Minestra al finocchietto di montagna

Ecco una minestra campagnola con il finocchietto selvatico, che in queste giornate fredde riscalda lo stomaco e lo spirito!
DSCF8370
Ingredienti (per 4 persone):
2 mazzi di finocchietto selvatico
2 spicchi di aglio
6 pomodorini secchi
4 fette di pane casereccio (anche raffermo)
olio evo qb
peperoncino qb
formaggio vegano
sale qb

Procedimento:
Pulite il finocchietto selvatico togliendo solo le parti più dure, poi dopo averlo lavato mettetelo a bollire, dopo circa 20 minuti sarà cotto: controllate la cottura, non deve essere sfatto, ma nemmeno troppo duro, specialmente le teste, quindi lasciatelo raffreddare e nel frattempo fate tostare le fette di pane in una griglia, io ne ho una elettricaDSCF8369
quindi con una schiumarola prendete il finocchietto, scolatelo bene  e tagliatelo a pezzetti; non gettate l’acqua di cottura, preparate un pentolino dove avete messo olio, aglio schiacciato, pomodorini secchi a pezzetti e fate saltare un pò, quindi aggiungete il finocchietto selvatico con un pò di acqua di cottura, fate cuocere 2 minuti per insaporire il tutto; a questo punto prendete delle scodelle da forno e mettete al fondo la fetta di pane tostato, se necessario spezzatela in 2, aggiungete il finocchietto preparato e dell’acqua di cottura a coprire la fetta o le fette di pane, poi mettete un pò  di olio evo, peperoncino e il formaggio vegano e fate gratinare per 5 minuti circa fino a quando non si forma la crosticina. Un piatto rustico, ma a mio parere buonissimo, inoltre se vi è rimasto del finocchietto stufato con l’aglio, i pomodorini  e l’acqua  di cottura, potete un altro giorno cuocerci degli spaghettini spezzettatti, questa è una minestra altrettanto buona, ma molto più veloce da preparare.

  1. Bbona! 😉 La farò col Vegamer ai ceci 😀 !!!

  2. cos’è la vegamer ai ceci?

  3. Ehm… 😳 Il vegamer ai ceci é uno sformaggio di Lali 😆 !

  4. sarà ancor più buona!

  5. Cosa vedono i miei occhi!!! Che meraviglia questa zuppetta!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti