I Cavallucci

… marini 😉 no scherzo sono dolcetti tipici toscani natalizi ma ho visto che non ci sono qui sul blog quindi li posto io che sono in origine veg e senza grassi e sopratutto buonissimi… :mrgreen: con questa dose a me sono venuti una 20-30 ma poi dipende da quanto li fate grandi…
Ingredienti:
650 g di farina tipo 2
350 g di zucchero di canna
200 g di gherigli di noce (anche di più non ci stanno male)
90 g di canditi (meglio se home made)
15 g di ammoniaca o bicarbonato
170 g di acqua
15 g di spezie per cavallucci (cannella, coriandolo, noce moscata, anice, chiodi di garofano)

Procedimento:
Non è difficile basta avere delle accortezze dunque, prima di tutto pesare e misciare tutti gli ingredienti secchi tranne l’acqua e lo zucchero, con i quali invece faremo lo sciroppo. Mettere l’acqua e lo zucchero in un pentolino e far sciogliere bene fin quando tirando su con il cucchiaio vi verrà un ‘filo’ cioè che non deve fare come se ancora fosse acqua e zucchero separati ma uno sciroppo non troppo denso… ci vorrà una decina di minuti circa. A questo punto versare tutto lo sciroppo ,in una volta sola, e mischiare velocemente magari con l’aiuto di una spatola, perchè lo sciroppo sarà bollente! Attenzione! è importante che sia versato e mescolato tutto in una volta perchè altrimenti dopo la cottura, altro passaggio ‘critico’, resterebbero duri. A questo punto formare con l’impasto una palla, che sarà calda 😉 e da qui fare dei salcicciotti grossi 5 cm di diametro e tagliare a rondelle grandi 3 cm, appiattiteli leggermente e disponeteli  in una placca ricoperta da carta da forno, abbastanza distanziati perchè poi gonfieranno un poco, infornare a 160° per 8 minuti, non spaventatevi se sono ancora bianchi devono essere così altrimenti dopo li mangerete solo se avete dei denti di acciaio :mrgreen:… lasciare intiepidire  e gustare con un buon vinsanto o semplicemente da soli… a casa mia il giorno dopo non c’erano già più… 😉
in dettaglio…

ah se volete spolverarli con un pò di zucchero a velo… 😆 questa è una panoramica…

come vedete non ho resistito… li ho dovuti assaggiare! Vi auguro a tutti un felice anno nuovo pieno di speranze e soddisfazioni!!! kiss 😉

  1. Che bella ricetta non conoscevo questi dolcetti! Grazie per averli condivisi con noi e buon anno anche a te 😀

  2. Mi fa piacere che ti piacciano!! 🙂

  3. adoro i cavallucci, ne prendo sempre un bel sacchettone quando vado a Siena…. è vero sono ottimi, speziati, aniciosi (io amo l’anice). L’aspetto è rustico ma da toscana doc vi confermo che sono deliziosi, specialmente se morbidini. baci e buon annoooo!!!

  4. Che buoni! pensa che io stando in toscana non ne avevo mai visti..si vede che sono proprio tipici della tua zona, vero? qui dalle mie parti ci sono i cosiddetti ‘befanini’, una sorta di biscotti lievitati e belli grandi..anche loro contengono l’anice 🙂

  5. eh si sono di qui…provincia di siena come i ricciarelli credo…i ‘befanini’ non li ho mai sentiti… però devono essere buoni anche quelli con l’anice poi…anche a me piace un sacco…:)

  6. sembrano sofficissimi!! Non li aveo mai sentiti i cavallucci ma li proverò sicuramente!

  7. Scusa l’ignoranza, ma in che senso bicarbonato o AMMONIACA??!!

  8. Non sapevo dell’esistenza dei cavallucci, ma ogni regione ha i suoi dolci tipici. Mi stai facendo ricordare il mio viaggio di nozze in Toscana, io e mio marito abbiamo girato tantissimi posti e ci e’ piaciuta tantissimo!

  9. che bella ricetta regionale! molto particolari e penso che siano anche tanto buoni…mi piace parecchio l’utilizzo dello sciroppo di zucchero…ti copierò la ricetta 😉

  10. Non conoscevo questi dolcetti..davvero gustosi!!!buon anno!!!

  11. Ah!!!! Buonissimi!!!! Non possono mancare assolutamente sulla tavola di un toscano doc (idem per i biscottini di Prato 😀 😀 :D)

  12. che belli… io li ribattezzerei fiocchi di neve

    sn bianchi bianchi… proprio adatti al clima invernale e i suoi paesaggi candidi di neve.. ke qst’anno nn ho ancora visto

  13. [email protected]: grazie …sembrano soffici ma in realtà più che altro sono morbidosi.. 😉
    [email protected]:l’ammoniaca è come il bicarbonato ma quella in polvere si trova in farmacia..non quell’altra… 🙂
    [email protected]: mi fa piacere che ti sia piaciuta la toscana.. 😀
    [email protected]:Grazie…copia pure poi fammi sapere come ti sono venuti..! 🙂
    [email protected]:grazie! ::)
    [email protected]:infatti non possono mancare li ho già fatti 3 volte … 😆
    [email protected]:…è vero hai ragione….mi piace questa visione :mrgreen:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti