Un ovetto felice e contento!

Questo è l’uovo di Pasqua che ho fatto per Luca… purtroppo mi s’è macchiato quando l’ho messo in frigo per farlo raffreddare… è gocciolata un po’ d’acqua che me l’ha rovinato!!!!! Che rabbia! Comunque è rimasto contento lo stesso! 🙂 Penso che la cioccolata sia una cosa stupenda… sia per il suo gusto che per la creatività che riesce a stimolare. Si lavora molto bene e si presta a tanti tipi di manualità, l’unica cosa è che davvero delicata… mi ha fatto arrabbiare più di una volta!!!!! Bisogna usare i guanti di cotone quando si assemblano i vari pezzi perchè sente qualsiasi variazione termica e si macchia immediatamente…

Ingredienti:

cioccolato fondente (ne ho usato circa 500 g o forse qualcosa di più e era al 72%)
tanta tanta pazienza
decorazioni varie (ho usato il “cioccolato plastico”)

Ingredienti per il cioccolato plastico:

100 g di cioccolato fondente
1 cucchiaio raso di acqua naturale
2 cucchiai generosi di malto
zucchero a velo qb

Procedimento:
Si fonde il cioccolato a bagnomaria e poi arriva il bello, va temperato. Io ho seguito le indicazioni di questo sito e devo dire che mi è venuto abbastanza bene! Se non si tempera la cioccolata quando si raffredda rimane meno lucida e più che altro si riempie di bollicine all’interno, il sapore è buono comunque, ma sembra quasi che si sbricioli  in bocca. In particolare io ho seguito questo procedimento: “La tecnica di Irenequarato: io uso un metodo che fa inorridire i tecnici della misurazione della temperatura del cioccolato… ma funziona e quindi promettimi di provarlo anche tu! Senza inorridire! La cioccolata deve avere un’alta percentuale di cacao… almeno il 60%. Metto 2 dita di acqua fredda nel lavello di cucina. Dopo aver sminuzzato il cioccolato lo faccio fondere in un bagnomaria bollente… Appena si è sciolto tutto passo il pentolino nel bagnomaria freddo (lo appoggio nel lavello) e giro la cioccolata con una certa energia… ma non esagerare… Quando la cioccolata comincia ad attaccarsi al fondo del pentolino… (perchè è fredda)… se vuoi prova con un cucchiaino a mettere la punta della lingua… va beh!… lo so ma mica te lo devi mangiare tutto lo puoi anche buttare! Deve risultare freddo… quindi al disotto dei nostri 36° corporei… Rimetti il pentolino per pochi istanti nel bagnomaria caldo… E lo ripassi rapidamente in quello freddo sempre girando… E’ fatta quando la cioccolata sarà fredda… (prova punta lingua)… è bella che temperata… “. Quando la ciocccolata è temperata si versa nello stampo e si mette in frigo a raffreddare per 10 minuti, poi si riprende la cioccolata (che nel frattempo è stata tenuta al caldo) e si fa un nuovo “giro” di cioccolata. Va ripetuta l’operazione per almeno 3 volte, fin quando non abbiamo terminato la nostra cioccolata. Io ho preferito fare un uovo parecchio spesso e generoso :D. Mettere quindi la cioccolata nello stampo. Quando abbiamo tutt’e 2 le metà dell’uovo, si inserisce la sopresa e si chiudono utilizzando un po’ di cioccolata fusa, oppure semplicemente passando la lama di un coltello calda sui bordi e poi si assemblano. Per fare il buchetto a forma di cuore ho utilizzato una formina di metallo riscaldata sulla placca del ferro da stiro 😛 Una volta calda l’ho appoggiata sul mio uovo, ho premuto un po’ e zacchete! Il cuore si è staccato praticamente da solo! 🙂 Questa operazione l’ho fatta prima di assemblare le 2 metà. Visto che mi dispiaceva, ho pensato di attaccare il cuore accanto “tutto tempestato” di granella di nocciole.

Procedimento per il ciocccolato plastico:

Questa ricetta l’ho presa da Cookaround e devo dire che è davvero fenomenale! Viene una specie di pongo di cioccolata. Si scioglie il cioccolato a bagnomaria e poi si aggiunge mescolando il cucchiaio di acqua e i 2 cucchiai di malto.

Si gira bene e poi si rovescia su una superficie fredda (io l’ho fatto sul marmo). Si lascia raffreddare un attimo e poi si lavora con le mani e zucchero a velo fino a creare una palletta morbida e malleabile.


Mi sono divertita un monte a farlo! 😀

  1. No, ma questa è alta pasticceria! Che bellezza, che bellezza!!!! Complimentoni anche per la pazienza, perchè credo che ce ne sia voluta veramente tanta! Cosa non si fa per amore!!! 😉

  2. sì infatti! il bello è che quando gliel’ho dato lì per lì non pensava l’avessi fatto io e mi ha detto: “ah bellino…”
    e io “come bellinoooooooooo? c’ho messo una settimana!!!!” 😛 eheheh

  3. Non ho parole…

    I morosi vegan sono i morosi piu’ fortunati del mondo 🙂

  4. Ma è FANTASTICOOOOOO!!!!…non ci avevo pensato altrimenti l’avrei fatto anche io..
    Sei un genio 😀 😀 😀

  5. Grande come sempre kero 🙂 Cosa non si fa per amore……….io per un dono del genere potrei piangere due giorni di gioia 🙂 Uomo fortunato sei Luca 🙂

  6. Ma dopo che ha capito che l’hai fatto tu che ha detto?…io ti avrei aperto subito un lavoratorio di pasticceria vegan. 😀

  7. spettacolare!!!!!!!!!!!!! incredibile soprattutto il metodo empirico che hai usato: molto spesso l’intiuto funziona meglio di mille termometri 😀
    bravissima!!!!!

  8. COMPLIMENTI!!! Ma ti è venuto subito dalla prim volta o è davvero che lo fai da una settimana?

  9. no ho un po’ esagerato, non c’ho messo una settimana, però 3 o 4 gg sì! Più che altro perchè sono andata a rilento io, perchè nn avevo molto tempo: il primo giorno ho fatto la prima metà, il 2° l’altra, il 3° giorno il buco, il 4° le decorazioni 🙂

    Luca: magariiiiiiiiiiiiiii 😛 Era contento cmq e anche abbastanza geloso, infatti nn vuole che glielo mangi nessuno!:P

  10. Cara Keroppola… Non ho parole!!!
    :-)))))))))

  11. Anch’io non lo dividerei con nessuno, divoratrice di cioccolata fondente quale sono!!!! Ormai il ragazzo del negozio dove mi servo sempre, quando entro sa già cosa voglio e mi dice:” sei venuta a fare rifornimento?”. :-)))

  12. No, ma sei troppo bravaaaaa…io non ci sarei riuscita neanche con 3 mesi a disposizione

  13. kero 6 molto brava

  14. Troppo bello!!!!!!!!!!!!!

  15. wow..pasticcera per diletto…confeziona un uovo…perfetto!!!Brava!!:)))

  16. Kero ma sei a dir poco spettacolare! che brava e soprattutto che pazienza!

  17. BRAVISSIMA!!!! SPETTACOLARE!!!! 😯 🙂

  18. grazieeeeeeeeeeeeee 🙂
    :***

  19. complimentoni keroppolare davvero un’opera d’arte…e quanta pazienza poi.. a dir poco FANTASTICA DIREI…grandeee!!!!

  20. Meravigliosa questa tua creazione, Kero…
    Sei più brava di Salvatore De Riso, il pasticcere de “La prova del cuoco” !!!
    Bravissima !

  21. ehhhhhh magariiiiiii!! 🙂
    grazie :*

  22. complimenti…è veramente bellissimo..io purtroppo non sono riuscita a trovare lo stampo…ma appena lo trovo voglio provarci anch’io !
    brava…brava….

    😉

  23. E’ spettacolare…e come ti invidio! Vorrei essere capace di fare queste meraviglie!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti