Risotto con gli Sclopit

Come prima ricetta ho voluto condividire con voi un piatto che qui in Friuli è molto conosciuto.

Lo sclopit ( o erba di Sileno) è una pianta perenne e spontanea che cresce nel Nord Est, si raccoglie in primavera, della pianta si usano i germogli (3 o 4 foglioline dalla punta) e devono essere raccolti prima della fioritura.

Ingredienti per 4 persone:
– olio carota, sedano, e cipolla per il soffritto
– 400 gr di riso (la qualità che preferite)
– una borsa di sclopit bella piena (tipo le borse che ti danno al supermercato)
– brodo
– a piacere: vino bianco per sfumare il risotto
Procedimento:
Pulire e tagliare lo sclopit (si usano solo i germogli)
Soffriggere carota sedano e cipolla nell’olio, quindi aggiungere lo sclopit e lasciarlo appassire.
Quando lo sclopit è sufficientemente cotto aggiungere il riso e sfumarlo con il vino. Aggiungere poi il brodo per portare a cottura il riso
(siccome il brodo era già salato non ho aggiunto altro sale ma voi potete regolarvi come meglio preferite).
L’ho servito con una spolverata di lievito alimentare (ho la tendenza a infilarlo quasi dovunque)
Buon appetito!

  1. Ciao Sekhmet e benvenutissima tra gli chef di Veganblog.it
    Il tuo risottino stasera ci voleva proprio…
    🙂

    Reply
  2. Benvenutissima! E’ proprio bello questo risotto, peccato che mi sia incredibilmente difficile reperire l’ingrediente principe 🙁 Mi dispiace anche perché m’incuriosisce parecchio! Ottima e stuzzicante ricetta, complimenti 😀

    Reply
  3. Ciao Monica benvenuta i risotti mi conquistano sempre, e quest’erba selvatica la conosco anch’io qui li chiamiamo sciupet 🙂

    Reply
  4. Benvenuta! 🙂
    adoro i risotti e questo sembra proprio buono!

    Reply
  5. Benvenuta e il risotto è molto invitante 🙂

    Reply
  6. buonissima ricettina Monica!!!! Brava davvero a proporci questa erbetta così intrigante!!! Bellissimo risotto e bellissimo profilo!! Un baciottolo a te, ai tuoi pelosi e benvenutaaa!!!!

    Reply
  7. benvenutaaaaaaa 🙂

    Reply
  8. benvenuta!!e bellissimo nick!Sekhmet mi piace molto come divinità!

    Reply
  9. Non conoscevo quest’erba! Adesso si! =)
    benvenuta in questo castello virtuale di golosoni!!
    marko

    Reply
  10. Grazie per la dritta su Earthlings. Non lo conoscevo.
    Per chi volesse vederlo ecco il link:
    http://tomorrowtrailer.blogspot.com/2009/05/earthlings-un-film-da-vedere.html
    Adesso è un po’ tardi, quando riesco me lo guardo.
    Grazie ancora!
    smack!

    Reply
  11. Benvenuta Monica, il tuo risotto sembra in bianco e nero, mi piace molto come presenta! E mi interrogo sul gusto dello Sclopit, spero di poterlo assaggiare un giorno 🙂

    Reply
  12. Ciao e benvenuta! Risotto molto invitante!Che bello il tuo profilo, emani positività! A presto

    Reply
  13. Benvenuta!! Mi piace molto la tua “dipendenza”, anche io l’avevo da giovane…. ora ho una pila di libri sul comodino che non puoi neppure immaginarlo… in attesa di tempi migliori!!
    Buono il tuo risottino, anche se l’erba non la conosco 🙁

    Reply
  14. Benvenuta anche da parte mia.

    Reply
  15. Benvenuta Monica! Bellissimo il tuo risotto. In francese si chiama Silène questa erba. Lo sapevi che è un tenifugo? (aiuta ad espellere la tenia, il verme solitario)
    Il tiro all’arco mi affascina… brava!

    Reply
  16. Forte! io vado matta per le cose che si possono raccogliere… Non ho mai assaggiato questa piantina… Devess’ere buonissima! Complimenti e benvenuta!!!

    Reply
  17. dalla foto gli scoplit sembrano fogliette di erba medica… domani lo provo… benvenuta fra noi!con un sorriso! 🙂

    Reply
  18. Benvenutissima! Complimenti per la ricettina!

    Reply
  19. Benvenutissima anche a te!!! Interessante quest’erbetta che non conoscevo. Anch’io ho visto il documentario “Earthling” , non molto tempo fa, e quindi, nonostante sapessi tale torture, dopo averle visite in quella maniera, sono ancora + felice della scelta che ho fatto!! 😛

    Reply
  20. Ciao Monica!
    Benvenuta!
    Sempre buoni i risotti:-)
    Mi piace la tua descrizione…Hai fatto bene a scrivere di Earthlings….lo consiglio vivamente anch’io…chi non ha il coraggio di cambiare stile di vita e alimentazione per amore degli animali e del Pianeta, dopo questo documentario non può farne a meno!!

    Reply
  21. Grazie mille a tutti per il caloroso benvenuto!Sono commossa…troppo troppo gentili! 🙂
    @Antishred: la foto dovrebbe essere a colori…sob, io e la fotocamera stiamo ancora cercando un intesa…
    @Evelyne: sinceramente non ne avevo idea, questo lo rende ancora più appetibile 🙂
    @Virgina: non è erba medica ma in ogni caso appena vado a raccoglierla per i miei coniglietti, ne raccolgo un pò di più e provo a cucinare anche quella 🙂

    Reply
  22. Ciao Sekhmet e benvenuta!!

    Reply
  23. Ignoravo del tutto l’esistenza degli Sclopit, quante cose si imparano su Veganblog!!! Benvenuta

    Reply
  24. Mandi cara e benvenuta. 😉

    Reply
  25. Benvenuta carissima… buono il tuo risotto!

    Reply
  26. Ciao Monica, benvenutissima con questa superlativa e originale ricetta. Anch’io sono “libro-dipendente”…

    Reply
  27. Benvenuta!! Bel risotto.. io non la conoscevo quest’erba!

    Reply
  28. Ciao e benvenuta! E con te siamo almeno tre friulane recensite sul VB! Anche ValeM vive in provincia di Udine! Il tuo risotto é un portento… lo avevo pubblicato anch’io a inizio aprile:

    http://www.veganblog.it/2010/04/05/risotto-al-silene/

    solo che avendo una piccola piantina sul balcone avevo dovuto prendere tutte le foglioline possibili, adesso si é rimesso e potrei depredarlo un’altra volta, le grandi borse di sclopit sono un ricordo dell’infanzia quando andavo in Carnia dalla nonna… 🙂

    Braaaaavaaaa!

    Reply
  29. ciao e benvenutissima! complimenti per il piatto, stupendo!!!

    Reply
  30. Ciao benvenuta!! Piatto bellissimo e poi qui le erbe e le verdure particolari vanno per la maggiore 😉

    Reply
  31. wow! amo i risotti con l erbe selvatiche! nel bresciano in questo periodo si mangia un sacco di “riso con gli sgrign” di cui però non so il nome in italiano eheh, per noi parlare poi di “riso e ortiche” e “riso col lùertis”!!! mi hai fatto venire una fame! 🙂
    benvenuta!!!

    Reply
  32. benvenuta!!! non sapevo fosse una pianta commestibile, qui viene sdradicata come “erbaccia”!

    Prestero’ attenzione ed appena ne trovo una… pappa buona!!!

    Reply
  33. L’erba è la Silene vulgaris, quella che fa i fiori che i bambini si divertono a schiacciare e far scoppiettare. Per questo la chiamano anche sciopetin. Sclopit come nome credo che anche richiami lo scoppiettio dei fiori. Viene chiamata anche “carletti”. Correggetemi se sbaglio.

    Reply
  34. ciao benvenuta! anche io amo i risotti con le erbette!
    3 giorni fa ho colto le ortiche in un campo dietro casa ed ho preparato un ottimo risottino… ho dimenticato di fotografarlo però 😉

    Reply
  35. ciao e benvenuta! le erbe selvatiche sono favolose, questo sclopit non l’ho mai sentito dire nè tantomeno assaggiato, ma che sapore ha piu o meno?

    Reply
  36. Benvenuta!!! Che buone le erbe selvatiche ma se lo sclopit cresce nel nor est qua non lo trovo 🙁

    Reply
  37. Grazie di nuovo a tutti :)!
    @ PizzaPie: ops non avevo visto il tuo risottino, comunque proverò anche la tua ricetta ( mi incuriosisce la salsa di soia nel brodo per il riso)…. Mandi mandi e bus ai frus 😉
    @ Gnubby: direi che il sapore è leggermente amarognolo
    @ Andrada:non sono sicura che cresca solo nel nordest, così ho letto in giro, nessuno vieta di cercarla nei campi, magari la trovi anche dalle tue parti 🙂

    Reply
  38. Benvenutissima… Che Risottino Special… a Presto

    Reply
  39. Benvenuta!!!! che fame…dev’essere buonissimo..ma..
    io abito nel Nord Est e questa pianta non l’ho mai vista!!!dove si trova esattamente???

    Reply
  40. Ciao Monica e benvenuta! Complimenti per il tuo profilo e per questa ricetta tratta dalla ricca cucina regionale.

    Reply
  41. Benvenuta!!! Sono super ignorante in materia di erbette ma me lo papperei di sicuro il tuo risottino 🙂

    Reply
  42. Ciao e benvenuta, la silene la so ricnoscere solo fiorita 🙁 che peccato, devo studiare di più le piante selvatiche 😉

    Reply
  43. Ho solo una bimba pelosa… ma la bacerò senz’altro grazie 😉

    Reply
  44. Benvenutissima !!!
    Mi piace il tuo nick di dea egiziana…

    Reply
  45. Se è amarognoli sicuramente mi piace!
    Me ne mandi un mazzetto? =P
    Benvenuta!

    Reply
  46. @ValeVerdeAcqua: più che un mazzetto per fare il riso ce nè voluta una borsa intera…ma se vuoi posso provvedere 😉

    Reply
  47. CIAO BENVENUTA…stupenda quesa ricetta,peccato che non conosco questa erba…cresce solo da voi in friuli o la potrei trovare anche qui nella mia bella sicilia?

    Reply
  48. Benvenuta Monica!
    (meglio tardi che mai) 😀

    Reply
  49. Ma pensa, non ti avevo ancora dato il mio benvenuto!!!! Ottimo questo risotto!!!! Gli sclopit non li avevo mai sentiti neanche nominare! Chissà che buoni!!!!

    Reply
  50. Gli sclopit li chiamano “molesini” nel veronese, “carletti” nel padovano e “scrisioi” nel basso padovano. Si trovano lungo le rive dei canali e comunque nelle terre non lavorate. Io li raccolgo spesso e vi garantisco che sono fantastici.
    Sono ottimi anche per il pasticcio e per la frittata, dopo averli fatti appassire con un pò di acqua insieme a poca cipolla.
    Bellissimo sito. Non lo conoscevo. Avete ricette bellissime e interessantissime, specialmente le rivisitazioni di quelle tradizionali. Complimenti

    Reply
  51. Ciao a tutti/e,

    adesso è la stagione della raccolta degli sclopit! Scatenatevi!
    Con gli sclopit, oltre al risotto, si possono fare “gnocchetti verdi”, aggiungerli nel minestrone, utilizzarli per ripieni di “magro” per ravioli, insomma gustarli alla stregua degli spinaci!

    Un caro saluto a tutti/e

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti