Carciolupino farcito

Nella carrellata di vegsalumi a base di legumi che vi ho proposto, l’ottimo lupino mancava all’appello! 🙄 Ecco perché, fratellini e sorelline di Veganblog, ho subito rimediato, accoppiandolo felicemente al carciofo per la realizzazione di questo nuovo affettato 😆 ! carciolupino
Ingredienti:
1 barattolo medio (tipo pomodori pelati) di carciofi affettati al naturale
1 confezione da 200 g di lupini cotti, sottovuoto
1 manciata di fagioli spagna già cotti
2 spicchi di aglio frantumati
maggiorana essiccata qb
olio evo qb
sale qb
2 mestoli e 1/2 di brodo vegetale salato qb
1 pizzico generoso di pepe (facoltativo, ma troooppo buono!)
1 cucchiaino colmo di farina di semi di carrube (addensante)
1 cucchiaino colmo d’agar-agar in polvere (o 1 cucchiaio di quello in fiocchi)
acqua qb
carciolupino1
Procedimento:
Preparate 1/2 litro di brodo vegetale salato e tenetelo da parte. Soffriggete in (poco) olio evo ed aglio i carciofi affettati, scolati dal liquido di governo, che lascerete stufare per qualche minuto, aggiungendo sale qb, maggiorana o prezzemolo tritato.  Sbucciate i lupini e, dopo averli sistemati in un recipiente dai bordi alti, unite il sale, il pepe ed i carciofi ripassati all’aglio, meno 2 cucchiai che terrete anch’essi in serbo per la farcitura. Sciogliete la farina di semi di carrube in 1 mestolo di brodo salato freddo ed aggiungete la miscela al resto delle verdure, dopo di che frullate il tutto col minipimer, inglobando poco per volta anche l’altro mestolo di brodo. Trasferite il composto in un pentolino che metterete a cuocere a fuoco dolce, rimestando delicatamente con un chucchiaio di legno. Quando l’intruglio comincerà ad addensarsi, prendendo l’aspetto di una crema, unite i carciofi spezzettati, seguiti dai fagioli di Spagna interi e regolate la fiamma al minimo, sempre mescolando. Sciogliete l’agar agar in 1/2 bicchiere di acqua fredda, mischiando finché otterrete un gel grigiastro e fluido; quando vedrete che il composto sul fuoco tenderà a staccarsi dai bordi del tegame, sobbollendo, aggiungete alla preparazione il gel a base di agar e fate cuocere ancora 2 minuti, non di più, dalla ripresa del bollore. Travasate la crema di legumi e carciofi in uno stampo cilindrico appena unto d’olio e trasferitela in frigo, a solidificare, per almeno 3 ore.
carciolupino2
Il punto:
Questo “salume non salume” dal gusto morbido e delicato, si scioglie a contatto col calore; pertanto é ottimo per farcire toasts e panini e costituisce un’ottimo condimento per la pasta e torte salate :-)!! dedica
Quello che avete appena visto, invece, è il Dedica al veg-maggio  di Nica: veramente speciale, amici!!! 🙂 Saluti & Formaggi eheheheheh :mrgreen:!!!

  1. Ma davvero sei un vulcano

  2. Grazie Aurorabagnolet: sono sempre alla ricerca di qualcosa da mettere nei panini e allora… !!! 🙂
    Un grosso bacione 😉 !!!

  3. bell’abbinamento,lupini e carciofi! io ho comprato alcuni baccelli di carruba.pensi che potrei macinare i semi e ottenerne la magica farina???? 🙂

  4. @piccbio: io ci proverei! 🙂 Se ti riesce magari poi fammi sapere!
    Smack ! 😉

  5. Mannaggia! Proprio stasera per cena avevo voglia di lupini così ho cucinato i miei ‘finalmente burger’, se avevo visto prima la tua ricetta l’avrei fatta di sicuro!!! Comunque l’ho segnata così non mi sfugge 😛

  6. @Gala: grazie tesoro! Io invece credo proprio che farò i tuoi “Finalmente burger” : stavo giusto cercando una ricetta cosí per il secondo di domani eheheheh :mrgreen: !!!
    Baciooooo

  7. MERAVIGLIOSO!!!
    Ma come fai? Sei un genio vegmaggiaio 🙂 🙂

    E il veg-maggio di Nica! Uffi! peccato a me non fosse venuto solido così… anche se era delizioso 😛
    Sogni d’oro Anima!

  8. Grazie mia dolce fatina! 🙂 Stasera l’ho tagliato a fettine e l’ho messo in padella col fuoco al minimo. Appena ha cominciato a fondersi, ho aggiunto le farfalle di pasta tricolori e un po’ della loro acqua di cottura. Ho completato con del lievito in fiocchi e un goccio d’olio evo a crudo, quando la mia pasta pasticciata é stata avvolta dalla gustosa cremina fluida che si era formata. Deliziosa! 😛
    Buonanotte tesoro! 😉

  9. Laliii! Hai sfornato un’altra delizia!!!
    e complimenti per il tuo Dedica al veg-maggio…esecuzione perfetta…ovviamente!!!
    mille baci
    😀

  10. la tua fantasia è decisamente inesauribile!! è un bene x noi che tu debba trovare soluzioni x i panini….

  11. @Nica: grazie tesoro! Certo che un panino col Dedica e il Carciolupino devw venire da sbavo eheheheh :mrgreen: !!!
    Bacioni 🙂
    @Darmasin: grazie… approfitto del momento creativo! :mrgreen:

  12. @Lali. ho proceduto a separare i baccelli di carrube dai semi. emmmmm,bel passatempo. ho essiccato lievemente in forno la polpa dei baccelli e ho frullato.adesso ho una cup di farina marroncina. buono. i semi invece sono durissimi .col mio macinino non succede niente,girano a vuoto ….

  13. @piccbio: fsei stata brava! Hai ottenuto la farina di polpa di carrube… Per macinare i semi, però, credo ci voglia un mortaio, oppure un attrezzo tipo il Bimby… 🙄

  14. Katerina, non vedo il tuo commento che però mi é arrivato via e-mail… Ti rispondo lo stesso: il carciolupino lo puoi conservare in frigo per una decina di giorni. Congelandolo, perde un po’ d’acqua, pur rimanendo dello stesso sapore. Vedi tu… 🙂
    Ciao 😀 !

  15. Buongiorno! Scusate la domanda: se volessi sostituire i lupini con la farina di lupini quele dovrebbe essere la proporzione?

    Grazie mille a chi mi risponderà!

  16. @Stefano: Non ho mai usato la farina di lupino 😐 … prova ad usarne 1 cucchiaio raso, mantenendo la stessa dose di fagioli, aggiustando la quantità di brodo, se serve, fino ad ottenere un composto denso ma scorrevole. Se necessario aumenta un pochino la dose di agar agar. 🙄
    Se non vuoi rischiare, coi fagioli borlotti in scatola puoi fare il veg-wurstel farcito che é buonissimo 😉
    Ciaooo 🙂 !

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti