Pasta Frida

Dedicato a Frida Kahlo, artista e donna di grande spessore. I colori di questo piatto mi hanno ricordato un bellissimo vestito che indossava Frida in una scena del film del quale vi consiglio vivamente la visione. Ecco gli ingredienti per la mia pasta…

Ingredienti:
300 g di pasta integrale
1 cavolo nero
3 pomodori freschi
2 spicchio d’aglio
olio evo
sale
pepe

Procedimento:
Mettere una pentola per lessare la pasta sul fuoco e nel frattempo lavare il cavolo nero e i pomodori. In una padella mettete uno spicchio d’aglio con dell’olio a rosolare, tagliate le foglie del cavolo nero e aggiungetele all’aglio insieme a mezzo bicchiere d’acqua e un pizzico di sale.
Lasciare cuocere dolcemente. Intanto tagliate a cubetti i pomodori e conditeli con sale, olio, pepe e 1 spicchio d’aglio tritato. Buttate la pasta e lasciatela al dente. Scolatela e saltatela insieme al cavolo nero. Impiattate e sopra ogni piatto aggiungete 2 cucchiai di pomodoro fresco.
Una pasta semplice e veloce ma molto appagante. Questa è una foto di Frida…

Una donna di grande carattere 🙂

  1. Questa pasta mi piace molto, la voglio provare! 😉

    Reply
  2. Ti adoro!!! Frida è una delle mie artiste preferite! quando avevo 12 anni ho iniziato ad interessarmi a lei, ora non riesco a stare più di tanto senza vedere una sua opera 😀 sono anche andata a visitare Casa Azul. Anche il film è speciale! Bhè compimenti per tutto!!

    Reply
  3. Complimenti per la pasta!!ammetto la mia ignoranza su Frida però ora faccio una bella ricerca su internet…mi piace ampliare ogni giorno la mia cultura!!!grazie cara!!

    Reply
  4. @suzannevegan: allora abbiamo un amore in condivisione… anch’io la amo e credo che se conosci quello che c’è dentro ai suoi quadri non puoi non amarla. dentro c’è l’amaro della vita ma c’è tanta passione che è il sale della vita.
    @pamela: se vuoi puoi guardare il film, ne vale la pena!
    @michy78: è una pasta veloce veloce ma molto gustosa 🙂 grazie
    un bacio a tutte 🙂

    Reply
  5. Verissimo quello che hai detto. Lei tramite la sua arte trasmette qualcosa di magico e potente, indescrivibile a parole. In ogni suo quadro c’è un mondo a sè, starei a guardarli per ore.

    Reply
  6. ecco, il cavolo nero è uno di quegli ingredienti che provo raramente. Devo rimediare!

    Reply
  7. Ainfatti @ambrosia io me lo coltivo in vaso perche’ non lo trovo mai bio… Te lo consiglio! E poi e’ divertentissimo!

    Reply
  8. anche a me piace frida! 🙂

    Reply
  9. Una delle mie pittrici preferite.

    Reply
  10. @donatella: siamo in tanti 🙂 baci

    Reply
  11. Sai che quasi non conoscevo Frida Kahlo? poi leggendo qui mi è venuta voglia di informarmi e sono andata a leggere di più su di lei…è molto interessante e approfondirò di sicuro l’argomento, quindi grazie per lo spunto di riflessione!! 😉

    Reply
  12. buona buona…. il cavolo nero ke sapore ha? è tipo quello normale o ha 1 nota in più?
    Ank io metto i pomodorini crudi nella pasta 😀 ke bontà: li hai mai provati abbinati alle noci o alle mandorle, e a un trito di basilico, prezzemolo e sedano??????? Qst estate prova e poi pensa a me 😀

    Reply
  13. ah dimenticavo….. devo farti i complimenti ank x la splendida opera….. in qst noto dei colori più decisi e marcati o sbaglio?
    6 riuscita ad esaltare al max la bellezza della donna facendo cn qst nuova tecnica.

    Reply
  14. Fatina, il cavolo nero e’ buonissimo! Somiglia anche un po’ alle cime di rapa…oh si fatina il mio cibo preferito e’ pane e pomodoro! Pensa che sono stata una settimana in puglia e ho mangiato solo pane e pomodoro…ho rischiato l’esplosione! Pomodoro come se piovesse!
    La foto che vedi non e’ una mia opera e non e’ nemmeno un quadro. E’ la foto di una pittrice, un’artista meravigliosa…si chiama frida kahlo.

    Reply
  15. come le cime di rapa???? Ma io le adoroooooooooo allora magari provo la ricetta sostituendole al cavolo nero, visto ke ne ho 1 contnitore pieno di già lessate in frigo

    Pomodori???? 😀 non parlarmene…. ank io adoro inzuppare il pane nel suo pucino….. ke roba fantasticaaaaaa e in inverno se ogni tanto nn li compro sento manca qlcs.
    Allora mi sa ke la puglia è la ns terra 😀

    🙂 avevo notato lo stile diverso: gnuranta ke sono XD in fatto di arte sn i miei gusti a giudicare, nn di certo altro 😀

    Reply
  16. Anch’io amo le cime di rapa…hai ragione i pomodori e’ giusto mangiarli in estate. Tutti in puglia!!!!!! Anche in sicilia pero’ non si scherza con i pomodori! Fanno un sugo che mi fa troppa gola; mettono i pomodori san marzano in un grosso spiedo, li arrostiscono sul fuoco e quando si sono anneriti li spellano, aggiungono aglio e capperi e poi passano il tutto con un passaverdura…basilico e sei in paradiso 😀
    Ho l’acquolina…
    baci fatina!!!!!
    Federica

    Reply
  17. adoro frida dall’anno in cui ho visto la sua personale alla tate di Londra…bellissima il suo autoritratto la colonna spezzata e mi fa impazzire anche la tela in cui lei, piccinissima, tiene per mano un Diego Rivera elefantiaco…

    Reply
  18. Si, anch’io la adoro! Un’artista e una vita molto intensa. Mi emoziono sempre di fronte alle sue opere…poesia pura. Ciao emma, un bacione!

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti