardo cosa vorrei fare da mangiare alle verdure……e altro, percio’ ho tante cose da imparare e mi fa rabbia nn trovo ora la seitan……in polvere per fare tante cose…pazienza e sn la tartaruga come mi chiamano e dopo divento un vulcano, sono dei gemelli…..mi piaccio troppo, sono curiosa di tutto…..
    ieri sera ho fatto risotto alle verdure senza niente dentro, sembra aver messo tt gli ingredienti……….mi piace anche scrivere e comunicare con voi….
    Evviva VEGAN-BLOG….

  325. MI DISPIACE NN POTER PARTECIPARE …GGGGRRRRRR
    SPERIAMO ALLA PROSSIMA ALLA BIOLIFE DI BOLZANO, PARTECIPARETE ANCHE VOI???’
    BUON WEED END ….

  326. Ciao a tutti! sono Martina! ultimamente sento la necessità di cambiare la mia alimentazione, in modo graduale, ad esempio sento di avere molta meno voglia di carne o pesce rispetto al passato e cerco di introdurre più cereali integrali e legumi 🙂 quindi cambiamento graduale! potete darmi qualche indicazione utile, soprattutto su dove trovare yogurt e latte di soia e su come si usa la soia in generale? grazi mille
    Martina

  327. Sono stata a Bassano, al BioVeganFest, ho conosciuto personalmente alcuni di voi :-), ho visto tante cose belle e interessanti, ho assaggiato stuzzichini deliziosi, acquistato di tutto e di più. Tutto ciò contribuisce nel rafforzarmi nel mio ideale (meglio tardi che mai..).
    Ho visto che “noi” vegan siamo in tanti, forse – spero – un mondo in sensibile crescita. E’ stata un’esperienza meravigliosa!!!
    GRAZIE, un abbraccio 🙂

  328. Grazie alla recente scoperta della mia intolleranza a tutti i cereali , ho scoperto una nuova dieta,un nuovo mondo , una nuova vita,e per questo dico grazie ! Ho scoperto anche voi…Vi seguiro’ assiduamente…
    Chocolat di Zenzeroe Zen.

  329. Questo blog mi ha cambiato la vita.. Seriamente! Sono vegana da 8 mesi a per tutto questo tempo non ho fatto altro che mangiare tofu, seitan e hamburger di soia comprati al supermercato. Risultato: monotonia a palate e un sacco di soldi spesi! Ma da quando ho scoperto questo blog ho iniziato a cucinare, provare, sperimentare.. E ho ripreso il gusto di prepararmi il cibo da sola, con tutta la calma e la pazienza del caso! Mi avete cambiato la vita, davvero! Grazie di cuore!

  330. vi ringrazio e stimo immensamente per quello che fate, per la gioia e la fantasia con cui lo fare e la grande generosita della condivisione che vi muove.
    sono vegetariana da pochi mesi, “regalo” di persone meravigliose che hanno incrociato il mio cammino…e adesso voi…e la voglia di fare un ulteriore passo verso la via vegan…
    cercherò di contribuire anch’io, il prima possibile, appena avrò una macchina fotografica…con il cellulare vengono dei francobolli sfocati!
    ancora grazie

  331. vi ringrazio e stimo immensamente per quello che fate, per la gioia e la fantasia con cui lo fate e la grande generosità della condivisione che vi muove.
    sono vegetariana da pochi mesi, “regalo” di persone meravigliose che hanno incrociato il mio cammino…e adesso voi…e la voglia di fare un ulteriore passo verso un’alimentazione totalmente vegan…
    cercherò di contribuire anch’io, il prima possibile, appena avrò una macchina fotografica…con il cellulare vengono dei francobolli sfocati!
    ancora grazie

  332. Ciao mi sono iscritta da un po’, non mi sono mai fatta sentire ma ho realizzato molte ricette con ottimi risultati, devo dire! faccio fatica a diventare completamente vegetariana perchè per me si mangiano troppi carboidrati, che sono il mio nemico numero uno, tutti abbiamo un punto debole.. non sono riuscita ancora a realizzare nulla di gustoso con tofu soia e seitan, giusto qualcosa di commestibile che propino anche a mia figlia ma non ne è molto entusiasta.. forse potreste darmi una mano voi! un saluto a tutti, a presto.. spero!!

  333. Ciao,
    sono una neo vegana e non mi sono mai sentita così bene ( soprattutto con me stessa).
    Lola pure io odio i carbo specie quelli complessi derivati dalla pasta…ma credimi ( io faccio pure pesistica) e attualmente sto facendo una dieta sbilanciata a favore delle proteine e mangio total vegan!

  334. ops mi è partito il messaggio..per mia volontà al momento faccio una dieta sbilanciata a favore delle proteine e dei grassi ( frutta secca)

  335. Ciao katia, fantastico, ti prego dimmi tutto!!
    Io faccio al momento una gran fatica ad abbandonare le proteine animali per i motivi che dicevo, magari con qualche tuo consiglio ce la faccio anche io… grazie un abbraccio

  336. Riassumo ( poichè non sò se è questa la sezione in cui parlarne)

    Un utilizzo considerevole di tofu e Seitan ( fatti in casa)
    nel tofu mancano mancano metionina e cisteina , presenti nel seitan.
    Nel seitan mancano lisina e treonina presenti nel tofu

    Spesso mi autofaccio un composto formato da tofu, seitan e lenticchie forniscono uno spettro sufficentemente completo di Aminoacidi essenziali e decisamente povero di carbo

    poi compenso ulteriormente

    Fenilalanina, istidina, leucina , valina germe di grano

    lisina legumi ( lenticchie frullate col seitan)

    metionina semi di girasole
    triptofano mandorle

    tutta la verdura e frutta di stagione

  337. Poi chiaramente grazie a questo sito da cui “rubo” tante ricette riesco a formulate dalla base di tofu o seitan o dal mio intruglio foramto da (tofu+seitan+lenticchie)..tanti piatti diversi saporiti e divertenti!!

  338. come posso iscrivermi??

  339. Salve Monica,
    ti abbiamo risposto per email
    🙂

  340. Grazie Katia, perdonami l’insistenza ,ma.. puoi quantificare il tuo concetto di “considerevole”?
    non vorrei fare casini e magari andare in overdose di tofu!!!!!
    grazie ancora, abbracci

  341. Allora io applico questo schema a me e non vuole essere un’indicazione per altri.
    Facendo io pesistica adotto un’alimentazione tipo
    40-30-30
    Le Proteine assumono come detto un ruolo centrale rappresentando il 30% delle calorie introdotte giornalmente (contro il 15% della dieta mediterranea), mentre i grassi rimangono più o meno invariati al 30% ( 25% dieta mediterranea ).
     

    dradotto per me significa che introduco
    106 grammi di carboidrati
    80 grammi di proteine
    35 grammi di grassi ( li ricavo principalmente dalla frutta secca)

    suddivisi in sei pasti ps questi valori sono applicabili solo alla mia persona perchè è in base ad alcuni calcoli complicati che ho deciso quanti grammi di proteine introdurre in relazione al peso della mia massa magra.

    Il calcolo lo si fa tennendo conto della tabella nutrizionale
    degli alimenti

    es:
    se in 100 gr di tofu sono contenuti 15,8 gr di proteina
    in 100 gr di seitan sono contenuti 36,1 gr di proteine

    uno deriva quanto tofu o seitan decide di mangiare in relazione a quanti grammi di proteine vuole inglobare.
    Io ho semplificato ma questo conto lo si deve fare su ogni singolo cibo che si decide di mangiare ti faccio un esempio

    cena 200 gr di tofu : 30 gr proteine 8,3 gr carbo 17,4 grassi(buoni)
    30 gr di lenticchie 9,3 gr prot, 20,9 carbo 0,4 grassi
    49 gr asparagi 2,3 gr 1,9 gr carb o grassi

    sesommo icon la cena mangio

    41,6 grammi di proteined
    31.1 di carboidrati ( a basso indice glicemico cosa importante)

    17,8 gra grassi

  342. Comunque si tenga presente che i carboidrati Sono fondamentali perché forniscono una buona dose di energia rapidamente disponibile (circa 4 kcal per ogni grammo) e costituiscono quindi il “carburante ideale” per i nostri muscoli.l’importante è favorire quelli a basso indice glicemico quindi quelli reperibili nei fagioli, ceci,lino,sesamo,papavero,piselli freschi…

  343. Tengo a ribadire un concetto lo schema dietetico che ho riportato è solo ed esclusivamente un esempio di come “io” mi comporto e non è un valore applicabile a tutti. Alla base delle mie scelte ci sono molte variabili e per tanto applicabile ad personam.

  344. grazie katia sei stata chiarissima! anche io ho seguito per qualche mese la dieta a zona, ma non vegan, e a dire la verità stavo piuttosto bene. solo che mi aveva tolto il gusto del cibo perchè con tutti i calcoli che si dovevano fare mi passava la voglia di preparare ricette e cucinare, praticamente introducevo nutrienti per sopravvivere, e questo non mi piaceva. sicuramente sono io troppo pigra.. comunque grazie, dalle tue parole ho capito che non si va in overdose di tofu
    🙂 un abbraccio

  345. Silvia b., genova 23 novembre 2010, 11:02

    Siete fantastici e … buongustai! continuate così.

  346. Ciao,
    scusate se posto questo messaggio qui ma volevo contattarvi e non ho trovato un link adatto nel sito.Ho visto che si possono mandare dei messaggi ma solo per “diventare” VegChef e collaborare ma,visto che lo sono già, pensavo di esser fuori luogo.
    Detto questo, scrivo perchè secondo me dentro VeganBlog sarebbe carino aprire una sezione tipo “considerazioni”ma strutturato come un piccolo forum dove le persone pongono le loro domande sulla preparazione e conservazione dei cibi vegan.Per esempio : quanto si conservano le alghe? come si capisce che sono andate a male?quanto si conserva la maionese Vegan in frigo? che è la pasta madre?ecc…
    Di solito io le inserisco sempre all’interno delle mie ricette ma, non so, non mi sembra bello e neanche pratico…
    Che dite, non sarebbe carino?
    Ciao
    Luana

  347. Ciao Luana,
    per qualsiasi consiglio/suggerimento, puoi scriverci dierttamente in redazione ( info@promiseland.it ), così ne parliamo e ne valutiamo la fattibilità…
    🙂

  348. Molto utile! Grazie

  349. AnishFunghetto 10 gennaio 2011, 14:36

    Vorrei fare una domanda… e mi scuso in anticipo per la mia ignoranza… ma voi vegani non usate latte + i suoi derivati, le uova e nemmeno la lana. Non li usate perchè in genere vengono ricavati da animali sfruttati. Ma se sapete che invece sono ricavati da animali trattati bene non li usate lo stesso?!
    Un’altra domanda… ho letto che la dieta vegana, come ogni tipo di alimentazione, se seguita correttamente non porta nessuna carenza tranne che per la vitamina B12… è vero?
    Scusate se vi possono sembrare stupide queste domande.
    Grazie in anticipo per la risposta (spero ci sarà una risposta 😀 )

  350. Ciao Anish,
    chi sceglie di definirsi Vegan, lo fa per evitare sofferenza ed offesa alla dignità di altri esseri viventi.
    Non ritengo fattibile ipotizzare seriamente che la lana, le uova o il latte possano essere prodotti senza sfruttare e uccidere prima della morte naturale gli esseri coinvolti.

    ma per rispondere alla tua domanda più precisamente e cioè se avessi la garanzia che nessun animale fosse stato sfruttato ed ucciso, probabilmente non lo farei ugualmente perchè è inutile dal punto di vista pratico nel vivere quotidiano e dannoso dal punto di vista nutrizionale.

    Se il mio cane facesse le uova, mi farebbe senso mangiare quel suo prodotto e al limite lo userei come concime come in parte uso le sue deiezioni.
    Se mi mettessero a disposizione la pelle di un mio parente o un qualsiasi altro essere vivente, mi asterrei dall’usarla per confezionare abiti o scarpe, lo giudico un comportamento indegno e irrispettoso anche se il mio parente o un altro essere vivente fosse morto di morte naturale.

    Inoltre la dieta Vegan non porta naturalmente con sè alcuna mancanza. Il problema della vitamina B12 è legato ad una mancanza vitaminica legata alla troppa igiene dei nostri tempi che ha allontanato quel giusto equilibrio di promisquità igienica che ci garantisce equilibrio e capacità del nostro corpo di difendersi dalle aggressioni.
    Proprio per tale motivo, agli animali negli allevamenti vengono dati integratori vitaminici agli animali e visto che i Vegan giustamente non mangiano altri animali come loro, può essere ragionevole assumere direttamente questi integratori piuttosto che indirettamente, quelli dati agli animali.
    Spero che il chiarimento sia stato esaustivo.
    🙂

  351. AnishFunghetto 12 gennaio 2011, 16:35

    Sì sì grazie per la risposta 🙂

  352. Questo blog è eccezionale, lo consulto quasi quotidianamente per trovare ricette sempre nuove. grazie a tutti voi per postare con tanta generosità i vostri segreti culinari! Meravigliosi!

  353. @Giorgia: cara Giorgia, penso di interpretare il pensiero di tutti gli chef se ti dico che per noi, condividere la scelta vegan attraverso lo scambio di ricette è un impegno etico ma anche un divertimento e un piacere e un esercizio continuo di creatività e fantasia. Perchè non ti aggreghi a noi?
    Vieni al veganfest expo (www.veganfest.it)! Potrai conoscerci di persona e divertirti insieme a noi!!! Ti aspettiamo!!!!

  354. @Sauro: mi hai fatto piegare in due pensando al tuo cane che fa le uova o alla pelle del tuo parente per farci le scarpe ! Io con la pelle di certi parenti mi farei un guardaroba!!! 😉

  355. Ciao Titti… E poi non ce lo vedo proprio Cuccio a fare le uova… A fine mese, quando vieni da me, te lo faccio conoscere, così mi dai un tuo parere…
    🙂

  356. ciao, volevo farvi i complimenti per il blog. Non sono vegana ma stò cercando con fatica di arrivarci. Mi sono avvicinata al vegan inizialmente per seri motivi di intolleranza a latte e derivati.
    Leggendo non solo le ricette ma anche i commenti mi stò rendendo conto che sicuramente è questa la strada giusta.

  357. @Sauro: un parere su come fargli fare le uova??? hi hi hi

    @Eteria: è la strada GIUSTISSIMA!!!! Al VeganfestEXPO’ ci potrai conoscere di persona (siamo persone normalissime…beh, si fa per dire….se penso a me!!! 😉 😉 )
    Per le indicazioni del veganfestEXPO’ trovi tutte le indicazioni sul sito http://www.veganfest.it . Il sito è in fase di completamento ma trovi già molte cose da scoprire!!! Ti aspettiamo!!!

  358. ciao..ho appena scoperto questo blog per puro caso, stavo cercando una ricetta con le alghe wakame e ho trovato le vostre dettagliate ricette! le proverò sicuramente.
    Non sono vegana ma sto scoprendo i benefeci di tutti gli ingredienti bio, integrali ecc..penso che sia complesso riuscire a cambiare le abitudini culinarie, vi ammiro che c riusciate; spero di migliorare il mio modo di vivere e di mangiare, credo proprio che passerò spesso dal vostro blog per imparare il vostro vivere sano. a presto

  359. COMPLIMENTI!
    ottimo sito
    🙂

  360. …solo ottimo?Io lo definirei il migliore!!! =)
    Da quando l’ho scoperto trovo sempre tantissime ricette da copiare o dalle quali prendere spunto e vedrai che anche per te Lola sarà così…un abbraccio a te e a tutti i meravigliosi chef di Veganblog.

  361. Complimenti ai gestori e curatori di questo blog, mi è stato segnalato da una ragazza che, come me, è animalista e vegetariana.
    Sono consapevole del fatto che essere “solo” vegetariani è ancora troppo poco, ma sono sicura che pian piano – anche leggendo blog o siti come questo, che danno tutte le informazioni ed alternative necessarie – compierò anche l’ultimo passo verso una scelta totalmente etica e consapevole.
    Ho anche io un blog dove tratto – ma non solo – tematiche animaliste. Non ho ancora affrontato la parte dedicata alle alternative alimentari non-animali perché l’ho aperto solo da pochissimo tempo.
    Se vi interessa potete darci un’occhiata qui: http://www.ildolcedomani.blogspot.com
    Ovviamente i lettori animalisti non troveranno niente di nuovo. Spero comunque di riuscire a sensibilizzare chi ancora non ha mai preso in considerazione alcune argomentazioni. Anche rivolgere un pensiero ai nostri fratelli animali potrebbe essere già un inizio. Ognuno ha i suoi tempo, il proprio percorso. Tutto sta ad iniziare.
    Vi ho indicato tra i miei “preferiti” e vi citerò quando parlerò di quanto sia possibile mangiare bene ed in maniera varia e gustosa anche senza uccidere gli animali.
    Proverò senz’altro le vostre ricette. Anzi, mi vien già l’acquolina in bocca 😉

  362. Ciao a tutti… sono appena arrivata!!!
    Bellissimo sito!!!

  363. fantastici,grazie a voi dopo 35 anni di veganismo ho mangiato la torta,non sapevo che si potevano fare i dolci senza latte e senza uova,sono rinato e tanto felice,a dir la verita ho preso qualche kilo in piu ,sto diventando un buon pasticcere e molto goloso,ma va bene cosi…….alla grande, ciao a tuuti i vegan.

  364. Da poco sono approdata a questo sito. E’ davvero meraviglioso. Io sono onnivora, ma trovo meraviglioso riuscire a fare una scelta così giusta e saggia. Sono una chef e nella mia “carriera” mi è capitato di lavorare in un Ristorante Vegetariano con portate anche Vegan (uno dei pochissimi). Nel rispetto totale (e ammirazione e stima) di chi fa questa scelta, ho deciso di inserire almeno un piatto Vegan per ogni portata del nuovo Risto in cui lavoro. Perciò in carta ci saranno un antipasto vegan, un primo, un secondo con contorno e un dolce vegan che non sia il solito (banale) “mosaico di frutta”… Vi saluto e vi ringrazio di avermi fatto scoprire un mondo culinario così vasto, sano e colorato!

  365. Ho scoperto solo oggi questo sito e mi piace molto. Con tutto il rispetto non sono vegan ma anch’io amo mangiare sano, molte verdure, frutta e sempre meno carne. Purtroppo sono un’amante della buona cucina e difficilmente riuscirò a fare a meno di molti ingredienti, ma sono curiosa di provare cibi nuovi quando posso. Infatti cercavo un modo nuovo per cucinare i bocconcini di soia e grazie a voi ho trovato qualcosa da provare. Complimenti e a presto.

  366. anch’io ho scoperto oggi qs sito mi piace e mi interessa tanto . Non sono vegan ma mi interessa e vorrei saperne di + grazie

  367. Ciao Ilaria, con tutto il rispetto io sono vegan, da onnivora amavo la buona cucina, da vegan ho scoperto un’ottima cucina. Buona cucina, pace interiore data dalla felicità di non causare sofferenza ad altri esseri viventi…provaci e ti renderai conto di come la vita possa essere tanto più bella di quanto noi stessi si possa pensare.

    Rosa, per saperne maggiormente puoi visitare il forum di Promisland, oltre a questo blog chiaramente 😉

  368. Ciao Akentos, la pace interiore io l’ho trovata grazie alla mia fede, sicuramente mi informerò di più ora che ho trovato questo sito. Nella vita non si smette mai di imparare e trovo sempre bello e costruttivo il confronto. Non volevo dire che le ricette vegan fossero meno buone, anzi tutt’altro e ne proverò diverse. grazie

  369. Ilaria, non ti preoccupare, forse io da onnivora lo pensavo 😉
    Sono felice che tu sia una persona in pace, ti dirò che io l’avevo trovata con la meditazione, però posso assicurarti che diventando vegan (sono solo 🙁 9 mesi), ho trovato un qualcosa in più, la consapevolezza di non causare dolore a nessun essere vivente mi fa provare, quasi uno stato di grazia e poichè il mio unico rammarico e non averlo capito prima, ti chiedo di iniziare a pensarci seriamente.
    Buona settimana:)

  370. Vegetariano da 1 anno. Vegan da fra poco! 😉 Ora parto in quarta con i vostri consigli!

    Abbracio a tutti!
    Bruno

  371. SuperMicia_Veg 15 aprile 2011, 11:27

    Ho scoperto ieri questo fantastico blog e volevo farvi i miei complimenti!! E già da domani inizierò a prendere spunto per qualche gustosissima ricetta!!! Grazie!!!! =^.^=

  372. agrippino antonio bonacia 5 maggio 2011, 13:56

    non riesco ad avere una piantina meravigliosa e saporita della zucchina spinosa o coyote,come faccio per averne una? saluti grazie

  373. Ciao a tutti.
    Ho scoperto da poco questo bellissimo sito;vorrei rispondere a due persone,nella speranza che non sia troppo tardi rispetto ai loro messaggi,e cioè a Tony,dicendogli che ci sono persone vegan in Abruzzo(me compresa)e alla ragazza rumena,Mihaela Botnaru,per farle sapere che mi farebbe molto piacere avere delle ricette rumene.
    Grazie

  374. ivo gerbelle 2 giugno 2011, 20:52

    sono vegetariano da 6 mesi, il vostro sito è veramente interessante.
    vi consulterò spesso

  375. Volevo chiedervi se mi sapete indicare una lista di vini, birre, alcolici vegan.
    Ho letto che per i processi di fermentazione vengono utilizzate ossa, pesce, proteine del latte, uova, polvere di sangue … qui i links
    http://www.veganconnection.com/notvegan.html
    http://www.vegansociety.com/lifestyle/food/drinks/
    Chiaramente essendo siti non italiani, come specifica il secondo, credo che alcuni prodotti nostrani italiani non siano considerati e vengano elencati solo quelli con maggiore esportazione.

  376. Ciao DBlue,
    esistono online diverse liste di questo genere, purtroppo in alcuni casi si riscontrano incongruenza tra loro (ed è fisiologico che sia così visto che si tratta di elenchi fatti in buona fede ma in modo “artigianale” e che un’azienda può cambiare metodi e ingredienti senza dover necessariamente avvertirenessuno.
    Insomma l’unico modo certo è acquistare un prodotto che il produttore stesso certifica Vegan affidandosi ad una certificazione ufficiale dove il disciplinare sia verificabile da tutti.
    Per quanto riguarda la certificazione etica http://www.veganok.com per il momento non c’è ancora molto in proposito, mentre c’è molto di più nel settore alimentare e cosmetico… Mastiamo lavorando per diffondere la certificazione anche in quel senso in modo che i Vegan abbiano una garanzia vera per i loro acquisti anche in quel settore…
    🙂

  377. Grazie mille !!!
    Complimenti per il grande impegno, un caro saluto dalla Cina 🙂

  378. ….ma è una cucina vegetariana? Non si capisce bene!?
    giusi xxx

  379. Ciao Giustina
    Veganblog.it è una community di appassionati di ricette Vegan (cioè senza ingredienti di origine animale) dove ognuno inserisce le tue ricette…
    SE vuoi partecipare sei la benvenuta!
    🙂

  380. I miei omaggi! Buona estate 2011 a tutti!

  381. Ciao a tutti,
    apprezzo tantissimo le vostre ricette e ho fatto partecipe tutta la mia famiglia con grande successo. Desideravo chiedervi un consiglio a proposito della soia granulare e a pezzi. Io la usavo per fare il ragù (rigorosamente senza carne) e il goulasch ma ho saputo che la soia subisce delle lavorazioni talmente radicali che non fanno tanto bene. Risulta anche a voi ? se si come potrei sostituirla mantenendo intatta la consistenza ? Vi ringrazio anticipatamente per il vostro aiuto e grazie a tutti quelli che postano queste ricette fantastiche.
    Adry

  382. Salve Adriana, ti invitiamo a scrivere la tua richiesta direttamente tra i commenti di una (o più di una) ricetta che utilizza quell’ingrediente specifico, in modo che lo stesso autore della ricetta possa risponderti…
    Ti aspettiamo…
    🙂

  383. Salve a tutti….ho bisogno urgentemente del vostro aiuto!!! S.O.S.!
    Ho 45 anni, sono vegetariana da 7 anni, e fin qui nessun problema, ma mi sto avvicinando al vegano…ed è qui che nascono i problemi!!!
    Non conosco bene i prodotti alternativi seitan, tofu, ecc, ecc, nè dove trovarli, vivo a Cosenza, e non posso spendere nemmeno molto ( al momento vivo con una pensione di invalidità). Inoltre non sono molto brava in cucina (a causa della mia disabilità non ho una buona presa con le mani…sono lenta), sono molto magra da sempre, quindi da prima che diventassi vegetariana!
    Gradirei qualche informazione concreta e utili consigni!
    Inoltre mi piacerebbe confrontarmi e, perchè no, appena le mie finanze me lo permetteranno, incontrarmi con persone nobili come sanno essere chi AMA veramente gli animali…TUTTI!!!
    Grazie…e spero di avere riscontri!
    P.S.: vivo con due gatti e il solo pensiero che in alcuni Paesi li mangierebbero…mi fa arrabbiare moltissimo…per non dire altro…!!!

  384. Bel sito. Spero che possa essermi utile quanto prima, giacché da alcuni anni intendo passare a una dieta vegana; non lo faccio per colpevole pigrizia, abitando con persone onnivore che provvedono anche alla mia alimentazione. Io non cucino, e così approfitto dei loro servigi astenendomi dalla carne, sicché per ora sono solo un quasi-vegetariano (ammetto di tollerare la pancetta nel sugo all’amatriciana). Che vergogna! Ma quando avrò una casa mia sono certo che adeguerò il vitto alle mie (evidentemente blande) motivazioni etiche…

  385. Sono un ragazzo di 22 anni di Napoli, e ho da poco deciso di intraprendere uno stile di vita vegan. Quasi ogni giorno visito il vostro blog, e ogni volta resto a bocca aperta per la quantità di ricette che pubblicate. E anzi, ciò che mi stupisce di più è la vostra abilità nel riformulare ricette di carne/pesce in ricette vegan. Non credevo fosse possibile mangiare un kebab (probabilmente l’unica cosa di cui non avrei potuto fare a meno :P) senza carne (… sempre che di carne si tratti…)!
    Il mio ragazzo (onnivoro, ma che ha tentato una dieta vegetariana, fallita per varie ragioni) mi ha dato il suo sostegno, promettendomi di accompagnarmi ovunque sarà necessario per comprare tutte le materie prime. Anzi: è stato proprio lui a suggerirmi dove comprare il seitan!
    Ammetto di aver cucinato… uhm… circa tre volte, in tutta la mia vita. Quelle tre volte, però, me la son cavata bene e l’idea di tornare ai fornelli e preparare delle squisitezze mi piace moltissimo. L’idea di imparare a cucinare molto bene e deliziare la mia famiglia o i miei ospiti con tanti buoni manicaretti mi inorgoglisce, e mi sento obbligato a togliermi la soddisfazione di far provare ai miei familiari cosa potrei essere capace di preparare e come la carne non sia un alimento così essenziale.
    Detto questo, vi dichiaro tutta la mia stima, il mio affetto e la volontà di provare OGNI ricetta (… tranne quelle col cocco, va’, quello proprio non posso mangiarlo :P) pubblicata sul vostro stupendo blog. E chissà, magari anche io, un giorno, parteciperò con qualche mia idea… mai dire mai!
    Ciao grandi, un abbraccio fortissimo da Napoli!

  386. Ciao chitarrista e benvenuto!!!
    Grazie dei complimenti e se un giorni decidi di partecipare con le tue ricette (ci faresti felici) basta che ci avverti e ti inviamo le semplicissime istruzioni…
    A presto!
    🙂

  387. Ciao a tutti,
    vegetariano da + di 2 anni e diventato da poco vegano…
    Felice di NON mangiare cadaveri ed amare da sempre gli animali.

  388. Sono vegana da pochissimo, ho trovato questo sito per caso e da allora ogni giorno mi faccio un salto per ammirare le bellissime foto e le squisite ricette. Mi ha colpito il vostro modo sempre cordiale, sorridente ed educato, in poche parole mi avete conquistata 🙂
    Ho solo una piccola domanda, ho caricato nel profilo la faccina di una cagnetta ospite al rifugio dove presto volontariato (www.amicideglianimali.net), ma mi dite che la foto è inappropriata. Non capisco se è a causa del formato o del soggetto.
    Tanti, tantissimi complimenti a tutti voi!

  389. Ciao Sara e benvenuta su veganblog.it
    Siamo ben lieti che l’amore che mettiamo in queste pagina sia così ben percepito… .-)

    Il motivo per cui la tua foto non è stata validata è che una regola di Veganblog.it è che l’immagine utilizzata nel profilo sia la fotografia dell’autore e non un’immagine di fantasia, nè di altri (e quindi neanche della dolcissima cagnetta ospite al rifugio)…
    Ti preghiamo quindi di inserire una tua footgrafia, se non vuoi renderti riconosvcibile, puoi farla in penombra o da lontano, ma devi comunque essere tu il soggetto della foto.
    Un abbraccio (e un bacione alla cagnetta!)
    🙂

  390. Vi ho scoperti per caso cercando una ricetta con la quinoa…complimenti!io sto cercando di diventare completamente vegetariana, perchè amo moltissimo gli animali e non sopporto in alcun modo le loro sofferenze.Un caro saluto

  391. Ciao Sonia e complimenti per averci scoperto!!! 🙂
    Complimenti soprattutto per la tua decisione. Ti ivito anzi a valutare di diventare Vegan, in modo da eliminare veramente la sofferenza animale dalle tue scelte alimentari…
    Ma anche un passo alla volta può essere il modo giusto.., Ad ognuno il suo percorso. 🙂
    Speriamo che Veganblog.it possa aiutarti in questo tuo cammino ed ovviamente speriamo di vederti spesso su queste pagine e magari anche di persona ad uno dei nostri tanti eventi in diverse parti d’Italia.
    Un abbraccio!
    🙂

  392. Buonasera a tutti… da pochi mesi vegana… ho scoperto un nuovo mondo!! Mi sto scatenando ai fornelli grazie anche alle vs. interessantissime ricette… grazie a tutti!!

  393. Ciao MariaAngela,
    benissimo… Che ne dici di partecipare anche con le tue ricette?
    Se ti va, scrivici all’email info@promiseland.it e ti inviamo subito le semplicissimi istruzioni!
    🙂

  394. Buonasera e complimenti per le ricette strepitose da una vegetariana stretta col marito carnivoro come te! :/ Ahahahaha!

  395. Ciao, mi chiamo Anna e capito qui apparentemente per caso. Cercavo un’alternativa al parmigiano da usare per fare i passatelli e mi illudevo di trovare anche il sostituto all’uovo, ma forse chiedo troppo. Non mangio carne da oltre 20 anni perchè la consapevolezza sempre più si è impossessata del mio gusto ed ho abbandonato la carne senza soffrirne affatto. Se riesco a conoscere gli ingredeinti tendo ad escludere anche quegli alimenti che contengono strutto, magari anche i più banali e insospettabili, e in casa il latte è oramai piuttosto in disuso. Sono fermamente convinta che meno sostanze animali mangiamo e meglio stiamo. Ho allevato le miei figlie “tradizionalmente” offrendo loro un po’ di tutto come è stato fatto con me ma ora che sono adolescenti cominciano a voler abbracciare la mia teoria sui vantaggi dell’escludere la carne dal punto di vista salutistico e soprattutto in relazione ad una maggiore consapevolezza di quanta sofferenza viene arrecata per soddisfare la richiesta commerciale magari nemmeno ben parametrata ai reali fabisogni della soppressione di tanti animali.
    Ho affrontato entrambe le gravidanze senza carne ad eccezione dell’ultimo mese per una delle due, in cui l’abbassamento dei valori del ferro e ferritina mi avevano messo in allarme e non avendo referenti validi a sostegno del mangiare “vegetariano” ho ceduto mangiando del prosciutto per rialzare un po’ i livelli.
    Tre settimane fa ho visto un video di una violenza e di una crudeltà inaudita che non ho potuto fisicamente reggere per vederlo fino alla fine. Ho provato due volte ma ho iniziato a singhiozzare con la disperazione di chi impotentemente entra in empatia col dolore fisico dell’animale torturato. Non era una tortura fine a se stessa e naturalmente era ad opera di uomini che ricavavano carne da macello e in altri casi pellicce. Ancora adesso lo scriverlo è per me disperante perchè con tutta la compassione che posso provare per il genere umano per ciò che fa, ne provo molta di più per gli animali.
    Questa visione mi ha portata ad avanzare ulteriormente nella consapevolezza. Alcuni interventi di chi ha lasciato qui delle note mi chiariscono quanto immaginavo o forse già sapevo: ad esempio con quale modalità si ottiene latte da una mucca. Del resto basta andare in una fattoria per capire che è contro natura mungere una mucca di continuo sino a stremarla oltre a dover provvedere a curarle ragadi e ferite che i macchinari le producono con farmaci che entrano in circolo nel latte stesso.
    L’argomento vasto e atroce, suscita rabbia e dispiacere insieme in me quindi…avete ragione voi vegan. Ecco.
    Ora, a voi che certamente siete accorti e attenti domando se avete anche fatto delle riflessioni circa l’importanza delle farine integrali e circa la nocività dello zucchero. Mi piacerebbe capire se è una questione sentita o se invece non la ritenete importante.
    Mi capita a volte di leggere ricette vegan dove di salutare c’è poco e basterebbe qualche piccola sostituzione per cambiare il valore nutritivo senza per questo immettere nulla di derivazione animale.
    Forse pongo una domanda che troverebbe la sua risposta nelle vostre ricette che andrò a leggere, ma il meraviglioso profiterol, che tenterò di realizzare con le vostre istruzioni, me ne ha offerto comunque lo spunto.
    Ringrazio per l’attenzione e saluto complimentandomi per il vostro lavoro utile anche a sensibilizzare coloro che amano gli animali e che però non stanno a pensare troppo a cosa mangiano di loro.

  396. Ciao Teresa e grazie… 🙂

  397. Ciao Anna.
    Siamo lieti che tu apprezzi il nostro lavoro… Il profiterole, poi è una cosa di cui vado particolarmente fiero, specie quando ho la possibilità di offrirlo ai miei ospiti!!!
    Se vuoi avere informazioni specifiche o suggerimenti per la cucina e l’alimentazione, ti invitiamo a scrivere e chiedere direttamente sul nostro forum dedicato proprio a questo:
    http://forum.promiseland.it
    Ti aspettiamo!
    🙂

  398. Ciao, è già da un pò che conosco questo blog e ogni tanto mi faccio ispirare dalle vostre ricette. Non sono veg almeno per ora.. anche se nella mia alimentazione la carne ha una parte piccolissima quasi inesistente. Cerco di avere un’alimentazione sana e questo è il posto giusto dove trovare tanti consigli. Un abbraccio a tutti ^_^

  399. Ciao sednablu, qui su Veganblog.it sono tutti ben accetti. Vegan e non Vegan… Abbiamo tutti da imparare ognuno dall’altro e la cucina virtuale di veganblog.it è un ottimo posto dove conoscersi e condividere i propri esperimenti di cucina etica e rispettosa della vita.
    Benvenuta!!!
    🙂

  400. Ciao
    capito per caso sul vostro blog, mi occupo oramai di cucina verso il tempo pieno e mi fa piacere trovare, sperimentare, conoscere questo vostro bel blog.

    Sono un carnivoro convinto ahimè, anche se il consumo di carne è relativo nella mia dieta. Ciò su cui però concordo è che il modo in cui vengono trattati gli animali per la produzione di cibo è davvero orribile e vergognoso. Quindi prenderò ben in considerazione le vostre ricette per ampliare i miei orizzonti come Cuoco.

    un caro saluto

  401. Ciao Davide3d,
    pur nella diversita di opinione al riguardo, ovviamente non possiamo che essere lieti che tu abbia trovato fonte di ispirazione nelle nostre ricette cruelty free…
    Speriamo di averti spesso tra i nostri visitatori…
    E magari ci potrà essere occasione di riflessione anche su altri aspetti etici e nutrizionali…
    🙂

  402. Complimentissimi per il blog, ho provato ad iscrivermi per collaborare ma non ho mai ricevuto risposta, ho inviato 3 volte la richiesta in due settimane circa, ma nulla..qualcuno sa il perchè????

  403. Ciao Stefania,
    ti abbiamo appena risposto per email.. Ma non avevamo ricevuto manessuna segnalazione dalla tua email precedentemente…
    🙂

  404. Non era proprio una mail, ho compilato il “modulo” sotto la voce collabora,anche nella mail non ho trovato risposta

  405. confermo, ancora nulla…

  406. hey non so cosa stia succedendo, ma vorrei davvero collaborare, vi leggo da mesi e siete fonte di ispirazione per me!

  407. Che bella scoperta questo blog! Pensare che cercavo solo una ricetta con le rape…ed ho trovato un mondo! Che bella cosa la serendipità, che bello quello che state facendo! GRAZIE proprio a tutti, ai blogghisti e a chi commenta!

  408. Si può fare qualcosa??? non ho ricevuto la mail 🙁

  409. Ciao Stefania, ti abbiamo più volte inviato le istruzioni… Prova a verificare nella cartella SPAM, magari il tuo programma di posta è impostato in modo non corretto e qualcosa finisce li.
    Altrimenti mandaci per email (noi le tue email le riceviamo) un tuo numero di telefono e ci sentiamo a voce.
    Puoi anche provare a scriverdi da un’altra casella mail se ne hai una diversa a disposizione…
    Facci sapere.
    🙂

  410. Grazie mille, ho già controllato ma non è nemmeno negli spam, vi darei volentieri il mio numero ma vivo in Inghilterra, è molto costoso, riprovo dall’indirizzo mail della mia università. grazie

  411. Niente da fare, mi sembra molto strano perchè ricevo tutto in entrambe le caselle di posta, non so davvero come spiegarmelo…c’è un modo alternativo?

  412. Niente di niente in tutti e 2 gli indirizzi email :_(

  413. Buone Feste a tutti! Non ho ricevuto ancora nulla, avrei davvero voluto condividere con voi le mie esperienze/ricette ingleseggianti 🙁

  414. Ciao a tutti!
    Io ho scelto Vegan pochi giorni fa… per caso, ho visto un filmato di un bellissimo discorso di Gary Yourofsky (attivista americano pro-animali).. e senza tanti dubbi ho scelto!
    Mi pento solo di non aver fatto prima questa scelta…
    e ora voglio poter fare qualcosa in questo senso e condividere in rete.. per poter fare qualcosa di buono insieme!
    Intanto vi ringrazio, perchè sono sempre stata una cuoca ‘veloce’ e con poca fantasia e adesso più che mai le vostre idee mi sono utili! 😉

  415. Ciao Marea e complimenti per la tua scelta!
    Se ti va di partecipare a Veganblog.it (ne saremmo felici!) scrivici a info@promiseland.it e ti inviamo le semplicissime istruzioni!!!
    Ti aspettiamo.
    🙂

  416. Fatene una copia cartacea che lo compro 😀 o un enormissimo pdf da stampare *______________*

  417. Ciao a tutti, mi chiamo Daniela, sono vegetariana da tanti anni ormai, ma il passo veg non l’ho mai fatto. Però ultimamente un po’ di informazione, un po’ di libri qui e là e… Non è facile, dove vivo io essere vegetariani ed essere alieni è la stessa cosa, e soprattutto mangiare fuori è già così sempre una lotta. Ma voglio provarci, per ora il mio obiettivo è di “veganizzarmi” almeno a casa, e fuori per ora accontentarmi della dieta vegetariana, poi si vedrà.
    Avendo marito e figlie onnivori il problema sta nel fare spesso un menù a parte (ci ho provato, ma inutile, metà dei piatti che mangio io non garbano), considerando poi che col lavoro il tempo è poco. Sono capitata qui proprio per cercare ricette che si possono usare tutti i giorni e impratichirmi.

    Insomma, vi leggo da un po’, e ci tenevo a presentarmi, vi ho appena copiato la ricetta della frolla veg e stasera crostata veg per tutti, e anche i biscotti. Ho anche addocchiato la vegnutella, si vede che sono golosa? Ma anche le insalate, e i condimenti per la pasta, insomma, siete un aiuto grande, grazie!

  418. Ciao, sono appena arrivata nel vostro mondo.Mi piacerebbe poter avere un mio profilo con la mia foto. Potreste spiegarmi come si fa? Grazie mille!

  419. Ciao a tutti,
    mi sono avvicinato alla realtà vegan da poco e gran parte delle mie “paure da ex onnivoro” sono svanite grazie all’accuratezza di questo blog ..

    grazie di tutto cuore !!

  420. Salve!
    Sono una neo vegan.
    Dopo 5 anni di alimentazione vegetariana e 15 anni di alimentazione onnivora “sostenuta” (carne di esemplari adulti), ho preso finalmente questa decisione, granzie anche l’ausilio di una vicina di casa vegan.
    Adoro cucinare, quanto mangiare, e sono approdata a questo strepitoso blog, che spero possa illuminarmi ulteriormente.
    Grazie per i consigli qui espressi.
    Imy

  421. Buongiorno, mi chiamo Angela, vegetariana da circa 4 mesi, semi vegana da qualche settimana (semi nel senso che quando vado a pranzo dalla suocera, per non metterla in agitazione più del dovuto, accetto di mangiare la frittata che prepara appositamente per me..)
    Non ho fatto nessuna fatica a fare questa scelta, e ne sono felice, ma devo ammettere che scoprire questo blog mi ha aiutata tantissimo, io amo cucinare e voi siete una fonte di ispirazione incredibile… Mi sono già buttata nella sperimentazioni di molte preparazioni da voi postate e tantissime sono salvate nei “preferiti” in attesa del loro turno!
    L’entusiasmo e la fantasia dei vostri chef mi aiuta a sopportare lo stress di dover cucinare menù diversi ogni giorno (i miei familiari sono onnivori e raramente mangiano quello che mangio io).
    Spero presto di poter collaborare postando qualche mia felice preparazione!
    Grazie a tutti!
    Angela

  422. Scopro solo oggi questo blog!…complimenti è proprio quello che cercavo!…braviiiiiiii 🙂

  423. Salve a tutti, grazie ad un mio collega di lavoro ho scoperto che significa Vegan. Mi ha mostrato dei video e materiale cartaceo, e non ci ho dormito la notte. Possibile che le informazioni per cambiare stile di vita siano così esigue? Possibile che nel 2012 abbiamo ancora i paraocchi? Uccidere gli animali e farci allo stesso tempo del male? Non posso credere di cosa siamo capaci!!
    Scusate il mio sfogo ma dopo 44 anni di menzogne sulla nostra alimentazione sono davvero infuriato. Pur di far soldi non hanno rispetto neanche dei bambini.

  424. Vorrei sapere se c’è una vegan cuoca di Milano e provincia 🙂
    Grazie per la risposta
    Saluti

  425. Mi piace molto il vostro sito e lo visito parecchio per prendere delle idee per cucinare cose nuove.
    Sinceramente non sono vegan ma vegetariana dalla nascita ed ora ho cominciato a pensare alle mie ricette standard in modo vegan. Mi rendo conto che posso realizzare gli stessi piatti anche sostituendo gli ingredienti di origine animale con lo stesso risultato a livello di gusto……e (non meno importante) i miei bambini e mio marito sono comunque soddisfatti….
    Desideravo ringraziarvi per questo……. 🙂

  426. Ciao a tutti, anch’io mi sto avvicinando pian piano al mondo vegan. Non è facile, ovviamente ho quasi tutti contro, lo faccio principalmente per motivi etici. A questo proposito volevo chiedervi se magari conoscete in zona brescia, cremona un nutrizionista specializzato nella cucina vegan che mi sappia fare una dieta equilibrata in modo da rendermi più facile l’inizio di questo cammino. Grazie

  427. aiutoooo
    sono da poco vegana e vorrei iscrivermi al vostro sito per aggiungere alcuni dei miei orgogli culinari ma non riesco proprio mi potete aiutare??? la mia E-mail è anonim61@hotmail.it

  428. Scusate, sto facendo un pò di pasticci con il sito. Ieri ho scritto un commento con nickname Giambe, che è stato aggiunto agli altri e qualcuno mi ha anche risposto, ma ora non lo trovo più. Devo avere cliccato qualche tasto sbagliato. Mi potete aiutare? Sono un pò imbranata….. Grazie

  429. Vi conosco da circa due giorni e sono già innamorata!
    Grazie

  430. CIAO 49 ANNI VEGETARIANO DA 30 TRA POCO IL SALTO……A VEGANO RICETTE ECCELLENTI SEMPLICI CHIARE , UN BUON RIFERIMENTO PER TUTTI
    CIAO

  431. non c’è una volta che mi collego senza visitare il sito, e oggi che ho iniziato la “dieta del minestrone”, voglio festeggiare registrandomi… Veganblog è un indispensabile, per me, è chiaro e completo… inoltre ho scoperto che ci sono anche tanti amici che la pensano allo stesso modo…

  432. Scusate la domanda cretina, ma sapete di produzioni NON giapponesi, o meglio, europee di shoyu, agar agar, miso, ecc? Alcune alghe vengono prodotte anche in bretagna per fortuna, ma non tutte, e soprattutto, il resto? Da quando c’è stato il terremoto pongo la stessa domanda ai vari negozi di alimenti bio la risposta, più o meno, è: “I prodotti provenienti dal Giappone hanno un attestato che li definisce SENZA RADIAZIONI” o una frase del genere, ma io ho dei seri dubbi…
    Grazie grazie!

  433. spessissimo quando posto un commento all’atto dell’invio mi esce questa scritta: “Identificato un commento duplicato; sembra che tu abbia già scritto questo commento!”
    Ovviamente non è vero…. che fare????
    Grazie e saluti

  434. Ciao a tutti
    sono affascinata da questo blog e quindi complimenti a tutti. Sono una mamma disperata, ho due figlie, mentre la piccola vivrebbe a frutta e verdura, la grande invece mangerebbe solo carne e patatine fritte, a volte mi chiedo se ho sbagliato io?!, ma così sarebbe anche la seconda. Per farle mangiare della verdura la devo pagare e comunque è concesso il passato di verdure non più di 3 volte alla settimana …. sono disperata….. come posso farle assaggiare nuove cose e limitare il consumo della carne e di altre cose non sane?! Accetto ben volentieri ogni tipo di consiglio. Ciao e buona continuazione a tutti.

  435. Adoro questo blog, adoro tutti voi!

    Ho da poco aperto un blog in cui racconto il mio percorso verso una vita veg, se vi va passate a dare un’occhiata 😀

  436. Volentieri, puoi darmi il link? Grazie
    Imy

  437. Vorrei tanto diventare una amica di vegan blog….come si fa?
    grazie mille

    siete fantastici

  438. Ciao Paula Emilia, devi andare in fondo alla home page e iscriverti. Se invece vuoi partecipare con le tue veg-ricette devi cliccare su Collabora 😉

  439. Ciao a tutti volevo ringraziarvi per l’esistenza di questo blog e per le fantastiche ricette che contiene. Sono attualmente onnivora ma da quando il mio bimbo è stato molto male a causa di troppe proteine animali (i pediatri “tradizionali” danno uno svezzamento troppo “violento” per bimbi così piccoli) mi sono rivolta ad un pediatra vegetariano molto noto e mi sono pertanto avvicinata alla cultura non onnivora comprando libri di cucina etica, vegetariana e curiosando su siti come questo e come promisland. Devo fare i complimenti a tutti per le ricette che hanno stuzzicato in me molta fantasia e alcune le ho già messe in pratica: mi sono attrezzata con tutti gli ingredienti che in casa mia non erano nemmeno lontanamente conosciuti (anche il semplice malto di riso non sapevamo cosa fosse e tante cose come il bulgur o l’amaranto che nemmeno immaginavamo fossero così buoni) e ho dato largo alla mia fantasia anche adattando qualche ricetta con qualche ingrediente sostitutivo (tipo farina di quinoa sostituita con farina di riso). Ho anche regalato una crostata total vegan ad un’amica vegana e l’ha trovata ottima, ieri sera ho preparato degli spaghetti di riso con verzina e fili di carote croccanti. I miei piatti sono di bellissimo aspetto e di buon gusto pur non avendo più ingredienti animali. Piano piano penso che arriveremo ad eliminarli del tutto per ora vi ringraziamo per averci aperto un mondo. E’ vero che molti onnivori pensano che mangiate solo insalate o cibi tristi, io ho invece scoperto che avete ricette davvero SLURP e soprattutto sane!

  440. salve, sono una giornalista e una scrittrice per ragazzi e vorrei segnalare un mio albo illustrato per bambini e ragazzi “Il segreto di Tom Ossobuco”, edito da Il gioco di leggere, una storia divertente contro i pregiudizi e sull’alimentazione vegetariana.
    Fulvia Degl’Innocenti

  441. Susanna Giordani 16 luglio 2012, 12:16

    Buongiorno,
    mi chiamo Susanna e collaboro per diversi siti di moda e benessere.
    Ho appena visitato il vostro sito veganblog.it e lo trovo molto interessante. Per questo motivo vorrei proporvi una collaborazione editoriale gratuita.
    E’ questo l’indirizzo giusto?
    In attesa di un vostro gentile riscontro.

    Susanna

  442. Ciao Susanna,
    abbiamo ricevuto la tua mail… Ti rispondiamo in privato quanto prima… Un attimo di pazienza, siamo appena tornati da ArezzoWave dove abbiamo coordinato la ristorazione Vegan…
    🙂

  443. Un’ottimo sito, gestito veramente da Dio, e con utilissimi consigli e ricette (mi son appena sbafato l’arrosto di Seitan di questo sito, solo che al posto del vino bianco ho optato per del Lambrusco (ma non è mica venuto male, anzi xD)) per chi vuole provare a seguire questo “cammino”. Io sono pescegetariano per scelta etica (la salute m’importa ben poco), ma probabilmente diventerà vegetariano col tempo e in futuro, chissà, magari anche semi-vegano (al latte e uova riesco a dire di no, ma il miele è la mia ultima droga; con cosa me le condisco poi, le tisane). Continuate così, che andate forte. “Appena poi riesco a capire come iscriversi, lo faccio”

  444. Ciao Vrane, il miele può essere tranquillamente sostituito con i vari tipi di malto (d’orzo, di mais, di riso…).
    Oltre che un dolcificante, il malto è un prodotto ricco di vitamine e sali minerali; ha anche un effetto digestivo, essendo ricco di enzimi utili soprattutto per la digestione di pasti a base di farinacei 😉

  445. Oltre al malto ho trovato nel mio negozio di fiducia anche lo sciroppo di riso.

  446. Mi trovo qui per caso e saluto tutti con affetto. E’ da un po’ di anni che mi sono resa conto che sta crescendo la consapevolezza che dalla terra nasce il rimedio per ogni cosa, che da essa possiamo avere tutto quello che ci serve e anche di più.
    Per quanto riguarda me, la mia famiglia attuale e quella di origine, questo è stato sempre un modo di vivere scontato. Mia nonna è morta di morte naturale a 96 anni, e non ha mai mangiato carne in vita sua. Era una contadina, coltivava di tutto e per ogni esigenza, sotto tutti gli aspetti, si affidava ai frutti della terra, coltivati e selvatici. Aveva solo galline, allevate così come allevava noi nipoti, con tantissimo amore e le loro uova erano l’unico alimento di derivazione animale che usava.
    Con il granturco ci faceva di tutto, lo cucinava in mille modi, ottenendone la farina, con le foglie secche ci riempiva il “saccone” che poi era il suo materasso, con i torsoli essiccati ci faceva un letto su cui conservare le mele e altri frutti. Con l’olio delle sue olive ci faceva il sapone, e con le castagne del suo castagneto non solo ha sfamato i suoi figli durante la guerra ma li ha curati , usando tutte le proprietà benefiche che ha il castagno, dalle foglie alla scorza stessa delle castagne. E ricordo che raccoglieva tanta borragine per farne infusi e pestandone le foglie nel mortaio, la usava per le scottature e per tutti i problemi della pelle.
    Potrei raccontarvi molto altro ma aggiungerò solo che da tre generazioni, comprese le mie figlie, non abbiamo mai avuto necessità di abbandonare questo modo di vivere.
    Anche i mie cani e il mio gatto sono vegani, e lo sono da più di otto anni. Con questo mio commento ho voluto solo esprimere una semplice testimonianza per tutti coloro che ancora credono di salvaguardare la loro salute sfamandosi di cadaveri e di curarsi con la chimica creata in laboratorio.

    Grazie e un verde abbraccio a tutti.

    Terra

  447. ciao a tutti vi seguo gia da un anno a questa parte.purtroppo io non pubblico ricette ma guardo le vostre e basta =) siete tutti bravissimi.
    colgo loccasione per chiedervi se sapete a quando il prossimo veganfest! e dove! spero mi rispondiate ci vorei tanto andareeee. salutoni a tutti e grazie mille ancora a chi ha inventato questo blog e a chi lo sta arricchendo =)

  448. ciao, non sono Vegan ma apprezzo moltissimo tutte queste ricette naturali. Adoro “pasticciare” in cucina e soprattutto preparare conserve e marmellate. Grazie x questi utilissimi consigli

  449. noi dovremmo essere i protettori della terra, non i distruttori……e con immenso piacere mi immergo in questo mondo……..un abbraccio a tutti voi

  450. …è vero Mirchetto…la terra è sacra…Dio ce l’ha donata ma l’uomo la sta spremendo fino all’ultima goccia ! Anch’io non sono una vera vegana ma rispetto tutti coloro che lo sono.. 🙂 La cucina è il mio regno e da questo meraviglioso blog ho appreso e continuo a scoprire ricette,segreti e consigli nuovi ogni giorno……..Grazie a tutti 🙂 grazie di esistere VEGANBLOG…

  451. tutti possiamo essere migliori….basta volerlo…..nella cucina esprimo il mio lato artistico….grazie a voi e a questo blog avete contribuito ad accrescere la mia conoscenza……..che il vostro universo si unisca con il mio…..

  452. Adesso non riesco ad immaginare di dovere fare soffrire e morire un animale per il mio nutrimento. E penso a qualche anno fa.. quando mangiavo carne di tutti i tipi. Adesso se ci penso mi vengono i brividi! In tanti mi prendono in giro e mi criticano perchè pensano che io prima o poi “morirò” senza ferro e bla bla bla.. Ma quando spiego che a volte assumo piu’ ferro io di quanto ne possano assumere loro con una bistecca di carne, mi prendono per matta. Io continuo per la mia strada. E ho promesso a me stessa che entro metà 2013 non mangerò piu’ neanche i derivati (e sono sulla buona strada). GO VEGAN, e non solo per il cibo ovviamente.. ma per tutto il resto.

  453. Ho 40 anni, sono vegetariana dal 1991, e da qualche mese sento una forte spinta a prendere molto seriamente in considerazione la possibilità di diventare vegan. Ringrazio quindi questo blog per aver reso il tutto ancora più allettante e “seducente”… perché alcune di queste ricette paiono davvero strepitose! Convinta che piaceranno molto anche ai miei due bimbi. 🙂

  454. Ciao carissimi tutti, sono vegetariana da oltre trent’anni, ma dall’estate scorsa il cambiiamento in meglio: vegana.
    Comunico giornalmente col mio Angelo custode che è un GRANDISSIMO SOSTENITORE come tutti gli Angeli del mangiar sano. NON MANGIARE ANIMALI!mi dice, mi ha spiegato che nell’intero universo solo nel nostro mondo si mangiano animali ed è vergognoso.
    Avete il cielo dalla vostra parte che vi sostiene. Mi sconsiglia l’uso della soia come tutti i cibi transgenici.
    Un abbrraccio a tutti.
    Cristina

  455. Io, per esigenze di salute soprattutto, ma non solo…mi sto avvicinando a questo “mondo” da pochi giorni. Trovare in rete siti utilissimi come il Vostro, per me, è una vera manna dal cielo!!!
    Per cui grazie, grazie, grazie! 🙂

  456. Ho appena letto che il latte di soia farebbe male…E anche altre cose…Non so più a chi dare retta… Vi riporto sotto l’articolo:
    I 9 ALIMENTI DA NON MANGIARE PIU’ !!

    La disinformazione sul cibo e in che modo incida sulla nostra salute, rende le scelte salutari sugli alimenti da prendere per la proptria famiglia difficoltoso e confuso. Ci sono molteplici alimenti specifici; ma che sarebbe consigliabile evitare in qualsiasi situazione in quanto comportano rischi per la salute. Qui di seguito uin elenco di 9 alimenti che non si dovrebbero mai consumare se volte mantenervi in buona salute a lungo:

    1) Pane bianco, farina raffinata. Per definizione, il pane bianco e la farina raffinata in generelae sono tossiche per il corpo in quanto sono state private di minerali e vitamine, fibre, e altri importanti nutrimenti. Per questo motivo, il corpo non sà bene come gestire, assimilare e digerire in mood appropriato questo alimento, che quindi può comportare problemi alla salute. Inoltre la farina raffinata è stata sbiancata con delle clorine, e brominati con del bromo, entrambe sostanze tossiche che hanno dismotrato di causare danni seri alla tiroide e altri organi. (http://drlwilson.com/ARTICLES/BREAD.htm)
    2) Cibo surgelato. La maggior parte dei piatti pronti surgelati contengono molti conservanti, sale raffinato, grassi idrogenti, aromi artificiali, e altre sostanze artificiali, senza aggiungere che molti piatti pronti soo stati preventivamente eccessivamente precotti, e quindi hanno alla base ridotto il loro valore nutrizionale (soprattutto quando si scongela con il microonde ulteriormente a casa). Quelli salubri sono pochissimi e in genere solo bio, ma in generale evitateli, preferendo solo cibo fresco. (http://www.4us2be.com)
    3) Riso bianco. Come per il pane bianco, il riso bianco è stato privato della maggioranza dei suoi nutrienti, la crusca, il germe, due elementi che restano nel riso integrale. Anche il riso “fortificato” ha carenze nutrizionali, in quanto il corpo elabora questo alimento in modo totalmente diverso dal suo equivalente integrale. Il riso integrale viene assorbito in modo più lento, e non causa picchi di iperglicemia come invece fà il riso bianco. (http://globalnaturopath.com)
    4) Popcorn da tostare al microonde. Questo cibo elaborato si trova sempre nelle multisala cinematografiche e tra gli snacks preferiti, ma è uno dei cibi meno sani che possiate mangiare. In pratica, ogni componente del popcorn da cuocere al microonde, proviene da coltivazione OGM (geneticamente modificato) e con notevole aggiunta di sale raffinato, conservanti chimici conosciuto come diacetile che può danneggiare i polmoni. Se amate il popcorn, comprate quelli biologici e fateli in casa secondo il metodo tradizionale con ingredienti sani come l’olio di cocco, oppure burro, oppure olio di oliva extravergine, e usate sale himalaiano, oppure sale integrale. (http://www.naturalnews.com)
    5) Carne trattata con nitrati e nitriti Carne stagionata, salsicce, salumi, e molta altra carne che si trova in vendita sul mercato è stata trattata con aggiunta di nitrati di sodio e altre sostanze chimiche per conservare megio la carne stessa, ma queste sostanza sono causa di cancro e malattie cardiache. Se mangiate carne, cercate quelle non trattate, e appurate che siano prive di nitriti e nitrati, in genere quelle biologiche, e provenienti da carne allevata in modo biologico. (http://www.naturalnews.com/028824_processed_meat_heart_disease.html)
    6) Le barrette energetiche proteiche. Sono spesso pubblicizzate, come molto salutiste e sane per completare un alimentazione sana. Ma la realtà è ben diversa, questi minipasti proteici contengono proteine della soia trattata, zuccheri raffinati, oppure aspartame, grassi idrogenati, oppure olio di palma, e altri addittivi dannosi che contribuiscono a malattie croniche. Non tutte le barrette sono negative, si possono assumere quelle biologiche, ma assicurativi di leggere bene l’etichetta e gli ingredienti, in modo da avere consapevolezza di quello che state acquistando.
    7) Margarina. E’ subdolamente presente in tutti i cibi industriali, come margarina, oppure grassi vegetali idrogentati, trigliceridi dei grassi, ma sono tutte sostanze che dovreste evitare in tutti i modi per preservare la vostra salute. Al contrario della credenza popolare, il burro e i grasi saturi non sono malsani, soprattutto se derivano da animali allevati in modo biologico, e che mangiano erba e non soia ne granoturco. Ma se non amate i grassi animali, usate l’l’olio extra vergine di cocco, oppure di oliva, evitando la margarina. (http://www.naturalnews.com/027865_saturated_fat_health.html)
    8) Latte di soia e polpette di soia. Una delle più grandi frodi dei tempi moderni, è la soia che è bene evitare. Considerando che la totalità della soia è geneticamente modificata (OGM), e molti addittivi sono a base di soia (come la lecitina) sono lavorate con una tossina chimica chiamata hexane, che ha effetti collaterali sulla gravidanza provocando malformazioni fetali, problemi di infertilità, e cancro. La soia che non è stata fermentata ha anche un alto valore di fitoestrogeni, che possono sbilanciare l’equilibrio ormonale delle persone. (http://www.naturalnews.com/026303_soy_protein_hexane.html)
    9) Qualsiasi cibo etichettato “Diet”. Molti dei cosidetti cibi “light” o “diet” sul mercato di oggi contengono dolcificanti artificiali, come l’aspartame o il sucralose, entrambi creano danni neuroligici gravi, e problemi gastrointestinali, e squilibri endocrinoligici. Molti di questi prodotti “diet” hanno molti additivi chimici, aromi artificiali per sostituire i grassi e altri componenti naturali che potrebbero contenere troppe calorie. Sostituite con cibo integrale che sia più naturale possibile, anche cibi grassi ma naturali e noterete come il vostro corpo guadagnerà in salute e energia.

  457. Cara Rosy, quando leggiamo articoli come quello che hai letto e riportato, ci sentiamo a ragione delusi e disorientati. Mangiare si deve, in fin dei conti e non é giusto, con quel che costa il cibo, ritrovarsi in dispensa della quasi spazzatura! Del resto non si può mica fare la spesa in farmacia… 🙄 Io personalmente sono diventata vegetariana per ragioni etiche e dopo qualche mese, quasi senza accorgermene, sono diventata vegana. Le uova e i formaggi invecchiavano e superavano la data di scadenza, dentro il frigo, senza che sentissi il bisogno di mangiarli, fino a quando non li ho piú acquistati 🙂 ! Dal momento che i cibi vegan costano un occhio della testa poiché qualcuno ha deciso che tutti dobbiamo ingozzarci di carne, grassi di dubbia provenienza e carboidrati raffinati-senza alcun rispetto per gli altri esseri viventi del pianeta (ricordiamo, non é soltanto nostro!) – né per la salute pubblica – ho deciso di comprrare delle buone materie prime di origine biologica certificata e il piú possibile allo stato grezzo (farine e cereali integrali, zuccheri naturali anziché quello bianco semolato, semi oleosi, frutta e verdura bio di stagione quasi sempre italiana), con le quali mi autoproduco il piú possibile i cibi che mi servono. Faccio un uso sempre piú limitato della soya (purtroppo sembra che sia tutta o quasi geneticamente modificata 🙁 ) prediligendo leguminose nostrane per la realizzazione casalinga di salumi e formaggi vegan. Devo moltissimo a Veganblog, a questa oasi meravigliosa abitata da persone speciali che col loro impegno, la loro allegria, il loro amore per la vita mi hanno insegnato – spesso anche inconsapevolmente – quasi tutto! Per quanto riguarda la salute, ti dico solo che tutti gli anni, sebbene mi vaccinassi contro l’influenza, mi sono sempre buscata tosse, malattie da raffreddamento e quant’altro, mente durante quest’inverno (il primo trascorso da vegana) non mi sono presa un raffreddore!

  458. siete fortissimi …………un salutone da francesco de rosa da montevarchi

  459. Buongiorno a tutti, non so se sia il posto giusto ma vorrei farvi una richiesta. E’ possibile aggiungere la categoria “senza glutine”? Cosi’ tutti i piatti adatti a celiaci (come me…) o intolleranti al gluinte sarebbero piu’ facili da trovare. Grazie!

  460. Ciao Annalisa,
    nel sito c’era la categoria “senza glutine”, ma è stata tolta perchè qualche volta venivano postate ricette erroneamente catalogate nella categoria “senza glutine”, mentre invece lo contenevano, il che creava problemi di non poco conto.
    Essendo quindi un argomento delicato, viene lasciata al singolo chef la possibilità di pubblicare a sua discrezione ricette da lui definite senza glutine e l’utente può usare il tasto di ricerca “Search” per trovare quello che desidera scrivendo nel box le parole “no glutine” o “senza glutine”. 😉

  461. ciao a tutti..un piccolo sfogo: da qualche anno vegana,ogni giorno sono felice di trovare marchi nuovi e non che vendono prodotti etici e vegan..per scegliere controllo ingredienti,certificazione contro i test animali,componenti solo vegetali e il marchio che attesta che il prodotto sia vegano..aperta a tutti i canali di informazione(perché più siete e più ci aiutate a comprare) ho scoperto con tristezza che non manca mai chi polemizza e sembra quasi ami mettere il bastone tra le ruote,pur professando amore e compassione..a chi vi critica dico: c’è tanto schifo nel mondo e chi meglio di voi che lo combattete ogni giono lo sa? Allora usate le vostre energie in quella direzione,invece di “far le scarpe” a chi naviga nella vostra stessa direzione..o sbaglio? Tanto la gente non è stupida e al di là di quei pochi che fanno della lotta e della polemica la loro ragione di vita,la maggior parte di noi sceglie con il cuore e ama e rispetta chi ci da la possibilità di comprare senza uccidere..

  462. non ho ben compreso il mess 463,ma magari non è affar mio. Cmq in ogni forum e blog ,c’è una certa dose di conflittualità,a volte esplode a volte è sottile e latente.
    é normale,come nella vita.

  463. ciao a tutti io dico si per cibi naturali e no per cibi cadaverici.

  464. Buon giorno a tutti quanti!
    Vi scrivo perchè avrei bisogno di aiuto.
    Sto cercando un cuoco diplomato per l’apertura di un piccolo ristorante vegano/vegetariano nella zona di Carpi/Modena.
    L’apertura è prevista per Aprile/Maggio 2014.

    Qualcuno mi riuscirebbe ad aiutare?

    La mia mail: fre1604@hotmail.it

    Grazieeeeeeeeeeee

  465. http://www.vegano.biz/
    vi consiglio questo sito!per chi come me fatica a trovare i prodotti giusti!

  466. bello ed interessante
    prenderò certamente spunto
    complimenti Vegan
    Claudio

  467. Ciao ragazzi complimenti per il blog!
    Io non sono ancora vegana, ma di sicuro mi piace tutto ciò che è “green” e rispetta l’ambiente e il pianeta. Ho felicemente scoperto una nuova azienda austriaca che fa prodotti di cosmesi e integratori alimentari tutti naturali al 100%, rimanendo ecosostenibile in tutte le sue fasi (anche l’imballaggio) e coerente dal punto di vista etico. Per questo è l’unica azienda al mondo ad essere “green” in tutto e per tutto e i prodotti sono anche molto buoni. Se qualcuno di voi ne volesse sapere di piu’ lascio la mia email: elisa-pellissier@hotmail.it

  468. ciao a tutti , leggo sempre con interesse cio che scrivete,ho una domanda da farvi pur consapevole che non siete medici e che non potete consigliarmi più di tanto, mi piacerebbe diventare vegano ma soffro della sindrome del coln irritabile con l’aggiunta di diverticoli,per cui quando mangio tante verdura,frutta e legumi,incominciano a venirmi anche i sintomi di coliti,mal di pancia e tutto quello che ne segue…..quindi devo smettere e riprendo a mangiare purtroppo un po di tutto x equilibrare:potete consigliarmi qualcosa???? grazie mille….potete rispondermi anche x mail……..marcello

  469. ciao.faccio riferimento al messaggio n.457 di cristina. ma è vero?solo sulla Terra si mangiano animali? e come comunichi con l’Angelo Custode?

  470. Il blog é bellissimo…. ricco di spunti, mi sono appena registrata … domani é il mio compleanno e ho deciso di farmi un regalo, di fare il salto … da vegetariana a vegana, mancava poco ma é un poco importante… quindi riparto da qui e ringrazio tutti per i consigli e le appetitose ricette…E considerato che mancano pochi giorni… Buon Natale e Felice 2015.. che sia un anno ricco di amore, benessere, gratificazione e creatività.

  471. Ciao a tutti! Ho trovato questo blog gironzolando in internet perchè è da un po’ di tempo che penso di cambiare la mia alimentazione. Non sono ancora vegetariana perchè fino a poco tempo fa non avevo mai pensato veramente a quello che c’è dietro…..ma è scattato qualcosa dentro di me in questo 2014 e ho cominciato a documentarmi prendendo la decisione di cambiare il mio stile di vita subito dopo le feste! Perchè è il periodo peggiore per cominciare considerando i ritrovi con amici e parenti che ti etichettano subito come fissata….la mia famiglia e soprattutto il mio compagno mi hanno subito risposto( io no eh) e chi ve l’ ha chiesto? :-)oppure risposte del tipo… guarda che ti mancheranno dei nutrienti che ti dà la carne e ti ammali…stai attenta….rispondo sempre dicendo che il mondo è pieno di vegetariani e vegan sanissimi e che basta saper integrare tutti i nutrienti che il nostro corpo richiede. Quindi ho deciso di cominciare nella tranquillità della mia quotidianità. Per questo mi è molto utile questo blog…proprio perchè non ho nessuna esperienza in campo e le ricette e i consigli mi torneranno molto utili. Se qualcuno volesse darmi qualche consiglio su come iniziare…io sono propensa a diventare vegan ma forse è meglio che comincio diventando vegetariana per abituarmi..voi cosa mi consigliate? Grazie a chiunque vorrà aiutarmi!

  472. Ciao Marika, tanti di noi vegani iniziano così il loro percorso: documentandosi di persona su quello che succede ogni giorno nel mondo, sulla crudeltà che l’uomo ha verso il più debole (e non solo gli animali), perché tanti di noi cominciano a vederci inevitabilmente qualcosa di sbagliato e non sopportano più di vivere nell’ignoranza e di girarsi dall’altra parte per non vedere. Nessuno ti dirà mai tutte queste cose, perché nessuno ha interesse che le cose cambino, sarebbe un grande sconvolgimento per tutto il pianeta, quindi sarebbe scomodo. Pochi ti diranno che la carne e i derivati animali in genere non sono adatti alla alimentazione umana, e che anzi sono la principale causa delle malattie più diffuse fra la gente (anche quelle più frequenti e che noi consideriamo ormai normali arrivati ad una certa età: diabete, ipertensione, colesterolo, osteoporosi…tutte evitabili con una alimentazione adatta al nostro corpo, cioè vegetale),in questo modo poi si giustifica anche lo smodato uso di medicinali, che notoriamente non curano, ma attenuano solo i sintomi della malattia, e hanno in più numerosi effetti collaterali. Ci hanno abituati a vivere così e ci dicono che è necessario uccidere e sfruttare per sopravvivere, e allora per tanti è tutto giustificato. Ma esistono tanti esempi e tanti studi che provano quanto sia più salutare la scelta vegana. Personalmente la mia scelta è quasi esclusivamente di tipo etico, vegan è una scelta di vita che esclude qualsiasi forma di crudeltà e sfruttamento, non solo nell’alimentazione, ma nella vita quotidiana (abbigliamento, prodotti per l’igiene, arredamento, oggetti in genere…). Certo, non è sempre possibile stare fuori al 100% da questo ciclo crudele:tutto il mondo ed ogni suo aspetto ne è macchiato. La crudeltà si nasconde ovunque, anche dove non te l’aspetti. Essere vegan significa comunque non accettare tutto questo e fare ciò che è possibile per non prenderne parte. Se ti senti motivata nel profondo a fare questa scelta, non è sempre necessario, secondo me, passare da una fase vegetariana. Ma questo lo devi sentire solo tu, se può essere un passo che ti porterà alla scelta vegan, ti consiglio di provare. Ma non farti mai scoraggiare da quello che ti diranno, chi ti vuole veramente bene, saprà capire alla fine (il mio ragazzo e la mia famiglia sono onnivori, ma non mi hanno mai ostacolato). Non devi mai risultare come una fanatica, facendo notare a tutti che stanno sbagliando, ma persegui la tua scelta e quando incontrerai qualcuno disposto ad ascoltarti, parlagli sinceramente di quello che provi e delle motivazioni che ti hanno spinto a cambiare. Magari non condividerà il tuo pensiero, ma almeno non ti tratterà come una psicopatica o come una bambina ipersensibile. Non sarà facile, non sempre riuscirai a vivere serenamente la tua scelta, vedrai ovunque la violenza gratuita e il menefreghismo della gente e non ti farà stare bene. Ma ricordati sempre che questa è la scelta giusta, per noi, per gli animali, per il pianeta, per tutti. Non sarà un percorso facile, ne per noi stessi, ne per il mondo intero, ma è la direzione giusta da prendere. Ogni cambiamento ha generato lunghi conflitti, e non si è mai verificato in poco tempo.
    Per quanto riguarda l’alimentazione da iniziare, io ti consiglio di non cambiare troppo le tue abitudini, almeno all’inizio. Mangia pure pane, pizza, pasta, frutta e verdure fresche, legumi, cereali in chicco, frutta secca… Tofu, seitan, tempeh e altri prodotti sono solo un qualcosa in più e non sono assolutamente necessari per un’alimentazione vegan (io una volta al mese mangio seitan fatto da me, e tofu biologico e da soia coltivata in italia no OGM), così come le pietanze confezionate per vegani che si trovano al supermercato, da evitare! spesso contengono solo schifezze. non so come te la cavi in cucina, ma io personalmente autoproduco tutto quello che posso, compro solo materie prime, o quasi: farine integrali, frutta e verdure crude, cereali integrali, legumi secchi, frutta secca, semi oleosi, olio extravergine di oliva. da questi ingredienti puoi fare tutto quello che vuoi…e in questo blog trovi proprio tutto se non sei proprio una cuoca provetta! all’inizio magari ti spaventerai, forse penserai di non avere tempo o di non essere in grado, ma presto imparerai ad ottimizzare i tempi a tua disposizione, e capirai che ne vale la pena e che la qualità della tua vita ne guadagnerà! spero di esserti stata un po’ utile. non sono una esperta, ma sono vegan da qualche anno e posso solo riportarti la mia esperienza personale. Da quando sono vegan sto molto meglio e sono anche una sportiva! spero ti unirai presto a noi, magari condividendo con noi qualche tuo esperimento tutto vegetale! per quello che mi riguarda qui troverai sempre un aiuto, un conforto e una grande famiglia! ciao e fatti sentire!

  473. sono d’accordo con ugni singola parola di Raissa, mi permetto di aggiungere un paio di cose: se è quello che senti segui la tua strada, assolutamente.Non ti mancherà nulla anzi apprezzerai e imparerai a conoscere cose che non hai mai nemmeno potuto immaginare, ricorda che scegliere di esser vegan in una società come la nostra è una scelta molto profonda, esser etici e vegan al 100% è difficile all’inizio ma poi scorrerai tranquilla come il grande Mississippi 🙂 su questo blog puoi trovare al di là delle ricette una vera oasi di pace e armonia, positività e questo perché l’esser di nuovo parte di Madre Natura e non il suo principale motivo di rovina è ciò che trasmette. Personalmente mi permetto di consigliarti di intraprendere questa scelta se ne senti davvero il bisogno in modo molto graduale, e non di punto in bianco o da zero a cento, innanzitutto per abituartici e poi per goderla al meglio 🙂
    bless and big love!

  474. Grazie!!! Si io sono proprio convinta…è da un bel pò che ci penso. Dovrò solo imparare a gestirmi in cucina con il tempo e imparare a fare la spesa ma con lw vostre ricette sarà tutto più semplice!So che molta gente vedrà male questo mio nuovo stile di vita ma non mi interessa…avete ragione voi dicendo che chi mi vuole bene capirà!Non è importante il giudizio della gente ma mi preme sentirmi a posto con la mia coscienza…non riesco più a mangiare senza pensare a come è arrivato nel mio piatto! Poi ho 2 cani meravigliosi che amo tantissimo e dopo aver scoperto tutte le atrocità inflitte anche a loro….non riesco più a girarmi dall’ altra parte perché per fortuna nella vita si cambia!!!Ma volevo chiedervi se c è una “regola” da seguire per apportare al nostro corpo tutto quello che serve…dicono ferro e vitamina B12. Io non ci credo molto perché secondo me con quello che succede negli allevamenti non credo che la carne sia poi cosi nutriente! Poi ho letto anche che gli integratori che molti vegan prendono non servono…che è solo un business comw l industria farmaceutica! Su internet se ne leggono tante e non si sa più chi ascoltare! Comunque io indipendentemente dall’alimentazione prendo già un integratore completamente naturale in forma liquida quindi non credo che ci siano problemi. Ne parlerò anche con il mio dottore che è già dalla mia parte 🙂

  475. allora, io non assumo nessun integratore o simili, di nessun tipo. mi alzo alle 5.30 ogni mattina faccio il contadino, vado in palestra ogni giorno per 2 ore e quando è chiusa vado a correre, non mi prolungo oltre comunque è solo per farti capire che non c’è bisogno di quelle cose secondo me 🙂 da quando sono V è proprio il mio corpo a dirmi cosa e quando ha bisogno basta imparare ad ascoltare se stessi in primis e poi gli altri 🙂 certo sono attentissimo all’alimentazione cerco di esser scrupolosissimo in tutto ma osteria bella, come dicevo in un altro post non sono assolutamente superman ma da 5 anni a questa parte non mi prendo praticamente nemmeno un raffreddore……
    bless and big love!

  476. Allora sono pronta per cominciare dopo questi chiarimenti e testimonianze 🙂 intanto vi ringrazio e vi tengo aggiornati!!! Anno nuovo vita nuova 🙂 buon anno a tutti!!!

  477. Ciao. faccio come Luca anche io. non prendo niente..a parte tutto quello che di buono la natura ci ha sempre offerto. l’unica cosa che mi sento di fare è cercare di mangiare sempre una buona dose di frutta e verdura crude e fresche ogni giorno. ma poi anche cotte eh!! cereali, legumi, frutta secca come noci, mandorle, nocciole a colazione e a merenda, e tante ricette buonissime ispirate dalla mia fantasia e da questo bellissimo blog. io gioco a calcio da 13 anni ormai, mi alleno tre volte a settimana più la partita alla domenica, sempre all’aperto e sempre di sera, anche durante tutto l’inverno. da quando sono vegana ho notato che sento molto meno la fatica e recupero prima, non ho dolori muscolari strani dovuti all’accumulo di acido lattico, non ho infortuni muscolari e, cosa per me più sconvolgente, in questi anni non ho mai avuto la febbre o l’influenza in generale. nel 2014 neanche un raffreddore o un mal di gola,l’anno prima invece l’ho avuto solo una volta ma durato forse un giorno e mezzo. fisicamente sto benissimo, veramente. da non credere! nemmeno io pensavo che questa scelta avesse tali risultati anche per la salute. io anche quando ero onnivora mangiavo comunque quantità industriali di frutta e verdura e pochissimo di tutto il resto, quindi il passaggio per me non è stato per nulla difficile. per alcuni invece, all’inizio, può risultare strano a livello fisico. all’inizio ci si inizia a disintossicare e si può avere la sensazione di non sentirsi bene e magari ci si scoraggia. ma è tutto normale. è solo il proprio fisico e si libera di tutte le tossine accumulate in anni di alimentazione sbagliata, e tutte queste tossine vengono,come dire, a galla fino a quando il corpo non si è liberato. poi è tutto in discesa, si sta da dio! tienici aggiornati!

  478. fiera NW vegan 20 gennaio 2015, 14:48

    Ciao a tutti sono passata all alimentazione vegana da poco più di una settimana, è stato facile perché ho sempre amato frutta/secca verdura legumi..il mio ragazzo ha iniziato con me..con la differnza che lui ha presentato l influenza(muco e tosse grassa spossatezza) .. Volevo sapere se voi ne sapete qualcosa in più..io sto benissimo ma mi sento in parte responsabile..mi date una risposta tempestiva per favore. Vorrei poter fare qualcosa o dargli determinati alimenti per velocizzare la guarigione. Vi ringrazio in anticipo
    [email protected]@

  479. magari è solo un malanno stagionale, visto che l’inverno si fa sentire….:-)

    bless and love!

  480. Ciao, non so se questo è il posto giusto per porre la mia domanda ma siete tutti così carini che sono sicura che anche se sbaglio sarete clementi 😉
    Ho convinto il padre di una mia amica che ha alcuni bar e ristoranti a Roma ad inserire un paio di street food vegani nel suo menù. Il signore è scettico, vorrei stupirlo con effetti speciali e soprattutto proporre qualcosa di universalmente buono, perchè lo mangino non solo i vegani, ma che lo vogliano anche gli onnivori. Sono loro i clienti più difficili, con quelle papille gustative stravolte dai sapori forti e acidi dell’alimentazione carnea, loro trovano praticamente tutti i piatti vegani insipidi, facciamoli ricredere, poi chissà, magari un dubbio glielo facciamo venire..
    Vorrei evitare il solito seitan e pensavo ad un burger, ma qui ho un altro problema, la consistenza.. i burger vegetali se non sono gnucchi sono un po’ morbidini, insomma sotto la crosticina che gli facciamo fare l’interno rimane sempre un po’ a patè, anche se non liscio se si lasciano i legumi interi, ma molto molto morbido.
    Poi una farifrittata che forse non sono capace io, ma mi viene o secca stoppacciosa oppure umida e che sa di crudo.
    O una fetta di vegancheese che fonda un pochino quando si scalda nella griglia…
    Io lavoro e non ho tempo di mettermi a fare prove su prove, potete aiutarmi con la vostra esperienza?
    Potete consigliarmi qualcosa?
    Grazie per la vostra disponibilità, vi abbraccio tutti
    Eleonora

  481. Eleonora, a mio avviso sarà difficile convincere un barista a vendere cibi vegani. I pregiudizi sul cibo coinvolgono fattori culturali e persino psicologici di visione di se stessi. Lo vedo io ogni giorno con i miei amici e parenti onnivori che mi guardano come se fossi una poveretta che non mangia niente di buono se nonoinsalate scondite e intrugli impossibili. Ti potrei raccontare l’ultimo aneddoto delle scorso mercoledì con mia madre … ma vabbè … devi avere pazienza.

  482. sicuramente le mie sono proposte banali,ma per me vegan è mangiare anche al risto
    la pasta e fagioli,condita con olio e crostini,piccantina e un po’ speziata.
    polenta e funghi,sempre sanamente condita
    riso oppure orzo con vari legumi
    insalatone miste a volontà. focacce di patate.
    ce n’è di roba buona ,hai voglia 🙂 😉
    se lo si vuole,le opzioni sono tantissime

  483. Eleonora la questione è ardua. Non perchè non sia possibile trovare piatti fantastici, ma perchè non si può accontenatre tutti. Comunque culturalmente ci sono tantissimi piatti vegani per cui non c’è bisogno di definirli “vegani”, ma sono quello che sono e POI sono fortunatamente anche vegan!! 🙂 Uno su tutti per me i Falafel, impazzivo e impazzisco sempre per questo piatto! Ti metto l’ultima ricetta di AlberoLunare che mi sembra fatta ad arte con metodo originario. http://www.veganblog.it/2014/12/06/falafel-%D9%81%D9%84%D8%A7%D9%81%D9%84/
    Poi per me altro must l’hummus di ceci ogni volta che lo preparo tutti tutti tutti si leccano i baffi! Ma per me non scherza anche la babaghanoush ovvero la crema di melanzane. Io eviterei la farinata di ceci perchè se non fatta ad arte è rischiosa. Sui vegancheese qui c’è la maga Lali che ti può consigliare.
    Comunque io punterei non a piatti vegani che imitano quelli onnivori, ma a piatti unici nel loro genere che trovi già. Esisono talmente tanti piatti vegani nella nostra tradizione. Orecchiette e cime di rapa….goduria assoluta! Ah…patate patate patate in tutte le versioni, crocchette etc…che si può volere di più dalla vita? 😉
    Se mi viene in mente altro lo inserisco.
    Ciao Eleonora 🙂

  484. Vero Piccbio ma almeno qui quando la gente va al bar vuole burger pizze frittate come dice Eleonora. E lei ha toccato un “tasto filosofico” dei vegan:volere sempre imitare e riprodurre piatti on vegan. Insomma perché dobbiamo ottenere hamburger che sembrino carne? Perché non gli diamo un altro nome tipo medaglioni oppure un nome innovativo inventato di fresco? Non so se riesco a spiegarmi… È difficile in poche parole

  485. R hai perfettamente ragione, io odio l’accostamento di pietanze vegan a quelle non vegan, ma perché!? non gli trovo proprio un senso!
    mi permetto di sparare lì un paio di consigli per Eleonora, io andrei per iniziare su un qualche classico tipo dell’humus, del guacamole, del gazpacho, delle belle bruschette aglio pomodorini freschi e un buon olio oppure con dei patè di olive, magari dei falafel o dell’insalata di riso o qualche altro cereale e verdure di stagione , se poi la cosa prende piede iniziare gradualmente a inserire magari del tofu o del seitan, e se proprio ha bisogno di un paio di braccia in più io sono alla ricerca lavoro culinario anche come lavapiatti, mi basta scappare da qui!!
    bless and big love!

  486. ah, aggiungo anche che se non gli viene fatto notare ai non vegan che stanno mangiando un piatto vegan, nemmeno ci pensano e ogni pregiudizio scompare! esempio!? beh la classica pasta al pomidoro tutti la mangiano no!? o un bel minestrone caldo di verdure o cereali in una sera di inverno!? o la pasta con le cime di rapa la pasta e fagioli, la focaccia, il castagnaccio, pane e marmellata, la macedonia le insalatone miste!! la nostra italica tradizione è piena zeppa di piatti vegan , tutti li mangiano e nessuno se ne rende conto! 🙂

  487. Grazie a tutti!
    @Rita fortunatamente il barista è già convinto, nel senso che mi ha dato il via libera per introdurre qualcosa di vegano. il problema è che se lui questa roba non la venderà, la toglierà! ecco perchè vorrei andare sul sicuro, ecco perchè vorrei i burger, perchè ti danno la possibilità di metterci molti ingredienti, molti sapori, molto gusto! Io non cerco mai di scimmiottare i piatti onnivori, ma non possiamo negare che il burger nel panino con una buona salsa può essere un pasto comodo, veloce, buono e nutriente. Quindi viva i burger, se riesco a farli della giusta consistenza. Masticare qualcosa di “sostenuto”, di chewy è importante per il gusto di mangiare, i burger mollacchiosi e pastosi non sono per niente gustosi ;-(
    @piccbio come dice giustamente rita, ho bisogno di street food da mangiare senza posate, le buonissime paste e fagioli & CO sono out!
    @caro luca, purtroppo solo panini, il guacamole lo posso usare come salsa, e anche l’hummus. le bruschette con i pomodorini sono scomode da mangiare in piedi e inoltre in questa società di consumatori compulsivi le bruschette sono l’antipasto, se le presentassi come pasto completo mi darebbero della vegana sfigata! Stessa cosa per le insalate: non importa se le condisci bene, se ci metti i semi oleaginosi che sono più nutrienti di qualsiasi altro derivato animale. Se non ci metti il tonno, o la mozzarella, o il petto di pollo, ‘sti onnivori malati di cibo avranno sempre la sensazione di mangiare l’erba, di non essersi saziati!
    Quindi vai di paninazzi! Ma proposte concrete? non avete mai provato una ricetta che possa rispondere ai requisiti che ormai vi ho abbondantemente spiegato?
    molti molti molti ringraziamenti a tutti, vi abbraccio forte!

  488. Ciao Eleonora! condivido tutto quello che ti hanno detto Rita e Luca. ma leggendo le tue parole mi sono venuti in mente dei wraps!! sono rotoli fatti con una piadina sottile. dentro ci puoi mettere praticamente tutto! legumi (io ci metto lenticchie stufate o fagioli fatti tipo alla messicana con pomodori, insalata e una salsa), tofu, seitan (anche se hai detto che non vorresti proporli), verdure a fette fresche o grigliate, salse come quelle già suggerite (hummus e guacamole), così puoi evitare i burgers. li faccio spesso facendo io le piadine e tutto il resto ma si possono tranquillamente comprare ottime piadine all’olio. non so se ti può essere utile, ma a casa le faccio quando vogliamo mangiare qualcosa di veloce o le inserisco in una sorta di buffet. si possono tagliare a metà o in più parti. ciao e in bocca al lupo

  489. aggiudicate! bella idea, mi ci applico subito. grazie mille, ti abbraccio
    e sempre crepi il lupo 😉

  490. Figurati, facci sapere poi! ciao!

  491. Ele ho capito ora, scusami se ero uscito dal tema. In giro trovi anche dei burger di soia, di tofu ai vari gusti, di lupino, di mopur ecc…di buone marche e buona consistenza se vuoi qualcosa di pratico e veloce nel caso cambiassi opinione a riguardo è!concordo con Raissa, i wraps sono ottime o anche i tacos o la nostra italica piadina che più o meno sono tutte della stessa “famiglia” oppure puoi unire il vegano al romano usando dei pani tipici romani tipo le cacchierelle o la ciriola o altri che sicuramente ci sono e io ignoro 🙂 per dare l’idea del sazio secondo me puoi anche sfruttare i cereali (miglio orzo riso avena farro) cotti in acqua e sale e conditi con olio, aggiunti in un bel panino con pomidoro insalata olive e qualche bella cretina….’na bomba!!

    bless and love!

  492. magari sbaglio,ma la questione del menu veg in un bar mi stupisce un pochetto.ritengo davvero semplice preparare panini,piade,pizze, tacos etc e riempierli di buona roba.
    in bocca al lupo al barista e ai suoi affari. spero che non ci rimetta 🙂

  493. ciao Eleonora, prova a guardare le ricette della chef Egeria, che credo sia di Roma e tiene regolarmente degli eventi culinari vegan etc. Oltre alle ricette credo che se tu le scrivi un commento lei ti possa aiutare concretamente con suggerimenti semplici e di successo, visto che lavora occasionalmente anche in locali non vegan etc. Un grosso augurio di tantissimo successo con la tua iniziativa…

  494. ancora grazie per il vostro interessamento e aiuto.
    @piccbio cos’è che ti stupisce in questa ricerca del menù? bisogna coniugare gusto e salute, e forzare la mano ai fan della mortadella!! a noi (persone sane di mente, aggiungo io!) piace da matti una bella piada magari ripiena di melanzane grigliate e hummus, oppure una fettazza di pane buono spalmata di babaganoush.. ma quelli hanno gli occhi più grandi dello stomaco, te lo dico in romanesco, ‘sta roba nun se la magnanooooo, vojono mastica’! Forse i grassi saturi gli ottundono il cervello, chissà 😉
    comunque le chiacchiere stanno a zero, a me sembra una buona occasione che un bar in piazza di spagna metta un paio di panini vegani. e se su mille avventori che entrano dieci prendono il mio/nostro panino sono contenta. e se di questi dieci uno esce sazio e soddisfatto e pensa che è buono, e che in fondo in fondo non c’è bisogno della bresaola sono proprio felice!
    ieri ho provato un panino con tofu grigliato (lessato in acqua e sale, poi tagliato a fette e rosolato in padella con olio, scorza di limone, rosmarino e sfumato con salsa di soia di quelle buone) e una besciamella ai funghi che mi era venuta un po’ spessa e ho usato come crema.. una schiccheria! è piaciuta anche al mio compagno ma non è un buon test, lui trova eccezionale tutto quello che cucino (ma poi a casa sua mangia la trippa 🙁 )
    devo provare con un altro soggetto più difficile. A presto!

  495. Eleonora, mi permetto di darti un suggerimento che se vuoi potrai girare al tuo barista. Primo, come si è detto, pensa a finger food che rassomiglino alle schifezze che la gente vuole trovare nei bar. Poi suggerisci al barista di farsi furbo con la “comunicazione”. MI spiego, dovrebbe preparare una vetrina vegan (accanto a quella onniv) ma non dire che sitratta di roba veg. Piuttosto deve mettere un cartello tipo “cibi della salute” oppure, “cibi senza veleni” e poi sotto un elenco puntats intitolato “vantaggi” e sotto roba tipo
    1. per stare in linea e perdere peso
    2. senza colesterolo, lattosio o glutine
    3. per prevenire cancro, diabete e malattie autoimmuni
    Non gli costanulla fare un cartello di questo genere e magari dei somboletti accanto a ciascun tipo e degli altri per indicare se sono vegan o veg senza però scrivere queste odiate parole (dagli onnivori!) che altrimenti storcono il naso trascinati dai loro pregiudizi culturali (perché solo di questo si tratta, credimi).
    Spero di esserti stata di aiuto o almeno di averti stimolato a qualche idea di marketing spicciola, e non solo di cucina.
    L’argomento mi interessa molto, e possiamo continuare la discussione, anche in privato se pensi che agli altri qui su questo tread non siano interessati.

  496. @rita grazie mille, in effetti la parola vegan indispone la gente, come se noi dessimo fastidio a qualcuno con la nostra alimentazione. Mio fratello ogni volta che mi invita a cena sospira: e ora che ti faccio? e mi propone la lasagna con il ragù 🙁
    Viva i mille colori sapori e odori dell’alimentazione veg che ci mantengono bene in salute e con una intelligenza vivace!
    Io ho provato l’anno scorso ad aprire una pasticceria veg, miseramente fallita (l’iniziativa, non sono riuscita neanche ad aprire la serranda) a causa di una stupida concezione di risparmio di altri soci. Nella presentazione di questa pasticceria ho scritto che la pasticceria vegana è PER TUTTI, anche per i vegani!
    avevo pensato agli intolleranti alle uova, al latte, quelli con il colesterolo alto, il diabete (perchè i dolci con farina integrale e lo sciroppo d’agave li possono mangiare anche loro, anche se con moderazione!)
    La chiamavo la pasticceria senza peccato.. Che tristezza ripensarci, è stata una grande delusione. Vabbè, è passata!
    Grazie per i consigli, ti abbraccio

  497. si in ogni caso Eleonora, se ometti la parola vegan-vegetariano e non lo fai notare tutti apprezzano e nessuno si lamenta, come metti un V di mezzo tutti si lamentano e non apprezzano per partito preso….per lo meno per la mia personale esperienza ho notato questo 🙂

  498. Se posso riportare la mia esperienza…scrivere su un alimento cose tipo: anticoesterolo, dietetico, “salvavita”… Fa ancora più paura che scriverci vegan. li eviterebbero come la peste!! Dopotutto non vanno certo al bar per curarsi! se qualcuno non è di mente aperta e non ha intenzione di mangiare qualcosa di diverso da quello che mangia di solito, niente aiuterà a fargliela mangiare. sono come i bambini quando fanno i capricci: “Quella palla non la voglio perchè è verde, e io la voglio rossa!”. L’unica cosa è presentargli i cibi in una forma familiare…comunque anche io eviterei seitan, tofu, tempeh. sarebbero ancora più giustificati a dire che noi veg siamo strani. preferirei preparare le cose che vegan lo sono già di natura, facendogli aprire gli occhi sul fatto che probabilmente alcuni piatti vegan li mangiano anche loro e senza neanche accorgersene. io farei tartine o tramezzini ai funghi, crema di olive e capperi, crema di pomodori secchi, hummus, piadine arrotolate, focacce ai pomodorini, alle patate, alle melanzane. si potrebbero fare anche dei rustici con sfoglia vegan o vou le vant. tempo fa ho sentito parlare due signori, uno diceva all’altro: stasera vado ad un aperitivo vegan. e l’altro: allora stasera solo verdure! e tutti e due a ridere! per dirti quanto può essere ristretta la mente dell’uomo medio. alcuni mi chiedono se mangio la pasta o il pane! assurdo! e io rispondo: con cosa sono fatti? e loro: booo! mi fanno un po’ pena a volte, ma comunque gli spiego un po’ la scelta vegan. per me non è mai tempo perso. se poi vedo che mi ridono in faccia allora mollo.

  499. Grazie Luca grazie Raissa! Ma dai, lo chiedono anche a me se mangio la pasta, pensavo di essere l’unica!
    @raissa sono d’accordo con te sul non scrivere salvavita o evita il cancro, queste avvertenze non le segue nessuno, altrimenti nessuno più fumerebbe, sui pacchetti di sigarette ce lo scrivono in ogni modo che il fumo fa male!
    Per quanto riguarda invece le paroline dietetico e anticolesterolo non sono d’accordo con te. Non so dove abiti, ma qui la gente al bar ci va soprattutto per necessità, devono pur mangiare e se non hanno voglia/tempo/soldi per andare al ristorante mangiano il panino al bar. Quindi se gli propongo un panino buono e saziante e che gli fa pure bene spero in un successone!
    tra poco proporrò il mio panino al mio caporedattore, è un tipo da prosciutto, salame e trippa, vediamo cosa mi dice… alla parola tofu e funghi mi ha detto: ma che mischi il dolce con il salato? boh, ‘sti onnivori sono proprio strani…

  500. beh…in un panino un bel fungo impanato come una mazza di tamburo o un portobello dà un bel po’ di soddisfazione, oltre ad essere nutriente, naturalissimo, ma bello sostanzioso e goloso…con delle verdure grigliate, salsine e il giusto pane…secondo me farà girare la testa molto più del tofu, che onestamente secondo me piace a tutti solo strapazzato…nel qual caso, con salsa di soia e cipolle e olio, allora va giù quasi a chiunque senza proteste…ma insomma, i funghi non attirano critiche, il tofu…ahimé è un alimento sospetto 🙂 Un piatto vegan tipico dell’Austria (Stiria) è l’insalata di fagioli con olio di semi di zucca, se guardi la ricetta , viene proposta spessissimo nei bar e nei supermercati come golosità, nessuno “sa” che è anche vegan :D, insalate di patate, fagioli etc. spesso d’estate sono apprezzate, perché riempiono, pur essendo leggere…nella ricetta originale ci sono i Kaeferbohnen, che non so come si chiamino in italiano…sono fagioli grossi come quelli di Spagna, ma sono marroni a macchioline scure, come una coccinella…sono molto saporiti, vanno solo cotti con alloro, ginepro, pepe, brodo e poi fatti in insalata con cipolla o cipollotti, un pomodoro e olio di semi di zucca, aceto di mele, sale…ovviamente per rendere l’insalata stiriana più completa e accattivante, ci sono mille aggiunte o varianti, ma è un tipico snack che si trova in vaschetta e che tutti prendono perché sazia, è buono, nessuno si preoccupa o “sa” che è pure vegan…importante è che i fagioli siano belli grossi e ben saporiti, perché è davvero gustosa 🙂 Ovvio che si può mettere anche in un bel panino …e si può proporre come panino della Stiria (Steiermark) 🙂 una bella regione austriaca 🙂

  501. Eleonora, se vuoi puoi attingere dal mio “repertorio” di salumi vegan homemade 😉
    Il veg-wurstel farcito, Barbasciutto & barba della non scherzano mica nei paniniiiii !!! 😀

  502. vero, Lali è la maestra di alimenti da panino!

  503. uasppp,non sono riuscita a farmi intendere. mi sarò espressa male. a me l’argomento interessa molto,solo che per me vegan è facile,naturale,e quindi mi sentivo di dire che non è difficile trovare soluzioni. il sito qui è ricchissimo. cmq,appena bazzico in pzz di Spagna,spero di individuare il bar ,così diamo una occhiatina.

  504. Eleonora, ricorda al tuo barista che potrebbe avere nuovi avventori con piatti vegan. Tutti i vegan com me che da circa un anno non mette piede in un bar, potrebbe volere entrare in uno dove trova robe che può mangiare e bere!!! Nonsi può far felici tutti in questo mondo. Bisogna fare una scelta. Il marketing presuppone sempre che ci sia un target ben identificato per funzionare, no?

  505. ma di nuovo grazie, che grande aiuto mi state dando, tutti!
    ho fatto assaggiare il panino a 4 persone (compreso il caporedattore tutto salsicce e prosciutto). Risultato: che buono,sembra pollo! Che vi devo dire? io il sapore del pollo non lo ricordo bene, ma a me sembra più buono il tofu! Comunque il panino con tofu e funghi è stato promosso!
    Ieri ho fatto dei burger di borlotti, per farli senza glutine li ho impastati con la farina di mais, ma non sono venuti bene. con poca farina sotto la crosticina erano un patè, con più farina erano secchi e asciutti. Bocciati!
    oggi pomeriggio proverò a fare un wrap come suggeriva raissa.
    @ciri grazie per i suggerimenti ma li trovo poco applicabili. il fungo, la mazza di tamburo è troppo costosa per un panino da bar, se pensi che il prezzo delle materie prime nel prezzo finale incide il 10/15%, quanto lo devi far pagare un panino? Sono un problema anche l’insalata di fagioli, sia perchè è scomoda da mangiare in piedi o addirittura camminando, sia perchè agli onnivori che i legumi li mangiano raramente danno degli effetti collaterali poco graditi in società 😉
    Poi non posso proporre piatti con cipolla, la gente che fa pausa dall’ufficio non mangerebbe panini con cipolla per non avere poi l’alito cipolloso! e li capisco, io non mangio aglio e cipolla perchè odio l’odore che danno all’alito.
    @lali, farei strage dei tuoi affettati, non vorrei però farli passare per la brutta copia degli affettati tradizionali, bisognerebbe presentarli diversamente..
    grazie grazie e grazie a tutti, di cuore
    Un grosso abbraccio, buona giornata

  506. Eleonora, scusa se insisto, ma battere la via di trasformare un onnivoro in vegano, o solo fargli scegliere al bar piatti vegani è una battaglia persa. La strategia dovrebbe essere un altra, di comunicazione più che di cucina. Il tuo barista, i piatti vegan deve metterli in vendita per attirare chi vegan lo è già, per aumentare il suo bacino di vendita, i clienti. Se poi mi dici che è vicino a pzz di spagna !! caspita, hai voglia con quanti non italiani vegani ci sono in giro … magari avessi un bar del genere dalle mie parti, riprenderei a farci la colazione come quando mangiavo schifezze. Pensaci, e immagina solo ai piatti al volo, tipo i panini con sgli sformaggi, che possano stuzzicare i vegan o gli aspiranti tali, non gli onnivori.

  507. Carissim*,
    ci tenevo ad aggiornarvi su quanto successo con il bar, ricordate la mia accorata richiesta di aiuto per i panini?
    Beh, i panini li ho fatti.. ho scelto burger di borlotti e tofu alla piastra con salsa ai funghi.
    abbiamo preparato una bella vetrina,peccato che non sappia come postare le foto sennò vi facevo vedere. La proprietaria mi ha chiesto di scrivere tutto in inglese, ma purtroppo i panini non hanno avuto successo. in un weekend di esposizione, hanno venduto tre burger di borlotti e nessun tofu e hanno deciso di toglierli dalla vendita.
    Io credo che loro abbiano fatto male, non si può pretendere che in due giorni il pubblico apprezzi una scelta così nuova.. ma non mi hanno ascoltato, loro devono vendere vendere vendere, poco gli importava che i panini fossero vegan. Hanno soltanto avuto dei panini che gli occupavano spazio e siccome non hanno fruttato soldi li hanno eliminati per fare posto a cibi più redditizi.
    a me è costato tempo e denaro, perchè avevo preparato 20 “ripieni” di burger e 20 di tofu, più la salsa ai funghi porcini e una buonissima maionese di latte di soia e non era previsto nessun rimborso.
    comunque non demordo, non era il bar adatto, troppi turisti che in italia cercano salame, mortadella e tiramisu!
    vedrò di proporli da qualche altra parte, anche se non è stato un successo comunque ho imparato qualcosa!
    grazie a tutti per l’aiuto e il supporto morale, vi abbraccio!

  508. io sono dell’idea che qui in Italia a mentalità sia ancora antica e obsoleta, legata in modo viscerale al dio denaro e basta. L’importante è che tu ci abbia provato e che sei soddisfatta è una piccola goccia in più in un grande oceano, per fare un oceano ci sono voluti miliardi di anni e pazienza in fondo 😉

    bless and big love!

  509. Buongiorno a tutti, leggo con molto stupore le vicende riguardanti il bar e i panini perché mi riguarda molto da vicino. Ho 27 anni e assieme alla mia ragazza sono il titolare di un bar che fa anche da tavola calda (primi piatti, panini caldi, toast ma pure insalatone capresi etc) e in quasi due anni di attività ho sempre fornito una alternativa vegetariana e vegana “classica”, ovvero una quanto più possibile ricca offerta di vegetali e cibi tradizionalmente ‘cruelty free’, perché pur essendo onnivoro mangio molto spesso veg per motivi di gusto (mi piacciono le verdure i legumi etc) di salute e talvolta pure ‘filosofici’ (sono contrario all’uccisione industriale e sistematica degli animali e personalmente non uccido neppure i ragni) e inoltre simpatizzo per chi é più forte di me e rinuncia totalmente a cibo di provenienza animale. Così ho scoperto che molti giovani sono per lo meno vegetariani, mentre molti, molti turisti austro-tedeschi (sono friulano, ci conviviamo da sempre 🙂 ) sono vegani. Per questo ho sviluppato una ricetta per i veg-burger e i veg-dog facile da produrre in bar (niente gas per motivi di legge) e dal costo contenuto in modo tale da poterli rivendere a prezzi simili a quelli dei ‘cugini’ animaleschi. Sono pronto a introdurre quindi il seitan nel mio menù a giorni e leggere di queste difficoltà mi spiazza perché ovviamente per noi giovani imprenditori a rischio c’é la vita stessa, spero comunque che il progetto vada a buon fine anche perchè i miei veg-burger e veg-dog piacciono pure alla mia fidanzata che é piuttosto veg-restia 🙂 cercherò di postarvi delle foto e degli aggiornamenti, anche se sono in un piccolo centro mi auguro davvero che funzioni! Non volendo farmi pubblicità mi fermo qua ma se ci fossero dei friulani interessati fatevi sentire, almeno per un buon augurio 🙂

  510. eh gia secondo me il barista ha la solita mentalità da non-imprenditore. Ha sbagliato target. Deve mkirare la sua vetrina ai turisti vegan che, come me, passerebbero oltre proprio perché sanno che non vi troveranno nulla di buono da mangiare. Quanto alla mentalità italiana, ultimamente ho avuto delle illuminazioni non da poco ascoltando i discorsi di mia sorella e mia madre: sembravano degli scaffali di suermercato, comprano per marche e non per cibo. Mi spiego, loro non voliono dei cereali, loro vogliono delle buste di marca (Orogel, findus, etc) e su queste comprano. Solo dopo che hanno preso la marca vista in TV, a casa, forse, guardano cosa c’è dentro. !!!

  511. A difesa del collega voglio dire una cosa. Produrre cibo che va invenduto a lungo e deve essere buttato crea problemi di svariato genere, a lungo termine pure con la finanza (vedi indagini di settore). Detto questo però c’é da dire che l’errore sta alla base, non si può pretendere che in uno-due giorni certe robe, permettetemi di dire di nicchia, si vendano da sole, proprio perché il vegano-tipo é generalmente disilluso e non pensa di trovare pane per i suoi denti in un bar. É un settore che va coltivato, un vegano entra per caso, beve il caffè e vede i veg-panini, ne rimane sorpreso e torna…così uno, un’altro etc fin che la voce gira da sola… Più che fare vetrina avrei consigliato di proporre un menù espresso, così non c’é scarto nella produzione e l’imprenditore rischia meno… Ma che sia chiaro dipende da posto a posto e non sono qua a dare lezioni a nessuno.
    Per quanto riguarda la mentalità non ne parliamo, purtroppo é un’idiozia tutta italiana, vivendo a cavallo di 4 stati posso garantirti che in italia siamo molto più ridicolmente assuefatti al marchio, anche nel caso di smartphone vestiti etc… All’estero la cosa non é assente per carità ma il tasso di assuefazione che abbiamo di qua é ridicolo. In friuli ci salviamo nei piccoli centri (non che Udine sia una metropoli) ma i turisti italiani li riconosco al primo sguardo dagli amici sloveni, croati, austriaci e tedeschi… Per non parlare quando ordinano 🙂 un tempo da noi si diceva “c’al ledi di jesi pùars, amancul al mangjâ” ovvero “passi essere poveri, ma almeno il mangiare (che sia buono)” ma ora vedo gente fare la fame per comprarsi un telefono che non sa sfruttare e non vale quanto paga in nome dell’apparire, o un giubbotto che non ha niente in più di altri se non un’etichetta… O un surgelato di marca che a stento lo sfama quando per lo stesso prezzo ci faceva un pranzo per tre persone…

  512. di fatto si dice che la pubblicità è l’anima del commercio, vero, la gente non compra per gusto ma perché lo vede per tv o lo sente per radio, non s quel che compra ma lo compra e basta. I prodotti più sani in generale sono quelli meno più pubblicizzati anzi direi sconosciuti ai più in fondo. Come dico sempre noi popolo italico siamo “capre” nel senso che dove va una vanno tutti senza pensar troppo 🙂 sono più che d’accordo comunque sia con la cara R che con l’idea del menù espresso, rimango comunque dell’idea che una pietanza proposta semplicemente per quel che è senza l’etichetta Vegan o similare attiri di più l’attenzione perché in Italia la parola Vegan è equiparata a “malattia” “danno” “oh per carità” “schifo” ecc….cioè per esempio se io avessi un locale e proponessi la “pasta al pomodoro Veg” e la stessa “pasta al pomodoro” venderei dieci paste al pomodoro e forse due paste al pomodoro Veg, pur essendo la stessa cosa…

  513. laura carotenuto 13 aprile 2015, 19:31

    Congratulazioni per il sito!
    perché non create una sezione categoria Senza glutine, chiedendo agli utenti di spuntare come gluten free quando possibile? René rebbi più semplice la ricerca per chi come me é intollerante al glutine o celiaco!

  514. laura carotenuto 13 aprile 2015, 19:32

    Perché no creare una sezione senza glutine per render più semplice la ricerca a noi che non ne possiamo manGiare!

  515. Giorgio Fabbiani 26 luglio 2015, 09:33

    da “La Spada di San Giorgio”
    Tutti dovranno diventare vegetariani

    “Dio è amore diventato Dio che dona la vita alle creature perché la vivano pienamente. La morte al contrario è un imperfezione che viene dal peccato. Un’azione contro la legge della vita che rovescia l’energia della sostanza spirituale in una forza opposta (morte) e distrugge tutte le caratteristiche di perfezione, purezza e amore impresse dal Padre alla creatura. Una invenzione di Lucifero il padre della menzogna e della morte. Una creatura celeste che per invidia verso il Figlio di Dio ha incubato il male del peccato fino a rovesciare l’intera energia dello spirito in una forza opposta e diventare un essere impregnato di odio verso Dio e la vita. Un mostro che si ciba di morte. Che in virtù dei peccati divora l’energia che lo Spirito Santo effonde nell’universo per vivificare il creato e il corpo delle creature. Nel Vangelo è presente un episodio che aiuta a comprendere questa realtà: Mar. 5 [1]Intanto giunsero all’altra riva del mare, nella regione dei Gerasèni. [2]Come scese dalla barca, gli venne incontro dai sepolcri un uomo posseduto da uno spirito immondo. [3]Egli aveva la sua dimora nei sepolcri e nessuno più riusciva a tenerlo legato neanche con catene, [4]perché più volte era stato legato con ceppi e catene, ma aveva sempre spezzato le catene e infranto i ceppi, e nessuno più riusciva a domarlo. [5]Continuamente, notte e giorno, tra i sepolcri e sui monti, gridava e si percuoteva con pietre. [6]Visto Gesù da lontano, accorse, gli si gettò ai piedi, [7]e urlando a gran voce disse: «Che hai tu in comune con me, Gesù, Figlio del Dio altissimo? Ti scongiuro, in nome di Dio, non tormentarmi!». [8]Gli diceva infatti: «Esci, spirito immondo, da quest’uomo!». [9]E gli domandò: «Come ti chiami?». «Mi chiamo Legione, gli rispose, perché siamo in molti». [10]E prese a scongiurarlo con insistenza perché non lo cacciasse fuori da quella regione. [11]Ora c’era là, sul monte, un numeroso branco di porci al pascolo. [12]E gli spiriti lo scongiurarono: «Mandaci da quei porci, perché entriamo in essi». [13]Glielo permise. E gli spiriti immondi uscirono ed entrarono nei porci e il branco si precipitò dal burrone nel mare; erano circa duemila e affogarono uno dopo l’altro nel mare. [14]I mandriani allora fuggirono, portarono la notizia in città e nella campagna e la gente si mosse a vedere che cosa fosse accaduto. [15]Giunti che furono da Gesù, videro l’indemoniato seduto, vestito e sano di mente, lui che era stato posseduto dalla Legione, ed ebbero paura. [16]Quelli che avevano visto tutto, spiegarono loro che cosa era accaduto all’indemoniato e il fatto dei porci. [17]Ed essi si misero a pregarlo di andarsene dal loro territorio. [18]Mentre risaliva nella barca, colui che era stato indemoniato lo pregava di permettergli di stare con lui. [19]Non glielo permise, ma gli disse: «Và nella tua casa, dai tuoi, annunzia loro ciò che il Signore ti ha fatto e la misericordia che ti ha usato». [20]Egli se ne andò e si mise a proclamare per la Decàpoli ciò che Gesù gli aveva fatto, e tutti ne erano meravigliati. Che senso ha essere cacciati da una casa, supplicare il padrone di occuparne un’altra e distruggerla? Nessuno. Perché allora trascinarono i porci al suicidio? Semplice per ricevere l’energia della vita del corpo e accrescere le deformazioni dello spirito. I demoni si cibano di morte. Gesù lo sapeva e diede loro il permesso di entrare nei porci solo per farci vedere come sono i nostri nemici invisibili: creature spirituali impazzite al punto che se potessero agire liberamente desertificherebbero in un attimo il mondo intero. La Terra è il Paradiso Terrestre. Il pianeta vivente. Ad esclusione delle creature celesti del Paradiso e di quelle dannate dell’inferno non esistono altre forme di vita nell’universo. Sono i demoni che assumono qualsiasi forma e aspetto per ingannare i peccatori e fargli credere il contrario. Hanno riempito il mondo di menzogne per nascondersi e agire indisturbati. Attraverso i canali della gola, del senso e dell’intelletto trascinano i peccatori a pensare, credere, desiderare e fare quello che vogliono per allontanarli dalla verità, estendere l’errore e il peccato e infliggere gradi di morte al creato. Basterebbe chiedersi perché non possiamo vedere Dio e dobbiamo pregare per rendersi conto che “qualcuno” in virtù di un diritto acquisito con l’inganno lo impedisce. Ma in difetto di preghiera è impossibile porsi questa domanda perché il nemico agendo sulle facoltà lo impedisce. Fede e ragione appartengono a due padroni opposti. Non è possibile cercare la Verità e seguire la menzogna perché a rimetterci è la Verità. Scienza e sapienza sono inconciliabili. La prima nasconde la seconda. La seconda smaschera gli inganni della prima. L’uomo non ha intelletto e facoltà proprie. Da solo non ha la capacità d’inventare nemmeno la capocchia di uno spillo figuriamo se può comprendere e conoscere la Verità senza l’aiuto di Dio. E’ lo spirito che domina la materia e dirige i pensieri e non viceversa. Il mondo giace sotto il dominio del maligno. In difetto di preghiera (protezione) la nostra mente (materia vivificata) è la sua ragnatela. E’ lui che attraverso i canali ragione ossigena le facoltà dei peccatori per ingannarli, allontanarli da Dio e seminare menzogne che trascinano al peccato. La morte ad esempio è entrata nel mondo con il peccato. Significa che prima della creazione di Adamo ed Eva non esistevano i carnivori perché non esisteva la morte. La datazione storica al radiocarbonio c14 è sbagliata come tutte le teorie sull’origine della vita. Quando Dio creò Adamo ed Eva a Sua immagine e somiglianza non creò due scimmie o due idioti ma due creature umane (a immagine di Dio) immortali e perfette guidate dallo Spirito Santo. Impossibile ogni confronto fra loro e l’umanità decaduta nel peccato. E’ Lucifero che a colpi di peccati li fece sprofondare nell’imperfezione (demenza) fino a trasformati in due esseri primitivi e malvagi per infliggere gradi di morte al creato ed estendere il suo dominio di morte. Predatori, giganti, veleni, razze umane ecc. sono alterazioni genetiche e comportamentali operate da Lucifero sul creato in virtù dei peccati di Adamo ed Eva e dei loro discendenti. Dio è amore infinito che dal nulla crea con perfezione assoluta ogni cosa secondo leggi che conferiscono ordine, bellezza, armonia e durata eterna al creato. L’anima è la sostanza spirituale delle creature terrene (uomini e animali). La sua energia è eterna come quella degli angeli. Certo il peccato la può rovesciare in una forza opposta come hanno fatto i demoni ma nulla la può distruggere o rendere inesistente. La vita quindi è un dono che dura per l’eternità. Alle gioie del Paradiso per chi custodisce la salute dell’anima. Alle tribolazioni della dannazione eterna per tutti gli altri. Peccare poi non è offendere Dio e ricevere una punizione divina. Peccare è un’azione contro la legge della vita (la parola di Dio) che causa una perdita di energia della vita dell’anima (deformazione spirituale) e del dominio delle facoltà (demenza) e conferisce al demonio (adesione al male) il diritto di infliggere un grado di morte al corpo del peccatore pari al grado di morte del peccato. Una trappola infernale. Ogni peccato cade sul peccatore fino alla distruzione dell’anima, la morte del corpo e la dannazione eterna. Se non intervenisse il Signore nessuno si salverebbe. Ma il prezzo da pagare è altissimo perché solo il sacrificio di creature innocenti lo può impedire. Tutto è legato alla quantità di energia della vita presente nella sostanza spirituale del peccatore. Come un potente lievito ha il potere di far fermentare l’intero impasto allo stesso modo una minima quantità di energia della vita dell’anima può rigenerare quella distrutta dai peccati. Certo la contrizione spontanea del peccati è un processo lungo e doloroso (1 giorno di peccato = 1000 di pena. 80 di peccato = 80.000 anni di purgatorio) ma alla fine si è salvi. Quindi finché nell’anima c’è traccia di energia della vita c’è salvezza. Il problema quindi è offrire ai peccatori in pericolo di morte eterna la possibilità di convertirsi prima di distruggere ogni traccia di energia della vita dell’anima e condannarsi alla dannazione eterna e l’unica possibilità è quella di permettere al maligno di scaricare i gradi di morte dei loro peccati sul corpo di creature innocenti destinate alla vita etera (animali e bambini) e peccatori che non sono a rischio di morte eterna (destinati al purgatorio). Ecco perché esiste la catena alimentare, nascono bambini con alterazioni genetiche, subiamo malattie e calamità, sciagure, fame e guerre si abbattono su creature innocenti. Ma tutto ha un limite. Quando i peccatori persistendo nei peccati arrivano a distruggere ogni traccia di energia della vita dell’anima, esaurita ogni possibilità di salvezza, il Signore interviene e satana non potendo scaricare i gradi di morte sulle creature innocenti li scarica subito sui peccatori mettendoli a morte. La distruzione di Sodoma e Gomorra sono la dimostrazione di questa realtà. Non Dio ma Lucifero impersonando Dio fece scendere una pioggia di fuoco e zolfo e incenerì gli abitanti di queste due città. Impariamo ad ascoltare il cuore e usare la ragione. I peccatori altro non sono che vittime del maligno. Figli malati che hanno bisogno di essere curati. Quale Padre giudica e uccide dei figli malati? Dio poi è amore infinito e non può uccidere le creature perché la morte è una cosa che non ha mai creato e che va contro la perfezione assoluta del suo verbo di vita. E’ Lucifero l’autore del peccato e della morte. Un angelo impazzito. Un essere impregnato di odio verso Dio e la vita che assume qualsiasi forma e aspetto per ingannare i peccatori: umana, animale, spirituale, fisica (ufo, virus, molecola, filamento di DNA.) Astuto, scaltro, bugiardo e testardo ha già preparato gli scienziati alle cose che dovranno accadere per nascondersi, agire indisturbato e infliggere gradi di morte al creato. Alterazioni genetiche, malattie, infermità, epidemie, calamità, sciagure, cambiamenti climatici, movimenti del suolo, desertificazioni, alluvioni …. la materia non si mette in moto da sola. Do ha stabilito il creato con perfezione assoluta. E’ Lucifero che in virtù dei peccati sconvolge ogni equilibrio per seminare distruzione e morte. Attraverso i canali della ragione fa credere quello che vuole ai peccatori per allontanarli da Dio e agire indisturbato. Il principio causa- effetto è il suo capolavoro. Il sistema più facile per seminare menzogne che trascinano al peccato. Un esempioi. Dopo ogni guarigione Gesù si raccomandava: “Ecco che sei guarito; non peccare più, perché non ti accada qualcosa di peggio Gio. 5 [14]” Malattie, infermità ecc. vengono dal demonio che, in virtù dei peccati, infligge gradi di morte al creato. Che senso ha curarle con i farmaci? Il nostro corpo è il tempio dello Spirito Santo. Qualunque cosa introduciamo lo può solo danneggiare perché la sua sostanza è vivificata da Dio. I farmaci sono veleni che consumano energia della vita e spostano il male da una parte all’altra perché satana non può scacciare se stesso. Insomma Lucifero prima schiaccia il piede al peccatore. Poi lo manda a prendere la pillola. Infine toglie il piede e il male passa. Con una pillola acquista la sua fede e gli impedisce di conoscere la verità. Non è possibile sfidare il maligno su queste cose. Chi ha il dominio della materia e delle facoltà dei peccatori può fargli verificare e credere quello che vuole. “Principio attivo del farmaco” non è la molecola che lo compone ma il grado di morte del peccatore. Più vive nel peccato più il demonio lo ingannerà. Qualsiasi veleno somministrato ad un santo è come acqua: “Marco16[17] E questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno demoni, parleranno lingue nuove [18] prenderanno in mano i serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno, imporranno le mani ai malati e questi guariranno.” Anche la mancanza di rassegnazione è mancanza di fede (conoscenza della Verità) che allontana da Dio e trascina nell’errore e nel peccato. Ecco perché Gesù disse: “Chi di voi, per quanto si affanni, può aggiungere un’ora sola alla sua vita? Lu12 [25]“. La morte è entrata nel mondo con il peccato ma il momento lo stabilisce Dio per la salvezza dei peccatori e la salvaguardia del creato. “Se dunque non avete potere per la cosa più piccola perché vi affannate del resto? Lu12 [26]”. Il corpo ha i giorni contati. L’anima è eterna. E’ necessario custodirla in salute perché dopo la morte del corpo chi eviterà la dannazione resterà in Terra fino a quando l’avrà ripulita da ogni traccia di peccato. Per guarire da tutti i mali e sopportare quelli che ci viene chiesto per la salvezza dei peccatori e guadagnare la vita eterna è necessario evitare il peccato, pregare con regolarità (proteggere le facoltà) e ricevere la comunione eucaristica completa (energia della vita che rigenera quella distrutta dai peccati rimessi). Solo orazione e comunione sostengono le facoltà contaminate (debolezza) dai peccati e innescano il processo di guarigione dell’anima e del corpo. Tutto è legato ai nostri comportamenti. Gli equilibri del mondo e delle sue creature sono legati al grado di perfezione dell’uomo al quale Dio ha sottoposto ogni cosa. Come aumentano i peccati aumentano le forme di aggressività e le morti nel regno animale (catena alimentare), i cambiamenti climatici e i movimenti del suolo e calamità, malattie, sciagure fame e guerre si abbattono su creature innocenti per dare tempo ai peccatori di convertirsi e salvarsi dalla morte eterna. N.S. Gesù Cristo interviene continuamente per la salvezza dei peccatori e la salvaguardia delle specie ma i peccati sono cresciuti al punto che sta diventando impossibile ogni equilibrio anche perché i gradi di morte delle attività umane (caccia, pesca, macellazione, inquinamento, deforestazione, trivellazioni ecc.) lo impediscono. Di questo passo cominceranno a cadere sui peccatori e sarà la rovina. Dio è amore e misericordia infiniti e desidera il bene del creato ma non può fare nulla se la Chiesa non combatte il peccato (1) offendere DIO e il proprio prossimo 2) rubare 3) mentire 4) infliggere sofferenze e morte a se stessi (fumo, alcol, droga) e alle altre creature (dove c’è vita c’è Dio) 5) avere rapporti sessuali fuori dal matrimonio 6) praticare l’autoerotismo 7) Non santificare le feste comandate dalla Chiesa) e prega per i peccatori. E’ necessario combattere il peccato e pregare per i peccatori per guadagnare la vita eterna e allontanare malattie, calamità, sciagure, fame e guerre ma anche cambiare mentalità e rispettare il creato per togliere ogni potere al demonio ed evitare il disastro. Gli animali, dalle forme più semplici alle più complesse, non sono prodotti alimentari ma creature viventi. Hanno un grado di perfezione inferiore all’uomo e non parlano lo stesso linguaggio ma per il resto sono uguali: anima, corpo, mente, volontà e cuore. Comprendono, amano, gioiscono, soffrono e provano i nostri stessi sentimenti perché lo Spirito che agisce sulle loro facoltà e lo stesso agisce sulle nostre. Sono creature destinate alla vita eterna perché non conoscono peccato e conservano l’integrità dell’anima (ecco perché vengono sacrificate per dare tempo ai peccatori di convertirsi e salvarsi dalla morte eterna) mentre gli uomini a colpi di peccati la deformano e rischiamo la dannazione eterna. E’ bene poi sapere che il comandamento “non uccidere” non si limita ai propri simili ma a tutte le creature viventi perché dove c’è vita c’è Dio con il Suo Spirito. Uccidere volontariamente una creatura è un peccato che deforma l’anima, causa una perdita del dominio delle facoltà (demenza) e conferisce al demonio il diritto d’infliggere un ulteriore grado di morte al creato: ucciderne un’altra. Cibarsi del corpo delle creature, oltre ad essere un comportamento primitivo e malvagio che va contro ogni legge dell’amore e della vita, è un’azione che distrugge il creato e ruba energia a Dio. Sono danni incalcolabili. E’ necessario evitare il peccato per custodire la salute dell’anima e impedire al maligno di infliggere gradi di morte al creato ma anche cambiare abitudini alimentari e rispettare il creato per non distruggere la vita e infliggere sofferenze al creatore. Solo combattendo il peccato e rispettando il creato è possibile togliere ogni potere al demonio e riportare la vita al suo originale splendore. Basta volerlo e fare un passo verso la Verità. Cioè evitare il peccato e recitare tutti i giorni della vita il Rosario e la mia preghiera. Allora cesseranno malattie, calamità, sciagure, fame e guerre. Ci sarà pace e cibo per tutti. Gli animali si riavvicineranno agli uomini. I carnivori torneranno erbivori. Nulla sarà più velenoso e dannoso e quando si comincerà a vedere il riflesso della luce di Dio negli occhi degli uomini nulla sarà impossibile”.

    Giorgio Fabbiani 36077 Altavilla Vicentina – Italy
    http://LSSG1.blogspot.it/
    Facebook: http://facebook.com/giorgio.fabbiani
    Web Page: http://digilander.libero.it/laspadadisangiorgio/Index.htm

  516. Scusate la domanda forse buffa….come ci si iscrive all’associazione vegani italiani? :)))) grazie

  517. Ho problemi con l’editing. Non mi registra le modifiche alle bozze !!!

  518. Complimenti sinceri per questa realtà di scambio, riflessione e socializzazione. Mi fa piacere anche constatare che c’è spazio, oltre che per interessanti piatti esotici, anche per la cucina mediterranea, a mio avviso spettacolare, ricca di verdure, ortaggi, frutta e legumi di stagione…

    Un salutone ed un abbraccio! 🙂

  519. Complimenti per il vostro lavoro.
    Mi fa piacere che esistono siti come questo in cui si promuove una cucina veg rendendola appetitosa al contrario di quello che pensano in molti.
    Non sono vegano (ma vegetariano) anche se non consumo molto latte e molte uova (la mattina alterno latte bio, latte di riso, di avena e thè) con cereali integrali a scaglie di cioccolato fondente o biscotti, e uova più che altro quando mangio le tagliatelle con cui sono fatte.

  520. Salve, io e mio marito vorremo passare ad una alimentazione vegana. ho una bimba di 4 anni e vorrei sapere se possono esserci problemi di salute per lei con questo tipo di alimentazione.

  521. Ciao,
    Per la mia esperienza, posso dirti che conosco molti bambini vegani senza nessun problema, anzi, scoppiano di salute e poi mi sembrano anche più intelligenti, ma forse sono di parte ??
    Se posso permettermi un consiglio, fatti seguire da un pediatra vegano, proprio come ora hai il tuo pediatra di fiducia.
    L’alimentazione vegetale non è per forza un’alimentazione sana.. Proprio ieri ho visto un bimbo mangiare pizza bianca e patatine fritte, ovviamente vegetali ma sicuramente poco nutrienti, specialmente per un bimbo in crescita.
    Auguri per il meraviglioso percorso che state per intraprendere, vi abbraccio forte!

  522. Laura, come ogni tematica legata al Vegan i media e l’informazione in genere la denigra, l’accusa e la demonizza ma, tutt’altro anzi, la tua bimba non potrà fare altro che trarne benefici e voi anche. I problemi di salute insorgono al contrario, con il normale svezzamento e adattamento ai prodotti crudeli. Ci sono centinaia e centinaia di articoli a riigurado scrivi sul più noto motore di ricerca (inizia per goo e finisce per gle) svezzamento e bambini vegetariani-vegani troverai un sacco di informazioni, oppure chiedi alle splendide mamme del blog tra cui Erbivoraincucina o a Niki o a Dida o a Soei99 ti potranno dare infiniti consigli

    bless and love!

  523. mrveggiemagazine 1 luglio 2016, 20:03

    Ciao, complimenti per tutto!

    Ho provato a registrarmi, ma senza esito non ricevo nessuna password e se cerco di metterne una nuova mi dice che non è esatta. Mi potete aiutare ? GO VEGAN!

  524. Ciao mrveggiemagazine,
    ti ho scritto una e-mail 😉

  525. Marina Greco 2 agosto 2016, 15:50

    Ciao a tutti, il vostro sito è bellissimo, solo che avete qualche problema nella gestione delle PSW; io non riesco più ad accedere e non riesco neanche ad avere una nuova password.
    Mi potete aiutare??
    Grazie
    Marina

  526. Ciao Marina Greco,
    ti ho scritto una e-mail ?

  527. Ciao Lisa grazie e come vedi ho risolto il problema.
    🙂

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti