ZuppaZucca e amaranto

Ciao carissimi! Non pubblico da un po’, ma non manco mai di sbirciarvi, siete di inimitabile ispirazione 😀 Con il freddo mi è venuta voglia di cene calde e zuppose, con tante verdure al vapore, che adoro. Questo è stato un esperimento per utilizzare parte del pacchetto di amaranto che giace in dispensa. Riuscitissimo, mi è piaciuto molto! La semplicità, come sempre, è imbattibile 😉 Quindi, se anche voi avete dell’amaranto in solitaria, tirate fuori i cucchiai e provate questa crema riscaldante!
FOTO 1
Ingredienti:
zucca cotta al forno, quantità a piacere
60 g di amaranto
rosmarino
salvia
1 pizzico di sale rosa

Procedimento:
Mettete a bollire una parte di amaranto con poco più di 3 parti di acqua (in questo caso, quindi, 200 ml). Lasciate cuocere finchè la maggior parte dell’acqua non sarà assorbita, ci vorranno al massimo 20 minuti. Riducete la zucca già cotta in purea con un minipimer. Ora dovrete semplicemente unire tutti gli ingredienti, aggiungendoli alla pentola già contenente l’amaranto. Se serve, allungate con poca acqua. Otterrete la consistenza di una crema.

Considerazioni:
Vorrei raccontarvi del mio nuovo amore: i cachi. Ebbene… ne ho scoperto l’immensa bontà solo quest’anno! E ora capisco perchè: non li ho mai mangiati ben maturi! A casa me li hanno sempre proposti un po’ acerbi, quando danno quella fastidiosa sensazione dell’ “allappare”. Quindi pensavo che quella fosse la loro caratteristica. Poi, per caso, mi capita sotto tiro un caco maturo e sbrodoloso… e magia! Ora sono i protagonisti dei miei pasti, ah che bontà. Li amo al naturale, ma ogni tanto, quando voglio proprio esagerare, mi preparo un budino frullandone alcuni con della carruba 🙂
FOTO 2
Ho anche scoperto quant’è buono l’hummus con la zucca!
FOTO 3
Se vi capita di prepararlo, vi consiglio di provare con i fagioli di Spagna, delizioso 😉 Poi ho passato il periodo barbabietole. Barbabietole ad ogni pasto, crude a mo’ di carpaccio, brevemente scottate a vapore con prezzemolo… oppure, per preparare un coloratissimo “risotto” di grano saraceno.
FOTO 4
Con “Biblioteca in cucina” abbiamo inoltre organizzato un altro piccolo corso di dolci vegan. Questa volta il tema è stato “dolci al cucchiaio”.
FOTO 5
Ma, ora, si studia freneticamente. Per fortuna Alia mi supporta, sempre nascosta sotto la scrivania!
FOTO 6
Ora vi saluto, e vi lascio con questa foto ritrovata: Alia cucciola. Quanta tenerezza 🙂
FOTO 7
A presto!

  1. Julia!! ? che ricetta meravigliosa!! Ricchissima di ferro!! ? mamma mia che risate quando ho letto dell’allappare dei cachi?? rende benissimo l’idea!! Anch’io ne ho provato uno così in passato ? hai provato i cacomela? Che tenera Alia, parla davvero con gli occhi ???

  2. Mmmmh… ci voleva proprio una buona zuppa calda 🙂
    Ho dell’amaranto in dispensa che aspetta… ihih ;-( !
    Alia é un amore… dalle un bacetto da parte di Lali 😀 Ciaooooo

  3. Ciao Terri 🙂 Questo piatto puoi anche gustarlo senza problemi, o sbaglio? Ahah ma sai che il verbo “allappare” è ufficiale? Ovvero: io pensavo fosse dialettale, e invece è proprio il termine tecnico che definisce la sensazione data in bocca dalla frutta acerba! :O ! Mai provato i cacomela, sai?! Ma considerata la gran sorpresa dei cachi, potrebbe nascere una nuova passione! Dopo le esperienze dei cachi acerbi, però, mi sembrerebbe strano mangiare un caco sodo XD Alia ti saluta con la zampetta 🙂

  4. Lali 😀 Vai di zuppa!! Anche perchè l’amaranto ha due soluzioni: o zuppa o polpette… o meglio, io ho fatto altri esperimenti ma mi sono ritrovata una mattonella XD! Bacetto ricambiato sia da Alia sia da me :*

  5. Giulia ma che brava!!! Coi cachi ho avuto la tua stessa esperienza e fino a pochi anni fà non li consideravo proprio… Ieri al Carrefour nella sezione della “frutta per macedonia” e “verdura per nimestrone” trovo 5 pacchetti da due cachi l’uno a 50 cent al kg. Praticamente ho portato a casa 5 kg di cachi a 2 €. Oggi era la volta delle banane… La gente non sa davvero cosa si perde!

  6. Bella ricetta, cagnetta da riempire di baci. Cachi stessa passione. A volte li frullo con banana cacao crudo e melassa di carrube. Con questa crema densa ho improvvisato un dolce. Sul fondo biscotti bagnati al rum e sopra cremolona …..no comment 😉

  7. Anche io ho amaranto!!Evviva!Ma il risotto è FAVOLOSO!!!

  8. Giulia che meraviglia. La ZuppaZucca è sensazionale,che colore idilliaco. 😛 Sono felice che “Biblioteca in cucina” prosegua, c’è bisogno di questi spazi e divulgazionbe, brava! 😀 E poi con tutti i piatti meravigliosi che fai dovresti fare un libro tutto tuo…con la stupenda Alia in copertina ♡♡♡♡♡♡♡♡
    Sui cachi hai assolutamente ragione…anzi io ho un arcano:
    i cachi hanno dei bellissimi semi dentro….ma quando maturano ben bene i semi scompaiono?????? :schock:

  9. Io l’amaranto l’ho mangiato proprio stamattina insieme al teff (lo conoscete?) con frutta secca e bagnato con della spremuta di arancia e mandarino,con l’aggiunta di un po’ di cannella tanto per non farci mancare nulla! 🙂

    Viene fuori una crema molto buona,ve lo consiglio!

  10. A i semi dei cachi si “liquefanno” e diventano parte del frutto maturo, è anche causa loro per cui se lo si mangia acerbo allappa la bocca, io avendone a quintali ne sto mangiando tipo 4 o 5 al giorno sono di una bontà celestiale oltre che ricchi di ogni ben di Dio per noi.

    sono felice che sei sempre super attiva G è sempre un piacere leggere i tuoi post un abbraccio enorme a te e alla piccola Alia

    bless and love!

  11. Ragazzi, ho assaggiato i cachimela!! Perchè non li ho scoperti prima?! *.* Amo anche quelli, è ufficiale!
    Stellina, che affarone!! Ah, no che non sanno cosa si perdono 😀 Io mi guardo attorno per non farmi sfuggire alberi abbandonati carichi di frutti…ma, quest’anno, di cachi non ne ho trovati 🙁
    giorgia: esagerataa 😛 ! Goduria!!!
    Grazie Veruska :* !
    Amee grazie 🙂 Ahaha no il libro, addirittura, no XD Però fare queste piccole grandi cose mi fa piacere! Ahhh il mistero dei semi, me lo sono chiesta un sacco di volte anche io 😀

  12. Andrea, conosco il teff di fama ma non l’ho mai provato 🙂 Com’è?! Interessantissima questa tua versione porridge!!
    Luca, svelato l’arcano semi! Io ho decisamente superato le tue dosi… quando comincio, ne mangio a sazietà tutto il giorno e ad ogni singolo morso è goduria 😀 Ne hai a quintali?! Ahh invidia!! Un abbraccio anche a te e al nuovo arrivato che avevo visto in un post tempo fa, di sfuggita 🙂

  13. Amo le zuppe calde, d’inverno non mancano mai sulla mia tavola 😉 🙂
    Il sapore dolce della zucca si sposa perfettamente con l’amaranto, mi piace questa zuppa! 🙂

  14. Dimenticavo…Alia è dolcissima! <3 🙂

  15. Grazie Raffaella 🙂 Si, binomio inaspettatamente piacevole! Ho sbirciato il sito germoglidisoia… wow!! Lo gestisci tu?

  16. G ti invito ufficialmente, quando vuoi vieni in quel di Bi e ci ammazziamo di cachi, sarà una guerra all’ultimo frutto!

    bless and love!

  17. @GiuliaJul ti ringrazio di aver visitato e apprezzato il mio sito 🙂 lo gestisco insieme ad una coppia di amici ovviamente vegani anche loro 😉 Ciao! 🙂

  18. Giulia , trovo che abbia un sapore un po’ rustico ma non è male ,anzi. 🙂

  19. Adoro la zucca….complimenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti