Crostino lampo

Se avete gli ingredienti… 😆
Ingredienti:
pane che preferite
pesto home made*
lenticchie
lievito alimentare in scaglie
residui della pappa al pomodoro attaccati sul fondo della pirofila 😉 (assolutamente facoltativi e decorativi)

Procedimento:
Tagliare il pane se volete potete tostarlo ma in mancanza ti tempo, spalamare il pesto (*in un contenitore alto mettere una manciata di foglie di basilico, olio, aglio e lievito alimentare versate l’olio di man di mano non fate come  me che ce ne ho buttato (vergato) un quintale e ho dovuto aumentare la dose… in un attimo con il frullatore a immersione ed è fatta… non avrà lo stesso sapore di quello fatto con il pestino… ma non avevo tempo… ma lo farò), frullare le lenticchie con il lievito e un goccio di olio e fare andare in una padellina  antiaderente fino a che non si forma una crosticina dorata, adorabile. A questo punto aggiungere la lenticchia-crosticina (dentro rimane sempre morbida) e pappare… se casualmente avete fatto la pappa al pomodoro e vi è rimasta un pò attaccata sul fondo della pirofila… spolverate e… Gnam!

Nota nutrizionale:
Le lenticchie sono un legume ricco di proteine, ne esistono vari tipi, e per chi volesse rieducare il proprio intestino sono molto indicate perchè creano meno gonfiore addominale, rispetto agli altri legumi. Il basilico essendo un’erba aromatica contiene oli essenziali e per il proprio odore carateristico fanno si che venga usato meno il sale in cucina.

  1. un pasto completo in un lampo! 🙂 slurp!

  2. Non è lampo solo da farsi…ma anche da mangiarsi! Troppo buono 😀

  3. é si velocissimo poi con le crosticine….era veramente buono :mrgreen:

  4. ottimo riciclo!!! che delizia di crostino! e poi io adoro il pesto….

  5. ciao, ho visto sul tuo profilo che sei stata ad Ananda, brava, è un bellissimo posto, io ci sono stata un paio di volte perchè mio fratello vive là, e ho anche conosciuto Zoè, una bellissima persona come dici tu. La loro cucina è un pò diversa dalla mia perchè seguo la macrobiotica, ma ad Ananda si mangia benissimo e se uno è vegano o altro basta dirlo in cucina e loro lo accontentano 🙂
    Per le lenticchie e i legumi in genere ti consiglio di cuocerli con un pezzetto di alga kombu e farli cuocere molto bene, per ridurre ancora di più i possibili inconvenienti di cui parli.

  6. yin&yang:è si bellissimo posto, davvero tuo fratello vive la magari l’ho anche visto, non è che si chiama samuele… cmq si di solito i legumi come i fagioli di soia li cuocio con l’alga, però magari per chi ha problemi è cmq consigliabile procedere gradualmente 🙂

  7. no si chiama Daniele, è un musicista, però non so se quando ci sei stata tu era già là.
    Sì con i legumi meglio andarci piano, è poi tanto ne bastano pochi, un paio di cucchiai a pasto sono più che sufficienti se si mangia ispirandosi alla macrobiotica includendo in ogni pasto cereali, legumi e verdure cotte e crude. La soia ti consiglio di non mangiarla spesso, stanno facendo degli studi e sembra che non faccia molto bene, per fortuna ci sono tanti altri legumi e tutti buonissimi.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti