Crostata pasqualina per due


Per chi come me, passerà la pasqua a casa con il proprio amore ecco un dolcetto da condividere con tanto tanto amore, dolcezza e cioccolato.
Ingredienti:
per la pasta frolla: (utilizzate la vostra ricetta preferita oppure fate come me)

200 gr. di farina 0

50 gr. di fecola
80 gr. di zucchero
60 gr. di margarina
mix di lecitinadi soia: 2 cucchiaini di lecitina + 5 cucchiaini di acqua
5 cucchiai di latte di soia
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
un pizzico di cannella
un pizzico di sale
per la farcitura:
crema di nocciole vegan
cioccolato fondente
5 mandorle pelate
zucchero a velo
chiodi di garofano
Procedimento:
Mettete farina, fecola e lievito in un recipiente. Praticate la classica fontana e in questa versate lo zucchero, il pizzico di sale, la cannella e subito dopo il mix di lecitina già sciolto. Amalgamate gli ingredienti al centro e pian piano una parte di farina. Aggiungete la margarina a pezzetti e il latte e impastate il tutto fino ad ottenere l’impasto classico della frolla. Fatelo riposare pe mezz’oretta. Mentre aspettate che la frolla si riposi, modellate con due piccole palline di pasta frolla la testolina e le zampettine dei coniglietti.
Fate prima due palline, poi a queste, schiacchiate un’estremità della sfera, facendola rotolare fra pollice e indice, facendole quindi assumere la forma di una pera. Allungate ancora la parte superiore della “pera” e tagliate questa “punta” a metà. Allargate queste due punte e date la forma delle orecchie. Con due palline piccolissime di pasta fate i musetti schiacciandole nella metà inferiore della faccina.
Fate degli occhietti con i chiodi di garofano, il nasino inserendo la parte finale del chiodo di garofano e praticate un forellino in corrispondenza della bocca. Infilzate mezzo stuzzicadente al di sotto di ciascuna testolina.
Con 4 palline piccole di pasta frolla fate le zampette incidendole con la punta di uno stuzzicadente.
Quando la mezz’oretta sarà trascorsa…
Stendete la pasta frolla (mezzo cm di spessore) con l’aiuto di un mattarello. Immargarinate e infarinate una teglia rotonda e adagiatevi la vostra pasta frolla. Modellate il bordo e su una parte di questo adagiatevile due testoline dei coniglietti innamorati, conficcando lo stuzzicadenti sulla base della torta. Posizionate vicino, ai lati delle testoline, le zampette. Affinchè durante la cottura le teste non crollino sulla base, mettete sotto le teste della carta forno piegata in modo da far da sostegno e appoggio.
Punzecchiate con una forchetta la base della frolla e mettete in forno a cuocere.  180°C per 30 min.
Quando la base della crostata sara leggermente dorata, (non preoccupatevi se vi sembra ancora morbida, quest’impasto con la lecitina si indurisce quando si raffredda) ritiratela dal forno e spalmatevi la crema di nocciole. Sopra mettete tanti pezzettini di cioccolato fondente e al centro sistemate a forma di fiore le mandorle pelate. Spolverizzate il cioccolato al centro con un pò di cannella e ai bordi con lo zucchero a velo.


Buona Pasqua a tutti con affetto! 🙂

  1. Stupenda!

  2. Che carini quei due coniglietti che ci guardano!
    Buona Pasqua anche a te carissima Concita, fonte di ispirazione 😉
    La lecitina di soia non è fondamentale, vero?

  3. fantastica! Buona Pasqua a voi!

  4. Che bella Concita, sono un amore quei due coniglietti, auguri di felice e serena Pasqua 🙂

  5. buona e bellissima Concita, sei sempre fenomenale!! tanti auguri anche a te!!! (io mi sa che oggi preparerò la tua mayonese 😉 )

  6. che tenerezza! solo così li voglio vedere i conigli in cucina!
    auguri!!!
    😉

  7. che meraviglia Conci!!!! quei due coniglietti sono tenerissimi 😀 proprio una crostata dell’ammmmmmmmore!!! 😆 ecco… a proposito, devo pensare a che cucinare per pranzo, come te passo Pasqua sola soletta col mio orsacchiottone 😀 😆
    un abbraccio e buona Pasqua!!!

  8. Grazie mille 🙂
    Buona Pasqua anche a voi!
    La crostata era buonissima, cmq mio marito era già molto contento dopo averla vista. Lui è molto tenero e coccolone 🙂

    A Loira: la lecitina la uso per evitare di mettere troppa margarina e perchè sostituisce l’uovo (i tuorli contengono anch’essi lecitina).
    Con la lecitina anche la texure della pasta migliora, diventa più liscia e lavorabile e per realizzare i coniglietti era quel che ci voleva 😉 Cucina anche più in fretta 😉 infatti bisogna ritirarla un pò prima dal forno, quando si dora leggermente, perchè poi raffreddandosi diventa croccante. Comunque è meglio sempre usarne poca altrimenti l’impasto diventerebbe troppo elastico. Ho fatte diverse prove… e questo è tutto quello che so dirti in merito 🙂
    Un bacio a tutti!

  9. Bellissimi: sono due coniglietti innamorati!!! Che fantasia che hai! Non finirai mai di stupirmi!
    Auguri.

  10. Bellissimi i coniglietti e geniale la presentazione come al solito!

  11. Splendida torta e Simpatici i coniglietti!!!!!!! Tanti auguri di buona Pasqua!!!

  12. Ma dove la trovi tutte queste ricette: Io dopo 3 anni ancora sono in panne. Mi sembra che se non ho il mio libro non riesco a cucinare. Ma adesso ci siete voi e pare tutto diverso, le ricette sono veramente buone e il bello che le rifaccio guasi subito. Maionese, mascarpone, mozzarella, etc…… Grazie a tutte/ti di cuore e continuate cosi che siete forti. Io vengo a presso a voi.Buona Pasqua….

  13. Grazie ancora!
    Serenella: guarda gli ingredienti, sperimenta in piccole dosi, annusa, assaggia… immagina, osserva ciò che accade mentre prepari, mentre il tutto si cuoce o lievita, ecc. ecc….. faccio così quando invento 😉

  14. semplicemente favolosa!!!! 😀

  15. Eccomi…. sono andata a salutare i miei parenti. Grazie per il tuo consiglio, imparerò ad annusare, assaggiare e a sperimentere cose nuove. Grazie di cuore………

  16. Concita che bellezza questa torta e (immagino) che goduria mangiarsela 😉
    Per la frolla si può sostituire la margarina con olio?

  17. Grazie 🙂
    Andrada, io penso di si…

  18. le tue decorazioni fanno sognare ad occhi aperti!

    …questo è il motivo per cui tutte le volte che ricevo un tuo commento mi emoziono sempre tanto! 😛

    e per quanto sia un mangione, questa crostata sarei capace di non toccarla mai. O meglio, la mangerei tutta, ma quei due coniglietti hanno un espressione tenerissima. Quindi li toglierei delicatamente e li metterei sulla mia scrivania 😛

    buona fatta Pasqua a te e a tuo marito! 😛

    ..facci sognare ancora!!!!! 😀

  19. Meravigliosa questa torta Conci!!! Stupendissima

  20. Grazie Nello, sei tanto caro. Un bacio 🙂
    grazie Mimi 🙂

  21. Oddio che bei coniglietti! Che bontà!

  22. Grandiosa come sempre!!!! E che bellini quei due coniglietti!! Hanno il tipico sguardo degli innamorati… 😉

  23. Tenerissimi quei coniglietti… 🙂
    E la crostata é una goduria !

  24. Ciao Concita, fra tutte le ricette che contengono lecitina scrivo sulla tua… per chiederti: che marca usi? Io qui in Fr non riesco a trovarne una che non contenga derivati animali 🙁
    Si và dall’assurdità della lecitina contenuta in capsule di gelatina animale fino ai barattoli di lecitina che contengono siero di latte, o con aggiunta di E322, che altro non é che lecitina, ma la E322 potrebbe essere ricavata anche dalle uova… insomma non riesco a trovarla vegana! Chi mi aiuta? Così al limite la prossima volta che scendo in Italia la compro lì.
    Ciao e grazie, buonanotte!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti