Variegato speedy

A dire il vero sono partita con l’idea di fare una stracciatella alla vaniglia… ma i mezzi a disposizione sono quelli che sono quindi il risultato è questo delizioso variegato vaniglia e cioccolato. Viva l’estate! IMG_5195 [640x480]
Ingredienti:
200 ml di latte di soia alla vaniglia
220 ml di panna di soia
50 g di zucchero di canna
100 g di cioccolato fondente

Procedimento:
Ho utilizzato la gelatiera, quindi i dosaggi sono vincolati alla capacità della macchina (1/2 kg di gelato alla volta).IMG_5176 [640x480]
Gli ingredienti sono tutti freddi da frigorifero; per una buona riuscita del tutto e per mancanza di tempo ho usato un latte già aromatizzato.IMG_5181 [640x480]
Sciogliere la cioccolata a bagnomaria aggiungendo poco latte di soia quanto basta per renderla fluida, una piccola parte l’ho aggiunta in macchina ancora in lavorazione verso la fineIMG_5186 [640x480]
il resto l’ho distribuita in modo disomogeneo tra uno strato e l’altro di gelato successivamente riposto in freezer, la cioccolata fondente una volta rappresa dovrebbe rendere l’effetto “stracciatella”. Slurpete!!! 😀

  1. Ops…ho sciolto 100 gr di cioccolato ma ne ho utilizzati 50… vedete un po’ voi le dosi più adatte alle vostre quantità.

  2. Oh, mamma mia! Cosa vedo? Aurora, ti sei superata!! Grazzzzie! 😀

  3. 😀 😀 .-D ma come farei senza gli amici di Vegan blog!!!!

  4. Hai ragione, anch’io mi sento un po’ a casa…perchè entrare in cucina è entrare nel cuore delle persone! 😀

  5. No, aspetta, questa é una visione…. 😯 <> ~ … PATAPUNFETE!!!
    Vabbé se volete che stasera resti a gambe all’aria allora ditelo!!! :-O
    Che dire? Gli é un autentico capolavoro gli é!!! 😉 😉 😉
    Summa cum laude 😉 !!

  6. Devo studiare come bimbizzarlo 😉 evviva l estate evviva i veggelati

  7. Mamma mia ma è fantasticooooo!! *.* questo lo dobbiamo fare assolutamenteeee!! 😀 è avvertire che è vegan, così sono tutti impauriti e tengono giù le mani!ahah non ha nulla da invidiare a quelli in commercio, e sarà sicuramente più buono e salutare!! Gelatiera o no, questo va fatto!! 😀

  8. Si è buono! L’ho collaudato ieri sera 😀 Oggi ho in mente di sperimentare la stessa base vaniglia mettendoci una bella banana matura!!!! Già semplicemente con il latte di soia semplice diventa strepitoso, con la vaniglia non oso immaginare…slurp! 😉

  9. Wow Aurora che visione!!! Deve essere buonissimoooooo!!!!! Adesso me ne mangerei subiro una bella coppa!!! 😀

  10. Ciao Aurorina non mi è chiaro come hai mixato gli ingredienti. La panna è montata? E lo zucchero lo hai unito al latte caldo poiraffreddato? Grazzziiieeee sono giorni che penso al tuo gelato lo voglioooo

  11. Ciao Giorgia, ho preparato tutto a freddo per questo la ricetta è speedy. La panna non è montata, ho messo gli ingredienti insieme , mescolato fino a sciogliere lo zucchero poi buttati in macchina, in 20 minuti tutto era fatto. La parte più lenta è sciogliere la cioccolata a bagnomaria, secondo me se al termine butti una manciata di amaretti sbriciolati viene una delizia….fammi sapere.

  12. Ehmmm ehmmmm. Aurorucciaaaaaaa 😉 ho letto amaretti? Meglio x te se comprati, perché se li fai tu ESIGO ricetta!!! 😉

  13. Nel caso ovviamente amaretti veg, io purtroppo non li faccio e nemmeno li mangio per via della celiachia…per farla più semplice allora magari possiamo aggiungere granella di nocciola o di mandorla

  14. Auroraaaaaaaa ti rompo ancora: ho proprio trovato qui su VB una ricetta di amaretti e sono GLUTEN FREE. Si chiamano “amaretti sardi ” di BarbaraChef. Ho cercato ricetta in rete e sono proprio incappata su VB!!! Mi son sempre piaciuti un sacco 😳

  15. Si grande Giopepi, questo blog è una fucina di risorse. Direi che questa ricetta va benissimo sia per il variegato che anche per il gelato al caffè…tra l’altro ho creato una ricetta a base di solo riso per un’amica poco tollerante anche alla soia….era davvero buonissimo…quasi quasi la posto.

  16. Aggiorno la ricetta con l’aggiunta di un cucchiaino di farina di semi di carruba e 2 cucchiaini di lecitina di soia, che rendono cremoso il gelato e limitano la cristallizzazione.

  17. Ciao Aurora. Secondo te con una panna fatta in casa il risultato è lo stesso? Odio i rifiuti ed amo l’autoproduzione. Grazie

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti