Panettone nocciolato

La lavorazione è un po’ lunga, ma ne vale la pena…rps20151216_205539
Ingredienti per il primo impasto:
100 g di farina manitoba
80 g di latte di soia
3 cucchiai di pasta madre
1 cucchiaino di zucchero integrale

Ingredienti per il secondo impasto:
100 g di farina di farro autoprodotta
100 g di farina manitoba
80 g di latte di soia
50 g di zucchero
1 mela frullata
2 cucchiai di lievito alimentare
1 g di lievito di birra

Ingredienti per il terzo impasto:
100 g di farina manitoba
200 g di farina di farro
100 g di farina integrale
2 g di lievito di birra
160 g di latte di soia
100 g di zucchero
100 g di margarina (60 g di latte di soia, 150 g di olio di girasole, succo di 1 limone, 1 cucchiaio di leticina, 2 cucchiai di acqua)
100 g di arancia candita autoprodotta
150 g di uvetta
80 g di nocciole tritate grossolanamente
2 cucchiai di nocciole tostate intere
scorza di 1 arancia grattugiata

Procedimento:
Il primo impasto, va preparato la sera prima: mettere la pasta madre nella planetaria, aggiungere il latte tiepido, lo zucchero e azionare; aggiungere la farina e impastare per 5 minuti; mettere a lievitare coperta per 1 ora, poi mettere in frigo fino al mattino dopo; tirare fuori l’impasto e far lievitare per 1 ora. Secondo impasto: sciogliere il lievito nel latte tiepido, mettere il primo impasto nella planetaria, aggiungere il lievito, la mela, lo zucchero, azionare e poi aggiungere le farine, il lievito alimentare e impastare per 5 minuti; poi aggiungere 50 g di margarina; quando l’impasto è liscio formare una palla, metterla in una ciotola e lasciarla lievitare per 2 ore. Terzo impasto: sciogliere il lievito nel latte tiepido, riprendere l’impasto, metterlo nella planetaria, aggiungere le farine, il latte con il lievito, lo zucchero e impastare per 5 minuti; aggiungere gli altri 50 g di margarina e quando l’impasto è liscio aggiungere la scorza d’arancia, l’arancia candita, la granella di nocciole, l’uvetta fatta rinvenire in acqua tiepida e impastare per far incorporare bene gli ingredienti; formare una palla, metterla in un contenitore e far lievitare per 2 ore; poi mettere delicatamente in un pirottino per panettone, decorare con le nocciole tostate intere e far lievitare fino a che l’impasto raggiunge il bordo. Cuocere per 45 minuti a forno statico, una volta cotto l’ho infilzato con 2 ferri da maglia e capovolto fino al raffreddamento, poi l’ho cosparso di zucchero a velo.

P.S.:
L’ho appoggiato a due sedie per raffreddare.

  1. Uno spettacolo,wow!!!

  2. ….mi fate arrossire…..grazie! Ahaha, mi piacerebbe farvi assaggiare. ….

  3. Beh, qui si esagera eh !!! 😆
    Tra un po’ dovremo aprire una pasticceria Veganblog 😉 …
    E’ una meraviglia per gli occhi e, a giudicare dall’eccitazione papillifera e dal collasso della mia lingua, che é finita sulla tastiera :mrgreen: , anche una delizia x il palato 😛 !

  4. Spettacolare!!! Brava!

  5. Wow è fantastico! Sembra delizioso (e sicuramente lo è!) assolutamente da provare *-*

  6. ma che brava!! ne assaggerei moooltoo volentieri una grossa fetta!

  7. Fantastico Bravissima Monica

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti