Del Colle Zuppa contadina

Del Colle Zuppa contadina La zuppa del contadino è una minestra molto gustosa e semplice. Il suo nome deriva proprio dalla sua origine: i contadini usavano gli ingredienti che trovavano in casa per realizzare piatti molto nutrienti e poco costosi. La zuppa del contadino si prepara con verdure, cereali e mix di legumi: ceci, fave, lenticchie, fagioli, farro, orzo.

Il piatto completo, perfetto sotto ogni punto di vista: la zuppa di cereali e legumi. Del Colle porta sulle nostre tavole mix equilibrati pronti per ogni stagione. Questa di cui vi scrivo oggi è ricca di piselli, cannellini, lenticchie verdi e rosse.

Dal loro sito leggo che Del Colle offre una selezione delle migliori produzioni di legumi e cereali. Ha sede nei colli toscani e con una lunga e consolidata esperienza nel settore alimentare (dal 1996) ha un’ampia gamma di prodotti che coprono tutte le esigenze dei consumatori: dalla linea dedicata al biologico a linee convenzionali, da specialità italiane a varietà provenienti da diverse parti del mondo, da un’ampia varietà di riso a una grande gamma di legumi, cereali e zuppe sottovuoto e mix di legumi e cereali per insalate, contorni e  zuppe.
Del Colle segue direttamente le aree di coltivazione, dalla fornitura delle sementi selezionate al controllo di tutte le fasi di produzione e di trasformazione, garantendo la massima genuinità e proprietà del prodotto, nel rispetto dell’ambiente e del territorio.
Il loro sito, oltre ad illustrare in modo completo la produzione, ha una sezione dedicata alle ricette anche vegane.
Il pacchetto si presenta sottovuoto, per far sì che si conservi in modo ottimo e senza rischio che si ossidi. Porta una verde etichetta che richiama la natura, con un disegno stilizzato dei colli e il disegno del profilo dell’Italia.

A garanzia della bontà e qualità troviamo la fogliolina VEGANOK, e quella ICEA un consorzio senza fini di lucro al quale partecipano enti, associazioni, imprese e organizzazioni per lo sviluppo dell’agricoltura biologica nel territorio italiano ancor prima che questa venisse normata.
Controlla e certifica diverse migliaia di aziende che svolgono la propria attività nel rispetto dell’uomo e dell’ambiente, tutelando la dignità dei lavoratori e i diritti dei consumatori.

I valori nutrizionali del prodotto sono espressi nell’etichetta posta nel retro del pacchetto, insieme agli ingredienti ed al metodo per la preparazione. Viene consigliato di reidratare il prodotto per 3/4 ore e una cottura di un’ora. Il prodotto, 500 g è soggetto al calo di peso naturale.

Sono andata a verificare e sorpresa, ne ho trovati ben 3 g in più!!

La Zuppa contadina, contiene soprattutto legumi, quindi è molto pregiata, troviamo infatti come primo ingrediente i piselli, seguono i cereali orzo e farro messi in grassetto per mettere in guardia il consumatore che avesse problemi a consumare il glutine. Seguono, poi, i cannellini  e le lenticchie verdi e rosse.

Nella seconda parte dell’etichetta troviamo i valori nutrizionali e le certificazioni, l’azienda VEGANOK è la numero 0568. Il codice a barre mostra senza dubbio la provenienza italiana.
Per 100 g si hanno 319 kcal con 54 g di carboidrati (di cui zuccheri 1,72 g), 2,14 g di grassi (solo 0,34 g saturi), 13 g di fibre e ben 20,32 g di proteine. Cercando in rete ho trovato che il quantitativo raccomandato di proteine per un adulto vegano è intorno a 63-79 grammi (per la donna 50-63 grammi) al giorno, quindi questo piatto è davvero una fonte di proteine notevole.

La data di scadenza la troviamo su un’etichetta posta alla base del pacchetto.

Giro e rigiro fra le mani il pacchetto, il sottovuoto è davvero evidente e lo trovo la spinta in più per l’acquisto. I colori dei legumi contenuti hanno la parte predominante, quindi è davvero bella ricca di ingredienti preziosi.

Taglio la parte superiore del pacchetto per esplorare il contenuto e per toccare con mano questo mix già dosato e pratico da usare. Il profumo si sente!! Ammiro e finalmente tocco con mano tutti gli ingredienti per preparare una bella zuppa, che va bene sia per i rigidi inverni, ma anche per le torride estati, preparando una zuppa fredda. Per la verità credo che possa trovare posto in tante ricette, da usare come ripieno per le verdure, oppure come ripieno per torte salate…

Metto a bagno in un barattolo di vetro, ed è talmente bello che prendendolo fra le mani, faccio un tuffo nel passato, quando un Natale era arrivata in dono una bella boule de neige, con un paesaggio che si innevava…agito e come per incanto si crea la stessa magia!

Rimango sempre sorpresa per tutte le bontà che madre natura regala, la perfezione in un chicco, il colore vivace delle lenticchie e il colore dei creali che fanno da sfondo in questo quadro!
Metto a bagno e, come la natura insegna, aspetto. La preparo con un una brunoise di sedano, cipolla e carota, un bel giro d’olio e sale quanto basta.
Il risultato è meraviglioso, già in cottura la natura è tornata viva con un’esplosione di profumi, e nel piatto è una delizia per la vista, il palato e l’olfatto!!

Il gusto è ricco e vario, distintamente il dolce dei piselli, la voluttuosità delle lenticchie, la cremosità dei cannellini, e il croccante dei cereali, per un piacere intenso a 360 gradi. Sono davvero soddisfatta, Del Colle ha trovato il giusto equilibrio di questa meravigliosa sinfonia.

Vi lascio i siti web

VeganOk
https://www.veganok.com/it/

Del Colle VEGANOK
https://www.veganok.com/it/company/del-colle/

Zuppa contadina biologica
https://www.veganok.com/it/product/zuppa-contadina-biologica/

  1. Proprio degli ottimi prodotti quelli della Del Colle, non ho mai avuto modo di assaggiarli. Rimedierò, spero 🙂

    Reply
  2. Ottime le zuppe! Se poi sono biologiche come questa ben venga!

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti