Trofie con farina di castagne

Terminata la maratona lavorativa, eccomi di nuovo con una ricettina con prodotti di stagione ed un tocco esotico ( ma solo perche’ non avevo pinoli).

Ingredienti (per 2 porzioni):
Farina 00 90 g.
Farina di castagne 60 g.
Acqua q.b. per un impasto sodo
Sale un pizzico
Cicoria lessata e strizzata 150 g.
Peperoncino 1
Aglio 1 spicchio grosso
Anacardi 20 g.
Olio evo 6 cucchiai

Procedimento:
Impasto le farine e l’acqua con il poco sale fino ad ottenere un panetto consistente

Ne stacco man mano quanto una nocciolina e rollando fra i palmi asciutti ed infarinati formo le trofie che depongo su una placca ben infarinata.

Metto in una padella 4 cucchiai di olio,peperoncino e l’aglio affettato  2 mm, faccio colorire

Metto a cuocere  le trofie in acqua a bollore ,salata a gusto,   per 7 minuti.
Tolgo  dalla padella dapprima il peperoncino, che riservo, quindi le fettine di aglio ben dorate e croccanti e ne riservo la meta’, metto il resto a frullare con gli anacardi, la rimanente dose di  olio e 3 cucchiai dell’acqua di cottura delle trofie. Faccio rinvenire  la cicoria tritata grossolanamente nel fondo di aglio e olio

Scolo le trofie e le ripasso in padella per 3 minuti.

Impiatto guarnendo con 3 cucchiai di salsa, le fettine di aglio ed il peperoncino
Ecco il wild bunch al completo sorpreso durante il riposino, il nero, come sempre sta alla larga.

  1. Buonissime le trofie con la farina di castagne, riesco a percepire l’aroma, mi piace molto l’abbinamente con la cicoria!

  2. bellissima questa pasta e chissà che aroma!! e che invidia.. tutti quei micioni coccolosi!!!!

  3. caspita che bella ricetta! mi hanno sempre incuriosito le ricette salate con le castagne, che non ho mai fatto però e questa mi sembra proprio l’occasione per iniziare!
    bellissimi i tuoi gatti, anche il mio gatto nero preferisce starsene in disparte rispetto al resto della fauna domestica!

  4. sublimi le trofie, dolcissimi i micioni! 🙂

  5. Sai che non ho mai provato a fare le trofie, mi devo cimentare 🙂
    Bellissimi i tuoi pelosoni tutti insieme 😛

  6. complimenti!devono essere buonissime….ma tutti quei mici…meravigliosi! 🙂

  7. le trofie fatte con la farina di castagne devono essere da togliere il respiro!i micioni che dicono?

  8. Un piatto molto particolare… chissà che buone queste trofie!

  9. buone..la farina di castagne ha un sapore buonissimo!! 😛

  10. Strepitosi i gatti, bello sapere che qualcuno possiede più di un gatto! comunque le trofie sono pure strepitose. L’unica volta che ci ho provato ho faticato un sacco e ci ho messo troppo tempo…chiaramente sbagliavo qualcosa nel movimento rotatorio sulla spianatoia…

  11. Puoi mettere la ricetta in “Liguria”, anche se il condimento non è quello “solito”!
    Bravo Micillo!

  12. Che bravo, devono essere saporitissimi… Belli i gattoni 😀 !!!

  13. Bone le trofie e favoloso il mucchio felino!

  14. Oh bravo Micillo che proponi una sfiziosa ricetta con la farina di castagne! Sono certa che la ripeterò in quanto ho un amante della farina di castagna a cui farei cosa gradita! Compliemti per la speigazione, molto utile. I tuoi mici sono la mia idea di paradiso.

  15. Adoro le tue trofie e il wild bunch!!!! 🙂 🙂 🙂

  16. @ Elena
    non devi rollarle sulla spianatoia, ma nel palmo delle mani, ti assicuro che in poco tempo lavori la quantita’ indicata..
    @ Pippi
    applicato il consiglio.. adesso la ricetta e’ in ” Liguria”
    stasera ne ho portato un paio di porzioni al pub e le ho fatte classicamente al pesto, riconosco che si addice loro molto di piu’. ma quando le ho fatte per me non avevo basilico fresco a disposizione.
    @ Alessandra
    the wild bunch, as all felines, isn’t vegan at all.

  17. questa come ho fatto a perderla? A me piacciono moltissimo i piatti salati con le castagne, secondo te questo impasto regge la sfogliatura per farne tagliatelle o si rompe? Io non ho mica la pazienza di far le trofie 🙁
    Ottimo l’abbinamneto con l’amaro, complimenti.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti