Merenda di un pomeriggio di studio

merenda1-01

In un grigio pomeriggio autunnale nel quale ero in casa a studiare (tanto per cambiare!) ho pensato di prepararmi questa merenda semplicissima.
La merenda è composta semplicemente da una fetta di pane (cotto a legna) spalmata (abbondantemente) con marmellata di fichi fioroni.
Il tutto accompagnato da una tazza di tè caldo (in questo caso era un Lapsang Souchong). Questa, come dice Wikipedia, è una varietà di tè rosso cinese. Conosciuto anche come Zheng Shan Xiao Zhong viene prodotto esclusivamente sul monte Wuyi, nella contea di Tong Mu Guang, al nord della regione del Fujian.
È un tè di foglie piccole, usate intere per l’infusione. Il colore ambra scura viene ottenuto prima per ossidazione, quindi per affumicatura delle foglie effettuata con fuoco di pino o cedro.
Il contenuto in teina è relativamente basso.
Dicono che l’abbinamento migliore è con il pesce ma i pesciolini io preferisco lasciarli liberi nel mare (o nel fiume, dove preferiscono loro) e mi piace bere questo tè per accompagnare cibi dolci.
In realtà non bevo mai il caffè e anche il tè, in quanto bevanda eccitante, lo bevo molto di rado.

  1. Francesco, cosa dire… il Lapsang è il mio tè preferito: ci faccio colazione tutte le mattine :mrgreen: ed è quasi l’unica concessione che faccio alla caffeina (o teina) nella mia dieta attuale…. e il pane e marmellata gli fa spesso compagnia!
    Io lo adoro, peccato che sia di difficile reperibilità da queste parti.
    E abbiamo pure la stessa tazza! O almeno lo stesso modello, il disegno è diverso però

  2. ma lo sai che non ho mai provato il Lapsang? ho provato tè neri, tè bianchi, tè verdi, ma questo tè rosso è per me una piacevole novità da cercare!

  3. Anch’io ho qella tazza lì, precisa precisa. E adoro il tè, pane e marmellata…

  4. Ma che bella la tazza col coperchio, non l’avevo mai vista *.*
    E lo spuntino beh…fantastico per un pomeriggio come il tuo! Posso chiederti cosa studi?

  5. ottima merenda!!!!!e poi capisco che lo studio metta fame….
    😉 eh eh!io sarò una “fighetta” ma il mio tè preferito è quello bianco…..se devo essere sincera quello rosso nn l’ho mai provato xò!!!

  6. Ciao!
    Ultimamente nemmeno io prendo tè e caffè perchè ho letto che impediscono l’assorbimento del ferro, però mi sbirrazzisco con tisane e infusi vari.
    Se non ami la teina ti consiglio il roibos. Qualcuno lo chiama tè rosso, ma non ha nulla a che vedere con vero tè. Viene dal Sud Africa. Ho letto che è ricco di calcio e ferro ma non sono riuscita ancora a capire quanto ne contenga. Io lo compro al negozio del commercio equo e solidale e so per certo che qualcuno lo beve anche durante i pasti contro l’anemia.

  7. Che bella sensazione Francesco! Studiare con té pane e confettura vicino al camino…

  8. @ Maria Laura: studio diritto (come sempre nella mia vita) e, in questo caso, alcune leggi che mi servono per il lavoro.
    Finito con questo, riprendo a studiare altre cose per l’università.
    Non mi piace per niente studiare ma non riesco a non farlo.
    Mah…
    @ Evelyne: magari avessi il camino qui in casa.

  9. che bella foto!mi fa venir voglia di una tazzona di tè caldo e una coperta!!!

  10. Mi sembra di vederti tutto serio e concentrato sui libri mentre di gusti la tua merenda corroborante 😉
    Non ho mai assaggiato questo te, io vado di te bancha o kukicha 🙂 Ciao Francesco buon weekand e buono studio! Dimenticavo un saluto a Carla 🙂

  11. Eh si, anche ora sono a studiare, ma fra poco vado a fare due passi in centro.
    Carla ed io ricambiamo i saluti.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti