Hummus di cannellini

Hummus di cannellini La preparazione di questa ricetta è semplicissima, il risultato invece, è straordinario. Ci basteranno pochi ingredienti per preparare questo delizioso patè che si può realizzare con tantissimi altri ingredienti per cambiare colore e sapore del nostro hummus

Per l’ hummus ho una specie di mania. Credo che si contino sulle dita di una mano i giorni in un mese nei quali non consumo dell’ hummus. Che sia di ceci, di cannellini, di fagioli neri etc…
Oggi, per la mia prima ricetta su questo blog, ho voluto utilizzare dei fagioli cannellini bio.
La preparazione di questa ricetta è semplicissima, il risultato invece, è straordinario. Ci basteranno pochi ingredienti per preparare questo delizioso patè.

Ingredienti:
300g di fagioli cannellini biologici secchi
1 cucchiaino di tahin (se preferite farlo in casa, olio evo e semi di sesamo)
1 spicchio d’aglio
40g di olio EVO Bio
1/2 limone non trattato
sale fino q.b. (io ho usato del sale rosa)
1 ciuffo di prezzemolo tritato finemente

Come primissima cosa, dobbiamo mettere i nostri cannellini in ammollo per almeno 12 ore in abbondante acqua.

Prima che l’ ammollo finisca, se vogliamo preparare il Tahin in casa, dobbiamo darci da fare. Tostiamo, in un pentolino antiaderente, 2 cucchiai di semi di sesamo. Saranno pronti quando li vedremo scoppiettare. In un omogeneizzatore, mettiamo i semi di sesamo e 2 cucchiai di olio extravergine di oliva. Iniziamo a tritare. Dovremo ottenere una salsa simile alla crema di arachidi, quindi, se necessario, aggiungiamo altro olio.

Scoliamo i fagioli dall’ acqua di ammollo e lessiamoli per un’ ora in abbondante acqua poco salata. Quando saranno cotti, scoliamoli, ricordandoci di conservare una tazza dell’ acqua di cottura, e lasciamoli raffreddare.

Sbucciamo uno spicchio d’aglio, spremiamo mezzo limone e tritiamo un ciuffo di prezzemolo.
In un robot da cucina, mettiamo tutti gli ingredienti e utilizziamo l’ acqua di cottura per ottenere una crema ferma ma morbida. Controlliamo il sale ed eventualmente aggiungiamone.
Serviamo in una ciotola, guarnendo con un giro d’olio evo, un po’ di prezzemolo tritato e qualche seme di sesamo
Ecco pronto il nostro hummus di cannellini

Potrai spalmarlo sul pane, accompagnarci i piatti che preferisci o consumarlo da solo.

Alla prossima ricetta 100% cruelty free

Ciao

  1. Eh sì l’hummus è proprio buono … anche di cannellini 🙂 bella ricetta

  2. Benvenuto tra noi Luca e grazie per questa deliziosa ricetta

  3. Benvenuto nella famiglia di VeganBlog con una ricetta davvero bella e dai colori delicati
    🙂

  4. Benvenuto Luca. !
    Io sono Renata, la fondatrice di VeganBlog e sono molto felice di ritrovare un antro ragazzo sul blog !
    Compimenti per il tuo profilo , sposi in pieno tuttto ciò che scrivi : la differenza la fanno gli ingredienti!
    Io dico semlre “ se gli ingredienti sono buoni , il piatto non può che risultare buono !” Sia che si tratti di preparazioni semplici che più complesse … questo Hummus ( io pure adoro l’hummus ottenuto con qualsiasi base) è delizioso , anche se non posso gustarlo , la scelta degli infgrediebti e il partire da quelli per fare tutto l’occorrente , trasmette sin qui la bontà !

    Ancora benvenuto in VeganBlog!
    Non vedo l’ora di leggere la tua prossima ricetta!

  5. Grazie a tutti per l’ accoglienza calorosa.

  6. Ciao Luca e benvenuto! Anche io come Renata amo Hummus in tutte le versioni, confermo la bontà di questa versione fatta con i cannellini. Sottoscrivo in pieno ciò che hai nel tuo profilo.

  7. Sono curiosa di provare l’hummus di cannellini in alternativa alla classica ricetta! Grazie🙂

  8. La velocità con la quale ho cliccato questa ricetta è sinonimo di quanto sia drogata di hummus! Penso che tutti i vegani abbiano un “problema” con questo alimento…è troppo buono!!! Spettacolare questa versione con i cannellini, la ricetta originale è fantastica, ma ogni tanto è bello variare con gli ingredienti di base.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti