Il salamiglio

Per la cena vuoi un consiglio? Dai… prepara il salamiglio! 😉 !!!imageIngredienti:
135 g di miglio pesato cotto
200 ml di latte di soya
1 cucchiaio colmo di lievito alimentare secco in scaglie
1 cucchiaino raso di farina di semi di carrube
10 olive taggiasche snocciolate in olio di oliva
2 cucchiaini di olio evo
5 g di agar agar in polvere (Rapunzel)
2 tazzine di acqua fredda
sale, pepe qb
1 puntina di pasta di aglio (facoltativa)imageProcedimento:
Versate in un tegamino il miglio già cotto e frullatelo bene assieme alla farina di semi di carrube, al lievito, al latte di soya, alle olive taggiasche e all’olio evo. Aggiustate di sale e pepe e poi mettete il pentolino sul fuoco dolce. Quando il composto si sarà addensato, divenendo simile alla crema pasticcera, unite la puntina di pasta d’aglio se lo desiderate, l’agar già sciolto nella quantità di acqua fredda indicata e continuate a mescolare per altri 2-3 minuti. Fatto questo, travasate la miscela in un contenitore cilindrico precedentemente unto d’olio e mettetelo in frigo una volta intiepidito, per 1 notte intera a solidificare. E’ l’ideale come antipasto o aperitivo, accanto a verdure fresche o sottolio.
image
Come ogni fantasalume che si rispetti, lo si può affettare anche sottilmente e la fetta si piega…
image
Ieri ho fatto un pic-nic in un prato vicino casa, perché il tempo era variabile ed era meglio non allontanarsi troppo…
image
Oltre il cancelletto ecco la piccola radura con le altalene, dove ha trovato posto il mio cestino…
image
Bello vero? Nuovo di zecca… dono di mio fratello!
image
C’era un’atmosfera particolare, in quel giardino segreto…
image
nascosto agli sguardi e confinante con una vecchia casa disabitata…
image
Mi sono ritrovata a fantasticare, come al mio solito: “Chissà chi viveva in quella casa misteriosa, quando era ancora nei suoi tempi migliori…?”
image
Non faceva freddo per niente e, in un altro cestino, c’era anche lui, Erwin…
image
che si é divertito a correre e a brucare l’erbetta…
image
e poi é andato a nascondersi sotto la siepe… Solo. Perché il piccolo Denny Biro…
image
il suo fedele compagno di giochi, “ė andato avanti” – come dicono qui in montagna – una settimana fa.
image
Si può andar via dalle cose di sempre in un mattino come tanti, coi rami degli alberi puntati dritti verso il cielo azzurro,  in punta di piedi…
image
Si può partire da ogni gioia, da ogni dolore, davanti al volto pieno di lacrime di chi non vorrebbe lasciarci andare, ma deve.
image
Non avrai freddo, piccino, dove sei ora. Avrai già trovato la radura silenziosa tra gli alberi, che ti porta al limbo…
image
Aspettami… Quando apparirà il Ponte dell’Arcobaleno mi vedrai arrivare… Ti riconoscerò. Mi riconoscerai. Lo attraverseremo insieme e andremo dove piū niente e nessuno, mai, potrà separarci…
image

  1. Lali sono commossa per il piccolo Denny Biro… ti abbraccio forte forte e mando un bacino sul nasino a Erwin
    ps: guarda qui http://www.cattolicivegetariani.it/content/ultime/un-giorno-tra-i-fiori.html 😉

  2. Il salamiglio da provare (buonissimo il miglio).
    Un bacio per il tuo amico che ci ha preceduti.

  3. Lali, tenera e dolcissima mamma, il tuo dolcissimo Denny Biro ti osserverà con gli occhi pieni di amore e illuminati da quella Luce… sarà cullato anche dalla tua carissima mamma che ti ha donato l’amore per il creato e che si vede in tutte le tue immagini. Ti abbraccio, cara Lali. Fai un piccolo struffolo al ciuffeto di Erwin 😀

  4. Oh, scusa ho dimenticato di fare i complimenti per la bellissima ricetta!! E fra parentesi… mi hai pensata!!! 😀 😀

  5. …..Stamattina mi hai fatto tanto ridere:”Per la cena vuoi un consiglio? Dai… prepara il salamiglio!” stupendo!!!!!!!…..e poi tanto piangere….Caro Denny Biro sei andato a stare insieme al tuo caro amico Gioppino!!! Ti sono vicina Lali. Ti abbraccio con affetto e ti ringrazio per condiviedere con noi le storie della tua vita, i tuoi “posti segreti”, i tuoi passaggi e paesaggi interiori, le tue lacrime e le tue gioie. Per me non sei solo una sconosciuta su un blog e so che molti la pensano così. Con amore 🙂

  6. Mi dispiace proprio tanto per Denny Biro….Cucciolone, una palla di pelo da amare…
    Un pensiero d’amore per lui e un abbraccio ad Erwinn che ora avrà il doppio delle coccole per colmare il vuoto che lascia il suo amichetto. Un mega-bacione a te che ti darò di persona appena tornerò a trovarti e…un morso al tuo stupendissimo fantasalume, che deve essere una bontà infinita. Hai già anche lo slogan pronto per lo spot pubblicitario, ora voglio solo trovarlo al banco frigo!

  7. Lali è ammirevole come riesci a dare un saluto a Dennybiro qua con tutti noi: hai una GRAN FORZA !! spero al più presto verrai qui però col cestino da picnic: il giardino di Pepiland ti aspetta 😉 Complimenti x lo slogan ed il prodotto

  8. Lali carissima, un abbraccio infinito per questo momento un po’ triste e un pensiero dolcissimo a tutti i piccoli amici che sono andati avanti e che ci accoglieranno di nuovo in un giorno di sole che non conoscerà più notte.

    Mad da Genova

  9. Ah ma allora sei una “droghiera” vegana ufficiale!!
    Dove hai la tua drogheria? Dove vendi i tuoi “Veg-salumi e veg-sformaggi”??
    Dimmelo che vengo a fare la cliente!
    Mi spiace per il tuo coniglietto.
    Visto che Lisa cita un incontro di cattolici vegetariani, se sei cattolica forse ti interessa o già conosci, in merito agli animali domestici morti, questo titolo: http://www.ibs.it/code/9788871067162/de-benedetti-paolo/paradiso-attenderci-pensie.html
    Ciaoooo

  10. Porcellino d’india?

  11. Lali.. ho i brividi. So cosa significa perdere un pelosetto. Io tempo fa ho perso la mia chloe. E sono stata tanto male, nonostante io avessi già perso altri amichetti pelosi in passato. Ho il suo nome tatuato sul polso, pensa! ti abbraccio forte forte!
    p.s. complimenti per la ricetta.. ma questi complimenti ormai sono scontati! sei ormai la maga dei vegmaggi! 😀

  12. fatazucchina 3 Giugno 2014, 16:44

    capisco il dolore per la perdita di un compagno peluto.

    E mi diranno “Era soltanto un gatto”
    Federica Bernardini

    Era ghiaccio il mio cuore di neve
    e tu riscaldavi il mio pianto
    sole d’inverno accanto alla finestra.
    Eri gioia sulle mie ginocchia
    quando di notte cucivo imiei pensieri
    con l’azzurro assopito dei tuoi occhi stanchi.
    Eri l’ombra che annusava i miei passi
    e rincorrevi il vento ma poi tornavi
    quieto a dormire dentro quella stanza.
    Sta calando la sera e tu mi guardi
    mentre si spegne intorno l’ultima speranza.
    Tu sei parte di me
    come l’onda che si aggrappa all’ultima spiaggia

    Federica Bernardini | Poesia pubblicata il 21/05/09 | 2777 letture | 8 commenti | [Hai già letto questa poesia]

  13. Lali mi spiace così tanto!
    Per un attimo mi sembrava di essere tornata indietro nel tempo e avevo preso Denny biro per Goppino!
    Invece un altro pelosetto è salito lassù….
    Sei molto dolce e premurosa con loro… sei una fatina cara Lali.

    Lo slogan è fantastiglioso come le tue creazioni! 😀
    Ti abbraccio forte.

  14. Grazie dolce Lisa… ho visitato il sito e ho ricevuto tanta serenità… 😳

  15. @Maria: grazie… é buono e gustoso il salamiglio, solo un po’ anemico 😕 !
    Grazie anche per le tue parole… sí, Denny Bi é stato un buon amico x me 🙂

  16. @Terri: sí dolce Terri, ti ho pensata mentre spignattavo… 🙂
    Vorrei farci anche un veganformaggio col miglio 🙄 … ci sto pensandomumble e forse domani mi metterò all’opera 😉
    Il piccino é sempre nei miei pensieri. Lui viene con me… 😳

  17. @ : le tue parole arrivano dritte al cuore, preziosa Amy… 😳
    Parlare con voi di me, della mia vita, dei miei sentimenti, mi viene naturale xché non mi sento su un asettico blog ma come in famiglia … Soprattutto sento che voi potete capirmi senza sforzo, senza deridermi, perché avete la mia stessa sensibilità… 🙂
    Grazie, anche tu x me sei una persona speciale… 😳

  18. @Dida: grazie cara… vieni a trovarmi … sarai sempre la benvenuta 🙂 …
    Un bacio alla tua piccola principessa 🙂 !

  19. Ciao Giò… Ho atteso una settimana prima di decidermi a scrivere qualcosa x ricordare il mio tenero Denny Biro… prima non avrei potuto. Ma ho voluto ricordarlo in questo post xché merita un pizzico di eternità e la poesia in un certo senso può farlo e aiuta a mitigare il dolore della perdita 🙂
    Non vedo l’ora di conoscervi… Grazie.

  20. @Momo: mi piacerebbe avere una fattoria vegana rifugio x animali con tanto di “caseificio” e “salumificio” cruelty free … ma purtroppo resterà solo un bel sogno credo… 🙂 Il libro di cui al link che mi hai gentilmente segnalato mi interessa molto, grazie!
    Un bacio 😳

  21. @Mad: grazie tesoro 😳 … Sono certa che Denny Bi mi sta aspettando e un giorno lo ritroverò e riconoscerò il suo musetto tenerissimo 🙂 …

  22. @Fatazucchina: graxie… 🙂 E’ bello conoscerti….
    La tua poesia é delicata e ricca di significato… bellissima. 🙂

  23. @Veronica F: eh sí ora sono in due ad essere partiti x il Ponte… a distanza di sei mesi l’uno dall’altro 🙁 … Grazie x il tuo pensiero 🙂
    Il salamiglio é molto appetitoso … magari la prox volta lo coloro con un po’ di curcuma 😉

  24. Ti ho pensata tanto. Buona giornata cara Lali! Ti abbraccio forte forte 🙂

  25. Lali dolcissimo il piccolo erwin e mi spiace per danny biro :'(
    Mi ha incuriosito molto il tuo salamiglio ma ho una domanda da farti: proprio ieri ho comprato un lievito alimentare in scaglie e sul barattolo sconsigliano di usarlo su pietanze calde o di cucinarlo … ho sbagliato acquisto? magari c’è in commercio un tipo che può essere utilizzato in cottura…puoi fornirmi info?
    Grazie un saluto

  26. Ricette favolose, persona stupenda. chiedere di più è davvero impossibile. I tuoi post mi commuovono spesso, si vede che hai un gran cuore e cerchi di restare sempre positiva. Vai avanti così. Un abbraccio.

  27. @Alessia: grazie Alessia… 😳 ! Erwin ti da la zampina… 🙂
    Dunque (mumble)… il lievito secco alimentare in fiocchi, in questo caso, lo ho usato per insaporire il fantasalume. E’ chiaro che purtroppo, con la cottura, perde gran parte delle sue eccellenti proprietà nutritive senza però diventare tossico, questo no.
    Volendo, potresti usarlo come ultimo ingrediente a fine cottura, in modo che possa conservare un po’ delle sue qualità. 🙄
    Se vuoi puoi colorarlo con succo di barbabietola o curcuma cosí da assumere una tonalità rosata o color biscotto. 😉
    Ciaooo! 🙂

  28. Grazie Lilia… 🙂
    Hai un nome dolcissimo e delicato, come tu devi essere 😳 …

  29. Grazie dolce Amy … grazie di esserci 😳 !
    In questi giorni mi sembro di cristallo, ma passerà… 😕
    E’ meglio amare e soffrire che rinuciare ad amare, no? 🙂

  30. Esattamente quello che dico anche io tesoro! 🙂

  31. Ciao Lali! Mi dispiace tanto :(! Come stai?
    Questa ricetta mi ispira non poco.. e visto il successo di Misterbianco voglio lanciarmi e tentare con il salamiglio. Che sapore prevale? Non ho la possibilità di trovare la farina di semi di carrube.. se provo con una dose maggiore di agar agar? Grazie! Baci a volontà!

  32. Una ricettina da provare assolutamente!!! Ho giusto comprato un mega-pacco di miglio 😀
    Mi spiace per il tuo cucciolo. Ti abbraccio forte :*

  33. @Furbilla: Ciao! Sto abbastanza bene ora, ma la scorsa settimana é stata dura 🙁 …
    Fortuna che mi é rimasto Erwin 😕
    Puoi omettere la farina di semi di carrube se non la trovi. Io la uso perché la fetta del vegansalume sia elastica e “pieghevole” 😉
    Un abbraccio 😀

  34. @SamWhity: grazie 😳 … Un abbraccio anche a te 🙂

  35. Ciao Lali, proprio ieri ho provato il salamino… sapore buono ma la consistenza non era proprio elastica ma molto morbida.
    Avevo 3 volte la dose di miglio che indichi tu (quanto miglio crudo hai usato per ottenere quella dose lì?) ma ho triplicato esattamente tutte le dosi. Cosa avrei dovuto aumentare? l’agar agar o la farina di carrube?

  36. @Katia: dunque… 🙄 non ricordo la quantità iniziale di miglio crudo che ho usato, perché avevo fatto anche dei miglioburgers… 😕
    Per la cottura all’orientale l’ho coperto con una dose di acqua pari al doppio e ho lasciato che l’assorbisse tutta. Dopo 17 minuti era cotto ma ben presto é diventato un agglomerato molto solido e compatto. Magari il tuo miglio era piú morbido e acquoso…
    Dal “pappone” ho prelevato quello che era rimasto dopo la preparazione dei burgers, una quantità pari a 35 grammi 🙂 . Ho proseguito nella preparazione come descritto. Il composto sottoposto a cottura, prima dell’aggiunta dell’agar sciolto in acqua fredda era come una crema densa (tipo puré di patate) e l’agar che ho usato é quello in polvere. Non é che per caso hai usato quello in fiocchi? Riprova, comunque, per fare esperienza cogli addensanti. Certe volte le preparazioni non riescono al primo colpo… e aumentando di troppo l’agar agar senza abbastanza liquido si ottiene un insieme cremoso tipo Nutella. 😕
    Ciao, vedrai che la prox volta ti verrà perfetto 😉 !

  37. Ehm… 😳 volevo dire 135 grammi di miglio cotto, non 35 come erroneamente scritto nel commento 😕 !

  38. ho usato l’agar in polvere. Lo uso spesso per altre preparazioni e non ho avuto mai problemi… Il miglio l’ho cotto nell’acqua bollente. Forse dovevo scolarlo e strizzarlo di più… comunque il sapore è buono e sicuramente lo rifarò. La cottura all’orientale a cui fa riferimento è senza fiamma? occorre lasciare il miglio in ammollo affinchè assorba tutta l’acqua? Per quali altri cereali, oltre il riso, può andare bene questa cottura? Grazie ancora.

  39. Ciao Katia! 😀
    Era la prima volta che cuocevo il miglio e ho provato a cuocerlo all’orientale. Questo tipo di cottura non richiede ammollo e viene usata spesso per il riso. Consiste nel coprire il cereale con tanta acqua poco salata pari al doppio circa del suo volume e poi lasciarlo cuocere finché l’acqua non si sarà completamente evaporata, lasciandolo cotto e fragrante. Nel mio caso ho applicato questo tipo di cottura al miglio e mi é venuto fuori un … pappone ohe intiepidendosi é diventato molto compatto e colloso, dove i grani erano tutti attaccati fra loro 😕 Probabilmente il tuo miglio é rimasto piú idratato con il tipo di cottura a cui lo hai sottoposto e ci sarebbe voluta una maggiore quantità di agar per asciugare e solidificare il composto. 🙄 Mi dispiace che non ti sia venuto compattoo il salamiglio 😳 ! Se riprovi usa un cucchiaino da caffé colmo di agar e il miglio prova a pesarlo da asciutto, riposato e … incollato e incrociamo le dita!! 🙂
    Buona serata 😀

  40. creativissima come al solito cara lali! spiace tanto x denny biro, un bacione! (la tua cesta da pic nic è da urlo..)

  41. @Darmasin: grazie 😳 … ora sto cercando un compagno per il pelacchione superstite… caviando a tutto pelo lo troverò…
    Il cestino da pic-nic ė un sogno che avevo fin da piccola, ma non ne avevo mai posseduto uno, fino a quando mio fratello non mi ha letto nel pensiero…

  42. Lali….saranno gli ormoni…sarà il caldo…ma sto piangendo x Denny Biro… è così triste quando i nostri amici se ne vanno… ci sono passata più volte e, se penso che in futuro i miei pelosi se ne andranno, mi sale un’angoscia incredibile. sai, quando mi capita di dialogare con persone per le quali gli animali sono solo dei momentanei compagni di gioco, provo per loro una tremenda tristezza, perchè il loro cuore rimarrà arido senza aver percepito l’Amore e la Compassione che un animaletto può donare. ti abbraccio forte, e mando un bacino sul ciuffetto a Erwin

  43. Grazie tesoro 😳 … Hai un animo gentile e delicato. Ringrazia il buon Dio per questo dono, che ti fa essere in sintonia coi piccoli – umani o pelosi – che Egli ama 🙂 !

  44. che idea…gli affettati veg…
    prima gli affettati non mi piacevano…ma forse ora mi piaceranno! 🙂
    cosa posso usare al posto della farina di carrube (e´addensante,gelificante giusto?)
    semi di lino?
    x danny biro….nessuna tristezza…da noi in africa non si fa 🙂
    lo accompagnamo con gioia e sorrisi

  45. @Silvietta: ciao 🙂 !
    La farina di semi di carrube serve a far diventare pieghevole la fetta 😉 Se vuoi puoi ometterla 🙂
    Di fantasalumi veg ne ho fatti altri… se vuoi dacci uno sguardo… 🙂
    Grazie x le tue parole 🙂

  46. Lali ciao! Mi sembrava ieri che tu avessi scritto questo post…ed è già un anno! Caspita! Rivedere i tuoi pelosini cari, Dennu Biro ed Erwin che commozione…. 🙂 Ero passat di qui cercando “miglio” perchè questi giorni voglio andar di miglio e questo tuo salamiglio mi invoglia tantissimo!!!! Ciao tesora, buonanotte 🙂

  47. @Ametista: é già passato un anno dalla dipartita di Denny Biro… 🙁 Ha tanto sofferto poverino… 😕
    Voglio immaginarlo libero, felice e con le orecchiette al vento… 🙂
    Il salamiglio é buono e utile anche per riciclare il miglio in bianco avanzato. 😉
    Ciao tessssora :-)))

  48. sicuramente si sono ritrovati e sai quante ne staranno combinando ora! altro che blues brothers….

  49. @LucaCeltics: si, anch’io lo penso felice mentre scorrazza cogli altri esserini… 🙂 🙂 🙂
    Grazie tesoro di Luca 😀 !

  50. Spettacolare questo salamiglio,l’ho fatto per la prima volta ed è venuto squisito!!
    Grazie per la ricetta,davvero buona e semplice.
    Io non avevo il latte di soia e l’ho sostituito con un cucchiaio di yogurt di soia che avevo in frigo,ed ho aggiunto un po più di acqua,ma il risultato è stato comunque eccellente.

  51. Grazie, Vincenzo ☺ Sono contenta che il salamiglio ti sia piaciuto! 😊 Se ti va, puoi provare amche altri miei vegansalumi fatti coi fagioli, coi ceci e con le lenticchie: tutti strabuoni! 😉 Ciaoooo

  52. Grazie Basco! 😉Baci a presto! 😙😙😙😙😙

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti