Zaleti

(o zaeti, zaletti, insomma, gialletti)

Ho pensato di veganizzare un biscotto tipico delle mie parti, ovvero veneto, riadattandolo a quello che avevo in dispensa. Temevo il peggio visto che è un esperimento e dato che le ricette originale richiedono parecchie uova, invece sono contentissima del risultato, modestamente sono proprio buoni! Vi posto la ricetta che avrei seguito se avessi avuto tutti gli ingredienti, con le mie modifiche tra parentesi.

Ingredienti

300 gr di farina di mais fioretto (invece ho barbaramente usato 300 gr di farina istantanea per polenta taragna!)

150 gr di farina 00

50 gr di farina di ceci

1 bustina di lievito

1 pizzico di sale

125 gr di margarina

150 gr di zucchero

50 gr di uvetta

1/2 bicchiere di grappa + scorza di un limone (1/2 bicchiere di limoncello, che meno veneziano non si può)

2 cucchiai di fecola + 2 cucchiai d’acqua

Procedimento

Tagliare la margarina a cubetti e lasciar ammorbidire fuori dal frigo.

Mettere in ammollo le uvette nel bicchiere con grappa e scorza di limone per mezz’oretta.

Setacciare insieme le farine e il lievito. Aggiungere il sale e mescolare.

In un’altra terrina lavorare la margarina insieme allo zucchero. Aggiungere al composto di margarina e zucchero l’uvetta, la grappa e la scorza. In una tazza sciogliere la fecola nell’acqua, aggiungere al composto e mescolare.

Incorporare il tutto alle farine. Lavorare l’impasto con le mani e formare una palla da riporre in frigo mentre preparate una teglia foderata di carta da forno, una superficie infarinata e il mattarello. Mettere a riscaldare il forno a 180°, tirare l’impasto fuori dal frigo e stenderlo col mattarello a circa 1 cm di altezza. Con un coltello bagnato tagliate dei rombi e disporli sulla teglia.

Cuocere a 180° per 15-20 minuti, lasciar raffreddare (importante!) e servire.

Vi verranno fuori due teglie di biscotti.

(Foto di Siladeth!)

  1. Sembrano davvero ottimi, brava Elle!

  2. Ma dai, non sapevo che zaleti venisse da “gialletti” !! ah ah ah Ora ho capito finalmente! Sono bellissimi. Me ne mangerei una decina adesso. Mi sa che li proverò. Ma senza la grappa vengono bene lo stesso?

  3. Babi, io per l’appunto li ho fatti solo col limoncello ed erano buonissimi 😉

  4. Mi scusi Elle, ma 150g di margarina non sono troppi?
    Grazie.

  5. Dalla foto non capivo se fossero crostini, pezzi di seitan o pane!!
    Poi ho aperto e ho visto che erano tutt’altro!!
    Anche io sono veneta, ma sai che non li ho mai mangiati? Ora sono proprio curiosa!!!

  6. Xuxa, grazie che me l’hai fatto notare perché ora che ci penso ne avevo messa un po’ meno (mezzo panetto, ovvero 125 gr circa). Ora modifico. E ti prego, dammi del tu! 🙂

    Claritsa, di che parte del Veneto sei? Forse non si fanno ovunque, di certo a Venezia e a Treviso sì 🙂 Sei tenuta a provarli, adesso!

  7. Sono di Padova!
    Sarà che non me ne intendo di dolci perchè non ne sono mai andata pazza (a parte ultimamente.. sarà il bisogno di affetto!! 😀 ), ma credo che proverò a farli adesso che so della loro esistenza! 😉

  8. Ma che buoni che devono essere! Da provare senz’altro!

  9. Questi son da memorizzare 😉

  10. maaaaa cheeeee beeeelliiii gli zaleti vegani!!! Che brava che sei stata!!! chi ti ferma più, sei una regina della buona cucina!!!!

  11. bòni ì zaeti venexiani ciò!!!

  12. ma che bella stella!!!

    e poi con degli ingredienti così, sarà anche buonissima!

    complimenti elle 😛

  13. Non li conoscevo!
    Me ne porti una decina? 😉

  14. Complimentissimi.. Gli esperimenti senza una vera ricetta.. Si rivelano sempre delle ottime pietanze da provare! E poi se hai veganizzato una ricetta venata, la soddisfazione è doppia!! Brava !! 😛

  15. Che belli i tuoi zaleti, Elle!

  16. Complimenti per questi bei biscotti!

  17. ecco mi sono sempe chiesta come fossero i biscotti di polenta veneti come li chiamiamo noi etruschi ;PPP, ora prima o poi li fo veg, grazie!

  18. Buonissimi, è una delle prime cose che ho mangiato a Padova, e da un pò pensavo a provare a veganizzarli, lo hai fatto tu 🙂
    Grazie 😉

  19. Che belli questi biscotti, io non li conosco, anche se mia mamma é della provincia di Treviso, non li ho mai mangiati… 🙁

  20. che meraviglia! adoro le veganizzazioni delle ricette della tradizione 🙂

  21. Ciao mi hanno proprio incuriosito i tuoi biscotti. Presto li farò. Complimenti devono essere proprio buoni.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti