Cani vegani

Quando si segue una dieta vegana, per ragioni etiche soprattutto, ci si pone il problema di come nutrire i propri animali domestici. Le scatolette di cibo umido che si trovano al supermercato non sembrano essere nenache cibo vero e la carne utilizzata chissà da dove la prendono. Il mio cane, Buddy, ha 9 anni, è di taglia piccola e viene dai colli piacentini, da un contadino che non voleva più tenerselo. L’anno scorso mi sono chiesta se fosse possibile dare cibo vegano ai cani e dopo aver fatto molte ricerche, soprattutto tramite siti americani, ho concluso che i cani possono essere onnivori, diversamente dalle opinioni altrui. Basta guardare il cane inglese Bramble, che è il cane vissuto più a lungo al mondo, fino a 27 anni! era un border collie e seguiva una dieta vegana a base di riso, lenticchie e verdure e tanto esercizio fisico. Da circa un anno diamo al nostro cane Buddy cibo vegano alla sera, fatto in casa, e al mattino le crocchette vegetali comprate. Buddy è sempre stato un cane abbastanza “schizzinoso” e non molto goloso quindi non è stato facilissimo durante il cambiamento di dieta, ma ora si vede che gli piace e non solo, ha molta più energia, ha un pelo più luminoso e sicuramente un alito migliore! Il cibo vegano per cani è semplice da fare e se ne può fare in grandi quantità in modo che basta per una settimana, conservandolo in frigo. Per i gatti invece è un po piu difficile perchè hanno bisogno della taurina, ma con impegno si può sempre riuscire (tramite integratori probabilmente).knhlnhlIngredienti:
lenticchie
fagioli neri
ceci
tofu
riso
pasta
orzo
carote
zucca
coste
cavolo nero
olio di oliva
olio di girasole
semi di lino
semi di zucca

Procedimento:
Le proteine (lenticchie, fagioli neri, ceci, tofu e qualsiasi legume ben cotto) saranno 1/2 pasto; i carboidrati (riso, pasta, orzo, se sono integrali ancora meglio 😉 ) 1/4 del pasto; le verdure (optare per verdure colorate quindi carote, zucca, coste, cavolo nero etc) 1\4 del pasto; i grassi sono essenziali e molto importanti, possono essere olio d’oliva, olio di girasole, semi di lino, semi di zucca etc (1-2 cucchiai). I supplementi sono facoltativi e sono una sicurezza in più. Io do al mio cane il supplemento “Vegedog” che ho comprato in America, in Italia non ho trovato niente di simile, ma ripeto che sono facoltativi. Mischiare il tutto insieme, senza lasciare pezzi grandi, dato che i cani non masticano tanto, ma senza farlo diventare una zuppetta. Si possono aggiungere anche delle spezie per fare la pappa più saporita, ad esempio a Buddy piace molto la curcuma. Bisogna stare attenti ad alcuni alimenti che i cani non possono mangiare, ad esempio l’avocado, la cipolla, il cioccolato e altri. Su internet si trovano le liste dei cibi proibiti.
photo 4-4
L’importante è cercare di variare i cibi e i colori per poter assicurare diverse vitamine e proprietà nutrizionali. Io sono contentissima della mia scelta e penso che anche Buddy lo sia!

  1. Interessante anche perchè così studiato l’apporto nutrizionale è giustissimo. Non so se con la mia ce la potrei fare … ci provo …

  2. con i cani è più semplice loro sono tendenzialmente onnivori con i gatti io o delle riserve, essendo felini sono comunque molto portati alla carne tantè che cacciano volentieri…il mio Attila (quel bel pezzo di figo nella foto) è sempre stato un divoratore di mele ad esempio e anche altra frutta dolce, meno quella acidella, pane pasta farinacei e legumi li ha sempre ben graditi , io la carne ce l’ho sempre data comunque stando ben attento a ciò che gli ho sempre proposto, soprattutto ora che inizia a sentire il peso degli anni 🙂

  3. Bellissimo post 😉 !!!
    E il tuo Billy vegandog é troppo carino 😆 !

  4. Ciao Amber, anche io ho con me un cane a cui do solo cibo vegan. Teddy è un meticcio di circa 8 o 9 anni, 13 kg di peso; l’ho preso 4 anni fa da un canile spiegandogli che lo portavo fuori da lì ma che in casa c’erano delle regole 😉
    Per prima cosa gli ho proposto un pappone a base di soia disidratata in fiocchi (cotta) e carote tritate, cui aggiungevo all’ultimo olio a crudo, riso o verdure soffiate e germe di grano o lievito alimentare. Mangiava con gusto ma gli succedeva di avere spesso le orecchie sporche e la vet mi ha consigliato di variare, perchè la soia può portare queste conseguenze (sembra sia un allergenizzante).
    Da allora gli do regolarmente croccantini Yarrah veg e ogni tanto la sua pappa di soia (che tra l’altro cuocio di tanto in tanto e sporziono in ciotoline col coperchio in modo da poterle congelare nel freezer).
    Nessun problema più alle orecchie e sta benissimo!
    Purtroppo il riso integrale invece lo manda in diarrea… e insomma probabilmente ogni cane ha degli alimenti a cui è più o meno sensibile, però un cane vegan si può… accipicchia se si può!
    Ti abbraccio 😀

  5. Amber ti ammiro e leggo con molto interesse questo tuo post 🙂 Io non ho cani, per ora solo gatti, ma tutto è fonte di riflessione per me. Grazie e una carezza al tuo stupendo Buddy 😀

  6. Brava, Amber!! 😀 Ho 4 gatte, e, come dici tu, per loro è un po’ più difficile…ti devo dire, però, che una delle quattro gatte, Tabata gradisce molto tofu, tempeh, lenticchie e pisellini. Certo, va integrato con taurina, ma l’alernativa c’è!! 😀 😀

  7. Questo è il post dell’anno!!
    Ho un cane (ancora onnivoro) e sto leggendo molto riguardo alla dieta vegan per loro .. mi mancava però leggere un esperienza personale!
    Il VegeDog (e il Vegecat, per chi fosse interessato) lo vendono on line anche su questo sito

    http://www.veggiepets.com

    .. purtroppo le spese di spedizione sono un pò alte, trattandosi di un sito inglese

    in più sul sito dei produttori del vegedog e vegecat sono disponibili numerose ricette per cani e gatti da addizionare poi con l’integratore, che esiste anche per fare i croccantini

    http://www.vegepet.com

    Posso chiederti in che modo hai cambiato gradualmente la sua dieta, il mio timore è quello di fare le cose troppo velocemente e non dargli il tempo di adattarsi.

    Grazie!

  8. Chissà se la mia pilù è troppo anzianotta per provare anche lei la cuicna veg? Mi sa che la mia micia non l’annusa nemmeno qualcosa di diverso dalla sua scatoletta ma una volta si è mangiata un po’ di okara di soia con molto gusto 😉 cè da dire che non ho più fatto il latte di soia in casa perché avevo pezzetti di okara ovunque, compreso il soffitto, e i fornelli incrostati dagli sbordamenti del simil latte…ora se voglio il tofu lo compro 😉 tanto per una volta al mese si può fare..

  9. ciao.brava per come ti impegni con pazienza e passione per il compagno di vita che sta con te.che bel cane,mi ricorda Rex,volato oltre il ponte dell’arcobaleno ormai tredici anni fa.non aveva nemmeno 2 anni,è stato investito da un’auto..era buono come il pane e simpatico; trovato abbandonato sul ciglio della strada ,era un misto di breton e setter e boh,con il manto degli stessi colori di Buddy.ciao.

  10. ciao renata, guarda non è tanto difficile…abbiamo inizitao a dargli questo cibo alla sera mentre alla mattina continuavamo a dargli le crocchette che prendeva da sempre…questo per una settimana, poi abbiamo sostituito con le crocchete vegetali che torvi in qualunche negozio per animali (quasi tutti). Poi bisogna vedere anche i gusti del proprio animale..ad esempio al nostro piacciono molto le lenticchie e i ceci mentre i borlotti non li annusa neanche, quindi ci siamo adeguati ai suoi gusti imparando man mano.. 🙂
    grazie a tutti gli altri commenti carinissimi 🙂

  11. Bella testimonianza! grazie mille! il tuo amico Buddy è veramente tenerissimo! Purtroppo il mio Toby è morto a giugno all’età di 15 anni! siamo cresciuti insieme quindi è stata durissima. Lui non era vegano, ma quando gli davo da mangiare io ovviamente si. Lui ha sempre adorato le carote e i finocchi ma anche altre verdure, li preferiva a tutto, se ne sarebbe mangiato quantità industriali, poi adorava il riso, andava matto per i ceci e il cuscus!! mangiava tutto di gusto, era un cane dallo spirito vegano! quando veniva con me nell’orto a primavera si mangiava grandi quantità di piselli crudi. glieli sgranavo e se li mangiava con una certa voracità. è sempre stato benissimo, ma purtroppo la vecchiaia ha fatto del suo. la frutta la mangiava volentieri, anche se odiava gli agrumi, odore troppo forte forse. Andava letteralmente pazzo per il cocomero, non so se faccia male ai cani, non ho mai trovato niente in merito..tu ne sai qualcosa in più?

  12. anche Attila adora il cocomero , che sappia io male non gli fa 🙂

  13. Interessante il pasto della sera!anche i miei cani sono vegani:tendenzialmente mangiano crocchette veg e verdura che proviene dagli “scarti”delle verdure che mangiamo noi.sono cani sani e sereni:)

  14. …mi viene da ridere pensando che Zeno(quello più grosso) ,se puô, frega frutta e verdura dalle cassette e dai cestini…d’estate se affetto il peperone devo stare all’occhio altrimenti me lo ruba..lo stesso con finocchi,pomodori nell’orto,patate ,mele appoggiate sul tavolino in cucina da portarsi a merenda…ahahah

  15. adesso che ci penso ho un cliente che ha 2 cani che come ossi han da sempre mangiato carote e mai ossi…

  16. @Amber_b :

    Grazie mille ! Prenderò sicuramente spunto dalle tue ricette, sia per gli ingredienti che per le dosi, fortunatamente Maki adora oltre alle verdure, che mischio col riso nella pappa della sera, anche la frutta, soprattutto mele e pere .. per cui è già sulla buona strada, ma non mi ero ancora decisa a fare il passo successivo perchè, come ti ripeto, mi mancava un confronto con qualcuno che avesse sperimentato una dieta vegan in tutto e per tutto !
    Penso, comunque, che userò il Vegedog .. almeno per i primi tempi !

    Grazie !!! 😀

  17. Grazie Amber,
    da tempo pensavo a come sostituire la pappa dei mei 3 doggy veganizzando il tutto in maniera bilanciata… proverò con le tue proporzioni
    *post eccezionale!

  18. Fatazucchina 16 Marzo 2015, 09:29

    Ciao a tutt*,
    anche il mio cane Rusty che ha sofferto a lungo di intolleranze alimentari (che non cessavano neanche dandogli dei croccantini ipoallergenici) ha smesso di grattarsi come un pazzo da che gli diamo delle crocchette veg.
    Gli piacciono tantissimo e non abbiamo fatto alcuno svezzamento da quelle precedenti al pesce.

    La mia vet dice che le crocchette, che contengono legumi trattati diversamente da quello che possiamo fare in casa, sono più adatte e più equilibrate della cucina “casalinga” e io, che sono una patita delle autoproduzioni, ho sperimentato varie ricette che vanno bene per un po’ ma poi gli provocano meteorismo o gli sporcano le orecchie o gli opacizzano il pelo (segno che non sono ben distribuiti ed equilibrati i nutrienti).

    Insomma con le crocchette vegetali va meglio per la routine e ogni tanto gli faccio un bel pranzetto della domenica. Va tenuto conto che, soprattutto nei cani i croccantini hanno anche la funzione di pulire i denti.
    Rusty ha infatti dei dentini bianchi bianchi anche grazie al suo passatempo preferito: fare m’ama non m’ama con le pigne.

    Vi segnalo comunque che l’editrice Terranuova ha pubblicato un ricettario vegan per cani. Le ricette sembrano appetibili e il libro si acquista dal sito della casa editrice.

    Infine un’osservazione: come le crocchette cruelty anche quelle veg hanno dei componenti che possono provocare intolleranze o allergie. Rusty ad esempio ha problemi con il mais e con la farina di carrube. Il mio consiglio è quello di evitare il mais (che non si sa da dove viene e se è OGM) comunque.

    Ps. Anche io ho forti perplessità sul veg per gatti. E anche documentandomi su Internet non ho sciolto le riserve.

  19. Io sto provando a veganizzare la Pilù, la mia micia di 12 anni. Ho iniziato a mischiarle nella pappa non veg della zucca e della crema di cereali sempre in proporzioni maggiori, ora provo a calare l’alimento crudele con i legumi e vediamo che succede. Solo che ho paura che n on sia un pasto bilanciato visto che vedo che sui felini nessuno è molto efferato….. Ma tanto so che qiìuando esce di casa va a caccia di piccole prede e a spazzolare le ciotole altrui 😉 felina al 100% e furbacchiotta

  20. esatto S i miei fanno proprio come dici tu e praticamente tutti i mici direi, il loro istinto è quello secondo me…

  21. D’altronde ragazzi,il loro istinto é quello:nella loro variante “nature” ossia lupi e grossi felini,i grandi carnivori in genere,non concepirebbero mai un allevamento intensivo,semplicemente attingerebbero dalle popolazioni di prede contribuendo alla “selezione naturale”…che dire…é l’uomo la specie atipica!

  22. si B, sono pienamente d’accordo con te

  23. marco ciofetta 23 Marzo 2015, 12:37

    una mia amica ha trovato un’azienda di Padova che produce cibo per cani vegan BIO non testato su animali! Questo è il prodotto che usa http://ita.forza10.com/prod/182-vegetal.php

  24. Non penso che il cavolo nero sia un alimento adatto per i cani.

    http://www.eticamente.net/22561/cane-22-alimenti-tossici-da-evitare.html

  25. Salve a tutti ,
    Finalmente trovo qualcuno che la pensa come me, Laika s Snoopy mangiano le crocchette vegan di una marca italiana già da più di un anno stanno benissimo il pelo e molto più lucido e son sparite le intolleranze a tutte le alte crocche, ma mi son sentita sempre un po’ in colpa e ogni tanto gli faccio la casalinga con la carne, una tortura per me toccarla e con il pensier che comunque quella carne era di qualche povero animale innocente ! Grazie proverò queste ricette

  26. anche io do cibo vegan (yarrah o cibo vegetal della trainer) alla mia cagnolona e sta molto bene. meglio di quando mangiava carne. vegan forever!

  27. Ciao. Concordo in pieno sull’alimentazione vegana anche per i nostri amici a quattro zampe. Io ho una cagnolina meticcia che vive con me da 8 anni. L’ho trovata che era stata abbandonata ad un autogrill e me la sono portata a casa. Ha purtroppo un po’ di problemi di salute perché ha contratto una malattia genetica al cuore da mamma o papà. L’anno scorso ad agosto le avevano diagnostica un tumore intestinale e il veterinario mi aveva detto che durante l’inverno sarebbe morta o avrebbe dovuto sopprimerla prima che arrivasse a soffrire troppo. A gennaio il tumore intestinale le fuoriusciva dall’ano e sanguinava tantissimo e il veterinario voleva proprio farla addormentare per sempre perché non era possibile operarla per via dei problemi cardiaci. Ebbene, da gennaio le ho modificato completamente l’alimentazione e ho pensato: ” se io sono vegana, perché non può esserlo anche lei?” E così ho cominciato a darle da mangiare cibi naturali prepararti da me con l’aggiunta di una spolverata di erba di grano una volta al giorno. L’erba di grano è curativa ed ho letto che in molti allevamenti americani, la usano proprio per prevenire la formazione di tumori, ma anche per curare i cani malati di tumore.
    Non ci crederete ma oggi la mia cagnolina sta bene. Il tumore sta regredendo a vista d’occhio e quasi non si vede più nulla. Lei gioca e corre; si scarica benissimo e non sanguina più. Ho intenzione di continuare così anche se il mio veterinario è contrario. La mia piccola Pincy deve vivere ancora a lungo.

  28. Michela, mi interessa molto sapere precisamente cosa prepari al tuo cane. Io vorrei preparare il cibo del mio cane in casa. Ha un tumore purtroppo…Mangia crocchette bio e vegan, ma forse sarebbe meglio darle cibo fresco cucinato in casa. E mi interessa sapere quali altri integratori potrebbero aiutare oltre all’erba di grano. Grazie!

  29. Dani, visto che nessuno ti ha ancora risposto, se vuoi posso darti qualche consiglio io in merito a diete anticancro e integratori. Magari pero’ scrivimi all’indirizzo email. Ciao.

  30. Ciao a tutti premetto che in famiglia siamo tutti onnivori tranne Blaki ? la nostra vecchietta di 12 anni…Per gravi problemi di salute il veterinario l’ha fatta diventare vegana e noi grazie a lei ci stiamo avvicinando a questo stile di vita…visto che le crocchette vegetali non le vanno proprio noi cuciniamo x lei..polpette, burger, tortini,spezzatino di soia e naturalmente assaggiamo con molto piacere!!!Barbara&Blaki

  31. grazie per i preziosi consigli…happy life

  32. Io da 4 mesi dto alimentando il mio cane con mezza dose di proteine vegetali e metà carne, perchè non so come regolarmi per la vitamina b12. Qualcuno sa consigliarmi? e poi quante proteine per kg di peso? grazie

  33. Io sto alimentando il mio cane da 4 mesi qusi vegano. Vorrei sapere con la vitamina b12 come fate e quante proteine vegetali per un cagnolino di 10 kg
    grazie

  34. Per Dani 25 luglio 2015.
    da poco conosco questo bellissimo blog e solo oggi ho visto il tuo messaggio.
    Spero che il tuo cane stia bene.
    Ti vorrei dire che so che una signora con il cane con tumore al fegato è guarito perchè lei gli ha dato l’aloe arborescens (a forza perchè non lo voleva..!!). Il preparato di Padre Romano Zago, facilissimo da fare, anche io l’ho fatto per mia mamma malata di tumore.
    Quindi il cane è guarito, la signora ha messo le foto delle radiografie prima e dopo su dei volantini.
    Per Guendy e Pepè: per la vitamina B12 mi sono informata anche io per mia mamma, ho chiesto direttamente al figlio di Diaco, quello uscito alle Iene con la Dott.ssa De Petris,guarito da tumore con dieta vegana e ha detto che basta fare esami sangue, la vit. B12 lui ce l’aveva in abbondanza anche se vegano da anni quindi non prende integratori. Noi quindi facciamo così. Mia mamma ha appena fatto esame per vitamina B12 e ce l’ha giusta. (anche se non segue dieta vegana rigida, ogni tanto uova, formaggio o pesce, rarissimamente carne).

  35. Ciao Manuela,
    ti volevo ringraziare di cuore perchè in seguito al tuo commento ho iniziato a dare il preparato di Padre Romano Zago (che ho trovato già pronto e senza alcool in un negozio bio) a una mia micia malata e sta davvero molto meglio! 😉

  36. Ciao,io vorrei tanto dare pasti vegan ai miei due cani ed ho letto il libro di Verona Rebow “Cani Vegetariani”. Le dosi sono però per cani di media taglia. Come devo ridurre secondo voi le dosi per i miei cani di 6 e 9 kg?
    Grazie a tutti.
    Sere

  37. buongiorno, scusate se mi intrometto, cercherò di farlo con molto garbo. premetto che sono vegetariana e ormai quasi veg, sono convinta che come umani ,essendo onnivori, siamo perfettamente adatti per essere vegani, con molte accortezze ed equilibrio. Ma come abbiamo giudicato un’aberrazione nutrire gli erbivori con derivati di carne ( tra l’altro, infetta ) , giudico un’aberrazione nutrire con cibi veg I GATTI che sono carnivori e predatori. Pazienza i cani, che sono onnivori come noi; ma guardiamo la dentatura dei gatti: è una dentatura da predatore, se i gatti hanno la possibilità di uscire portano a casa topi, non carote. Per coerenza chi è vegano dovrebbe avere erbivori e non costringere animali che già conducono esistenze più tranquille ma spesso lontane dalla loro indole, a scelte contronatura, perché di questo si tratta. Non me ne vogliano gli amici veg: ma come è contronatura nutrire le mucche con la farina di carne, è contronatura nutrire i gatti con la soia

  38. Charlie-san non riesco a capire perché la chiami forzatura, ma una domanda se posso, il tuo cane/gatto come lo nutri?
    Grazie

  39. Ciao charlie-san,
    il mio parere è che alimentare cani e gatti con croccantini vegan è innaturale esattamente quanto alimentarli con crocchette tradizionali… Non ha niente a che vedere con la loro naturale alimentazione. D’altronde neanche la nostra alimentazione prevede di mangiare piatti pronti… Insomma, tutti ci adattiamo per quanto possibile alla nostra realtà quotidiana… Se si riesce a farlo in senza uccidere altri esseri viventi, non vedo il problema…

  40. Beh,io voglio solo che i miei cani stiano bene, e se ciò vuol dire cibo veg anche per loro non problem, prima di tutto la salute !

  41. ciao a tutti, è passato un bel po’ di tempo da quando ho pubblicato questo post, ed è molto bello leggere i vostri commenti. Buddy (12 anni ora e vegan da 3 anni e passa) sta piu che bene, abbiamo anche un altro trovatello da un anno che da subito mangia vegan senza rifiutare neanche un pezzo di carotina (daltronde era affamatissimo e magrissimo quando l’abbiamo trovato avrebbe mangiato di tutto per i mesi a seguire).
    Detto questo, voglio ribadire quanto io e la mia famiglia siamo contenti di dare cibo vegan ai nostri animali, non solo non contribuiamo all’industria di allevamenti intensivi, ma proprio i nostri cani stanno meglio!!
    per quanto riguarda le “dosi” (ho visto che c’erano delle domande a riguardo), in tutta onestà io avevo cercato le dosi per kg, ma oramai si va ad occhio. d’altronde noi umani non stiamo li a pesare il cibo che mangiamo in un giorno… se il cane vi sembra magro o affamato allora dategliene di più, se vi sembra un po panzutello un po di meno.
    comunque noi continuiamo ad usare “vegedog” che lo compriamo in america, ma ho visto che ci sono altri siti europei (ci dura per due anni di solito la bustina), per essere sicuri che abbiano tutti i nutrienti di cui hanno bisogno.
    Se non si vuole fare lo “sforzo” di preparare allora si possono comprare le crocchette veg che orami in mercato se ne trovano di tante marche.

    spero che queste testimonianze inducano molti altri a considerare una dieta vegan anche per i propri animali. Save the animals, save the planet 🙂

  42. Grazie. Per le proporzioni fra carboidrati proteine e verdure come ti regoli?

  43. Di solito metà pasto proteine (lenticchie, ceci un po frullati, fagioli etc), 1/4 carboidrati (pasta, riso, avena, pane etc.) , 1/4 verdure crude o cotte (carote, zucchina, broccoli…quello che c’è), poi aggiungo 1 cucchiaio di olio di oliva per pasto (o qualche seme oleoso)
    ciao!

  44. Grazie! Sto cercando Vegedog ma c’è solo negli usa, in tutti gli altri siti è esaurito. Spendi molto di spedizione?
    Grazie

  45. buonasera, – a Francesco Bosco : contronatura perché il gatto seppur animale domestico è un predatore: ha l’intestino cortissimo, è bene che mangi pochi carboidrati che non gli fanno bene e di solito danno allergie, mangia le verdure per depurarsi; sono d’accordo che il cibo “finto” crocchine industriali sia venefico. io ho tre gatti, che mangiano tacchino – non di allevamento – rarissimamente carne rossa , pesce bianco ( non colorato ) , pochissime verdure tipo zucchine che apprezzano in quantità limitata. Io da onnivora mangio veg, loro sono CARNIVORI non ho intenzione di dare loro integratori chimici perché FORZO la loro alimentazione. Essere veg benissimo, forse per i cani non sicuramente per i gatti
    quanto ai piatti pronti, non li faccio neanche per me, io per me cucino regolarmente

  46. questo è il sito americano da dove comprarlo (ho visto che per la spedizione internazionale costa 30 dollari, la polvere per un cane piccolo costa 12 dollari.. magari se trovi piu persone interessate potete ordinare insieme per ammortizzare la spedizione) :
    http://compassioncircle.com/shop/

    altri cibi per cani che potrebbero interessarvi:
    http://www.vegusto.fr/shop/en/vegusto-dog/67-vegusto-dog-classic-maxi-sausage-7640144051044.html

    http://www.amipetfood.com/it/prodotti/cane

  47. Ciao!ottimo post e solleva un punto di riflessione che sarebbe da ampliare, comunque anche i miei cani sono vegani in particolare una da più di 8 anni e sta benissimo!! Non potrebbe essere più vitale e in forma! La loro alimentazione è un po’ più ricca perché la loro nutrizione è la mia priorità tutti i giorni ma anche io confermo che è assolutamente possibile ed inoltre si possono preparare piatti che li soddisfano anche di gusto!!😉

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti