Lukanka vegan

Lukanka (луканка) è un salume tipico bulgaro, quindi se andate in Bulgaria e lo vedete non prendetelo, non è vegan; potete però riprodurlo a casa molto facilmente in maniera veg, rispettando l’etica e molto più sano del tradizionale.
Ingredienti:

1 confezione di seitan istantaneo
1 cucchiaio di paprica dolce
1 cucchiaio di peperoncino tritato
1 cucchiaio di cumino in polvere
1/2 bicchiere si salsa di soja con aggiunta di acqua calda per la restante metà (se non fosse sufficiente preparatene un altro uguale, quello che avanza potete utilizzarlo per la bollitura)
2 dadi vegetali
500 g di 50% di acqua e di salsa di soja (per la bollitura: è molto importante non aggiungere sale, grazie alla salsa di soja e i dadi vegetali risulterà giustamente saporito)

Procedimento:

Unite tutti gli ingredienti in una terrina lasciando il misto salsa di soja più acqua da una parte, mischate il tutto con una forchetta, aggiungete piano piano il bicchiere di soja-acqua, impastate prima con la forchetta e poi con le mani, se risulta troppo secco aggiungete dell’altro composto soja-acqua fino ad avere una cosa simile ad un salamino ma piu molle del solito (questo perchè tutti gli ingredienti avranno modo di sciogliersi nell’impasto… non fate caso allo sfondo rosso, è il colore della terrina :-)).
Avvolgete l’impasto così ottenuto nel panno in cui cuocete di solito il seitan (ma consiglio di metterlo in una retina elastica per le medicazioni); versate in un pentolino i 500 g di acqua-soya, fate bollire ed aggiungete i dadi; fateli sciogliere e mettete l’impasto a cuocere per circa 45 minuti  o 1 ora; una volta cotto fatelo raffreddare, se lo avete avvolto nel panno toglietelo quando è bello freddo, se avete utilizzato la retina elastica potete lasciarla; scaldate il forno elettrico a circa 90-100°, mettete il salume a metà griglia e fatelo seccare per 2 ore, se risulta troppo morbido lasciatelo per un’altra ora; fatelo raffreddare ancora e mettetelo in grill per circa 30 minuti 1 ora, togliete la retina, tagliatelo, e gustatelo: il modo migliore sarebbe spalmare margarina su una fetta di pane ed appoggiare sopra le fette della lukanka, altrimenti è buonissimo come antipasto insieme ad olive o Lozovi sarmi. Buon appetito :-P.

  1. cavolo è bellissimo ma il nome sarà mica qualcosa di bulgaro per indicare la Luganega? m’incuriosisce la somiglianza… 🙂

  2. Io adoro il piccante!!!

  3. @Elisabetta Pendola; a dir la verità la lukanka dovrebbe la forma schiacciata a forma di un 8, ma ci lavorerò, non conosco la luganega, mi informerò e ti dico 🙂

  4. Un bel panino con questo affettato me lo farei anche adesso 😉

  5. Condivido in pieno quanto devvo da Federica! 🙂

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti