I necci

I cosiddetti “necci” sono una ricetta tipica della mia zona. Ho visto che nel blog ci sono già un paio di versioni, ma qui vi propongo la mia, con qualche suggerimento per il consumo di questa meravigliosa pietanza fatta a partire dalla farina di castagne, dolce compagna dell’autunno.Necci e verdura
Ingredienti:
250 g di farina di castagne
2 tazze di acqua tiepida
1 cucchiaino di sale
1 patata piccola
1 cucchiaio di olio evo

Procedimento:
Setacciare la farina e poi unirla al sale e all’acqua, fino a formare una pastella abbastanza densa: far riposare 1/2 ora. Poi ungere una padellina antiaderente in questo modo: versare 1 cucchiaio d’olio in una ciotolina, tagliare a metà una patata e passarla nell’olio e poi usare la patata per spennellare la padella. Far scaldare la padella e poi versare qb di pastella in modo da formare una frittella alta massimo 1 centimetro. Far cuocere da un lato e poi capovolgere. Far freddare e poi servire assieme a ciò che preferite!!!

Suggerimenti:
Queste frittelle di castagne – i cosiddetti necci – qui da noi si consumano con la ricotta, sia in versione dolce sia salata: io vi suggerisco di gustarli o con ricotta di soia oppure con il tofu (magari ammorbidito con un po’ di latte o di soia o di mandorle) oppure ancora con una formaggella di mandorle espressa. In versione salata sono ottimi con uno di questi sformaggi magari lavorato con poco olio, sale e qualche erbetta aromatica; nella versione dolce si sposano con sformaggio e marmellata o sformaggio e cioccolato fondente. Personalmente, i necci li mangio volentieri assieme alle sole verdure, come potete vedere dalla foto del mio pranzo: un bel neccio, verdure al vapore, un goccio d’olio e la felicità è nel piatto! E anche in versione dolce li adoro assieme al solo cioccolato fondente e qualche nocciola. Provate! E fatemi sapere i vostri accostamenti! Un caro saluto a tutti.

  1. Che belli… evviva i necci 😀 😀 😀 !!!

  2. Mmm.. ho ancora un sacchetto di farina di castagne dell’anno passato e un frigo pieno di belle verdurine: prevedo che questa sarà la mia cena di domani sera 🙂

  3. Mmmmmm 😀 mai provate!! Qui tocca rimediare 🙂 abbiamo giusto un nuovo pacco di farina di castagne in dispensa!! 😛

  4. tipo delle mini crep frittatin omlèt e chi più ne ha più ne mèt! bellissime appena racimolo della farina di castagne….. 🙂

    bless and love!

  5. Mmmmmm!!! Nn conoscevo i necci, la tua ricetta mi piace davvero tanto, gluten free e facile facile, il massimo!!!! Devo procurarmi la farina di castagne 😀

  6. L’ennesima conferma di quanto le cose semplici siano le meno scontate! Che bellissima idea per utilizzare la farina di castagne, perfetta sia in versione salata sia dolce 😀 Io mi sono limitata al castagnaccio e agli gnocchi, mai pensato di farci delle similcrepes! Grazie 😉

  7. Gnam gnam…adoro! Aspetto giusto che mi portino la farina di castagne!

  8. auguri alla piccola Agnese!

    bless and happy love!

  9. Agnese e mamma ringraziano!!!

  10. Belli questi necci che non conosco!!! Che bello condividere e veganizzare le ricette della tradizione! 😉

  11. Io li amo, sono meravigliosi… soprattutto farciti di veghella! Che bella cosa mi hai ricordato :), MERCI!

  12. Lo sai che non sapevo nemmeno dell’esistenza di necci? Mi piace molto la ricetta che hai postato! Appena torno in Italia, mi compro la farina di castagne e la provo a realizzare! 🙂

  13. anche x le creps si impasta farina di castagne,latte di soia,un cucchiaino zucchero,un pizzico sale,uvetta,o scaglie di mandorle,si gira bene,ungere d’olio una padellina e con un mestolino si versa l’impasto,far cuocere un po’ croccantine,poi si spalmano con marmellata di marroni,x me eccellenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti