Zuppa inglese

Questo dolce al cucchiaio è piaciuto molto. Il tempo di fare le fotografie che già era finito, la mia è una famiglia composta da veri golosoni!!!

Ingredienti
:
170 g di biscotti secchi vegan
caffè d’orzo
marmellata di albicocche senza zucchero

Ingredienti per la crema pasticcera:
500 ml di latte di soia (preferibilmente aromatizzato alla vaniglia altrimenti va bene anche aggiungere una stecca tagliata a metà di vaniglia e una scorza di limone, tutti e due verranno tolti all’ultimo quando la crema è pronta)
60 g di zucchero di canna o 3 cucchiai di malto
1 cucchiaio di farina 0 1/2 cucchiaio di fecola di patate
3 cucchiai di panna di soia
1 cucchiaio raso di cacao amaro
1 pugnetto di nocciole tostate tritate
rhum o altro liquore (facoltativo)
Procedimento
:
Questo è un dolce a strati si incomincia facendo 1 macchinetta di caffè d’orzo e si versa in un piatto fondo, poi si procede con la crema pasticcera mettendo in un tegamino lo zucchero, la farina, la fecola, e si mescolano tutti bene a secco . Si aggiunge poi un poco alla volta il latte di soia, la panna , la scorza di limone e si fa cuocere mescolando continuamente, facendo attenzione a non farla attaccare in pochi minuti è pronta. A questo punto se ne toglie 1/3 si mette in un altro tegamino e si fa la crema al cacao semplicemente aggiungendo un cucchiaio raso di cacao amaro. Si mescolano separatamente tutte e 2 le creme facendole ritirare ancora un attimo. Si lasciano un po’ raffreddare e nel frattempo si bagnano (leggermente mi raccomando di non farli inzuppare troppo) i biscotti e in una teglia di vetro di piccole dimensioni se ne mette uno strato, sopra ci si stende poi uno strato leggero di marmellata, qualche goccia di liquore qua e là, uno strato di crema pasticcera , e quindi si fa un nuovo strato di biscotti inumiditi nel caffè d’orzo, la marmellata, la crema, il liquore e di nuovo uno strato (l’ultimo) di biscotti, marmellata e questa volta si stende come ultima, la crema al cacao. Poi si cosparge il sopra di nocciole tritate e si lascia raffreddare . Mettere in frigo per almeno un paio di ore prima di servire. Il giorno dopo è ancora più buona (il problema è farcela arrivare).

  1. Fontan Blog » Zuppa Inglese – Il blog degli studenti. 2 Marzo 2008, 17:26

    […] webinfo@adnkronos.com: […]

  2. Vedo che la mia ricetta è stata messa in questo blog di studenti, provo un enorme piacere al pensare che i giovani si possano interessare alla cucina vegan. Ragazzi se avete dei problemi nello svolgimento della ricetta sono quà. Salutoni

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti