Crema pasticcera

Come d’accordo, ecco svelata la crema pasticcera più volte citata, definitivamente collaudata e davvero semplice e leggera 😀
y
Ingredienti:
1 l di latte di soia
180 ml di sciroppo di agave
70 g di amido di mais
1 bustina di vanillina
scorza grattugiata di 1/4 di limone

Procedimento:
A freddo, versate in una pentola l’amido, facendolo passare attraverso un colino; aggiungete quindi, poco alla volta, il latte, continuando a mescolare per stemperare eventuali grumi. Inserite ora anche agave, vanillina e scorza di limone. A questo punto mettete la pentola su fuoco medio e, mescolando di tanto in tanto, attendete che la miscela raggiunga il bollore. Lasciate sobbollire per 10 minuti, dunque versate in un contenitore e lasciate raffreddare. Lasciando passare un po’ di tempo, si otterrà una consistenza da budino: basterà rimestare bene il tutto con una frusta per ottenere di nuovo una crema fluida (che rimarrà tale per tutto il tempo per cui la conserverete) .

Considerazioni:
Potete sostituire il latte di soia con qualsiasi altra bevanda vegetale, eventualmente riducendo il quantitativo di dolcificante; non saprei invece consigliarvi in merito ad alternative all’agave: l’ho sempre scelta, in questa ricetta, per il piacevole retrogusto “mieloso” e conferisce inoltre una lieve colorazione gialla da tradizionale crema di pasticceria. Con questa crema e la base di pasta frolla integrale, ho preparato una crostata per il compleanno del mio papà 😉
huh
… un abbraccio e a presto con la ricetta per la frolla 🙂

Sostieni anche tu la libera informazione!

Scegli per i tuoi acquisti prodotti certificati VEGANOK e invita i tuoi conoscenti a fare lo stesso.
Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Per conoscere meglio VEGANOK, scarica qui il nostro rapporto di impatto Etico.
Renata Balducci, presidente di Associazione Vegani Italiani e fondatrice di Veganblog
  1. Veloce, semplice e deliziosa… Grazie della condivisione! 😀 Da quando siamo vegan facciamo la crema mooolto più spesso!! Proveremo sicuramente anche questa tua versione 🙂 un bacio grande :*

    Reply
  2. Finalmente GiuliaJul … 🙂 !!!
    Tempo di frutta nuova, colorata e fresca… tempo di fragranti crostate… che da ora in poi saranno ancor piú golose grazie alla tua bionda supercrema pasticcera!!! 🙂

    Reply
  3. Ti rendi conto che ancora, in più di tre anni da vegana, non ho ancora fatto la crema pasticcera in casa??? Devo risolvere assolutamente: e questa ricetta mi sembra perfetta! *Q*

    Reply
  4. io non amo i dolci, ma tu sei veramente la numero unissima, giù il cappello.

    bless and love

    Reply
  5. Non ho mai usato lo sciroppo d agave nella crema pasticcera. Proverò senz’altro. Brava!

    Reply
  6. Fantastica la crema e fantastica la crostata!! grazie!! Auguri al papà! 😉

    Reply
  7. Grazie di cuore a tutti 😀 @Flohde e Mariagrazia: se provate, fatemi sapere 😉

    Reply
  8. Ma come si comporta lo sciroppo d’agave a caldo? A me una e unica volta che l’ho scaldato è diventato liquido come olio di semi e non era per niente dolce, olio insomma. Da allora se devo dolcificare a caldo uso altro, es. malto, stevia, etc.

    Reply
  9. @Rita: non ho avuto modo di notare l’aspetto della liquefazione dell’agava ad alte temperature! Il sapore, invece, lo trovo invariato! E in passato la utilizzavo anche per dolcificare biscotti e torte, mai avuto problemi 😉 . Che strana la tua esperienza! L’unico piccolo neo di questo sciroppo è una lieve sensazione di “prurito in gola” che mi provoca, ma magari è una percezione personale! 🙂

    Reply
  10. Giulia I LOVE YOU 🙂

    Reply
  11. Io ho fatto qualche piccola variante, ho usato latte di riso (avevo quello in casa) e ridotto a 100ml lo sciroppo. e, a fine bollitura, ho aggiunto un pizzico di curcuma di cui vado matta.
    buonissima!! complimenti e grazie..

    ps dove trovo ricetta pasta frolla?
    baci vegani

    Reply
  12. Oh questa mi era sfugita!! Bellissima la crema,ricetta semplice e giudicare dalla foto di sicura riuscita!

    Reply
  13. Ooohh Ame <3 !
    Lelina: sono contenta ti sia piaciuta 😀 Con il latte di riso non l'ho mai provata! Ottimo anche il suggerimento della curcuma, che io solitamente ometto perchè ne ho una molto forte e temo si avverta :/ Per la ricetta della frolla non ho poi creato un post apposito poichè già presente nelle mie ricette di biscotti. Te la riporto:
    Per 250 g di farina (che io utilizzo sempre integrale) occorrono 80 g di zucchero (o di gulamerah, di melassa, di agave), 55 ml di olio (girasole spremuto a freddo), eventuale acqua o latte vegetale per aggiustare la consistenza, 1 cucchiaino di vaniglia in polvere e la scorza grattuggiata di un limone per aromatizzare, tutto qui :). Non utilizzo lievito!

    Reply
  14. Grazie Veruska 🙂

    Reply
  15. Fantastica! È venuta benissimo!
    Ricetta fantastica, è difficile trovare ricette pensate con lo sciroppo d’agave. Peccato che l’ho scoperta solo adesso quando invece la ricetta è online da tanti anni.

    Non so se è ancora attivo questo post però vorrei chiederti un consiglio.

    Ho provato a fare una seconda versione, aggiungendo il succo di 1 limone intero (ho messo il succo in un misurino e poi l’ho riempito col latte fino ad arrivare ad una quantità totale di liquidi pari ad 1 litro).
    La consistenza non è venuta perfetta come la versione, diciamo, “base”. Per fare una versione più limonosa, mettendoci proprio il succo di limone, come si dovrebbe modificare la ricetta?

    Così avremmo due ricette: crema e crema al limone.

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti