Poveri ricchi

Sempre sul tema “cibo da ricchi con disponibilità da poveri”, visto che in questo periodo stiamo passando una crisi non indifferente qui in casa… Ieri sera non sapevo proprio dove sbattere la testa, la dispensa vuota, in frigo c’è l’eco, i cassettini della pasta piangono… Poi mi scappa l’occhio su 2 pugni di riso Basmati rimasti in un barattolino e su una lattina di lenticchie…Visto che in casa mia le spezie non mancano (io le adoro), ecco inventata la cena indiana 😛 (a onor del vero, il vero pane indiano sarebbe il chapati, ma non avevo farina integrale e quindi ho improvvisato!).
basmaticchie
Ingredienti:
riso Basmati
lenticchie in scatola
aglio
spezie (semi di cardamomo, cannella, curcuma, peperoncino, semi di senape, semi di cumino)
acqua
margarina
farina
olio
vino scrauso o avanzato
sale

Procedimento:
Sciaquare il riso Basmati più volte svuotando continuamente l’acqua, finchè questa non risulti limpida, poi coprirlo con acqua fredda e far riposare in frigo. Nel frattempo, impastare la farina con l’acqua, l’olio e il sale fino a formare una palla stile pizza. Coprire con un panno umido e lasciar riposare a temperatura ambiente. Intanto preparare un soffrittino leggero con olio, aglio affettato e spezie tritate, aggiungere le lenticchie scolate e far saltare un po’. Aggiungere il vino alle lenticchie e lasciar andare a fuoco lento e basso. Ora scolate il riso per circa 10 minuti,  in un’altra padella mettete 1 filo d’olio, scaldatelo e buttateci il riso. Quando il Basmati inizia a diventare trasparente coprite con acqua fino a 2 dita sopra il riso (se avete del brodo vegetale meglio). Coprite con il coperchio e lasciate andare finchè tutta l’acqua non sarà stata assorbita senza mai mescolare. Quando l’acqua sarà assorbita, spegnete il fuoco e lasciate coperto per 20 minuti. Nel frattempo prendete l’impasto del pane e seguite il procedimento della ricetta Il vero chapati, dal punto in cui si fanno tante palline. Mentre il pane cuoce scoperchiate il riso. Spegnete anche le lenticchie altrimenti si bruciano!!! Ora impiattate, prima il riso nel coppapasta, lasciatecelo dentro per almeno 5 minuti altrimenti si disfa. Poi tagliate a triangolo il pane ed alternate 1 triangolo di pane con 1 cucchiaiata di lenticchie. Buon appetito!!

  1. Quando avrò voglia di coccolarmi mi farò questa splendida ricettina!! 😀 Favolosa!! Grazie

  2. E’ vero Jujole… sono tempi veramente tristi…

    Complimenti, perchè con pochi ingredienti hai tirato fuori dal tuo “cappello a cilindro” 😉 un piatto veramente delizioso!
    Un bacione cara… 🙂

  3. bellissimo piattino, ma leggo margarina tra gli ingredienti e poi non la trovo nel procedimento…..sono io che non vedo???

  4. Grazie care e/o cari … ups Nica hai ragione, ho sbagliato io a scrivere.. la margarina (morbida, tirata fuori dal frigo circa mezz’oretta prima) va nell’impasto del simil-chapati al posto dell’olio !!

  5. Quello che stiamo attraversando é proprio: un momento difficile, hai ragione… Anch’io spesso faccio i salti mortali per far quadrare iconti… nelle mie ricette, infatti, uso spesso legumi in scatola! La tua fantasia e creatività però, hanno superato le ristrettezze della dispensa (spero momentanee) e sei riuscita a mettere insieme proprio una buona cenetta! Brava!!! 😉

  6. Complimenti, questo è un pasto da veri ricchi 🙂

  7. In campagna da noi si dice “pan e nus, mangià da spus, nus e pan, mangià da can”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti