Corona cioccolato e mandorle

Questa torta l’ho fatta l’altra notte alle 4 (non riuscivo a dormire per il troppo tè :D) per il pranzo di Pasqua coi parenti, che hanno molto apprezzato e non potevano credere che fosse senza uova e senza latte!!! La ricetta l’ho trovata su un forum internet e veganizzata a caso :D… è il mio primo esperimento di veganizzazione ed è venuto direi abbastanza bene (apparte che l’ho fatta cuocere poco… la solita impaziente!).

Ingredienti per la pasta:

400 g di farina
100 g di fecola
100 g di margarina
1,5 bustina di lievito per dolci
110 ml del latte veg che più vi piace (io adoro quello Vitasoya…)
7 cucchiai di zucchero (ma anche un po’ di più, era poco dolce)
vanillina

Ingredienti per la farcitura:
150 g di cioccolato fondente
30 g di margarina
mandorle

Procedimento:
Impastare prima la farina, la fecola e il lievito con la margarina… aggiungere poi lo zucchero, il latte e la vanillina e impastare benissimo finchè la palletta non è liscia ed omogenea :)… non sono sicurissima della quantità del latte, poco più di 100 ml però, aggiustate a occhio se è troppo morbida o troppo dura… mettere in frigo mentre si prepara la farcitura… Fondere nel microonde (o in un pentolino) la margarina ed il cioccolato e mescolare ben bene… tritare le mandorle… a questo punto tirate fuori dal frigo la pasta e la stendete a formare un rettangolo altro circa 1/2 centimetro, spalmate il cioccolato-margarina e spolverizzare con le mandorle tritate… arrotolare ben stretto e tagliare a fettine di circa 1,5 cm… disporre le girelline in una teglia antiaderente tonda sovrapponendole… spero si capisca, è facilissimo da fare ma mi son dimenticata di fotografare i vari passaggi… io ho fatto il tragico errore di metter le rotelline in una teglia da ciambella e dopo toglierla senza romperla è stato un dramma :D… però alla fine era sana e salva… infornare a 180° per 30 min… et voilà! Questa è la torta parzialmente divorata…

Scusate per la scarsa qualità delle foto ma son sempre stata negata 😀

  1. bella ricetta e…anche a me dicono che sembro un cartone animato ahah 😀

    Reply
  2. uhuhuh potremmo unirci e fondare il primo cartone animato vegan 😀

    Reply
  3. Se è buona quanto bella da vedere, questo è un capolavoro 🙂 Domanda magari stupida: perchè non cuocerla intera e poi tagliarla a rondelle? Grande Argie

    Reply
  4. p.s.: rende molto bene anche la foto, brava ancora 🙂

    Reply
  5. eh perchè qui non si vede bene,perchè io l’ho fatta nella teglia col buco,ma nelle altre foto che ho visto in rete,l’effetto “scenografico” era dato proprio dal fatto di tagliarla a fette prima…perchè le fette dopo si appiccicano tra loro,non si staccano… facendolo come dici te verrebbero dei buonissimi biscottini secondo me però!!! cioè facendo cuocere un po’ , tagliando e ricuocendo dopo,tipo cantucci!

    Reply
  6. Questa mi “fa sangue”…mamma mia santissima…

    Reply
  7. eheheh grazie francesca 🙂

    Reply
  8. arjentina la tua torta deve essere una leccornia
    davvero bella
    bella ma….
    la prossima volta non usare la vanillina per favore!

    Reply
  9. ehhhh sì lo so che la vanillina è ultrachimica e non ha nulla a che fare con la vaniglia vera ma mi dimentico sempre di prendere i baccelli…che tra l’altro non so neanche bene come si potrebbero usare in una ricetta così…comunque alla fine si può tranquillamente non metterla,mi sa che il sapore non cambia di una virgola 😀

    Reply
  10. Argie, è semplicemente bellissima!

    Reply
  11. Non parliamo di gente che sembra un cartone animato, sennò alla BioContessa.it fischiano le orecchie…
    🙂

    Reply
  12. La voglioooooooooooooooooo!!!

    Reply
  13. A proposito di cartoni animati….Danilo dice che si potrebbe scrivere un libro sulle figure “simpatiche” che mi sono già fatta….anzi, pare che siamo già al secondo volume!!! una tra tante: ho scambiato una collega avvocato per la commessa della benetton dove vado di solito e le ho detto che la gonna che avevo detto di mettermi da parte non la volevo più….Poi ho fatto scattare l’allarme di un grande magazzino credendo di entrare in bagno….sono svenuta davanti a un Giudice….ho chiamato i Vigili del Fuoco perchè sono rimasta chiusa fuori casa con chiavi (e Arturo ) dentro e poi mi ha aperto il vicino….ho quasi mandato a fuoco un ristorante giochicchiando con la candela…devo continuare??????

    Reply
  14. Francesca ma io e te quando ci incontriamo?…mi faresti morire dal ridere..anzi le risate le facciamo insieme visto che sono un pasticcione del tuo livello.
    Argie complimenti per la ricetta e l’effetto scenografico…per la vanillina non preoccuparti..anche io a volte devo cedere perchè non riesco sempre a trovare i semini.

    Reply
  15. grazie luca 😀
    francesca a me dicono che sono un cartone animato perchè sono un teatrino continuo,però anche le figure da idiota non mi mancano…prima su tutte:
    una volta son andata in un negozio d’abbigliamento con una mia amica,ho provato delle maglie e son uscita…appena esco sento BIP BIP BIP BIP BIP!!!
    ma non me ne preoccupo affatto…continuo a camminare… intanto sentivo delle urla dietro di me ma neanche quelle mi preoccupavano :D… alla fine arriva la commessa mi bracca,minaccia di chiamar la polizia,mi dice di aprire la borsa…ed ero uscita con 3 maglie SOTTOBRACCIOOOOOOOOOOOOOOOOOOOH!!! ahahah è stata dura farle credere che son veramente molto tonta e non volevo rubare 😀

    Reply
  16. Già Luca, dobbiamo sposarci e nemmeno ci conosciamo… 🙂 Pasticciona? di più!!!!! Fantozzi al mio confronto era un pivellino….

    Reply
  17. Argie, ma tu hai mai spento la luce di un bar entrando in bagno??? ( vabbe’, la colpa era loro: ma si mette la luce del locale vicino all’entrata del bagno???), hai mai sostato per circa 10′ nel bagno degli uomini scrivendo un sms credendo di essere in quello delle donne ( e ci scappa pure la figura da ninfomane)? hai mai salutato una persona che ti sembrava di conoscere dicendogli”Buongiorno, anche se non so chi è”?…continuo????? 🙂

    Reply
  18. 🙂
    🙂
    🙂
    Scusate, ma mi sto “capottando” dalle risate……….
    🙂
    🙂
    🙂

    Reply
  19. In effetti a rileggermi mi facco ridere da sola….altro che cartoon…qui è un film di Walt Disney, protagonista: Paperino-Francesca!!

    Reply
  20. Francesca e Argie for president!!!

    Reply
  21. ahahah no francesca mi sa che non ti batto…
    fortunatamente però molte figuracce le ho rimosse, quella è l’unica che mi ricordo ma perchè la racconto sempre :D… chiederò un po’ ai miei amici 😀

    Reply
  22. nooo..ragazzeee adesso le voglio sapere davvero tutte!!!!!!!!!!!!!! 😀

    Reply
  23. Ragazze ho le lacrime agli occhi siete veramente delle macchiette follemente simpatiche 🙂
    Renataaaaaaaaaaaaaaaaaa dove sei manchi tu 🙂

    Reply
  24. ma è vero…che fine ha fatto la nostra BioContessa?

    Reply
  25. ahhhhh me n’è venuta una bellissima!!!
    un paio d’anni fa ero a volantinare davanti a un circo, davanti ai recinti degli animali…e c’erano i domatori che c’avevan già minacciati,detto di tutto, e ci guardavano con sguardo molto poco amichevole… allora dopo un po’ mi sento tirare per i capelli… penso “aiuto!!! quegli energumeni vogliono saccagnarmi di botte!!!”
    e invece era un cammello che s’era messo a piluccarmi i capelliiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiih!!!
    ahahah io e gli altri 3 ci rotolavamo dal ridere
    (ah i miei capelli sono riccissimi,in foto mi ero lisciata…ricordo un po’ un cespo di lollo in effetti :D)

    Reply
  26. ahhaha siete ganzissime!!! 😀
    complimenti per il dolce deve essere buonissimo!!! 😀
    scusate l’ignoranza, ma cos’ha che non va la vanillina di preciso?

    Reply
  27. copincollo da wiki:
    La vanillina in commercio, usata in pasticceria, in profumeria e in quasi tutti i prodotti igienici, è di origine sintetica. La si prepara per ossidazione dell’eugenolo con permanganato di potassio o ozono oppure per reazione del guaiacolo con formaldeide in un lento processo che ha tempi di reazione dell’ordine dei giorni.
    Un’altra fonte industriale di vanillina sono gli scarti solforici dell’industria della carta. Questi contengono acido ligninsolfonico che, trattato ad alta temperatura e ad alta pressione con agenti ossidanti e alcalini, si decompone in svariati prodotti, tra cui la vanillina che viene successivamente estratta dalla miscela e purificata per distillazione e cristallizzazione.
    Si stima che la produzione mondiale di vanillina sintetica sia circa 12.000 tonnellate l’anno; la vanillina di origine naturale, ottenuta dalle 2.000 tonnellate/anno di semi di vaniglia raccolti nel mondo, ammonta a circa 40 tonnellate l’anno.

    argh tra l’altro questo non lo sapevo neanch’io…sapevo fosse meglio la vaniglia naturale ma non tutte ste schifezze…eviterò di usarla d’ora in poi!

    Reply
  28. wow..anche io sapevo solo che era sintetica, ma non tutto il resto…Assurdo!!! allora rimangio quello che ho detto prima, la prossima volta che trovo le stecche di vaniglia ne faccio una grande scorta 😀

    Reply
  29. oddio!!!!!!! non lo sapevo!
    certo che mi fanno davvero rabbrividire queste cose… ma come fanno ad aver il coraggio di produrre certe cose??? anch’io eviterò!
    ma questo vale anche per il lievito? e il lievito vanigliato?

    Reply
  30. Fortissima Argie…… 🙂 Aspetta: viaggio a Praga, cena, io che “figheggio” coi pantaloni appena ritirati dalla tintoria….mi si avvicina un signore ( che poi era la guida del tour ) e mi dice di girarmi….e io penso” ma guarda ‘sto maiale”….”Signorina…l’etichetta della lavanderia gliela posso togliere????????”

    Reply
  31. ragazze siete una barzelletta vivente! vi risparmierò le mie di figuracce ma sappiate che siete in buona compagnia! 🙂

    Reply
  32. Complimenti, sembra davvero un’ottima ricetta. Appena posso la provo. Intanto però volevo dirit che l’ho pubblicata sul mio blog http://happyfeet84.wordpress.com, chiaramente citando la fonte originale.
    Diego

    Reply
  33. oddio questa torta è meravigliosa!!!!!!!!! devo provarla assolutamente alla faccia della dieta! al massimo la faccio per una cena a casa mia così è probabile che non avanzi:-)

    @ francesca e argie: mi ricordate tanto il mio ragazzo!!! anche lui è uno specialista in queste figure:-)))

    …ehm…mi sa che la vanillina non entrerà mai più a casa mia! già non era ospite tanto gradita, ma ora mi sa proprio che per quel che mi riguarda può rimanere dov’è!

    Reply
  34. @diego: sìsì posta pure…però non riesco ad aprire il tuo link,ero curiosa!!!
    @rossana: io in sti 6 giorni a bologna senza palestra,cucinando ogni giorno (ahah tra l’altro fotografando compulsivamente qualsiasi cosa per veganblog) ho preso un kg :'( … infatti stasera per cena,solo un piatto di pisellini,pane e una pera ecco…
    però la torta valeva la pena eh 😀

    Reply
  35. Bellissima questa torta.. La proverò dato che ho scoperto che a mio marito stra-onnivoro piace navigare su questo blog.. oggi mi ha detto di aver visto una torta che gli sembrava mooolto invitante e mi ha chiesto di preparargliela.. Ormai credo all’impossibile!! Complimenti

    Reply
  36. wow che onore!!!!!!! magari potrebbe servire a portarlo un po’ di più sulla strada della conversione!!!
    wow hai un cane dolcissimissimissimissimo (L)

    Reply
  37. Ma argi,fare sti dolci quando ci sono io no eh?

    Reply
  38. ahah franci dai venerdì quando torno te ne faccio uno nuovo 😀
    ma si può usare veganblog anche per scopi personali tipo comunicare coi propri familiari? 😀

    Reply
  39. Mi sono divertito da matti a leggere le vostre disavventure, soprattutto quelle di Francesca.
    Mi sono piaciute in particolare quelle del mondo forense perché ho frequentato anch’io quell’ambiente per un po’ (ho l’abilitazione all’esercizio della professione ma non mi sono iscritto all’albo) e immagino la faccia del giudice o, ancora di più della tua collega che è stata scambiata per una commessa! 😀
    Se sono come da me… apriti cielo!
    Sauro: con queste premesse, ci sono elementi sufficienti per aprire una nuova categoria: cartoni animati vegani! 🙂
    Comunque, complimenti per il dolce, deve essere buonissimo, voglio provarlo; anche se, ahimè, sono già troppe le ricette che voglio provare e la bilancia è impietosa. 🙁

    Reply
  40. Ehehehehe…ma io sono una fonte inesauribile di figuracce…e immagina nel Foro astigiano ( di dove sei tu?), pieno di avvocati seriosi e impettiti ( meno che in altri Fori, ma stiamok bene) come possa sembrare Fantozzi io…Allora ti chiamerò collega!!!!!!!!!!!

    Reply
  41. Bè, se posso, non per niente mia sorella dice che agisco valentinamente.
    Una volta con mia sorella al supermercato, per non prendere il carrello – inverno, io con cappotto e tascone – prendo un po’ di cose e mi riempio le braccia. Non so come, ad un certo momento ho preso un barattolo di cetriolini e l’ho messo in tasca. Vado in cassa, faccio la fila, pago (il cassiere mi fa gli occhi dolci) imbusto e me ne vado. Nel parcheggio mi infilo una mano in tasca e tiro fuori il barattolo. «Oddio, ho rubato!» dico. E mia sorella mi fa «Addirittura».
    Allora sono rientrata e sono andata dal cassiere, vergognandomi un sacco, con sto barattolo.
    «Emiliano, ce l’avevo in tasca»
    Lui mi guarda non sapendo se ridere o mandarmi a quel paese.
    Poi gli ho detto di passarlo, e l’ho pagato.

    Reply
  42. @ Francesca: collega in quanto Fantozzi! Non in quanto avvocato, non sono iscritto all’albo perché sono un dipendente pubblico e quindi incompatibile, non vorrei urtare la suscettibilità di alcuni tuoi colleghi.
    Comunque sono della Spezia, ma per fortuna ho quasi sempre frequentato la sezione staccata del tribunale di Sarzana, che è un po’ più piccolo e c’è meno gente impettita.

    Reply
  43. Non sei iscritto all’Albo, ma sei avvocato lo stesso!!!! io ho dato l’esame di Stato nel 2007 a Torino: un incubo…soprattutto perchè ci si rende conto di che bufala sia…la preparazione conta meno della fortuna, almeno allo scritto…poi studi 3,4 mesi per l’orale, possiilmente cerchi di ammalarti 🙁 come è successo a me , lo superi ( x fortuna ) e poi? per 10 anni lavori praticamente gratis ( come se il periodo di praticantato fosse stato remunerato ), destreggiandoi tra qualche difesa d’ufficio e un po’ di noia in ufficio…ma passerà, vaaaaa

    Reply
  44. Io ho dato lo scritto a Genova nel 2006 (con correzione a Brescia) e, come per tutti, è stata un’odissea. Hanno ritardato la pubblicazioni degli esiti degli scritti perché… non avevano la macchina per riportare a Genova i nostri compiti!
    http://artsacademychoir.blogspot.com/2007/06/lesame-da-avvocato.html
    Poi, ho dato l’orale nel 2007: la mattina dell’orale mi telefonano per dirmi che lo avevano rimandato (ero già pronto e stavo uscendo di casa per andare a Genova)!
    Potrei continuare ma rischierei solo di annoiare chi legge.
    Hai ragione, è un incubo; solo chi ci è passato può capirlo, soprattutto se ha dovuto sopportare uno sotto esame: io ero intrattabile!
    Comunque ora è passata… almeno per noi! 🙂

    Reply
  45. Scusatemi, con le mie lamentele non volevo assolutamente far passare in secondo piano lo stupendo dolce di Argie.
    @ Argie: sono perdonato? Quando vengo a Genova me ne dai una fetta? 😀

    Reply
  46. ahahah ma figuratevi,io leggendo ste cose ho pensato che allora c’è un post-laurea più incubo di quello di medicina,un po’ mi son rincuorata 😀 … a genova non posso cucinare,vivo alla casa dello studente di corso gastaldi e mangio sempre nell’orrida mensa… :'( … ma posso venire a cucinarla da te 😀

    Reply
  47. Bella tortina, Argie!!!
    Complimentoni!!!
    E se mettessimo delle nocciole tritate e della crema di nocciole, o della crema di mandorle al posto del cioccolato?!
    Una domanda: ma le essenze (di vaniglia, o mandorla, o rhum, o limone), senza aggiunta di acqua e zuccheri, saranno cose commestibili o chimiche???
    Piccola divagazione: vi è mai capitato di aspettare qualcuno che sarebbe dovuto venirvi a prendere in macchina e la sfortuna ha voluto che nello stesso posto, allo stesso orario vi si presentasse lo stesso tipo d’auto, con lo stesso colore e ci salite anche???
    A me è capitato tra l’imbarazzo mio e dello sconosciuto, e le risate del mio ragazzo che era a due metri di distanza!!!

    Reply
  48. sìsì secondo me si presta a un sacco di varianti…marmellate varie,crema di nocciole,tutto quello che ti pare 🙂
    io odio la crema di nocciole nei dolci,mi piace solo sul pane,non so perchè ,quindi ho fatto a mio gusto…nella ricetta originale forse c’era proprio quella…
    secondo me le essenze (dici quelle in boccettini tipo profumino?) sono sicuramente commestibili,sicuramente iperchimiche e sicuramente disgustose se te le bevi così 😀
    ahahahahahahahah oddio proprio di salire su una macchina no,però io non ce la posso fare,per me tutte le macchine sono uguali quindi quando aspetto qualcuno non so mai che macchina aspettarmi 😀

    Reply
  49. Sì, mi riferivo a quelle simili ai campioncini di profumo…quelli dove compare il logo della “Prova del Cuoco” per intenderci…migliori di certo di quelle di altre marche più reperibili nei supermercati…ad ogni modo, assaggiandoli fanno un certo senso…ma io ho l’abitudine di testare tutto prima di introdurlo nelle mie preparazioni!!!
    A figuracce sto messa bene…combinar guai idem!!!
    Un abbraccio, Argie!!!

    Reply
  50. Pensa che ieri notte mi sono sognata che facevo questa torta!!! Stranissimo. Credo che la faro’ domani..

    Reply
  51. è il destino che lo vuole 😀
    ma che strano che ti sia tornato in mente dopo mesiiiiii!!!
    comunque io stanotte ho sognato che fisicamente ero identica a fairy maila, fai te!

    Reply
  52. Ok, e’ nel forno!!! mamma se m’ispira !!!!! speriamo esca bene che e’ il compleanno di mia sorella domani…

    Reply
  53. poi magari posto i passaggi, li ho fotografati, veramente e’ una goduria farla questa torta.. gia’ solo l’impasto sembra gia’ “mangiabile”..Ora vado a lavorare pentole e piatti che ho la cucina piena di orme di cioccolata ovunque!!!

    Reply
  54. eheheheh babi anch’io impiastriccio tutto quando cucino,son terrificante…farei prima a buttar direttamente le secchiate d’acqua sui ripiani della cucina!
    son contenta che ti piaccia già!!! se viene bene posta che son curiosissimaaaaah!
    (tra l’altro è stata la mia seconda torta veganizzata,sniff :’) )

    Reply
  55. Oddio Argie ma davvero?! Ahahah chissà che incubo :mrgreen:
    Che ridere con le figuracce…sarebbe da raccontarsele tutte davanti a un tè e a una fetta di questa fantastica torta! Abbondiamo col tè così magari Argie ne prepara un’altra la notte dopo 😛

    Reply
  56. uhuhuh sì fairy e lo scoprivo perchè mi facevo una nuova foto da metter sul profilo del blog….ed era la tua vecchia foto!!!!!
    ahahahahah! e io dicevo “mmmmah sono diversissima dalle solite foto!” poi quando mi son svegliata mi son ricordata che era la tua 😀
    tsè a me il tè mi fa un baffo ormai,sono totalmente assuefatta alla caffeina,nonostante la beva solo per studiare,pensa che posso bere una redbull e addormentarmi 10 min dopo!

    Reply
  57. (ahah ho letto ora che ho scritto che non dormivo per il tè…be’ dopo i 3 esami mortali dati st’estate la mia sensibilità agli eccitanti è calata a picco 😀

    Reply
  58. Ahahahh ecco perchè, è lo studio che fa brutti scherzi :mrgreen:
    Io tra l’altro penso di essere l’unica persona sulla terra immune alla caffeina: posso addormentarmi come un sasso anche dopo aver bevuto una caffettiera/teiera intera 😯 in compenso passo notti insonni anche dopo litri di camomille e tisane!

    Reply
  59. eh fairy io una volta ero ipersensibile… mi ricordo che per la maturità mi facevo un tè a mezzanotte e stavo sveglia tutta la notte…ora invece è un dramma!
    ma tu quando devi star sveglia per forza come fai???

    Reply
  60. (già che ci sono lancio il mio appello ai simpatici abitanti di emilia,romagna e zone limitrofe…ci si becca durante le vacanze di natale???)

    Reply
  61. Eh quello è un bel dramma, anche perchè mi capita spesso di andare in catalessi quando dovrei star sveglia e di non riuscire a dormire quando vorrei…però beh, a volte quando proprio devo per forza maggiore, sono così nervosa che non dormirei neanche con una schioppettata! Oppure, mangio qualunque cosa mi capiti a tiro, ma lasciamo perdere 👿 l’ultima volta mi son fatta fuori mezza tavoletta di cioccolata, 2-3 fette di pane e poi, non contenta, ho finito il barattolo delle olive 😯 ok, vado a nascondermi.
    Tu come fai?

    Per l’incontro durante le vacanze di natale, perchè no?! 🙂
    A Bologna City per esempio?

    Reply
  62. no vabbè io purchè abbia qualcosa da fare reggo anche 48 ore sveglia…per quando studio il mio trucco magggggico è addormentarmi a comando…proprio dico “dormo 10 min” mi metto sul tavolo,e dopo 10 min esatti mi sveglio e sto da dio 😀
    sìsìsì bologna sarebbe perfetta, ehm ma lo dico per esempio per te ed ambrosia,mica perchè non ho voglia di sbattermi in giro 😀

    Reply
  63. Heilà Argie, ma che nottambula sei! Io ho mangiato un pezzetto di cioccolata, che non toccavo da quasi un anno!! e ora non prendo sonno in nessun modo !!! Aiuto !! PS Ho appena sfornato il pezzo d’impasto che mi era avanzato dalla torta. Che meraviglia, ne è venuto fuori una briochiona bellissima ! L’ho fotografata e postata. Notte e ancora complimenti per aver veganizzato quello splendore. Ciao ! A nanna ora!!

    Reply
  64. babi arrossiscoooooo!!!ora guardo anche la brioche!!!fai gli auguri a tua sorellaaa!
    anche stasera come ogni sera avevo giurato di andare a letto alle 11 O__o
    e domani mi alzo alle 7 aaaaaaaaaaaaargh!

    Reply
  65. Argie grazie per la ricetta!!!!
    L’ho fatta l’altro giorno che era il mio compleanno e mangiarla è stata davvero una goduria per tutti…vegan e non !
    Non è venuta bella come la tua ma la seconda volta sarà + carina ^_^

    Reply
  66. Questa torta dev’essere una goduria per il palatooooo voglio provare a farla!
    Grazie Argie per la ricetta. 🙂

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti