Chocolate vegan explosion cake

Chocolate explosion cake

Chocolate explosion cake

Explosion perchè penso che sia una bomba calorica 🙂 Via.. ci si prepara all’inverno 😀

Scusate la mia assenza prolungata, sono tornata da Londra da poco… purtroppo 😛 Ho lavorato per quasi 4 mesi in un locale vegetariano/vegano, dove ho lasciato metà del mio cuore. Specialmente per le persone meravigliose che ho incontrato, mi hanno insegnato tanto. Ho conosciuto anche Alessio, lo sapevate no? 😀 Bellissima persona! 😀

La ricetta l’ho presa da un libro inglese, ci sono dei dolcini interessanti.

Base (Brownie Crust):

65 gr di farina

lievito (io ho fatto doppia dose e per 2 dolci ho messo una bustina intera, quindi per uno mezza bustina)

24 gr di cacao amaro

40 gr di zucchero di canna

60 ml di olio di mais

20 gr di agave

30 ml di latte di soia

un pizzico di sale

Preriscaldare il forno a 180° e ungere una teglia tonda da 23 cm (io ho usate quelle in alluminio della cuki, nn so quant’è la circonferenza…) In una ciotola mischiare la farina, il lievito, lo zucchero, sale e il cacao amaro. Mettere poi gli ingredienti “umidi” tutti insieme in un’altra ciotola: olio, agave, latte. Aggiungerli agli ingredienti “secchi” e lavorare l’impasto con le mani. Mettere la pasta nella teglia premendo con le dita e cuocere per 10 minuti (fate la prova stecchino). Lasciare raffreddare prima di mettere il “filling” (il ripieno) 🙂

Chocolate no baking tart (the filling)

235 ml di acqua

8 gr di agar agar ( io ne avevo meno e ho messo una puntina di fecola di patate)

16 gr di cacao amaro

350 gr di cioccolato fondente (ecco la bomba :P)

340 gr di silken tofu

150 gr di zucchero di canna

un pizzico di sale

50 gr circa di cioccolato fondente per le decorazioni

In una pentola unire cacao e agar agar e aggiungere a poco a poco l’acqua in modo da nn creare grumi. A me erano venuti lo stesso e quindi alla fine (dopo cotto) ho dato una frullata con il minipiner 😛 Mettere tutto a fuoco medio finchè nn bolle. Appena ha preso il bollore abbassare il fuoco e lasciare rassodare gentilmente per circa 10 o 15 minuti. Nel frattempo tagliare a pezzi grossolani i 350 gr di cioccolata fondente.  Quando l’agar agar è completamente sciolto, spegnere il fuoco e aggiungere i pezzi di cioccolato. Lasciare così per pochi minuti e poi date una bella mescolata finchè nn è tutto omogeneo.

In un frullatore mettere il tofu, lo zucchero e il sale e frullate finchè nn sarà bello “smoothie” (cremoso). Aggiungete la cioccolata e frullate bene.

Riprendete la base che a questo punto sarà fredda, toglietela dalla tortiera e rivestite quest’ultima con la pellicola da cucina. Rimette la base e poi il “filling” e grattuggiate un po’ di cioccolato fondente. Guarnite i lati della torta con i “riccioli” di cioccolato.

Mettere tutto in freezer per 45-50 minuti (anche un’ora). Togliete il tutto dalla tortiera e levate anche la pellicola eheh 🙂 Sciogliete un po’ di ciocco fondente a bagno maria (o nel microonde) e passatela nella circonferenza esterna del dolce con una spatolina.

Rimettere in frigo finchè la ciocco nn si è indurita 🙂

MMMMM ^_^ Stranamente mi ha funzionato l’agar agar, con il quale ho sempre avuto dei grossi problemi!!! 😀

Chocolate-explosion-cake2

Chocolate-explosion-cake2

ENJOY!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


  1. Soltanto io leggo male la prima parte? quella scritta accanto alla foto per intenderci. la vedo tagliata.
    però il dolce mi fa sbavà kerò!!!!

    Reply
  2. uao…che bellezza!!!! mi ci vuole una settimana a carote crude prima di assaggiare questa prelibatezza…. ma direi che ne vale la pena!!!! 😀

    Reply
  3. aiuto………….ho messo su 8 kili solo leggendo 🙂
    che bombaaaaaaaaaaaaaaaa

    Reply
  4. Kerooooo che bomba!! Però un pezzetto lo assaggerei molto molto volentieri 😀

    Reply
  5. mmm che buona che dev’essere!!!in questo periodo tra l altro mi son data alla pasticceria..ho sempre voglia di dolce!!!
    cmq bentornata!!ma dov’è che hai lavorato a London?
    quando c’ero stata io a lavorare purtroppo non ero ancora vegan!!però qst estate che ci son tornata qualche giorno sono riuscita ad andare da VITAORGANIC e all’INSPIRAL LOUNGE che come avevi detto ha delle torte davvero paradisiache!!!

    Reply
  6. Ebbrava la mia Keroppolona!!!! 🙂

    Reply
  7. Pensi che facendo delle piccole sostituzioni: evo, tofu normale, succo di mela invece che d’agave, possa funzionare?

    Reply
  8. oh mio dio…nient’altro da dire……alla faccia di quelli che pensano che “faccio la vegetariana” per dimagrire…..

    Reply
  9. Ciao Kero e bentornataaaaaaa anche se a malincuore dai su……….questa torta è veramente una roba da paura per chi è goloso di cioccolato….e anch’io che non ne vado matta ho messo su chili solo leggendo la ricetta 🙂 Un abbraccio e ancora ben tornata….a proposito suggerimenti per bignè vegan ingòesi????? Son diventati la mia ossessione 😛

    Reply
  10. ———————–
    Mi volete morta…Kerooooooooooooooooooooooooooooooooo

    Reply
  11. Evvaiiiiiiiiiiiiiiiiiiii, é tornata la mia “Sal de Riso” vegana…
    Ciao Kero, bentornata !!!
    😉

    Reply
  12. Non ho parole…ho le papille seccate dall’emozione……WOOOOOOWWWWWWWWW!!!!!!!

    Reply
  13. Porc…!!! Questa s’ha da fare!

    Reply
  14. finalmente è tornata kero!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    (e che ritorno!)

    Reply
  15. Keroppola… non ho parole… solo taaaaanta bavetta… è una meraviglia di dolce, oddio…. svengoooooooo!!!

    Reply
  16. maaaaaaaaaammamiaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    BAVAAAAAAAAAA :O°°°°°

    Reply
  17. veramente grazie a tutti 🙂 come al solito siete troppo gentili….
    addirittura “Sal de riso” 🙂
    Sary ho lavorato a Inspiral Lounge a Camden Town 🙂 http://www.inspiralled.net e se ci sei passata, puoi capire come mi senta adesso ad aver lasciato un posto del genere… peccato.
    Non so cosa possa succedere con il succo di mela al posto dell’agave… mmm prova! Però forse il succo di mela è più liquido… magari metti meno latte di soia. Deve risultare un impasto decisamente più morbido della frolla, ma nn liquido. Deve cmq essere “modellabile” con le mani…
    Per quanto riguarda il tofu, io in realtà ho messo metà silken e metà normale perchè nn l’ho trovato, quindi penso che possa andare bene lo stesso!
    Chicca bignè inglese sinceramente nn ne ho visti 😛 Li vanno più i muffins, scones… cmq anch’io in questi giorni voglio provare le bignè!! 🙂

    vi mando un bacio cioccolatoso
    il mi fratello lo ha definito “il miglior dolce al cioccolato” 🙂

    Reply
  18. Io non ho parole di fronte a cotanta bellezza! Che dire … mi inchino perchè io non amo fare i dolci però beh mangerei ben volentieri una bella fettazza di questo dolce favoloso! complimenti!

    Reply
  19. L’ho fatto e lo sto mangiando in questo momento, è semplicemente paradisiaco, un esplosione di cioccolato, perfetta la consistenza, dolce al punto giusto, le uniche varianti apportate sono il malto di riso al posto del succo d’agave e il fatto che ho dimezzato le dosi, diventerà un cavallo di battaglia stupisci onnivori miscredenti!!!!
    Complimenti!!!

    Reply
  20. barbaraaaaaaaa ho letto ora il tuo msg!! 😀
    bene sono contentissima!!!
    sisi hai detto bene, stupisce proprio onnivori miscredenti, ma anche i vegani golosi! 😛
    baciii

    Reply
  21. kero l’inspiral lounge!!!!!!!!!!woooooooooow!!!come t’invidio!!!!
    quest estate ci sono anche passata ma nn ti ho vista!!!
    c’era un casino assurdo cmq, era domenica!
    avevo preso una torta raw al lampone credo..beh..una meraviglia..
    la torta piu buona che abbia mmai mangiato..e nn scherzo!!!

    Reply
  22. Io non riesco a trovare il silken tofu!!!!!!!!!!

    Reply
  23. al naturasì ce l’hanno!!!!

    Reply
  24. Cavolini di Bruxelles: ad Asti non c’è un Naturasì 🙁

    Reply
  25. noooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Reply
  26. Ma che bella!!! La devo fare al mio compagno che va matto per il cioccolato!!!

    Reply
  27. saryyyyyyyyyyyy peccato! Io lavoravo in cucina, al piano di sotto!
    Con i lamponi? Forse era il cheesecake raw! bono bono lo sooooo
    mi manca l’inspiral 🙁

    Francesca io il silken tofu lo trovo in erboristeria! Dai non è possibile che ad Asti non ce l’abbiano, no?
    altrimenti usa il tofu normale o la ricottina di soia di concita!

    Reply
  28. Non riesco a trovarlo 🙁 Di che marca lo usate voi?

    Reply
  29. Andrada hai provato con tofu classico e succo di mela?
    Vorrei provare a fare questo dolce con un paio di cose in scadenza e in eccesso. Fammi sapere!

    Reply
  30. Eccomi qui, alla fine l0 ho provata: appena messa in freezer! Siccome all’ ultimo non si può andare ala fiaccole 🙁 saremo da mia zia e veganeggerò un po’ la cena 😉 Io non ho usato il silken tofu: al negozietto bio c’ era solo il vevet tofu e costava 4,50E!!! Ho usato il tofu normale. Devo dire che ho interrotto il mio fioretto per rileccare il ciotolo del frullatore e WOW!!! Poi vi dirò!!!

    Reply
  31. E’ bellissima!!! Grazie per la ricetta, farò un figurone 😀

    Reply
  32. prumiaooo sono contenta!! 😀
    vedrai che non te ne pentirai… 😀
    una bella bomba al cioccolato ci vuole per le feste!!! 😀

    Reply
  33. Fantastica!!! Visto che è passata la mezzanotte il mio fioretto finisce e mi son portata a casa ‘ avanzino. Mmmh, che goduria!!! AUGURI!

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti