Primasoia 2.0

Ebbene si… questo è un aggiornamento della mia ricetta Primasoia! In quel caso si trattava di un formaggio molto leggero, questa è una versione arricchita per quando volete un veg-formaggio più incisivo!

Ingredienti:

300 ml di latte di soia
100 ml di yogurt bianco di soia
80 g di anacardi
15 ml di olio evo
15 ml di olio di girasole
2 C di lievito alimentare
1 C di Darmasio
1 c abbondante di zenzero
1 c abbondante di agar-agar in polvere
1 c di aceto di mele
1 c di aceto balsamico
1 c raso di succo d’agave
2 c di cipolla essicata

Procedimento:
Mettete il latte e l’agar-agar in un pentolino e fate sobollire qualche minuto, nel frattempo riducete gli anacardi in polvere (io li ho passati nel macinacaffè insieme alla cipolla essicata), poi metteteli nel frullatore con tutti gli altri ingredienti e fate andare il tutto qualche minuto. Quando l’alga sarà sciolta aggiungete anche il latte “agarato” aspettando un attimo giusto per non fondere il frullatore e frullate ancora qualche minuto. A questo punto ungete un frigoverre diametro 15 e versate il composto. Quando non sarà più caldo trasferite in frigo e in 1/2 giornata circa la vostra formaggetta sarà pronta!

Il Punto:
Ancora una volta mi inchino all’agar-agar… è straordinario poter ottenere un formaggio così  compatto e di consistenza piacevole e poi vedere che si fonde quando si scalda creando una cremina favolosa, insomma l’ho già provato enne volte ma ogni volta mi stupisco…

  1. E’ veramente un risultato professionale 😀

  2. @gala, gulp… grazie!!!

  3. Sono d’accordissimo con Gala, mi son ripromessa di provare a fare il formaggio veg da me, bella ricetta 🙂

  4. grazie etta! prova, è facile..

  5. Ci proverò … mi ispira … anche se mi sa che sono alquanto negata sui vegmaggi 😉

  6. Strabiliante!!!!!! Sembra un formaggio vero!!!

  7. @different, non dire così…. devi solo provare, con l’agar agar il risultato è assicurato 🙂
    @annarella, si.. e il bello è che non fa mlae!

  8. ehm volevo dire non fa male..

  9. Qui mi si tenta… ho la possibilità di reperire tutti gli ingredienti… cara la mia Darma, mi sa che questa te la copio! 😀

  10. @vika mi raccomando eh… questa volta non sostituire il latte con acqua come fai nei tuoi invidiabili dolcetti!! 🙂

  11. AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!!!!! :mrgreen: va beeeeeeeene, per questa volta andrò ADDIRITTURA a comprare il latte di soya nonostante la pigrizia immensa che mi assale al solo pensiero, ihihihihih!
    😛

  12. verrai ripagata di tanta fatica, appena trovo la macchina foto che si è persa x casa pubblico una focaccia con questo formaggio che è alquanto apocalittica..

  13. Sembra interessante ma ho bisogno di spiegazioni:
    nelle dosi, cosa intendi per C e cosa per c ?
    lo zenzero è fresco o in polvere?

  14. Ma dai!?!! Deve essere molto buono 😀 anch’io a casa ho un altare per l’Agar Agar 😉 ciao darmasin :-*

  15. @loredana, ciao; per C intendo cucchiaio, per c intendo cucchiaino, ne ho usato uno da the, non da caffè. e lo zenzero ho usato quello in polvere.
    @federica grazie 🙂

  16. *_* fantastica questa seconda versione della primasoia 😀 anche la prima non aveva nulla da invidiare eh…diciamo che sono parimerito 😛 w l’agar agar!!

  17. @cassiopea grazie! io che sono un po’ golosastra preferisco questa seconda… 🙂 🙂

  18. Dev’essere saporitissimo, con tutti gli ingredienti e gli aromi che ci hai messo! La cipolla essiccata mi ispira particolarmente 😀
    Io sono ancora un po’ alle prime armi coi vegformaggi, ma rimedierò 😉 Giusto qualche giorno fa ne ho preparato uno che ho poi usato in parte per farcire una sorta di “Focaccia di Recco” ed una pizza (ed in parte è ancora in frigo…) 😉 Poi penso di pubblicarlo, anche se non ne sono proprio soddisfatta al 100% (strano, vero?) :mrgreen:

  19. flower! mi hai dato un’idea stupenda…. questa primasoia 2.0 mi sa che è perfetta x provare a fare la focaccia di recco wow! e tu pubblica la tua, mi raccomando “eterna insoddisfatta”.. 🙂

  20. Ah però!! E se mi ispira!! Mi sa che stavolta devo provarlo anche io. 🙂 Appena prendo il coraggio.

  21. Domani lo provo … ti dirò 😉

  22. che brava, deve essere proprio buono!! 🙂 🙂

  23. @poly daiiiii prova che non ci vuole niente…
    @different aspetto notizie…
    @enri e luu, grazie!!

  24. questa te la copio…troppo gustosa, io amavo mangiare formaggi spalmabili, lo vedo bene pure nelle piadine!!! 😛
    ma se invece del latte di soia ci mettessi quello di riso?

  25. @mirtilla, io adoro il latte di riso, ma x quella sua dolcezza naturale lo vedo bene particolarmente nei dolci (o sbevazzato così com’è che mi fa impazzire… 🙂 ) nei formaggi non credo vada bene, un po’ x la dolcezza un po’ perchè non è abbastanza “spesso” com’è inveve il latte di soia che infatti è + grasso e non ultimo visto che i formaggi animali sono proteine pure, quando faccio un veg-formaggio seguo il prinicipio di crearlo il + possibile proteico.. (lo so sono una fissata, ma non ci posso far niente..)

  26. DIVINO!
    ho spazzolato la crema dal frullatore e ha un sapore e profumo eccezionale.

    ora è in frigo e non vedo l’ora di assaporare la consistenza finale, ma con l’agar si casca in piedi.

    ho apportato alcune modifiche perchè non avevo esattamente gli stessi ingredienti.
    per sostituire il tuo Darmasio ho fatto un mix di semi già tritati di lino, girasole e zucca e wakame.
    non ho usato l’olio di semi, ma ho raddoppiato le dosi di oliva.
    al posto dell’agave ho usato il muscovado.
    lo zenzero l’ho usato fresco.
    gli anacardi non li ho tritati, ma li ho lasciati in ammollo un paio d’ore e li ho frullati direttamente con tutto il resto.

    è una ricetta da conservare con cura. grazie

  27. grazie a te federico!! quando leggo commenti come questo mi sento davvero felice 🙂 🙂 spero che la consistenza ti venga bene, come sai dipende tanto dal tipo di agar, ma se anche non venisse perfetta la prox volta basterà aggiungerne un po’..

  28. Salve a tutte..volevo dirvi che siete tutte fantastiche dalle cuoche alle commentatrici!
    ho un problemino mi serve assolutamente un consiglio; faccio il latte di soia con la veganstar ma proprio non mi esce fuori un sapore gradevole, l’ho corretto anche con la vaniglia per fare lo yogurt..ma niente non mi va giù! avete qualche consiglio? Vorrei tanto fare questi formaggi con il latte fatto da me! =^_^=

  29. ciao diana! io ho autoprodotto il latte di soia solo qualche volta e senza macchina, semplicemente frullando la soia e poi filtrando; ti devo dire che il sapore finale non mi piace come quello dei latti comprati però trovo che invece sia adatto x fare i formaggi infatti solitamente quando lo faccio poi lo uso x fare la ricotta, e poi non è male che puoi decidere tu la densità a seconda di quanta acqua metti. purtroppo altri consigli non so dartene..

  30. ciao darmasin, ho fatto la tua formaggetta perchè i formaggi mi mancano tantissimo e ne sto sperimentando a iosa per trovare quello che fa per me…l’agar-agar lo avevo da tempo ma non l’ho mai usato perchè non conoscevo bene la sua peculiarità, ora ho provato a usarlo con la tua ricetta e ti chiedo se è normale che il composto sia denso ma sul liquido, si rassoda nel tempo? è l’agar che lo fa rassodare? si rassoda solo in frigo o anche fuori? scusa ma non avendolo mai usato ho molte domande in proposito…grazie per le tue cortesi risposte, cmq ho assaggiato il composto e lo trovo molto piacevole al gusto, io ho dovuto salare un pochino perchè in casa avevo solo del latte di soia addizionato di succhero di canna, quindi ho omesso il succo di agave…ho sbagliato?

  31. ciao lolly! beh direi che se il latte era già zuccherato hai fatto benissimo a non mettere succo d’agave anche se comunque ce ne va poco; il sale è una questione di gusti, io mi sono abituata a non usarlo ma ammetto che nei veg-formaggi ci sta molto bene… l’agar-agar ebbene si è quello che addensa e l’effetto lo si ha dopo qualche ora di frigo o di temperatura ambiente. tieni conto però che ce ne sono + tipi, quello in polvere fine è quello che addensa di +, poi ce n’è un tipo in fiocchi che addensa un po’ meno quindi ne devi mettere di + e infine un tipo a filamenti che è consigliabile solo x preparazioni importanti tipo il pentolone di marmellata…l’unica è fare delle prove con quello che hai tu in casa e prima o poi troverai la giusta consistenza! (al massimo comunque è buono anche da spalmare o da condirci qualche cereale..)

  32. eh cara darmasin, credo proprio di avere quello che tu chiami in fiocchi e credo, infatti, ce ne sarebbe voluto un paio di cucchiaini in più…ma no problem ora che so come si comporta farò prove su prove…io il sale proprio non riesco a toglierlo!! cerco di usarne poco ma a casa mia se lo riduco mi linciano poi…ma questa è un’altra storia, grazie mille per le spiegazioni, buone feste!!

  33. buone feste anche a te e vedrai che se continui a sperimentare con l’agar-agar quando capisci come funziona non lo molli più, è magico… 🙂

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti