I gioppini

Dedicati a Gioppino, la mia tenerissima, piccola  cavia inglese che in questi giorni è un po’ malatina, con molti auguri di pronta guarigione, dalla sua mamma Lali! 😀
gioppini2
Ingredienti:
1 bicchiere di farina d’orzo
1 bicchiere di farina d’avena
1 bicchiere di farina di riso
1 bicchiere di succo d’arancia senza zuccheri aggiunti
1/2 bicchiere d’olio di semi di mais
4 cucchiai di farina di carrube
1/2 cucchiai di  Sciroppo di tarassaco
sale qb
acqua qb
Gioppini
Procedimento:
In un’apposita terrina, amalgamate tra di loro tutte le farine, incorporando, poco alla volta, il succo d’arancia, lo sciroppo di tarassaco e l’olio di semi. Aggiungete 1 pizzico di sale (esalterà il sapore degli ingredienti) e, se ne occorre, unite anche tanta acqua tiepida quanto basta per ottenere un impasto sodo, tipo frolla, che farete riposare in frigo per 1/2 ora. Trascorso questo tempo, stendete la pasta col matterello, ricavando, con uno stampino per biscotti, delle sagome di animaletti, a vostro gusto, che stenderete su una teglia foderata di carta-forno e poi infornerete per 20 minuti circa, a 180°. Appena sfornati, questi biscottini saranno ancora morbidi, perciò lasciateli raffreddare su una gratella finchè non si induriranno e poi dateli ai vostri cagnolini! 🙂 Beninteso, potete rubarne qualcuno anche per voi, con la scusa che dovete assaggiarli :mrgreen:! Non sono affatto sgradevoli – seppure poco dolci – accanto ad una tazza di buon the inglese! 😀gioppini3
Prima di salutarvi, voglio mostrarvi i miei tesori! Questo è Gioppino, da solo, dopo la pappa…gioppino
Qui, invece, è insieme al suo inseparabile compagno Denny Biro! 🙂  piccoli
Ai miei piccolini è toccata solo una briciola di questi biscotti, però l’hanno molto gradita! 😛

  1. Che carini!!!Tanti anni fa avevo anch’io una cavietta (si chiamava Cavino), era davvero adorabile, ci ha fatto compagnia per 8 anni, era davvero un cane in miniatura, pensa che faceva sempre le feste a mio papa’, riconosceva persino il rumore della macchina quando arriva a casa… Spero che guarisca presto, fagli una carezza da parte mia (e una carezza anche all’altro)

    Reply
  2. @Annalisa: Grazie ! 🙂 Da molti anni godo della compagnia dei porcellini d’India e della loro dolcezza… Io adoro i roditori e i roditori amano me! 🙂

    Reply
  3. … Gioppino e Denny Biro sono dolcissimi 😉
    Sono fortunati ad averti come mammina 🙂
    I biscotti sono una favola… io ne avrei rubato più di uno 😉
    Sono certa che hanno gradito!!
    Vedrai che con questa coccola in più, Gioppino ritroverà presto la vivacità 😛

    Reply
  4. @Niki: grazie tesoro, buona come sempre con me! 🙂 In realtà questi Gioppini sono duri e troppo poco dolci: nati per gli umani, ho capito che sarebbero stati perfetti come biscotti per cani 😡 (pensa che brava che sono :mrgreen: ! ) Comunque il loro aspetto esteriore é carino e visto che nella forma rappresentano proprio degli animaletti… direi che va bene così! 😉

    Reply
  5. Non devono essere troppo dolci per i nostri fedeli compagni… quindi direi che sono perfetti!
    🙂

    Reply
  6. Non volevo questa faccina 😡 arrabbiata, ma questa perplessa 😕 🙂

    Reply
  7. Tenirissime le tue caviette, e tenera tu! Fai loro una carezza da parte mia, e mangia uno dei tuoi biscottini per me! Un abbraccio! :*

    Reply
  8. @Proinséas: Contaci! E… grazie di cuore 🙂

    Reply
  9. ma che belli gioppino e dannybiro! una meravigliaaaa!
    quando ero piccola ho avuto anche io una cavia come gioppino e si chiamava Scatolino!!!

    Reply
  10. @Nica: Grazie! Le caviette sono di una dolcezza unica… E che bel nome che avevi trovato per il tuo Scatolino! Smack 😉

    Reply
  11. Lali, che belli!! Ma lo sai che io adoro i topi 🙂 Per un anno, fino a giugno scorso, ho avuto un topino campagnolo che veniva a trovarmi tutti i giorni, spuntava dalla stessa fessura sotto un gradino in cucina. L’ho chiamato Louis. Gli altri mettevano veleno per allontanare i topi e io invece nutrivo Louis con frutta e semi, pane integrale etc… tutto biologico! Tutte le sere alla stessa ora gli mettevo le provviste davanti alla fessura e poi battevo tre volte per terra…e dopo un attimo lui appariva! E si pappava tutto. Aveva la tana poco lontano e ogni tanto li sentivo squittire…che cari!! E poi devi sapere che sulla tasca del mio camice ho ricamato una testa di topo …e ho anche la coda dietro, ah ah!!! Un giorno ti raccontero’ delle mie gerbille che avevo, le chiamavo Le Bimbe, un’amore mai finito. Un bacio, anche a Gioppino che guarisca presto.

    Reply
  12. Ops…”un amore” senza apostrofo magari …!!

    Reply
  13. @Mati: Anch’io sono come te… adoro i roditori e ho avuto anche dei topini ballerini che hanno allietato la mia vita come non mai… Qualche anno fa, sul posto di lavoro, avevano dato il veleno per uccidere i topi. Un povero rattino fu rinvenuto in corridoio e stava malissimo… Incurante dei commenti di disapprovazione e di scherno dei (sensibilissimi) colleghi, alcuni dei quali, da bravi mostri, si davano addirittura da fare a fotografare l’animaletto in agonia per farsi un inedito sfondo per il cellulare 🙁 ho chiesto un permesso, ho messo il topide in una scatola e l’ho portato dal veterinario. Purtroppo non é riuscito a salvarlo ed ho dovuto anche pagare per lo “smaltimento” del topino 😥 Non so come, poi, ma il giorno dopo il fatto uscì sul giornale. Secondo me é stato il veterinario a chiamare i giornalisti…

    Reply
  14. Io avrei fatto lo stesso…potessi raccontarti tutte le volte che e’ capitato a me di salvare un animale e me ne sono sempre sbattuta dei commenti di gente stupida e ottusa. Io faccio quello che sento e non me ne vergogno ne’ me ne pento! Si ti capisco bene.

    Reply
  15. Ben detto Mati! Comunque é troppo bello quello che hai raccontato del topolino di campagna che quando sentiva bussare tre volte andava a prendersi le provviste!!!:-D Sei MITICA !!! Baci

    Reply
  16. Mi manca molto Louis. Baci!

    Reply
  17. Ho visto ora il tuo invisibile tocco di perfezione… Grazie Lisa! 😀

    Reply
  18. che bello leggere le vostre storie topose…. gioppino ha un’aria troooppo dolce! (beh anche il suo omonimo biscotto se la cava 🙂 )

    Reply
  19. ho avuto anche io le caviette peruviane…il mio miki è vissuto 9 anni 9 e la mia trudi 8. morti entrambi di complicazioni non curabili per via dell’età (lui al cuore, lei ai reni), il veterinario mi disse che erano in pratica dei centenari 🙂 si sono portati via un pezzo del mio cuore….

    Reply
  20. @Saphy: caspita, nove anni l’uno ed otto l’altro!!! I tuoi porcellini erano portentosi ! 🙂 Invece i miei passati porcellini purtroppo si sono sempre ammalati di malattie incurabili verso i quattro anni … sob! 🙁 E’ vero sono adorabili e cosí carini… allietano la mia vita con la loro presenza… Ciao a presto 🙂

    Reply
  21. Tenerissime e magiche le storie dei vostri topidi 😉 🙂

    Cara Lali… come sta Gioppino??? 😛

    Reply
  22. Che amore i tuoi piccoletti! *-*
    Faccio gli auguri di pronta guarigione a Gioppino! 🙂

    P.s: ovviamente anche i biscotti sono davvero adorabili!

    Reply
  23. Il “bambino” sta benino… rosicchia, dorme e rompe le scatole! :mrgreen:

    Reply
  24. E vai…! Inconfondibile segno la sua vivacità :mrgreen:

    Reply
  25. Lo penso anch’io…! Stamattina l’ho lasciato che borbottava, litigando con Denny Biro per per il possesso di un gambo di sedano sbucciato e privato dei fili dono della mamma umana ! 😉

    Reply
  26. Che carini! Ho le stesse formine :).. però non ho lo sciroppo di tarassaco :(. Ho assaggiato solo i boccioli di tarassaco sott’olio.. prodotti da un signore che vende conserve casalinghe. Deliziosi!

    Reply
  27. Ciaooo Furbilla, grazie! Se non ha lo sciroppo di tarassaco puoi usare sciroppo di malto d’orzo oppure di riso… io ho usato quello peché il tarassaco fa molto bene alla salute dei miei caviotti ! Ora sto caviando… a tutto pelo !!! 😉

    Reply
  28. … Gioppino e Denny Biro come stanno…???
    Mio marito ha appena visto questa foto 🙂
    Ha detto che sono carinissimi 😉 😛
    Baci Lalina mia!

    Reply
  29. I due esserini pelosi stanno bene e gorgogliano a tutt’andare rosicchiando tutte le
    verdurine a disposizione! :mrgreen: Sono due tesori e mi tengono tanta compagnia…
    Ho appena paracadutato un sacco pieno di bacini nel tuo giardino: corri a prenderlo! 😉

    Reply
  30. Grazie Lalina… 🙂 li ho appena recuperati! Oggi ne avevo proprio bisogno…

    Reply
  31. Sono felice di sapere che i piccoletti sono in piena forma 😛
    E loro sono fortunati ad averti come compagna 🙂
    Un bacione!

    Reply
  32. Grazie sei un tesoro 🙂
    Ti lascio con le fate… ci sentiamo dopo un po’ qui un po’ là sul blog! 😀

    Reply
  33. Lali vedo solo ora questi bei biscottini ed i tuoi adorabili pelosetti! che tenerissimi sono!!! Ho letto fra i commenti che ora Gioppino sta bene…. gli mando tanti bacini sul musetto!

    Reply
  34. Grazie adorabile Sfisfi…Ed io mi sono innamorata del tuo Leonardo! E’ meraviglioso! 😀

    Reply
  35. Ne aprifitto vedendo i tuoi 2pulciosi:5 anni fa una qualche buon anima ha avuto la brillante idea di mettere (di nascosto)nel nostro viale d’entrata una gabbia con tanto di paglia e mangime e una cavia!L’abbiamo tenuta un po’ ,poi abbiamo conosciuto una ragazza che ne era più esperta e ne possedeva già altre:sappiamo che sta bene ed è stato chiamato Gastone.Ma come si fa ad avere un esserino,curarlo,parlargli,nutrirlo,coccolarlo…e poi?da un giorno all’altro Abbandonarlo?Sarà……?!?!?appena torno e accendo il forno te li copio in tripla dose!I miei baubettosi ti ringrazieranno

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti