Castagne selvatiche solarizzate

Questo è un rimedio naturale dell’omeopatia generale contro le malattie del sangue nelle donne, serve a regolare le secrezioni naturali anche nel caso in cui le mestruazioni sono arrivate in modo irruente e abbondante, e può essere anche utilizzato contro le malattie della milza.

Ingredienti:

castagne selvatiche
acqua

Utensili:
ciotola di vetro violetto scuro

Procedimento:
Quando le castagne selvatiche sono mature e cadono giù da sole dal guscio, fanno proprio al caso nostro. Sbucciatele in modo da far rimanere solamente il frutto bianco, poi tagliatele a pezzettini e mettetele ad asciugare al sole in una ciotola di vetro violetto scuro per circa 2 – 3 settimane. Dopo di che, polverizzate i pezzettini e conservateli in un barattolo di vetro dello stesso colore del precedente.. Fatene poi un tè usando un cucchiaio di polvere di castagne unito a dell’acqua portata ad ebollizione, lasciate riposare per alcuni minuti, filtrate il tutto, ed il tè è pronto.

Chiarimenti:
Per capire la base di questa cura naturale, vi rimando alla forma del guscio delle castagne. Questo è ricoperto di innumerevoli spine, che circondano in ogni direzione la castagna. Ebbene,  queste spine sono in natura i conduttori elettrici, che ci possono far paragonare una castagna ad una batteria che contiene energia elettrica, che caricata con questi conduttori naturali, impregna di elettricità tutti i suoi elementi di cui essa è costituita. Dato che le malattie del sangue per lo più derivano dal mal funzionamento della milza (organo che si occupa del focolare elettrico del corpo umano), questa polvere ottenuta dalle castagne ed impregnata di raggi solari è l’unico mezzo per indirizzare di nuovo nei giusti limiti la corrente elettrica nel corpo umano.

N.B.:
I suggerimenti contenuti su Veganblog.it sono da considerarsi puramente come divulgativi ed educativi e non costituiscono un invito all’autodiagnosi o di automedicazione. In nessun caso i contenuti pubblicati su Veganblog.it possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. Gli autori ed il direttore non si assumono responsabilità per danni a terzi derivanti da uso improprio o illegale delle informazioni riportate o da errori relativi al loro contenuto.

  1. Ciao der Himmel!
    Visto che ti appassionano le cure naturali, ti consiglio la lettura di “La medicina naturale alla portata di tutti” di Lezaeta.
    Non può mancare nella tua libreria 🙂
    Ti abbraccio e grazie per i commenti al mio blog 😉

  2. non prendertela a male goodlights, ma ho nella lista delle prossime letture circa 20 libri che aspettano. se ne riparlerà fra un paio d’anni;) MA, ovviamente puoi mostrarmi tu dei straalci se ti va di pubblicarli qui, sarei lietissimo di leggerli.

  3. wow interessante….. è 1 pb ke affligge molti, quindi saranno molti a doverti ringraziare…. me inclusa: credo di avere problemi di circolazione alle mani: ultimamente sn arrossate e prudono leggermente …. qlcn di voi sa cosa può essere? circolazione anormale o allergia?

  4. tempo fa volevo studiare MTC ma poi non s’è fatto niente, altrimenti forse avrei potuto darti una mano. Ma chissà che non ci riesca comunque in futuro a guarire gli ammalati. 🙂
    Con le mani si toccano molte cose che posso essere irritanti, esempio banale, i vestiti nuovi non lavati sono pieni di pesticidi, che sono velenosi anche per l’uomo. Se non è il tuo problema, fossi in te farei attenzione a come le uso, per capire quando provi dei sintomi e collegarli con l’azione.

  5. Bravo der Himmel. La tua spiegazione si rifà al curioso fenomeno delle signature, mai spiegato ma sorprendentemente vero. Però non ho capito bene la milza come focolare elettrico del corpo umano: è un’idea mutuata dalla MTC?

  6. Ciao Momo,
    credo che in TCM ci sia anche una definizione simile, se non proprio la stessa, ma di certo se così fosse, sarebbe solamente un caso, perchè questa ricetta non deriva da nessun tipo di medicina. Posso solamente dire che l’omeopatia generale, come prima cosa non è assolutamente conosciuta, e come seconda cosa, ha perso il suo nome e adottato quello di Heliopathie in tedesco, mentre in italia sembra non esistere neanche il nome. Stiamo parlando della nicchia della nicchia, eppure posso sinceramente dirti, che fra poco tempo se ne parlerà parecchio.

  7. Grazie della dritta der Himmel, perchè davvero non l’avevo mai sentita nominare. (E infatti tu mi dici che in Italia non ha nemmeno un nome). Ma la cosa mi interessa, e tu mi incuriosisci: infatti perchè mi dici che fra poco tempo se ne parlerà parecchio??

  8. be, questa è la strada che l’uomo farà, ma ogni cosa a suo tempo, ancora il tempo non è maturo, come vedi anche qui su veganblog sono pochi che guardano, e chissà quanti dei pochi vanno a ricercare qualcosa in più. questa medicina fa parte di un discorso molto più grande che la contiene, di cui però solo una minima parte è.
    Ti interessi di medicine alternative?conosci lignue straniene, di sicuro ti posso aiutare a trovare informazioni su internet.

  9. Interessante come pratica: ha molto di orientale… e la’ sn esperti in qst tipo di cure…. vedi l’agopuntura (su cui molti medici sn ancora scettici: fa miracoli

    grazie del consiglio: forse ho capito cosa può essere l’origine del problema….. mi succede qnd lavo i piatti quindi immagino sia qualche sostanza chimica contenuta nel detersivo, oppure il calore della ventola del fuoco: qnd rientro in casa (so ke faccio male ma è più forte di me :-D) avvicino le meni x scaldarle.

  10. Grazie del Himmel ma purtroppo con le lingue non sono messa molto bene.
    Sì, mi interesso di omeopatia ed omotossicologia da anni, e adesso sto approcciando la neuralterapia (tutta roba tedesca!! Ma tu di dove sei?). Tuttavia non avevo mai sentito parlare dell’omeopatia generale. Mi potresti inviare dei links o comunque darmi maggiori ragguagli?
    Grazie mille!!

  11. cerca “nuova rivelazione”

  12. Der Himmel ho cercato ma ho trovato solo articoli religiosi!! :-)))
    Forse potresti dirmi il nome tedesco poi mi faccio tradurre la pagina da google??! O in Inglese?

  13. come ti ho accennato, questa medicina fa parte di un discorso molto più grande, di cui è però solamente la minima parte.Momo, hai già trovato senza essertene resa conto!

  14. Scusa der Himmel ma la cosa mi interessa.
    Sono anni che faccio omeopatia e derivati, ma tu mi parli solamente di una minima parte. Esiste una bibliografia cui far riferimento? Nessuno mi ha mai parlato di omeopatia generale, quasi che quella che si studia qui in Italia fosse solo un’omeopatia speciale… Mi potresti spiegare il discorso con più dettagli?
    Grazie ancora e scusa se insisto, ma mi sta molto a cuore, amo molto l’omeopatia.

  15. Momo, esiste solamente un libro del 1851 in cui se ne parla, eppure adesso esistono i preparati che si possono comprare anche da internet, io per ora ne ho inseriti di semplici, la prossima settimana ne inserisco uno dei principali rimedi.
    l’omeopatia di hahnemann viene definita specifica, questa invece generale, perchè “con essa nessun medico che abbia soltanto un po’ di abilità, può fallire”. Se leggi questo libro senza focalizzare comunque il discorso generale, molto difficilmente potrai farlo tuo e dargli credibilità. Nel momento in cui avrai una base salda, fondata sulle nuove rivelazioni, questo libro sarà per te oro.

  16. Ah ok, grazie mille. Si impara sempre qualcosa!!!

  17. Hmm Domandone che c’entra questa preparazione con l’omeopatia?
    Non vedo ne diluizione, ne succussione…
    Al massimo e’ fitoterapia.

  18. Ciao Milo,

    l’omeopatia principale, che viene descritta nella ricetta “come curarsi con la luce solare” è la parente dell’omeopatiam ma non parliamo comunque della stessa cosa. NOn viene insegnata da nessuna parte, che io sappia, ma ci sono persone che preparano queste ricette, in una nicchia molto piccola. Tutto proviene dal testo “la forza salutare della luce solare” del 1851, comunicato a Jakob Lorber, che ha semplicemente trascritto. In questo testo ci sono presenti le cure per malattie più gravi e frequenti nell’epoca in cui venne comunicato. Se fai una breve ricerca in internet, lo scarichi gratuitamente in pdf, sono solamente 62 pagine. Sta a te a decidere se in queste parole c’è la verità.
    buona fortuna

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti