Pizza scema abruzzese

Il nome originale è “pizza scime”, dal dialetto. Ho avuto modo di assaggiare questa prelibatezza dal sapore semplice e antico durante la mia permanenza in quella che per me è una seconda casa: l’Abruzzo. Dopo vari esperimenti e ricerche di ricette sul web, sono riuscita a realizzare a casa la mia pizza scema! Amo questa terra da quando sono piccolina e credo che sia un buon modo per celebrarla postare la mia prima ricetta dedicata a lei! J La preparazione richiede pochi minuti, ma il risultato finale è garantito!

Ingredienti:

1 bicchiere di olio
1 bicchiere di vino bianco
farina 00 qb
sale grosso integrale
rosmarino

Procedimento:
Mischiare gli ingredienti liquidi, quindi aggiungere a poco a poco la farina fino a ottenere un impasto morbido e omogeneo. Stendere in una teglia foderata con carta da forno in modo che l’impasto risulti alto circa 1 centimetro. Ricoprire con sale grosso e rosmarino e schiacciarli con le mani per fissarli nella pasta. Mettere in forno e far cuocere alla massima temperatura per 25-30 minuti. Et voilà, la pizza scema è servita! J

  1. Ciao Ceres, benvenutissima tra noi! 😉

    Reply
  2. che bella questa pizza! viene voglia di provarla subito.. benvenuta!

    Reply
  3. MMMmmmm Ceres questa bella focaccia sembra irresistibile!!!
    🙂

    Reply
  4. niente lievito? senza il vino non riesce ? Dimenticavo, Benvenuta!

    Reply
  5. Benvenuta Ceres!! Mica scema questa pizza 😀 facile facile, senza lievito… la proverò molto presto!!

    Reply
  6. Grazie a tutti!!! Io già vi conosco perchè vi seguo da un bel pezzo, sono proprio felice di essere entrata a far parte di questa bella famiglia! 🙂 @catmat: niente lievito!! Sembra magia, ma riesce alla perfezione! Rimane bella croccante all’esterno e umida all’interno! Però non saprei dirti senza il vino come possa venire, potresti fare una prova con l’acqua o addirittura solo con l’olio! Magari provo e ti dico! 😉

    Reply
  7. che buona! preparazione velocissima!!!
    benvenuta! 😀

    Reply
  8. complimenti e benvenuta! una curiosità, l’olio è sempre olio EVO o altri tipi di olio? e’ veramente straordinario!!!!

    Reply
  9. Benvenutissima! Quando ero più piccola, con i miei andavamo spesso in Abruzzo a trascorrere le vacanze, in particolare intorno alla Maiella ed anche io ho sempre amato le focacce abruzzesi. Nelle mie ricette potrai vedere proprio la simulazione di una focaccia con patate al rosmarino che mangiavo sempre quando tornavo da quelle parti 😀

    Reply
  10. ciao!! benvenuta!! che fame.
    per chi fosse intollerante al lievito può anche utilizzare la gomma di guar, è anche senza glutine.
    Non è essattamente un lievitante però aiuta a gonfiare.
    Ma dall’ aspetto di questa pizza non ce n’è bisogno 🙂

    Reply
  11. @nepi: io ho sempre utilizzato l’olio EVO perchè lo amo follemente e in Abruzzo è davvero speciale, ma credo che un tentativo si possa fare anche con altre tipologie! 🙂
    Ancora grazie a tutti per l’accoglienza, siete meravigliosi!

    Reply
  12. Ciao e benvenuta da chi è arrivata poco poco prima di te!
    La tua pizza la devo provare con la farina di farro (visto che l’altra non la posso utilizzare) e al posto del vino semplice utilizzerò un vino aromatizzato alle erbe, voglio sperimentare il gusto che verrà fuori.
    Per chi la vuole provare senza il vino forse converrebbe usare l’acqua gassata.

    Reply
  13. Mhmmm io a casa sono la maga delle ciacce, mio fratello adora quella alla genovese e quella pugliese(con le patate e pomodorini)…mi toccherà fare anche questa Abruzzeseeeeee mi piace mi piace…la farò sicuramente..poi ti dico eh… bravissima e..non l’ho ancora detto?! B E N V E N U T I S S I M AAAAAAAAAAAAAA!!!! :mrgreen:

    Reply
  14. Benvenuta! Ricetta semplice e appetitosa, perfetta 🙂

    Reply
  15. @Lau: grazieeeee, sei una forza! Io sono fidanzata con un toscano, quindi attingerò dalle tue ricette sicuramente!!! 😀

    @Bionutrichef: fammi sapere come viene la tua versione,sono curiosa! 😉

    Reply
  16. Benvenuta!
    Fantastica questa pizza “scema”! Anch’io sono rimasta colpita dall’assenza del lievito nell’impasto 😀 Devo assolutissimamente provarla 😉

    Reply
  17. proverò senz’altro!

    Reply
  18. Benvenuta! Questa pizza mi sembra fantastica e la farò quanto prima. 😉

    Reply
  19. Ceres….c’è! benvenuta 😀 😀

    Reply
  20. Questa ricetta è fatta per me! 🙂 Benvenutissima, e grazie, conosco l’Abruzzo solo tramite i libri di scuola, ma con questa pizza mi sa che me ne innamoro un po’ 🙂

    Reply
  21. Ciao ceres!! Benvenuta e complimenti per la bella ricetta regionale che hai proposto!!! Ciao a presto 😀

    Federica 🙂

    Reply
  22. Benvenuta Ceres!!! Da provare la tua pizza senza lievito! 🙂 🙂

    Reply
  23. Benvenutissima! Io adoro l’Abruzzo, è così… selvaggio *_* (tanti poi mi chiedono perché io parli abruzzese, essendo delle Marche, ma questo è un altro discorso xD).
    Una sera di queste farò una pizzata con le mie amiche, proverò a fare anche la tua 😀

    Reply
  24. @EluS: siamo in 2, lo adoro anche io!! Spero che la mia ricetta ti faccia fare bella figura, è ottima da servire come aperitivo in attesa di sfornare le pizze! 😉

    Reply
  25. ciao,benvenuta!ha proprio un aspetto invitante la tua pizza.

    Reply
  26. Non ci credo, una pizza semplice e saporita che non richiede tempo di lievitazione, la adoro già!!
    Assolutamente da provare!

    Reply
  27. Sembra gustosissima! Brava!

    Reply
  28. Ben arrivata..meraviglia questa pizza!!

    Reply
  29. Provata oggi: una delizia! Facile, di veloce realizzazione ma, soprattutto…BUONISSIMA!!! Croccante e friabile, ma al tempo stesso abbastanza morbida all’interno 😀 L’ho spalmata di babaganoush :mrgreen: ed accompagnata con un’insalata mista 😉
    La consiglio vivamente a tutti!

    Reply
  30. baba…che? 🙂

    Reply
  31. @FlowerPower: sono contentissima che l’esperimento sia riuscito…e gradito!! 😉

    Reply
  32. @cla’ c: il babaganoush è una sorta di paté (originario del Medioriente) a base di melanzane, tahin, aglio, succo di limone, olio evo e prezzemolo; in pratica è uguale all’hummus, soltanto che ci sono le melanzane al posto dei ceci 🙂
    @Ceres: sì sì 😀 Ah, dimenticavo: ho usato la farina 0 anziché la 00, ma non credo ciò influisca sul risultato finale 😛

    Reply
  33. Fantastica la tua prima ricetta 🙂 si vede anche dalla foto che questa pizza è squisitaaaa!! Benvenutissima 🙂

    Reply
  34. kakkio che buona deve essere… e te lo dice da una romana di origine abruzzese DOC!!!

    Reply
  35. anche se in ritardissimo: benarrivata, serena!!! complimenti per le scelte che compi quotidianamente…:-)

    Reply
  36. Che bello trovare un’altra persona che ha avuto un vissuto e un amore x l’Abruzzo simile al mio. La proverò sicuramente…tu andavi nel chietino invece io a Penne in provincia di Pescara. Grazie ancora….un tuffo al cuore!

    Reply
  37. Molto buona questa pizza , l’ho fatta questa sera ed ė finita subito! Si fa e si mangia in quattro e quattr’otto! 🙂

    Reply
  38. La farò al più presto però tenterò con farina integrale di farro….sto eliminando il frumento…

    Reply
  39. @Lali_64: sono molto felice che ti sia piaciuta, io la adoro proprio perchè velocissima da preparare…e da far sparire!! 🙂

    @francesca: ho già provato diverse varianti con farina integrale, di farro, di kamut…viene sempre benissimo! Se ti va, fammi sapere quando la provi! 😉 e w l’Abruzzo sempre!!!

    Reply
  40. Ciaooo Ceres! Stasera fame tanta e tempo pochino! Allora ho rifatto questa pizza con la variante dei pomodorini pachino schiaciati sopra, assieme a cipolla ed olive verdi: sempre ottimo il risultato! Grazie sempre! 🙂

    Reply
  41. … si allora solo io non l’ho ancora fatta!!! 😛
    Non volevo mettere tanto olio cosìperò, e il vino ? Anche lui è fondamentale??
    🙂

    Reply
  42. L’olio é abbondante penso perché la pizza resti morbida, dato che é senza lievito e il vino funziona un po’ da lievito, però non si sente affatto (fidati, io sono astemia) !!! Una nuvoletta di bacini ti avvolga, Niki! 🙂

    Reply
  43. Bellissima Lali, grazie… dovrei farmela magari in formato mignon 😉

    Un bacissimo anche a te 😛 e felice Lunedì!

    Reply
  44. Ciao Niki, eccomi un po’ in ritardo!! Fammi sapere se provi la ricetta, puoi provare a diluire mezzo bicchiere di vino in mezzo bicchiere d’acqua! Se fai un tentativo anche con poco olio fammi sapere, non ho mai tentato! 😉

    @Lali sono felicissima che ti sia piaciuta e proverò la tua versione più saporita!! 🙂

    Reply
  45. Ma ciao Ceres! Grazie per la dritta 😉
    Ovviamente sarai la prima a sapere… 😛

    Reply
  46. Io ho usato metà dose di vino, metà d’acqua calda e metà dose di olio! Consiglio, se si adopera molto meno olio, di farla un pochino più bassa. Grazie Ceres 🙂 !

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti