Seitan all’arancia

seitan
Gusto particolare e interessante 🙂

Ingredienti:
1 kg di arance
400 gr di seitan naturale (il mio era fatto in casa)
1 cucchiaio di zucchero di canna
farina
sale
olio

Procedimento:
Sbucciare le arance in modo da ricavarne delle striscioline e privarle della scorza interna bianca, cosa che a me non è riuscita molto bene 😛 . Rosolare le bucce in padella con poco olio e aggiungere poi lo zucchero e dell’acqua sufficiente a coprirle. Caramellare a fuoco lento. A parte rosolare nell’olio il seitan tagliato a fette e infarinato. Salare e aggiungere un po’ di succo di arancia e un po’ di acqua e stufarlo per qualche minuto. Servirlo guarnito con le bucce carammelate.
Buono, a me non ha fatto impazzire sinceramente perchè le scorzette le sentivo un po’ amarognole… ma dipende dai gusti! Il mi fratello-cavia invece ha apprezzato!

  1. invitante e coreografico 🙂

  2. buonisssssssimo!!!!!!!!!!!! 🙂

  3. coreografico davvero….che splendida presentazione!

  4. Sicuramente un gusto particolare da provare 😉

  5. … anche io ho del seitan in frigo che volevo cucinare con le arance, in un modo simile al tuo, Kero ! 😀

  6. Che buono che deve essere!

  7. Io adoro il seitan ( assagiato ieri x prima volta!!!!!!!) ma…è una lunga storia, poi racconto..cmq la tua ricetta m’ispira..

  8. Questa ricetta la rifarò. Un consiglio per non sentire il retrogusto amaro delle arance: usa una grattugia per agrumi. Non solo risparmi tempo ma anche la fatica di togliere la parte bianca delle bucce. Io la uso per fare il limoncello.
    In alternativa, puoi usare un pelacarote.
    Oppure credo che tu possa fare come si fa con i canditi: prima di usare le bucce delle arance, le sbollenti (senza preoccuparti di togliere il bianco) per 5 minuti e poi le scoli.

  9. Ciao! Sembra proprio buono!
    Credo che per far andare via l’amarognolo dalle bucce di arancia basti lasciarle a mollo in acqua per un po’. Non ci potrei giurare ma sicuramente da qualche parte c’è scritto qualcosa in più!
    Complimenti comunque 🙂

  10. bono sto seitan!!!
    brava kero sei proprio una cuoca coi fiocchi!

  11. grazie per le dritte! 😀 come farei senza di voi!
    :***

  12. mmmhhh, anatra felice all’arancia! la provo di sicuro, brava kero!

  13. bravissima! aggiungero’ all’arancia del pepe bianco e sfumero’ con del vino secco…domaniiiiii

  14. Adorabile… mi piace usare l’arancia nei salato.. questa applicazione oltre che divertente deve essere appetitosa….
    Ottimo!
    Renata

  15. Bella ricetta Kero…buona domenica;-)

  16. mmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmh! gia mi lecco i baffi, quelli che mangiano l’anatra all’arancia i ricrederanno, e comincierano a farsi una bella scorpacciata di seitan all’arancia 😀

  17. Lo proverò di sicuro.

  18. lo sto facendo anche io, l’ho messo a marinare con le arance e zenzero e stasera lo cuocio in padella…

  19. COMPLIMENTONI!!!!!!!!!!!!!!! Io ometterei lo zucchero per il resto è perfetta 😉

  20. alèèè sono contenta vi sia piaciuta questa ricetta 🙂
    Clio come ti è venuto?? 🙂
    Gemma lo sai che dopo questo anno che ho passato a eliminare lo zucchero da tutte le parti, penso che lo farei anch’io 🙂
    riproverò!

  21. Da copiare al 100%!!!! 🙂

  22. Brava silvietta! a me piace tantissimo la stellina in primo piano 😉

  23. bello, mi incuriosisce molto il sapore di questo seitan..e bella foto!

  24. telepatia di Veganblog!!! proprio oggi stavo pensando di farlo domenica per pranzo.. ma nessuno mi ha appoggiata a casa.. lo farò lo stesso e con la tua ricetta che è fantastica!!!

  25. bellissimo!!! interessantissima ricetta!!!

  26. bellissima ricetta!!! credo che anche io scopiazzando paro paro ometterò lo zucchero!!! ovviamente userò le arance di casa oppure di qui se le trovo dal contadìn non trattate!

    ho avuto amara sorpresa: lo sapevate che anche le rosse di siciliam sono trattata con paraffina?!? 🙁

  27. ciao. bella ricetta. per togliere l’amarognolo alle bucce di arancia è sufficiente farle bollire per 3 volte, partendo da acqua fredda. Appena raggiunge il bollore togliere le scorzette e ripetere l’operazione.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti