Torta della mamma

Per la festa della mamma ho pensato di fare alla mia uno dei suoi dolci preferiti… Lo so è una semplice crostata di fragole e crema pasticcera, ma mi avete detto di pubblicare anche le ricette banali , ed eccovi accontentate 😀
Ingredienti per la base:
350 g di farina di grano 0
100 g di farina di mandorle
100 g di farina di mais fioretto
130 g di olio di mais
2 cucchiai di malto di riso
1 cucchiaio di zucchero di canna
1/2 bustina di cremor tartaro
1 pizzico di sale
1 limone, la scorza grattuggiata
spremuta d’arancia e latte di riso per impastare

Ingredienti per la crema pasticcera:
500 g latte di soia
80 g zucchero di canna bianco
80 g circa di maizena (amido di mais)
scorza grattugiata di 1 limone
1 bustina di vanillina (lo so fa male, ma per una volta… il motivo è che non volevo puntini neri nella crema)
curcuma per colorare

Ingredienti per la copertura:
fragole
cioccolato fondente
1 cucchiaino di agar agar
1 bicchiere d’acqua
1 cucchiaino di agave
1 cucchiaino di zucchero di canna

Procedimento per la base:
Come nelle mie Crostatine speciali, impastare tutti gli ingredienti con le mani e creare una palla da mettere 1/2 ora in frigorifero. Col mattarello stendere la pasta, spessore circa 2-3 mm , schiacciatela nello stampo e alzate i bordi aggiungendo se necessario altro impasto.

Ingredienti per la crema:
Mischiare gli ingredienti secchi in in pentolino e poi aggiungere un po’ di latte e frustare per evitare grumi, mettere sul fuoco, aggiungere il restante latte e continuare a mescolare finchè non addensa. La prossima volta mettero’ un po’ meno amido perchè ha addensato pure troppo… La base va nel forno per 20 min a 180°, quando si raffredda un po’ stendere la crema con una spatola e decorare con le fragole. La copertura di agar agar non avevo il coraggio di metterla per paura di rovinare tutto, ma poi mi son decisa e l’ho fatta il giorno dopo su metà torta. Per la copertura ho guardato la Crostata di frutta di ValeVico. Non mi esalta molto, preferisco la torta senza gelatina… poi chiaro, immagino che la copertura gelatinosa sia utile per proteggere le fragole e non farle ammuffire , ma nel mio caso le torte non durano mai più di 3 giorni… non avrei corso il rischio 🙂 in ogni caso questa è la fettona con agar agar (nella prima foto non c’era):

Questa è la crostatina per la mamma del mio fidanzato:

Per la mamma di una mia cara amica invece ho fatto la Carotorta Camilla con qualche aggiunta e qualche modifica (spremuta d’arancia per rendere l’impasto più liquido e latte di riso autoprodotto aromatizzato alla vaniglia e oltre al succo di limone anche la scorza; farina di mais e farina 0 al posto della 00, granella di mandorle in superficie e guarnizioni varie), con la crema pasticcera in eccedenza ho scritto “mamma” (“auguri mamma” era troppo lungo e troppo faticoso perchè la crema era diventata davvero densa (troppo) quindi spingerla fuori dalla sac à poche era dura, mi faceva male la mano e a me le mani servono per suonare la batteria!! 🙂 Comunque è piaciuta molto sia alla mia amica sia a sua madre, davvero una delizia:

  1. sei stata molto carina a lavorare tanto per la festa della mamma…bravissima!! 🙂 🙂

  2. Ti adoro kriss 🙂 so di essere ripetitiva…ma non riesco a farne a meno! Sei super! Che bel pensiero per la mamma! :-* love!! Bravissimissima!!!!

    Fede 🙂

  3. … ho dimenticato “festa” prima di “mamma” 🙂

  4. e queste secondo te sono robe banali??? a parte a quanto sei stata dolce tu a fare queste meravigliose torte, ma poi.. sono stupende! ma a parte l’estetica, la parte con la gelatina di agar agar era tanto diversa come gusto, meglio, peggio, uguale?… è da quando ho visto la crostata di valevico che pure io ne voglio fare una così ma poi mi prende la pigrizia e faccio dolci + semplici, anche perchè senza dolce non so stare, quindi ne ho sempre almeno uno in casa..

  5. Che carina che sei stata!!! 🙂 Dolcissima tu e bellissime tutte le torte! Brava!!

  6. *_* ma sei bravissima!! La crostata fatta così mi piace un sacco! e devo dire che trovo invitante anche la copertura con agar agar (te pareva? :D)
    ma perchè dici che la vanillina fa male? lo chiedo, perchè interessa anche a me come questione..
    poi volevo farti un’altra domanda: ho visto che alcuni lieviti per torte salate contengono E470 (che a quanto so può essere di origine animale) per cui ho evitato di comprarli… quanto ai lieviti per dolci, ne sai qualcosa? chiedo a te perchè vedo che fai dolci abbastanza spesso, quindi magari sei più informata di me 🙂

  7. Banali? Deliziose!!!! 🙂 🙂

  8. è bellissima! immagino quanto sia stata contenta la tua mamma 😀
    anch’io sarei interessata a sapere la questione della vanillina…di solito uso il lievito vaniliato… 🙁

  9. santapolenta kriss! se la vedono i miei figli la vogliono… i colori sono stupendi, e gli ingredienti ispirano molto… tanto vale che prenda gli ingredienti che mi mancano e mi prepari… 🙂 complimentissimi!

  10. Che spettacolo! Bravissima. 😉

  11. Ma perchè la vanillina fa male???voglio una spiegazione!!!
    Brava per le torte..hai fatto felice molte persone!!!

  12. @Luu: grazie!!!
    @Fede: grazie tesoro!! un bacione cara 🙂
    @DarmaSin: ti ringrazio tanto.. per quanto riguarda l’agar agar, se lo annusi prima di colarlo sulla torta è inquietante perchè essendo un’alga sa di mare… in effetti poi è insapore sulla torta (e meno male!!) , quindi non è ne meglio ne peggio.. è solo + professionale come risultato perchè anche le crostate in vendita hanno su la gelatina (di colla di pesce pero’), a me pero’ non è mai piaciuta quindi le prossime volte credo non la mettero’ non è necessaria… appunto credo serva per conservare i dolci se una pasticceria non li vende subito almeno non li deve buttare via il giorno dopo…
    @Romina: grazie gelataia!!! un abbraccione 🙂
    @Cassie: grazie mille! la vanillina è un aroma di sintesi non è vera vaniglia quindi fa male.. è un prodotto chimico! 🙁 i lieviti per torte salate non li ho mai comprati quindi non ti so dire.. non li uso poi non faccio spesso torte salate e metto solo un pizzico di bicarbonato quando le faccio. io uso un lievito per dolci marca biovegan , si chiama “polvere lievitante biologica con cremor tartaro”. Ho trovato questa informazione: “lo stabilizzante utilizzato nel lievito PANE DEGLI ANGELI (sali di calcio degli acidi grassi) è di origine animale: a seconda del lotto può però
    provenire sia da bovini che da suini.”
    @Rossella grazie!!
    @Mirtilla V: si è stata contenta la mamma grazie!! il lievito vanigliato non è sempre vegan occhio… poi non da abbastanza sapore, a me la vaniglia piace tantissimo quindi devo aggiungerla sempre, non basta il lievito vanigliato a dare l’aroma..
    @Enri: grazie! spero che piaccia ai tuoi figli 🙂
    @Poly: grazie mille un bacio 🙂
    @Pamela: grazie mille, le risposte sulla vanillina le ho date poco + su 🙂

  13. cavolo, grazie delle info su vanillina e lievito pane degli angeli (alla faccia degli angeli..!) pure io uso biovegan o bicarbonato, ma lo farò presente a mia madre che è una fan del lievito da supermercato.. 🙂

  14. ovviamente grazie anche delle info sull’agar-agar.. è che sono rimasta basita dal fatto che in un lievito ci possa essere roba di origine animale! 🙁

  15. Cristina: grazie delle info!! e tanti accidenti (ma di cuore) alla pane-degli-angeli 🙁 comunque, sarà la solita telepatia, ma oggi in erboristeria ho proprio comprato il lievito di cui parli, sapendo di andare sul sicuro!!
    quanto alla vanillina ti ringrazio e me ne terrò alla larga (ma finchè si tratta di salute mia, posso fare uno ‘strappo’…se si tratta di derivati animali no e poi no!) 🙂

  16. Questa sarebbe banale!? Non è banale affatto 🙂 Ad esempio, il cioccolato a pezzi cosparso al centro della frolla in questo modo, non ricordo di averlo visto altrove 😉 Brava 😉
    Interessante anche la questione del lievito, è proprio vero che bisogna sempre stare in guardia 🙁
    P.S. Le decorazioni a forma di fiorellini dove le hai trovate? Sono di zucchero, di marzapane o cosa?

  17. Sono tutte magnifiche ma la prima è uno spettacolo!! Wow, e che dolce!!!

  18. ciao, scusa se ti disturbo qui…se vuoi ho pubblicato il milk shake…con la novità!! 😀

  19. ciao,ti risp qui così son sicura che leggi…scusa se nn ti ho più risp sul concerto dei los fastidios e il presidio…ma sono stata via una settimana e son tornata sabato.un abbraccio

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti