La vera salsiccia vegana

Prendete un cuoco, portatelo al mercato bio e fatelo sbizzarrire ed ecco il risultato! Domenica scorsa l’abbiamo passata nella cucina della rosticceria del nostro amico di Sorrento: Francesco, lui cucinava, noi fotografavamo e… assaggiavamo! 😆 Grazieeeee Francescooooo! Ti voglio beneeeeeeee! 😉

Ingredienti:

melanzana
patata dolce
zucchine tonde
zucchine gialle
cipolle rosse
carote, porro
peperoni
patate
funghi champignon
rape rosse
pomodori
tegoline
spinaci
basilico
menta
pan grattato
olio buono

Procedimento:
Pulire tutte le verdure (io non ho fatto niente, è tutta opera di Francesco). Cucinarle a fuoco vivo, senza grassi e aggiungere l’olio a cottura quasi ultimata, le verdure a foglia (spinaci) e basilico e menta aggiungerli all’ultimo momento, organizzatevi con pentole capienti. Quando le verdure saranno cotte e la cucina unta tagliare con il coltello il tutto fino a ridurlo in purea (in punta di coltello!!!), aggiungendo pane grattugiato per dare compattezza; in effetti Francesco è partito dalla tecnica usata da chi fa le salsicce crudeli e, per invitarci a pranzo da lui, ha usato la stessa tecnica per farci un regalo: e che regalo! Dare la forma all’impasto aiutandosi con il film alimentare, si stende una bella striscia di film sul piano di lavoro, si comincia a posizionare l’impasto sul lato lungo a circa 10 cm dal bordo, poi si comincia ad arrotolare il film partendo da un lato e avanzando fino a finire dall’altro. Bisogna fare attenzione ad arrotolare l’impasto, ma a non far entrare il film nello stesso: in fase di srotolamento si formerebbero delle anti-estetiche pieghe. Decidere la lunghezza che si vuole dare alla “salsiccia” di verdure finita e in quel punto stringere il rotolo con le dita per fare spazio e arrotolare i 2 pezzi in senso inverso uno rispetto all’altro; per fare questo più agevolmente ed evitare che dell’impasto fuoriesca bisogna lasciare un poca di pellicola vuota all’inizio e alla fine del rotolone (insomma, un po’ come si fa con i maki).

Con tutte le verdure che avevamo Francesco ha fatto 8 veg-salsicce, 3 mega burgers e questa teglia di verdure saltate in accompagnamento
I burgers li ha fatti foderando con il film alimentare un coppapasta e pressandoci dentro l’impasto di verdure, quando tutto sarà pronto bisogna bucherellarlo, poi si adagia tutto in una pentola piena d’acqua e si cuoce facendo sobbollire per 20 minuti, se si ha l’impressione che l’impasto sia troppo morbido lo si può compattare mettendolo qualche decina di minuti in congelatore prima di srotolarlo per evitare che si disintegri (oppure in fase di preparazione dell’impasto mettere più pangrattato). Francesco ci aveva già fatto un piatto del genere qualche giorno prima, ma aveva fatto un rotolone unico, che poi aveva tagliato a pezzi, passato nel pan grattato e cotto in forno con delle patatine arrosto, l’avevamo mangiato con del riso preparatoci dalla sua fidanzata :gnam: questa volta aveva messo più tipi di verdure e più quantità. Dopo l’abbuffata domenicale mi sono portata a casa tutte le salsicce avanzate, qualcuna l’ho surgelata per i primi freddi e un paio le abbiamo mangiate oggi. Per quelle di oggi ho preparato diversi accompagnamenti. La prima è la classica con patate con la buccia arrostite al forno, la seconda è con le cipolle e peperoncino fresco saltati nell’olio e sfumati con un resto di vino rosso, la terza fagioli, cipolla bianca e prezzemolo, la quarta con la polentaaaaaa!

Sostieni anche tu la libera informazione!

Scegli per i tuoi acquisti prodotti certificati VEGANOK e invita i tuoi conoscenti a fare lo stesso.
Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Per conoscere meglio VEGANOK, scarica qui il nostro rapporto di impatto Etico.
Renata Balducci, presidente di Associazione Vegani Italiani e fondatrice di Veganblog
  1. Adoro gli impasti/sformati/tortini di verdure e questi salsicciotti devono essere buonissimi!
    Sbaglio o tra le foto ne vedo anche uno “fritto” o rosolato nel forno molto a lungo?… sembra veramente il più buono!

    Reply
  2. Abbiamo stanato il più goloso di tutti!!! 😆 Si, quello é fritto nel forno da pizza!!! Una bomba!!! 🙂

    Reply
  3. A quando la sagra della salsiccia vegana??? :mrgreen:

    Reply
  4. Oddio che meraviglia e senza l’uso di seitan e tofu, questa sicuramente piacerà ad Adriano, ma ci metto la mano sul fuoco!! 😛
    Grazie Babi e grazie Francesco ( a proposito sei bellissima con quel piatto di salsicce 😳 ) . Meraviglia, la provo sicuro 😛

    Reply
  5. Pizzaaaaaaaa, sono bellissime queste salsicce. Grazie, proverò a farle prestissimo.

    Reply
  6. Una ricetta a dir poco splendida! E’ un concentrato di orto!!! Grazie infinite per essere stata così dettagliata nelle foto! 🙂

    Reply
  7. Che bel tripudio di verdure e che bravo amico 🙂 Averne di amici cosi’….complimenti x la ricetta 🙂

    Reply
  8. E’ vero Pizzapie, sei bellissima con quel piatto di salsicce…e sembrano così invitanti!!!bravi bravi 😉

    Reply
  9. Fantastici, sinceramente sono senza parole, è uno spettacolo!

    Reply
  10. Pizza sei bellissima, ma quanto sei dimagrita?

    Reply
  11. Che meraviglia, da non credere che sono vegan.
    Bravissimo Francesco. Mi faccia il complimento.

    Reply
  12. Non ho parole stò letteralmente sbavando, non sò con quale cominciare se quella con la polenta o quella con le patate o le altre 😛 Barbara ti trovo in bellissima forma quel completino in ciniglia ti dova un sacco 😉 Se vedessi che mostro che sono in questo momento 😳
    Ma torniamo alle salsicce che devo assolutamente provare a fare 🙂

    Reply
  13. Grazie a tutti: il merito é tutto di Francesco!!!

    @Lisa: cosa vorresti dire? Che “prima” ero grassa??? 😯
    Cmq: no, non sono dimagrita… 😥 non so per quale strano mistero, mi vedo più magra anche io ma la bilancia si rifiuta di confermare :mrgreen:
    @Chicca: mio marito dice che ero vestita da melanzana!

    Reply
  14. Grazie Mimi! E’ tutto merito del fotografo (mio marito)!

    Fra poco usciamo: siamo a cena da Francesco!!! La sua fidanzata ci prepara gli involtini primavera!!!
    Questo pomeriggio l’ho vista mentre li faceva: che brava!!! 🙂

    Reply
  15. Una melanzana carina 😉

    Reply
  16. Grazie Chicca! E’ una vera goduria stare in una cucina professionale… anche solo a guardare, in effetti Francesco non ci ha messo molto a fare il tutto, io ci sarei stata un’eternità! A me piace molto guardare i gesti dei cuochi… hanno una manualità e dei trucchetti… 😛

    Reply
  17. Wowowowowow !!! Che meravigliosità !

    Anche io faccio i burgers come lui (come un vero chef, oh yeah !), ora però voglio anche io la cucina come la sua !!!!
    Niiiiiiiic, hai sentito ??????

    😀

    Reply
  18. no no prima eri giusta, adesso sei magra.. però sei più bella. Che sia l’alimentazione?

    Reply
  19. sono stupende! anch’io voglio imparare a farle ma il procedimento d’insaccamento non mi sembra così semplice.
    non ho capito come si chiude la pellicola! 🙁

    Reply
  20. Oh caspita ma che post fantastico!!!! 😛

    ..a partire dai tuoi occhi e dal tuo sorriso, per poi andare al mercato con Francesco, e finire con quelle meravigliose salsicce 😛

    Barbarè tu si na cosa grande :mrgreen:

    (a proposito di Sorrento, venerdì mattina andrò ad Ischia a casa di un amico 😛 e starò lì per 10 giorni circa 😀 e nell’arco di questo tempo andremo anche a Surrientooooooo :mrgreen: )

    Reply
  21. Francesco, ti voglio benennnnnnnnnnne anche io 🙂 ed anche alla fidanzata.
    Pizza, tu sei giovanissima, ti facevo più grande, molto più grande.

    Reply
  22. non credo che le farò mai, ma se a Francesco non dispiace, mi invito a pranzo e pure a cena 😉

    Reply
  23. Il tuo amico cuoco è in vendita?

    Reply
  24. I SARSICCIOLIIIIII!!!! Bum. Sono svenuta 🙂
    Che carina che sei!!!! Finalmente ti vedo immortalata per bene, le altre foto non ti avevano reso giustizia.
    Dopo questi sarsiccioli puoi veicolare a Francesco che anche io gli voglio bene 😛

    Reply
  25. E’ vero, una melanzana davvero carina.. Anch’io ti vedo dimagrita, ma non perchè prima fossi grassa o cosa, ma si vede che hai perso peso.. Le bilance alle volte sbagliano 😀

    Reply
  26. stratepitoso!!! Anche a me piacerebbe diventare una chef… ovviamente vegan! …cmq presto ci sarà anche la sagra della salciccia vegan… 🙂

    Reply
  27. Grazie a tutti, ho mandato il link della ricetta anche a Francesco: si diverte come un matto in cucina anche lui!!! 🙂

    @Giuditta: mi piace l’espressione “concentrato di orto”!!!
    @Elettra: si, si pretendila!!! Te la meriti!!! Io la mia l’ho fatta imitando quelle professionali: il piano in acciaio é comodissimo!!!
    @Lisa: credo proprio che sia l’alimentazione più passa il tempo e meglio mi sento “da dentro”, é una sensazione fisica inspiegabile, come quando smetti di bere caffé! Ti senti un’altra!!!
    @Davide: la pellicola la giri intorno all’impasto come per fare i maki, puoi cercare dei filmati su Youtube, o come se stessi facendo gli gnocchi, insomma fai finta di avere un cetriolo e doverlo avvolgere dal lato lungo nel film alimentare, solo che l’impasto é moooolto più morbido quindi devi fare attenzione alla forma che gli dai con le mani. Alla fine Francesco ha messo pollice e indice ad anello e ha fatto scorrere la mano su tutta la lunghezza del preparato per dargli un diametro uniforme.
    @Nello: salutami Sorrento! Non vedo l’ora di andarci anch’io!!! Buone vacanze e pensa a nuovi disegnini per noi!!! Ci farai il golfo con le verdurine??? 😆
    @Cri: così adesso puoi far mangiare anche tu le “salsicce” alla belva!!! In tutta tranquillità!!!
    @Akentos: GRAZIE STELLA!!! Faccio 40 a metà ottobre 😈
    @Nadir: allora preparati a mangiare fino a scoppiare!!! Con lui non si scherza!
    @TINe: ah ah se ti legge la fidanzata guai a te!!!
    @Eleonora: con tutte quelle V”salsicce” avremmo potuto fare una riunione di VB e VW!
    @Mimi: sei sempre dolcissima grazie, da quando ho smesso la dieta sto meglio, sono meno “ossessionata” dal cibo, mangio di tutto, anche la pasta a cena e i risultati si vedono eh?
    @Lau: viva le sagre vegan e benvengano di tutti i tipi!!! Ne vorrei una al mese!!! 🙂

    Reply
  28. Accipicchiolina!!!!!!!!! Francesco, ma sei un portento, un dono della natura….sei fantastico!!!!!!!!!!!!!!!

    Reply
  29. @Lau: ma tu sei già una Chef, e nel ristorante più grande del mondo VEGANBLOG!!! 😀
    @Paola: eh si… é un ragazzo molto buono e gentile! 😛

    Reply
  30. si vede si vede! non passa mai dalla Puglia??? 🙂 credo che queste salsicce non riuscirò a farle così perfette!!!!!

    Reply
  31. Lui é di Sorrento (Massa Lubrense) e d’estate và in vacanza lì… potrei dirgli di organizzare un corso!!! 😆

    Reply
  32. magariiiiiiiiiiiiiiiiiii

    Reply
  33. figliadellestelle 12 Agosto 2010, 22:44

    Sono senza parole, ma con le bave alla bocca, fantastico piatto anzi piatti. I miei complimenti al cuoco e fortunata la sua ragazza 🙂

    Reply
  34. favolosa ricetta !!!!!!!
    non vedo l’ora di cimentarmi.
    Sicuramente non vi interessera’ molto,ma DEVO annunciare coram populo che da ferragosto inizio a lavorare in un agriturismo sui colli euganei,venerdi sabato e domenica,in cucina saremo io e uno dei titolari,il posto e’ molto rustico ma inserito in una tenuta enorme,con maneggio e scuderie,posta per escursionisti equestri,orto bio,serra per aromatiche e prossimamente frutteto e oliveto.
    Purtroppo il menu’ e’ quasi interamente crudele,ma spero di introdurre presto qualche alternativa.
    Vedremo…

    Reply
  35. In bocca al lupo Micillo! Fra poco ci sarà anche la stagione dei funghi e in quel posto dovrebbero essere “di casa”!!!

    Reply
  36. senza parole!!!!! complimenti davvero!

    Reply
  37. Aiuto… sono caduto dalla sedia! che meraviglia di salsiccie.
    Sono esterefatto, bravissimi tutti.
    Provero’ sicuramente presto anche perche’ sono un po’ scettico sulla cottura con la pellicola film, ma il risultato e’ veramente meraviglioso…
    La mia versione preferita e’ quella con le cipolle, ma anche quella con la polenta, i fagioli, le patate, fritta al forno… mi hai mandato in tilt!

    Reply
  38. miseria!
    io non riuscirei mai a procedere con l’arrotolamento, pertanto mi limito a guardare e sbavare

    ma anch’io ti vedo più magra, stai proprio bene!

    Reply
  39. Questa la metto tra i preferiti..ti chiederò dettagli per il freezer che ahimé sono ben lungi dal dismettere 🙁

    Reply
  40. wow…tutto wow: le foto, il racconto, il cibo….te con il colore lilla’ 🙂

    Reply
  41. spettacolari le foto, golosissimi i salsicciotti e le verdurazze, faccia simpatica l’amico che ha realizzato tutto cio’!!!

    Reply
  42. Grazie a tutti! 😆

    Si, Francesco é proprio simpatico! E poi ci prende per la gola… quindi é fatta! 😉

    Reply
  43. Ciao Pizza è vero che sei dimagrita! Prima di leggere i commenti l’ho pensato quindi non sono stata influenzata…buone queste salcicce…

    Reply
  44. QUESTA COSA MI ERA SFUGGITA!!!!!!!!!!! COM’E’ STATO POSSIBILE?!? corro alla ricerca della pellicola! beati voi che avete amici così 🙂

    Reply
  45. Hai ragione!!! Non ci avevo pensato 😀 . Sì avere una sagra al mese sarebbe fantastico!!!! 😉

    Reply
  46. Ho corretto io Lau 😉

    Grazie a tutti 😆

    Reply
  47. Ah!! Qui posso scrivere una specie di nota nutrizionale…se Pizza pie o Barbara (come preferisci?) me lo permette… 🙂 😀

    Reply
  48. Una nota tipo che é una bomba per il fegato??? 😆
    Si, si scrivi pure!!! Vogliamo sapere!!! 🙂

    Reply
  49. no…che è l’unica vera salciccia (vegana) che si può mangiare con i fagioli senza andare in overdosi proteica…e cmq non credo sia poi “tanto” bomba se è cucinata senza grassi…poi ora che ho finalmente trovato quella pellicola da mettere anche in microonde la farò prestissimo…così frego anche il mi babbo 😉 :))

    Reply
  50. 😀 ..con queste faccine mi ingarbuglio… 😀 come si fa a fare la faccina che muove il sorriso??

    Reply
  51. due punti lol due punti senza spazio e senza attaccarlo ad altri caratteri 😆

    Reply
  52. In effetti non ci sono molti grassi, solo l’olio in fine cottura, io non mi faccio tante pare per le proteine, mangiamo talmente variato e ce ne servono non poi così tante come vogliono farci credere che alla fine fine, con un po’ di tofu qua e là in settimana credo che riusciamo a essere a posto e tranquilli…
    D’inverno mangiamo un po’ di più il seitan, e quando si comincia a fare salsine con ceci&Co… diventa un delirio di golosità e si ha assunto tutto quello di cui si aveva bisogno, parlo per noi… visto che siamo in ottima salute… 😆

    Reply
  53. Neanche 40? Pizza, ma come caspita è possibile, abbiamo qui una pronipote di Dorian Gray?

    Voi temete di assumere troppe proteine? La settimana scorsa mi sono presentata al nuovo medico è mi ha chiesto subito da dove prendessi le proteine ( ha ammesso di non sapere nulla di questa alimentazione, ma che è importante non essere troppo drastici).

    Reply
  54. Io non sono drastica . non temo di assumere troppe proteine, e senz’altro non sono la pronipote di Dorian Gray; stavo semplicemente facendo un confronto con la salcciaccia crudele che se mangiata con i fagioli (dato che fagioli=PROTEINE salcciaccia=PROTEINE) si può andare in un overdose proteica che a lungo andare può dare più problemi di una carenza proteica…tutto qua…
    era meglio se dicevo che ha un idice glicemico medio dato che le verdure sono cotte.
    Ah! le ho fatte e sono mooooolto buoneeee!!!!

    Reply
  55. Avevo capito male e mi chiedevo come è possibile che gli onnivori, compresi i medici, si preoccupino di nostre carenze proteiche.
    Comunque la pronipote di Dorian Gran è Pizza, ha 40 anni e ne dimostra meno di 30…Invidia…e vive a Parigi, città che amo…grandissima invidia :mrgreen:

    Reply
  56. Ho il “Ritratto di Dorian Gray”, ma non l’ho ancora mai letto, nonostante Oscar Wilde mi piaccia molto… Ma io al contrario di Dorian resto giovane perché sono buona 😳 e mi sono rinsavita presto: non uccido più nessuno! 😉 Lorenzo aveva provato a farmi un ritratto… ma non é uscito granché: l’originale é inimitabile! 😆

    Reply
  57. Lau voglio vedere le foto!!!

    Reply
  58. Queste me l’ero perse! Sono incredibilmente stupende! Complimenti Barbara! Mi spiace tu non riesca a venire alla sagra…

    Reply
  59. Anch’io me le sono perse!! Mannaggia non ho paroleeee! Cosa sono queste cose super goduriose???!!!! 😆

    Reply
  60. ehm…nooooo non le ho fatte…cmq sono venute benissimooooooooooo e alcune le ho congelate…qundo le tiro fuori gli faccio le foto e le aggiungo alla prossima ricetta! 🙂

    [email protected]: scusa avevo capito che io che non avevo neanche 40 anni mi preoccupassi delle proteine…scusa 😳

    Reply
  61. Anche io ne ho surgelate un poche, per fare le foto con i diversi contorni ho usato sempre la stessa (con la quale abbiamo mangiato in due!), ho una bella ricetta di Jamie Oliver il famoso cuoco Inglese che avevo fatto all’epoca che ha un bel contorno di cipolle, la prossima la farò così… quando la scongelo!!! Se mi ricordo potrei farle quando vengono i cuGGini!!! Siamo troppo golosiiiiii! 😆

    Reply
  62. @Mirko e Glenda: sono divertissement domenicali!!! 😆 Per la sagra dispiace anche a me… ma ci saranno i cognati qui!!! Sarò impegnata in imprese iperboliche vegane!!! Devo lasciare esterefatta la cognata siculo-culinaria!!! 😯 Tifate per me!!! 😆

    Reply
  63. Tifiamo per te alla grande! Sicuramente lascerai la cognata a bocca aperta!

    Reply
  64. Ehi Barbara se vuoi vedere la mia salciccia c’è una foto sulla mia ultima ricette salsa alle erbe…io le ho fatte un pò più piccole rispetto alle tue ma tanto le devo rifare…era solo una prova… 😆

    Reply
  65. Attilio Improta 10 Settembre 2010, 05:44

    é fantastico! Quello si che è un vero cuoco!! Tanto di capello da un collega dei fornelli anche se solo a casa e non per lavoro 🙂 appena ho un po di tempo mi cimento, ne ho fatte di cose simili ma il salsiccio mai, tra l’altro di solito non uso quelle pellicole, mi han sempre dato il timore di non essere qualitativamente eccelse anche se dicono di si, dovrò iniziare ad usarle 🙂

    Reply
  66. Grazie Attilio per i complimenti: li girerò a Francesco, anche noi usiamo poco la pellicola, per chiudere le preparazioni ho delle cuffiette di plastica che non si gettano, si lavano e si riusano, ma ogni tanto sgarriamo anche perché non é per tutti i giorni… questa era la seconda volta della mia vita che mangiavo qualcosa preparato nel film alimentare, e devo proprio ammettere che il gusto non ne é intaccato. 🙂

    Reply
  67. Buone buone, soprattutto con tutte le verdure usate (della serie più ce n’è meglio è – ed è vero -) 😉 L’unica cosa che non avrei tutto quello spazio per il mega salamotto da cui si ricavano poi le salsicce! Che faccia soddisfatta che hai con le salsicce in mano, eh! 🙂

    Reply
  68. geniale complimenti !!!!! w w w il genio dei cuochi vegani

    Reply
  69. Che meraviglia…sono senza fiato ..le voglio fare anche iooooooo!!!!
    Gnammmmmmmmmmm!
    Una vera goduria!!!

    Reply
  70. Salve, ripetere all’infinito che tutto questo rasenta la perfezione ed è una meraviglia, oramai, sarebbe anacronistico, ma lo faccio volentieri… Complimentoni!!!
    Solo una piccola domanda: ma per film alimentare, si intende la comune pellicola trasparente????
    E dopo averli insaccati cosa si fa??? Si fanno riposare e poi si scartano dalla pellicola???? Attendo una risposta perchè non vedo l’ora di provare a farli!!! Grazie Mille per esistere!!!!

    Reply
  71. Grazie ancora a tutti. Giuseppe: “poi si adagia tutto in una pentola piena d’acqua e si cuoce facendo sobbollire per 20 minuti”. Come film alimentare abbiamo usato la pellicola trasparente da cucina, adesso, da circa un anno io ne compro una al negozio bio senza phtalati (o ftalati forse in italiano?), costa un botto, ma… siccome si sa che costa se ne usa pochissima e sono ancora al primo rotolo. Pare che sia molto molto più sana ed ecologica delle classiche pellicole. Ciao. 🙂

    Reply
  72. ciao Barbara! Abbiamo scoperto questa ricetta solo da poco e oggi abbiamo tentato di prepararla… purtroppo le veg salsicce non si sono addensate… quando le abbiamo tolte dall’acqua e liberate dalla pellicola, ci siamo trovati con un passato di verdure! 🙁 In effetti ripensando agli ingredienti non si capisce bene che cosa avrebbe dovuto farle addensare… Secondo te in che cosa abbiamo sbagliato?

    Reply
  73. Ciao Tullio&Rita,
    hai ragione, infatti la ricetta è stata modificata e così com’è non si capisce una mazza, avevo pubblicato moltissime foto con tutti i passaggi dell’esecuzione, ma ora non ci sono.
    Ovviamente quello che dà la compattezza e la consistenza è il pan grattato che era stato messo in grande quantità, non ti posso specificare quanto perché dipende dalle verdure che scegli e da quanta acqua contengono (e da quanta ne rilasciano in cottura, se le salti bene ne evapora molta di più).
    Se cerchi su veganwiz.fr la ricetta che si chiama La vegan-saucisse vedrai anche le foto porno che qui sono state censurate e capirai meglio la ricetta. 😆

    Reply
  74. ottime provate ma non sono riuscita ad avvolgerle nella pellicola come descritto.. ;-(

    Reply
  75. Immagino Stefania, la ricetta era piena di foto esplicative, ma sono state cancellate dal delirio di pulizia.
    Come scritto sopra ti consiglio di guardarle sul sito francese:
    http://www.veganwiz.fr/2010/08/11/vegan-saucisse/
    Penso che vedendo le foto capirai meglio. 🙂

    Reply
  76. e…. le quantità???

    Reply
  77. Ciao Erik,
    le quantità le fai tu, scegli le verdure e poi aggiungi mano a mano pan grattato per compattare il tutto, più le verdure avranno perso acqua e meno pane dovrai aggiungere…

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti