Toufu al limone e fragola

L’altro giorno sono andato in biblioteca a comprare un libro di ricette di un noto Chef Vegan Simone Salvini, ci sono delle ricette da sballo, piatti di rara bellezza da far invidia agli chef da stelle Michelin, da qua ho appreso che le fragole si possono utilizzare, non solo per le ricette dolci ma anche per ricette di tutti giorni, naturalmente, come faccio sempre, ho un po personalizzato la ricetta, ma è ugualmente venuto buonissimo.
Ingredienti:

2oo g circa di toufu (se lo avete comprato al supermercato mettetelo per 30 secondi in acqua bollente)
1 bicchiere di spremuta di limone (200 cc)
1 fragola di grandezza media
1 cucchiaio di olio di sesamo
1 cucchiaio di salsa teriyaki

Procedimento:
Tagliare il toufu a vostro piacimento, l’importante è che non siano nè troppo grandi, nè troppo fini, scaldare una wok o una padella capiente e antiaderente, versale l’olio di sesamo, far scaldare qualche secondo ed aggiungere il toufu; far saltare finchè non diventerà abbastanza “abbronzato”; tagliate la fragola a fette ed aggiungerla al toufu, far saltare per circa 30 secondi dopodichè aggiungere al tutto la salsa teriyaki e il succo di limone; far evaporare il succo, vedrete che gli zuccheri della fragola e del limone si trasformeranno il un slurpatissimo sughetto, spegnere il fuoco, mettere in un piatto, guarnire a piacere e servire. Buon Appetito e go vegan!

P.S.:
Questo è il piatto giusto per festeggiare il sequestro di Green Hill e la liberazione di tutti quei poveri animali.

  1. originalissimo… questo lo devo proprio provare..bravo!! 😀

  2. davvero interessante!

  3. Complimenti per la ricetta. Quel libro è un gioiello.. al di là delle idee, a volte mi piace sfogliarlo semplicemente per guardare i piatti: opere d’arte 🙂

  4. Che chic! 🙂 Conosco di fama Simone Salvini, ho copiato un sacco di ricette dal libro di mia sorella!… 😉 davvero uno chef molto creativo e in gamba.

  5. Ciao!
    interessante questa ricetta,la voglio provare, adoro il limone.
    Una domanda, ma il sapore viene poi acidulo?

  6. simone salvini docet!io rimango sempre a bocca aperta quando vedo i suoi piatti.noi comuni mortali,ci accontentiamo di sognare le sue ricette.comunque hai fatto un abbinamento molto interessante.ciao

  7. la salsa salsa teriyaki la trovi in commercio o la fai tu? ho cercato la ricetta nel web ma c’è un ingrediente (mirin) che non ho mai sentito.

  8. Interessante questa ricetta…ma è giusto se penso che il toufu e il tofu sono la stessa cosa? 🙂

  9. ciao morko.scusa se invado il tuo spazio,ma volevo rispondere a francy71 in merito al mirin.è una salsa di sakè dolce a base di riso fermentato.io la uso ogni tanto per le marinature o da usare tipo il vino bianco da sfumare i cibi.si trova nei negozi etnici.

  10. @polyhedral: mi intrometto nella conversazione! Effettivamente toufu non l’avevo mai sentito come nome, ma essendo un alimento molto diffuso in oriente il suo nome varia a seconda della nazione o regione in cui lo si consuma: tofu, doufu, dauhu, tauhu… e altri ancora 🙂

  11. @francy71 la salsa teriyaki la compro al supermercat saprei ance fare ma ho paura di esagerare con gli ingredienti, comunque ho spiegato in una delle mie ricette, il seitan goloso credo, non ricordo neppure il nome delle mie ricette, sono messo abbastanza male 😀 , comunque il mirin è un vino di riso dolce che si usa solo per la cucina, somiglia un po al vinsanto ma dal sapore piu leggero

  12. @Gotlin beh si, un po acidula rimane ma perchè a me piace il sapore del limone e lime, però non da assolutamente noia

  13. @Polyhedral certo, secondo me è il nome giusto da dare al toufu (tofu) dato che è stato creato dai monaci cinesi, ma il nome varia da paese a paese, come dice anche Gotlin, ma io preferisco chiamarlo, toufu o taufu 头副

  14. Se rimane acidulo allora lo adoro!
    Grazie mille per questa ricetta!

  15. Grazie Morko, c’è sempre da imparare! 🙂

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti