Prontofetta alle lenticchie

La tua fame non aspetta? Lesto arriva il… Prontofetta!!! :mrgreen: Per tutti voi, ineguagliabili amici di Veganblog, l’affettato vegetale alle lenticchie, passo dopo passo!
Prontofetta
Ingredienti:

1 confezione di lenticchie in scatola (possibilmente bio)
misto per soffritto surgelato oppure sedano, carota e  cipolla a dadolini
1 cucchiaio di Peperonata light
300 ml circa di brodo vegetale salato
1 cucchiaio di passata di pomodoro
1 cucchiaino di agar agar
1 cucchiaino raso di farina di semi di carrube
1 puntina di pasta d’aglio
il succo di 1/2 limone
sale, pepe qb
peperoncino qb
olio evo qb

Procedimento:
Preparate il brodo vegetale e tenetelo da parte. Mettete le verdure per soffritto in un tegame, con 2 cucchiai d’olio, ad imbiondire. Aggiungete le lenticchie in scatola precedentemente scolate, la passata di pomodoro, il sale qb e lasciate stufare, servendovi, se necessario, di un po’ d’acqua. Frullate le lenticchie col minipimer e rimettetele nel tegame. Sciogliete la farina di semi di carrube nel brodo, aiutandovi col minipimer, quindi aggiungete quest’ultimo alla purea di lenticchie e mettete il pentolino sul fuoco. Mescolate accuratamente per evitare che il composto, che andrà ben presto addensandosi, non si attacchi al fondo della pentola. Fate bollire la preparazione per 5 minuti, quindi aggiungete la Peperonata light, o altra a vostro gusto, una generosa quantità di pepe, il peperoncino, il succo di limone e… non dimenticate la solita puntina d’aglio che, però, è fondamentale! Sciogliete in 1/2 bicchiere d’acqua l’agar agar e versate la miscela nella pentola, rimescolando ben bene. Dopo 2 minuti dalla ripresa del bollore, spegnete il fornello e travasate come di consueto il veg-salume in un contenitore di plastica unto d’olio che porrete in frigo a solidificare per 5-6 ore.
Prontofetta.fine
Trascorso questo tempo, il prontofetta alle lenticchie si presenterà così.forma
Buon appetito! 🙂 Ed ora qualche immagine delle mie adorate montagne, meta della mia gita di domenica scorsa…fioriera
… quando ho lasciato Folgaria vestita a festa per l’arrivo della stagione estiva e turistica per andare alla Malga Ortesino!
segnavia
Seguendo le indicazioni dell’apposito segnavia…passaggio
… ho percorso un tratto del famoso Sentiero della Pace…sentiero2
… inoltrandomi nel bosco!
sentiero.3
Che posti ragazzi, eh?
lali
Ecco un bel Boletus Luridus, cresciuto nel folto di un prato: mio!!!fungo
E queste sono le fragoline di bosco che dissetano il viandante stanco! (Che buone slurp…!)fragoline
Al mio arrivo sul posto, mi ha accolto una mandria di mucchine!!! 🙂 mucchine
Una di loro, particolarmente socievole, voleva conoscermi!!!Muh
Che amore! 😀 Non è adorabile? Altro che Miss Italia!!! 🙂 Mi son fermata a farle una carezza e a godermi il panorama. Che pace lassù! Poi, visto che la malga era chiusa, ho ripreso la via del ritorno, prima del tramonto.
fioridicampo

  1. Adoro il Trentino, adoro le tue ricette, adoro te! Sei semplicemente geniale!! Sicuramente proverò a fare questa ricette anche perchè le lenticchie sono i legumi che più preferisco 🙂
    PS: ahhh che posti stupendi dove hai scattato queste foto *____*

  2. Lali le tue ricette sono sempre meravigliose, e i tuoi reportage fotografici mettono tanta gioia e allegria!! E sopratutto tanta voglia di mollare immediatamente i libri e correre in montagna in mezzo ai nostri fratellini fiori! 😀 Non vediamo l’ora di provare anche questo affettato!! 😛 certo che le tue ricettine…pubblicate sempre poco prima dell’ora di palestra…beee…mettono ancora più fameeee!! Ahah 😀
    Tanti bacini Laliiii:**

  3. Ma che ricetta bellissima! Sei veramente ispirante! Devo assolutamente provare a fare qualche affettato! Grazie Lali 🙂

  4. Grazie Porridge_lover 😳 mi piace da matti fare questi affettati appetitosi cruelty-free e zingarare su in montagna! 🙂 Bacetti

  5. @EnricAnnalisa: Grazie a voi, Fiorellini! Ma nessun fiorellino é più bello di voi… 🙂 Baciottolissimamente vostra… Lali
    @Grazie Animachiara! Imiei affettati vegetali sono nulla in confronto alle tue megafantatorte (devo ancora riavermi dall’emozione per quella meraviglia che hai pubblicato oggi…)!!! Smack smack !!! 😀

  6. Guardando i tuoi post mi viene troppa voglia di comprare l’agar agar! Voglio sperimentare i formaggi e anche questa meraviglia! Le lenticchie sono le mie preferite! Complimenti! Spero anche io di vivere in un posto così bello, come te! Baci da Roma e Grazie!
    ps, ho salvato le tue foto, sono bellissime!

  7. Fantastica, Lali! Le foto, bellissime :D. Non amo la montagna, ma chissá mai… Posso chiederti al posto della peperonata cosa potrei usare? Non posso le solanacee (pomidoro, peperoni, patate e melanzane). Magari purea di carote e finocchi… Grazie 😀

  8. @Terri: Ciaooo carissima, grazie innanzitutto! 🙂 Dunque… ti consiglierei… vediamo…mumble mumble… dei cetriolini aromatizzati all’aneto sottaceto, olive condite verdi piccanti e capperi! Anche insalatina sottaceto, perche no?! 😉 Tieni presente che sono gli aromi a trasformare le lenticchie in affettato, sennò sanno di… lenticchie!!! Un grosso bacio! 🙂
    @Elysnoopy: in effetti ho un debole per l’agar agar: permette di fare un sacco di creazioni anche con gli ingredienti all’apparenza poveri e banali… 🙂 Ho vissuto tanti anni a Roma e ci torno circa 4 volte l’anno perché lí ho ancora il mio adorato e creativo chef fratello Tony! E’ una città bellissima ma le montagne le avevo nel sangue da quando ero piccola e cosí quando mi sono trasferita in Trentino mi sono subito sentita a casa… Un abbraccio! Son contenta che ti siano piaciute le mie foto 😉

  9. Anche a costo di sembrare ripetitiva… Sei grandissima, le tue ricette sono sempre fantastiche!! 🙂 Hai anche un fratello chef, si vede che la bravura in cucina fa parte del vostro dna… 🙂

  10. E’ sempre un piacere leggere dei tuoi reportage in montagna, anch’io sono un’appassionata di trekking ed escursioni 🙂
    Che dire dell’affettato di lenticchie…. una meraviglia!

  11. @Annalisa: ti ringrazio di cuore! In effetti sia io che mio fratello amiamo cucinare e quando siamo insieme ci divertiamo a pasticciare! Lui non é vegano, però mi aiuta volentieri e ha anche delle buone idee… Go Vegan ! 😉

  12. @Gala grazie!!! 🙂 😳 vienimi a trovare se passi di qui che organizziamo una bella escursione insieme! 😉 Bacio

  13. 🙂 non ci sono parole! Complimenti! Ti manca l’affumicatura! 😀 dai dai dai dai dai

  14. @Lullaby_84: Sìììì… é che non riesco a trovare quel particolare tipo di the che conferisce l’aroma di affumicato alle preparazioni, ma appena lo troverò mi darò alla pazza gioia! Baci 🙂

  15. @Lali: grazie mille 😀 ho capito, è per il sapore!! Da provare, allora!! 😀

  16. Bellissima Lali, le foto sono stupende! 🙂 Il solo guardarle mi conferma quanto sa essere magica e unica la natura. Tu sei così solare e serena… 🙂
    E che dire del Prontofetta… Appena l’ ho visto ho pensato: Lali!
    Dovrò assolutamente provarlo 😉 magari dimezzando le dosi, visto che lo mangerei solo io.
    Un bacione cara!

  17. Opsss! Lalina!!!!!!
    Esiste un tè nero che sa di affumicato… 😛
    Lo so perché quando ho preso la via del tè 😉 ero sempre alla ricerca di quelli che avessero proprietà curative.
    Si tratta del tè nero Lapsang 🙂
    Non l’ ho mai trovato però…

  18. Nikiiiiiiiiii!!! Sí, grazie, é proprio quello il the che intendo, ammesso che lo trovi nella piú grande drogheria di Trento (ho già provato invano in altri negozi 😥 ). Il veg-salume si conserva a lungo in frigo (una settimana accertata) e rimane gradito solitamente anche agli onnivori. Puoi anche usarlo come ripieno di una sfoglia o farlo in crosta se ti avanza! Smack smack smack 🙂

  19. Grazie, allora potrò farlo seguendo le dosi esatte!
    Dai, spero tu riesca a trovarlo questo Signorotto Lapsang! 😀
    Un grosso bacio… sei meravigliosa Lali 🙂

  20. *__*
    meraviglia… ci vorrà qualche piccola modifica per le allergie ma… ma meraviglia.

  21. Grazie Witch! 🙂 Se posso darti un qualche suggerimento, sono a tua disposizione! 😉 Ciaooo

  22. mi dico sempre che devo fare i tuoi “salami” ma non ho la farina di semi di carruba… secondo te posso fare anche senza? magari usando al suo posto un altro addensante (in casa ho amido di tapioca e amido di mais..)

  23. @imo79: Ciaooo! La farina di semi di carrube é una gomma per cui conferisce la giusta elasticità al composto in modo che le fette del vegsalume, se tagliate sottili, si arrotolino. Provaa cun un cucchiaio di fecola di patate… non ho mai provato con l’amido di tapioca! Comunque se metti solo l’agar ti viene lo stesso, anche se la fetta non si piega. E’ buono lo stesso! Il mio preferito, tra gli affettati che ho fatto, é il veg-wurstel farcito! 🙂

  24. 🙂 che bello e che bontà 🙂
    anche a te piaceva il Carosello Lali?
    già mi vedo te e me che guardiamo il cartone animato del “Prontofetta” coda nella coda 🙂
    bacissimi Maga-topide 🙂

  25. @cri: Sísísí mi piaceva tantissimo il carosello, da piccola… e poi tutti a nanna molto meno però 🙁 Notare l’espressione guardinga ed infantile della mucchina diffidente e curiosa insieme che mi si é avvicinata: solo i topidi possono cogliere queste sfumature… buona settimana topesca e un bacione ! 😀

  26. eh 🙂 da buon topide adoro anche le mucche 🙂 potessimo salvarle tutte!!!!!
    bacissimi Topide-alfa, mi sa che io faccio “fine del Carosello” ora e vado a nanna, domani sveglia alle 4 🙂 bacini a valanga 🙂

  27. Buonanotte Cri 🙂 !!!

  28. Lali, sei sempre fantastica! Amo le tue super creazioni! Quando mi decido a comprare l’agar- agar a Roma lo provo! ( non so perchè ma l’agar- agar mi inquieta un po’..sono scema o.O)

  29. ps: poi le foto sono bellissimeeee!! Brava Lali, vorrei tanto accarezzare la mucchetta della foto 🙂

  30. @Proinséas: anch’io per molti anni non ho usato l’agar agar, perché credevo puzzasse e fosse una specie di colla viscida! Poi mi sono decisa, pensando: “Caso mai avrò buttato 7 Euro!” e vedendo da subito i risultati me ne sono innamorata! Stimola come non mai la mia creatività in cucina e poi, lette le recensioni in merito, ho scoperto che é una sostanza del tutto benefica, anzi protettiva dell’apparato digerente! 🙄 Grazie per le tue parole, sei molto carina sempre… 🙂

  31. Mmm..mi hai quasi convinto! Quando andrò a Roma per la sessione settembrina di esami acquisto (c’è un negozio a pochi passi dalla stazione metro B Basilica di San Paolo che si chiama Negozio Leggero, e vende tutto a peso, anche spazzolini e testine ecologiche, un po’ di tutto insomma…e anche l’agar agar!), o magari proverò ora ad Amburgo, chissà..i tedeschi vincono sempre per queste cose! 😀 grazie a te carissima, per le tue condivisioni! 😉

  32. @Proinséas: io compro l’agar agar al NaturaSì, in barattolini distribuiti dalla Rapunzel, ma lo vendono a peso anche nelle erboristerie e nelle drogherie ben fornite (a Roma, da “Castroni”, in centro città, dovresti trovarlo…). Tornando alle sue virtù, ho letto che può essere usato addirittura come protettivo dello stomaco da chi non tollera il Malox in caso di reflusso gastro-esofageo… 🙄

  33. Fatto stasera!!! Delizioso davvero!! 😀 Forse dovevo mettere un pizzico di agar in più, perché non é venuto bello compatto come il tuo, era solido ma abbastanza morbido! 🙂 ho aggiunto delle patate lesse tagliate a cubetti per un effetto… Trompe l’oeil!! 😉 e poi, non avendo lo stampo cilindrico, ho creato un parallelepipedo!! Ad ogni modo, ci é piaciuto davvero tanto. Grazie Lali!!!

  34. Sono tanto, tanto contenta Sfisfi!!! 😀 Lasciati guidare dalla tua fantasia e ne farai veramente di ogni tipo e di tutte le forme di affettati veg! La dose di addensanti sempre quella, non puoi sbagliare: per un bicchiere e mezzo d’acqua o brodo (300 ml circa) 1 cucchiaino colmo di farina di semi di carrube e un cucchiaino di agar! Se non ti pare abbastanza sodo inserisci un cucchiaio di farina bianca o di saraceno. Riprova e vedrai che verrà perfetto. Sono proprio fiera di te! 😉

  35. Grazie dell’incoraggiamento! 🙂 e grazie soprattutto x inventare queste prelibatezze!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti