Green soia

Ormai le miei ricette sono sempre verdi… sarà per la mia “green house” (per chi non lo sapesse la casa che sto restaurando sarà con una buona presenza di colore verde)? Ancora c’è parecchio lavoro nella mia green house 🙁 ma ora come ora ci sono un sacco di bellissime verdurine verdi verdi 😀

Ingredienti:
3-4 cucchiai di soia granulare
10 asparagi
catalogna cotta
1/2 cipolla fresca
semi di girasole
semi di zucca
mandorle
pomodori essiccati
mix aromatico (erba cipollina, origano, prezzemolo, rosmarino e timo)
olio qb

Procedimento:
Sbollentare gli asparagi e immergerli in acqua fredda. Usare l’acqua di cottura degli asparagi per far rinvenire la soia. Tagliare la cipolla a piccoli pezzi e farla spadellare, prima senza grassi e liquidi e poi (quando inizia ad arrostire) con acqua di cottura degli asparagi. Aggiungere la catalogna tagliata a piccoli pezzi e la soia rinvenuta. Continuare la cottura lentamente mentre si tagliano gli asparagi a rondelle (lasciando le punte intatte). Aggiungere gli asparagi alla soia e continuare a cuocere per circa 5 minuti. Aggiungere le punte degli asparagi ed il mix aromatico. Continuare la cottura per un paio di minuti. Mettere nel lunchbox e condire con olio, semi, mandorle e pomodori essiccati a pezzetti. Conservare in frigo e mangiare allegramente in mezzo alla natura (per spezzare queste giornate di lavoro).

Ed eccovi ancora il gazebo dove oggi ho mangiato insieme a Lilly (virtualmente)…

Ed eccomi a godermi il gelsomino…

Buon pranzo! 😉

  1. Bellissima ricetta! Stai restaurando la tua casa o è il tuo lavoro? Te lo chiedo perchè io faccio l’arredatrice 🙂

  2. sto restaurando casa! se vuoi darmi una mano ben accetta 😉

  3. Buonissima 😀 che voglia di asparagi mi hai messo!! solo che il frigo trabocca di verdure…per ora non è il caso di comprare anche quelli (anche perchè poi dovrei cucinarli..e ho già spignattato più del dovuto in questi giorni :lol:)
    ma sai che invece la catalogna non sono sicura di averla presente…ma è simile alla bieta? 🙂
    che bella una casa colorata di verde!! se potessi anche io ridipingerei tutto di colori sgargianti…soprattutto turchese e porpora 😀

  4. non posso che essere d’accordo col green, sia nel senso di lunchbox che di casa! pensa che a casa a torino ho la camera da letto verde e la cucina pure (smalto di quel verdino vespa anni 50) e in campagna a parte la cucina che è rosso scuro ho tutta la casa verde!!!

  5. @ Cassiopea, ne sto mangiando tantissimi di asparagi!!!Troppo buoni…vabbè se hai bisogno di qualcuno che ti aiuta a finire le verdure sono disponibile. 😉
    Sì la catalogna si chiama anche bieta (in base alla zona d’italia)…
    😀 bello il turchese e porpora! spettacolo…poi quand avrò sistamato casa posterò un po’ di foto…

    @ Darimasin, green forever! allora la mia casa sarà come la tua casa in campagna, a parte la cucina che è piastellata di beige tutto il resto è in diverse tonalità di verde! 😀

  6. no,senti ma a me questi palazzi mi sembrano troppo le torri lombarde mirtilla.siamo vicine di casa????cioè io non abito alle torri ma vicino!ti ho scritto anche nell’altra ricetta.ciao

  7. Bellissimo lunchbox! Il verde è il mio colore preferito (…anche se per i muri di casa mia io ho preferito optare per tonalità più “sobrie” :lol:).
    Dev’essere molto rilassante pranzare all’ombra di un gazebo 😉

  8. è il mio colore preferito che bel piatto e bel posto 🙂

  9. @ Valentina, ti ho risp nell’altra ricetta. Queste sono le torri lombarde io lavoro vicino là…

    @ FlowerPower, 😀 anche il mio! è bello mangiare nel gazebo…mi rilassa molto! 😀

    @ Veggie, 😀 amiamo tutte il verde! 😀 grazie!

  10. @Mirtilla se hai bisogno di consigli mandami una mail mi fa piacere! 🙂
    Purtroppo non posso che darti un aiuto tramite questo mezzo (io sto vicino Pisa 😀 )

  11. grazie! 😉 per ora sono in fase pulizia e eliminazione di vecchio, se ho bisogno ti faccio sapere! 😉

  12. Ciao Mirtilla..ottimo pranzo. Perchè siete tutte vicine di casa e io no..cmq verrò presto a Milano..speriamo, cosi ci incontriamo 😉

  13. 🙁 è solo un’appartenza…a me sembra che siete tutti da altre parti…
    dai speriamo che viene…magari scappa pure il photobike 😉

  14. Buono il tuo pranzetto !!! Anche quel ristorantino non e’ niente male 😉 ciao mirtilla!

  15. il mio ristorantino preferito…anche perchè la cucina migliore è quella di casa propria (come hai detto una volta tu)! 😀

  16. w la catalogna 🙂 asparagi compresi.

    ma a me dalla foto sembri in forma smagliante….. spero nn sia niente di grave riguardo al tuo pb 🙁

    ti do 1 ricetta stuzzicante ke tanto nn riuscirò mai a pubblicare 🙁 pasta (possibilmente di avena o se nn l’avete va bn anche i fiocchi d’avena), asparagi, abbondanti pinoli o semi zucca tostati, buccia e succo di limone, pepe, capperi tagliati sottili sottili, poco aglio e se cel’hai aggiungici anche dei germogli di luppolo (oppure del radicchio o la parte amara della catalogna), 2 cucchiaini di vegrino o yogurt di soia, 1 cucchiaino di farina di cocco.

    si vede ke oggi sn di nuovo in vena di intromettermi nei post con le mie ricette, eh???? nn l’ha notato nex1 ke sn n crisi d’astinenza da pubblicazione, eh???

  17. 😀 sono le verdure di stagione migliori…

    spero di non trovarmi nel caso “l’apparenza inganna” 🙁 per ora quello che mi hanno detto non era per nulla positivo, e mi sono abbattuta parecchio 🙁

    uff Fatina, sentiamo la mancanza delle tue ricette! Spettacolo questa, molti ingredienti sono prensenti in casa, magari posso farla anche oggi…spettacolo la farina di cocco come condimento…urca urca! 😀

    ti capisco, anch’io quando ero in mare avevo una voglia pazza di pubblicare (anche se non cucinavo nulla…) 😉 ci sentiamo Fatina!

  18. Per me puoi continuare a mettere delle ricette verde, azzurro, blue, gialli, ecc.; sono tutti buone e salutare. Brava.

  19. 🙂 ricette colartissime!!! grazie!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti