Torta all’arancia

Uffa… la stagione delle arance sta terminando chissà quando potrò rifare questa meravigliosa torta… la consiglio a tutti gli amanti delle cose naturali perchè a parte il liquore per lo sciroppo finale (che volendo si può anche non mettere) gli altri ingredienti sono veramente poco peccaminosi. L’unico suggerimento che posso dare considerato che si usa anche la buccia delle arance, queste dovrebbero essere biologiche. Non c’è latte, né margarina si conserva quindi di più delle altre torte, anche se questo non è, ve lo garantisco, un problema. Buona!!!!

Ingredienti per la torta:

200 g di yogurt di soya
5 cucchiai e 1/2 di olio di girasole
150 ml di succo di agave o di malto di riso più 2 cucchiai per lo sciroppo
10 cucchiai di succo di arancia
scorza grattugiata di 2 e 1/2 arance biologiche
300 g  di farina 0
4 cucchiai di farina di mais tritata finemente (io ho usato il macinacaffè)
1 bustina circa di lievito per dolci
1 pizzicotto di sale
2 cucchiai di whisky

Ingredienti per lo sciroppo:
6 cucchiai di succo di arancia
2 cucchiai di succo d’agave
2 cucchiai di whisky

Procedimento per la torta:
Mescolare yogurt, olio e malto, rimestandoli per bene. Poi si aggiungono 4 cucchiai di succo di arancia, e la scorza di arancia grattugiata e si rimescola bene. Da parte mescolare bene a secco la farina bianca e gialla con lievito e sale. Per fare il composto per la torta: sciogliere bene la farina, io ho fatto cosi , nel centro della farina ho fatto una fossetta tipo vulcano poi un po’ alla volta, sempre mescolando molto bene, ho versato il composto liquido (yogurt, olio , dolcificante e succo d’arancia mescolati precedentemente) un po’ alla volta e ho continuato a mescolare bene per sciogliere tutti i grumi della farina… Il composto non deve essere troppo liquido, ma bello denso e appiccicaticcio. Ho unto con un po’ di olio una teglia, ce l’ho messo dentro, livellandolo con una forchetta. Ho infornato per 35 minuti circa a 180°. Poi nel frattempo che la torta raffreddava ho preparato uno sciroppo per mettercelo sopra che dà aroma e permette alle mandorle di rimanere attaccate.

Procedimento per lo sciroppo:
Si mettono in un pentolino il succo d’arancia e il dolcificante e si lasciano bollire per 2 minuti, poi si aggiunge il liquore e si lascia bollire per un altro minuto, a fiamma bassa. Quando tutto è pronto, si versa lo sciroppo (freddo) sulla torta, cospargendola poi si lamelle di mandorle preparate precedentemente. Favolosa!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Speriamo che le arance si continuino a trovare ancora per un po’.

P.S.:
Il lievito volendo si può preparare anche in casa con 6 g di cremortartaro, 6 g di bicarbonato di sodio, 6 g di amido di mais (in totale 18 g). Questa polvere lievitante è ideale per un dolce tutto naturale. I suoi componenti non alterano il gusto delle nostre torte… in ogni caso ricordarsi di miscelare bene il lievito a secco con la farina in maniera che si possa distribuire uniformemente.

  1. ciao stella, oggi ho provato a fare la tua torta…veramente buonissima e soffice…nei prox giorni metterò nel mio bolg la fotografia…

    complimenti…

    ciao marta

  2. Grazie a te marta è un onore per me dare, seppur piccolo, un contributo al tuo meraviglioso blog.

  3. La torta deve essere ottima…la proverò di sicuro….e di sicuro proverò ad utilizzare il lievito casalingo.

    ciao ciao

  4. Sono astemia, cosa posso usare al posto del whisky?

  5. Si, Stella .. cosa potremmo usare al posto del whisky).. Anhce a me non piacciono i liquori… neppure nei dolci… che fare?
    :-)!

  6. Basta aumentare di due cucchiai il succo di arancia…. il liquore è facoltativo, l’ho messo solo nello sciroppo sopra la torta perchè gli dà un saporino niente male ma non è fondamentale. Quello che conta è la torta che è veramente buona, per fortuna la stagione delle arance si sta avvicinando 😉
    ciao ciao

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti