Filanti 1

Queste sono due prove per studiare l’effetto addensante e filante delle bucce di psillio su una base moderatamente proteica (latte di soia) e su una moderatamente acida (succo di mirtillo selvatico).Psillio_FilanteSoia_01
Ingredienti per il filante mirtillo:

100 g di succo di mirtillo selvatico (kcal 28)
1 g di bucce di psillio in polvere (1% della base, kcal 3.78, kcal 378/100 g)

Ingredienti per il filante soia:
100 g di latte di soia (kcal 34)
1 g di bucce di psillio in polvere (1% della base, kcal 3.78, kcal 378/100 g)
Bucce intere di semi di psillio
Procedimento:

Mescolare le bucce di psillio alla base. Mettere in microonde 750W per 1,5-2 min fino a prima bollitura. Non eccedere nella cottura!! Togliere dal forno e attendere pochissimi minuti o secondi (!!) che la temperatura cali appena. Il tutto diventerà filante e resterà tale anche dopo totale raffreddamento, persino in frigo dopo 2 giorni!!

Considerazioni:
Nella foto si vede la tensione superficiale elevatissima che di realizza con il succo di mirtillo addensato.
Succo di mirtillo adensato, tensione superficiale
Ecco come fila e addiritura ende a staccarsi dal cucchiaio lasciando pulite le pareti… Wow roba da manuale di Fisica 1!!
Succo di mirtillo filante
E ora ecco il latte di soia, quello della Lidl, Biotrend, piuttosto leggero e poco proteico, forse il più difficile da gestire in cucina!!! Effetto filante ancora più marcato che nel caso del mirtillo, grazie, credo, al maggiore contenuto proteico.
Psillio_FilanteSoia_02
Non male come filante, vero? Che ne pensate di un suo utilizzo come veg-mozzarella filante da veg-lasagna o pizza? Ho già un’ideuzza per una lasagna verde che mi frulla… appena ho un po’ di tempo… 😆

  1. Incredibile, fantasmagorico, stellare 😯 😯 😯 !!!
    Le bucce di psillio hanno un potere filante pazzesco!!! 😉
    Ma… per chi come me non acquista su Internet, dove si possono comprare? 🙂

  2. Magia!! Sei stata bravissima a trovare questa soluzione!! 😀 ecco, anch’io come Lali non so dove poterle trovare!! 😀

  3. Meno male che ci siete voi alchimiste, che con i vostri esperimenti tra ampolle e pozioni, ci regalate ricette pronte degne di premio Nobel! Grazie grazie grazie 😉 continuate a provare e noi copiamo!!!

  4. mi aggrego a Lali e terri….

  5. Perché non comprate in Internet? Dove sta il problema dell’ecommerce? IO mi trovo benissimo, molto meglio degli acquisti offline, perdo meno tempo, inquino di meno, non uso l’auto, si spende meno …
    Non saprei dove trovare le bucce di psillio senza aromi, quelle delle parafarmacie sono aromatizzate e costano davvero un occhio della testa … FURTO.
    Le prossime prove (Filanti 2) saranno con la gomma di Xantano altro ingrediente molto sano, anche se qualcuno dice il contrario.

  6. Come si fa a dare al latte di soia il gusto acido dei fermenti lattici? È un acido particolare che non si riproduce né con aceto né con limone. Cosa potrei usare?

  7. Usa yogurt di soia 😀 !

  8. Lali, e quello che sto cercando di evitare. Vorrei riprodurlo possibilmente senza fermenti

  9. Ah… 😕 ! Allora non saprei 🙂
    Invece volevo dirti che ho comprato i semi di psillio in erboristeria: vanno bene lo stesso?

  10. non ho nulla contro il commercio via web è che io sono “vecchio” mi piace andar a comprare nei negozi, avere i cd e non gli mp3, leggere i libri in carta e non gli ebook, fare le parole crociate e montare i lego!! 🙂 per il tuo quesito non saprei…così su due piedi mi viene da pensare ad alimenti “acidi” escludendo aceto e limone e provare a mischiarli al latte di soia….

  11. Non so se i semi di psillio funzionino. Credo sia un po’come i semi di lino. L’effetto addendante è dato dalle bucce. Lali direi di provare come faresti con i semi di lino, magari macinali prima. Nel caso dello psillio non hai il problema di rovinare gli Omega3 se macino tutto e lo conservi così non dovresti perdere alcun nutrimento.

  12. Luca, c’è chi mi dice l’acido lattico o il solfato di calcio … chiedere in farmacia? Me lo faranno pagare un occhio … da farmacia appunto. cma la mia indagine continua.
    BTW Luca io credo di essere molto molto più vecchia di te, ma praticamente leggo solo ebooks, compro online per il 90%, mi viene l’angoscia ogni volta che devo andare in città a fare compere pensando a traffico, gente schizzata, parcheggi solo a pagamento. Ogni shopping online mi costa una fortuna solo di benzina e parcheggio … non per nulla a CA i negozi stanno chiudendo tutti … tra qualche mese sara il deserto, ci scommetto

  13. volevo dire “shopping offline”

  14. beh mettiamola così R, tu sei una pimpantissima giovine vecchia e io un brontolosissimo vecchio giovine 🙂
    allora io so che il solfato di calcio (specificatamente l’aniditre) viene usato nella preparazione del tofu e costa anche poco….per il resto non saprei….

  15. infattiLuca, il solfato di calcio si usa per il tofu. Ma dopo la delusione personale con il nigari e il fatti che ok il tofu fatto con solfato di calcio mi piace di più, tuttavia non ha sapere acidulo da yogurt … quindi sono ancora riluttante a comprarlo. Dicono che l’acido lattico lo si usi prorrio negli yogurt e nei formaggi molli per dargli sapore, boh

  16. cado dal pero sull’acido lattico non sono proprio ferrato….

  17. Rita, nemmeno io ho nulla contro ordini via web…ma non essendo stata molto fortunata, preferisco, se posso, fare come Luca 😀 L’unico sito che mi da soddisfazioni è TIBIONA!!! 😀 E per la gomma di xantano…beh dalle mie ricerche (e includo anche medici visto che sono profana) non è risultato così innocuo…e soprattutto quando l’ho provato il mio corpo ha mal reagito, quindi del tutto sano non credo sia…o per lo meno per me.

  18. Ho srntito cosr simolo anche sulla farina di guat 🙄 … Allora forse sarebbe meglio lasciar perdere l’uso abituale delle gomme naturali, riservandole per certe ricette da occasioni particolari… 😕
    Chiaramente la mia é solo una semplice opinione 🙂

  19. Ho sentito cose simili etc… Questo volevo scrivere ma la tastiera maledetta ha colpito ancora 👿 !

  20. MHO sulle gomme naturali> hanno effetti collaterali simili al psillio. Anche lo psillio se agiunto in quantità smodate ti crea gongior e persino blocco intestinale da ricovero urgente in ospedale. Ho letto che le dosi di xantano dannose sono tipo +15g/die per 20 giornni !! Ben lontano dagli usi alimentari addensanti o lievitanti che possiamo fare noi in cucina, no?
    Ovvio che questo discorso esclude eventuali allergie o intelleranze personali. IN tal caso non si può demonizzare un alimento se qualcuno ne è allergico !! Che dire delle fragole, delle nocciole, etc. etc. ?

  21. vero R, purtroppo contro le allergie c’è poco da fare….

  22. Si bisogna usare le gomme con oculatezza e prudenza senza eccedere nella quantità 😉

  23. Lali, il discorso vale per qualunque alimento. Ormai io utilizzo tecniche orientali (giap. e Cinesi) tante cose in piccole dosi in ciascun pasto, non come in Italia dei piattoni monopietanza, tutta pasta, tutti zuccheri … e poi dicono della dieta mediterranea … prpopaganda. La dieta mediterranea è quella inventata da un antropologo che ha visto come mangiava il contadino di Creta ahahahah e a noi ce la spacciano come sinonimi di dieta italiana … mi’n ci scappa s’arrisu !!!

  24. Preferisco comunque evitare…anche se a piccole dosi non vorrei fare l’effetto della “goccia che scava la roccia” …e a che pro? SOlo per avere una consistenza? No, grazie 😀

  25. Terri, probabilmente non sono riuscita a spiegare il mio pensiero. In sostanza, allergie o patologia a parte, sono contraria alla demonizzaione di qualunque alimento, xantano compreso, così come sono contraria all’abuso. Insomma la via di mezzo. Nel caso dello xantano, stesso discorso. Le dosi che si usano in cucina sono talmente minime e saltuarie che non ti fanno effetto accumulo. trovo che lo xantano sia eccezionale per lievitare e credo che lo userò principalmente per evitare il glutine, di cui spesso noi vegan abusiamo. In ogni caso, il discorso effetto accumulo vale per anche per il frumento, la soia, il glutine, etc. tantissimi alimenti … dai cerchiamo di prendere in esame caso per caso non soluzioni definitive per tutto

  26. R approvo a pieno il tuo pensiero

  27. è bellissima questa “filanteria”….ma non ho idea di dove comprare le bucce di psillo in negozio. Oltretutto non so se vanno bene per i bambini perché mi sembra che siano alimenti che limitano un po’ l’assorbimento dei nutrienti e quindi forse non adatte ad una peste in crescita. Forse già esageriamo con le fibre grezze…però se mi sai dare qualche informazione in più sulle bucce di psillo a livello nutrizionale mi piacerebbe 😉

  28. Vero che i bimbi lo psilio non dovrebbero mangiarlo. Ma nei filanti la dose è talmente bassa che non agisce come lassativo in ogni caso anche iprodotti che acquisti hanno addensanti e ben più dannosi!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti