Risi & bisi


Eccoci nuovamente qui per una delle mie ultime ricette fino a data da destinarsi dopo l’operazione… spero che per pasqua riuscirò a postare qualcosa ma non vi posso assicurare nulla in quanto ci sono troppe variabili…!
Passando alla ricetta, devo dire che è venuto davvero ottimo questo risotto tanto che anche mia madre e mio padre, di solito molto scettici su qualunque piatto preparo, lo hanno gradito moltissimo chiedendo anche il bis. Per quanto riguarda il titolo della ricetta, è il modo di dire in veneziano “risotto e piselli” che da quelle parti è molto utilizzato.

Ingredienti:
200 gr di riso Carnaroli/ vialone nano
500 gr di piselli da sbucciare
cipolla bianca piccola
porro
cipolla di tropea
olio extra vergine di oliva
panna di soia q.b.
lievito alimentare in scaglie / parmigiano veg   (a gusto e facoltativo)
brodo vegetale

Procedimento:
La cosa più noiosa è ovviamente sbucciare i piselli ma, se abbiamo fratelli/sorelle più piccoli o figli ancora in età di “aiuto” possiamo farci aiutare da loro e così sarà anche un bel modo per stare insieme visti ormai i tempi molto ridotti a causa dei tanti impegni quotidiano. Dopo avere sbucciato i piselli, versate in una pentola antiaderente un paio di cucchiai di olio extra vergine, le cipolle tritate finemente e la parte bianca del porro. Fatte imbiondire il tutto aggiungendo dell’acqua calda per fare si che non brucino fino a quando diventeranno trasparenti. Attenzione al porro, che contenendo molti più zuccheri della cipolla, tende a bruciare molto velocemente. A questo punto aggiungiamo i piselli e li facciamo insaporire per una decina di minuti. Non ha importanza che siano cotti al massimo in quanto poi alcuni verranno frullati e altri cotti insieme al riso, anzi meglio lasciarli leggermente al dente. Fatto questo versiamo metà dei piselli nel mixer e li frulliamo aggiungendo qualche mestolo di acqua se la salsa dovesse essere troppo densa. A questo punto possiamo preparare il risotto. In una pentola antiaderente, o per i più fortunati una pentola di rame, versiamo dell’olio e non appena arriva a temperatura versiamo il riso e lo facciamo tostare. Trascorso il tempo della tostatura versiamo i piselli e cominciamo ad aggiungere brodo vegetale caldo fino a metà cottura (circa 7/8 minuti a seconda del riso). Trascorso questo tempo, al posto del brodo cominciamo a versare la crema di piselli a cui avremo aggiunto qualche cucchiaio di panna per renderla ancora più cremosa. Terminiamo quindi la cottura del risotto e lasciamo assestare due minuti nella pentola a fuoco spento con il coperchio. Impiattiamo e serviamo ben caldo!

Note:
Purtroppo non avendo assolutamente trenta secondi liberi nella giornata, approfitto di questo post per dare  il mio benvenuto a tutti i nuovi ragazzi/ragazze che sono entrati a far parte di questa splendida famiglia e ovviamente non possono mancare i saluti  a tutte le persone del forum che conosco più o meno bene e che in questo periodo, non certo molto semplice della mia vita, mi sono state anche molto vicine. Un bacione a tutti !

  1. Bella e buona..la mia bimba ne va matta…complimenti

  2. Bella Peppo. Solo una precisazione, in Veneto si chiamano risi e bisi, entrambe le parole al plurale…che un pò fa rima e un pò è un bel suono.
    Spero ti riprenda presto dall’operazione! 🙂

  3. è uno tra i miei piatti preferiti! Bravo!

  4. Bononi i risi e bisi! Un must anche qui in Friuli 😀

  5. vai, pepo, coraggio, spero che tutto vada benissimo e che tu torni pimpante più che mai qui tra noi, che leggiamo avidamente ed eseguiamo – a volte – imparando e godendo.
    Un abbraccio e un alone di pensieri affettuosi

  6. e io aspetto impaziente le meravigliose ricette che pubblicherai dopo l’ operazione!!!!! tranquillo eh? 😀
    ottimo risi&bisi, anche io lo faccio spesso perchè mi piace assai l’abbinamento piselli-risotto!

  7. Ah, rieccoti qui, mi chiedevo dove fossi finito…
    Ottimo questo piattino completo !!! 😉

  8. Oltre al pane, per fortuna che anche i chicchi di riso non derivano da violenze sugli animali :mrgreen:

    …non sarei proprio capace di vivere senza un bel risotto gustoso come il tuo :mrgreen:

    Caro Giuseppe, ti auguro che il periodo no, passi presto. Che l’operazione vada bene e che tu possa ritornare sereno e tranquillo, senza avere i problemi di salute che al momento ti fanno girare di ospedale in ospedale 😉

  9. @ Ziagreys hai una figlia buongustaia!!!
    @ Iredezu… hai perfettamente ragione… e ora ch emi ci fai pensare ogni volta che andavop a venezia nn capivo mai perke!!! ora chiedo a lisa se si puo cambiare
    @ Acquaviva grazie mille!
    @ Tamara… eh gia!! e veramente buono!
    @ Isabella.. grazie queste sono le parole che un ragazzo vorrebbe sentirsi dire, non solo su un forum ma anche dalle persone a lui care nella realtà che purtroppo hanno meno e meno sensibilita!
    @ Ambrosia… ciao!!! chiamami su face quando mi vedi!
    @ Elettra… ehehe ero sempre a casa purtroppo am con poco tempo per scrivere o cucinare!!!
    @ Nello— grazi emille nello veramente!

  10. Giuseppe! Che bontà! Sono sicura che l’operazione andrà bene e tu tornerai più bello e sano di prima! Così ci diletterai con altre nuove ricette! A presto!

  11. Caro Pepo, intanti questi “risi e bisi” sono ottimi! Ma non ho mai dubbi sulle tue preparazioni, lo sai! 😉
    Come ho già detto ad altre persone qui, tra dicembre e la prima metà di gennaio per motivi di famiglia (sembra una giustificazione scolastica!) sono stata assente dal blog, per cui ho perso molto sia in termini di ricette da voi tutti postate, sia per ciò che concerne le vicissitudini di ognuno di voi. E mi dispiace molto.
    Comunque leggo adesso che dovrai essere operato al viso, accidenti spero che non sia nulla di troppo serio!!!!! 10 anni fa fui operata al setto nasale, pensavo fosse tragico e dolorosissimo ed invece ho superato la cosa molto più in fretta di quanto pensassi!!!
    Ti faccio tanti auguri per l’intervento, vedrai che tutto si risolverà al meglio e così potrai tornare tra noi più energico che mai!!!
    Forza Pepo!!!!!!!!
    Un abbraccio. 🙂

  12. @ violetta grazie mille!
    @ anto… anche io ho il setto nasale deviato… quella la farei pure senzsa anestesia!! purtroppo la mia e una cosa abbastanza seria perke mi devono ricostruire tutta la parte dal naso in giu… pero dai..!

  13. é uno dei miei piatti preferiti da sempre!ma in questo caso ne approfitto per un saluto!Forza Pepo!

  14. Pepo, mi dispiace! Dai che andrà tutto bene e ti riprenderai in fretta!!!!! Faccio il tifo per te!!!!
    Io avevo il setto nasale deviato, i turbinati da “risollevare” (erano schiacciati e a causa delle mie allergie a pollini vari erano anche ben infiammati) e dei polipi (fortunatamente benigni) da asportare… Dopo l’intervento non ho avuto nessun problema durante l’estrazione dei tamponi anche se alcune persone mi avevano detto tante cose brutte!!! Invece no! Tiè! 😉 Ricordo che un uomo era svenuto all’arrivo del chirurgo che doveva togliere i tamponi sia a me che a lui!! 😉 A me invece non è successo niente, ho sentito solo un pizzico e via! Ero già pronta per le medicazioni.
    Un abbraccio e a presto!

  15. Adoro Risi e bisi. Questo piatto è bello e buono. Bravo.

  16. Buona fortuna per il tuo intervento, ti saremo vicini con il pensiero, aspettando le tue deliziose ricettine! 🙂 🙂 🙂

  17. ma sai che proprio ieri mi sono detta: ma che fine a fatto Giuseppe?!! ed eccoti qui.. buona fortuna per l’operazione!!! 🙂

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti