Brodo granulare home-made

Da un po’ di mesi auto-produco il brodo granulare, decisamente più saporito, più sano e assolutamente adatto anche agli intolleranti al glutine (ho tanti amici che lo sono, quindi ho sempre un occhio di riguardo per loro ;-)). Per conservarlo riutilizzo sempre lo stesso barattolo di un vecchio brodo granulare bio, dopo ogni utilizzo (cioè quando finisco il granulare) oltre a lavarlo lo sterilizzo in microonde. Armatevi di santa pazienza, ci vogliono almeno un paio d’ore ;).

Ingredienti:
carote
cipolle
sedano (gambi e foglie)
funghi champignon (cappelle e gambi)
pomodoro (non obbligatorio)
aglio
chiodi di garofano
erbe aromatiche varie (uso quelle del mio balcone)
pepe in grani (se avete più tipi di pepe è meglio)
bacche di ginepro
olio
sale grosso dell’Hymalaya (ma se non l’avete usate pure quello marino. Io prediligo quello rosa perchè fa meno male ;-))
gomasio
1/2 bicchiere di vino bianco (opzionale ma rende il granulare più saporito)
1/2 l di acqua

Procedimento:
Pulire le verdure. Pelare i gambi dei funghi con il pelapatate. Affettare tutte le verdure a pezzettoni tranne aglio (ogni spicchio tagliato in quarti) e cipolla (divisa a metà). Infilzate la cipolla con i chiodi di garofano. Scaldate l’olio in un pentolino. Preriscaldare il forno a 125°. Buttare l’aglio nel pentolino, quando inizia a profumare aggiungere le erbe aromatiche spezzetate a mano, far insaporire. Quando l’olio freme, aggiungere le 2 metà della cipolla e far abbrustolire un pò. Aggiungere le carote, dopo qualche minuto i gambi di sedano, poi i funghi champignon e infine il pomodoro se volete. Far insaporire il tutto a fiamma bassa per non bruciare. Aggiungere le bacche di ginepro e il pepe. Versare l’acqua ed il gomasio, abbassare la fiamma al minimo e far andare finchè le carote non saranno tenere ma ancora croccanti. Aggiungere a questo punto le foglie del sedano. Lasciar andare e quando l’acqua inizia ad asciugare aggiungere il vino. Quando anche il vino sarà evaporato ed il tutto si sarà ridotto ad una pappetta semi-densa, buttare nel frullatore insieme al sale grosso e tritare per un po’ (io vado ad occhio, più o meno fino a che il sale grosso non sarà ridotto a pezzettini e le verdure saranno sminuzzate, ma ancora distinguibili). Adagiare un foglio di alluminio spennellato con olio su una teglia rettangolare. Versare il composto sulla teglia dandogli una forma rettangolare ed il più sottile possibile.

Infornare e lasciar andare. Quando inizia a seccarsi la superficie, sgranarla con una forchetta per far si che si asciughi la parte sottostante. Ad ogni mescolata, alzate un po’ i gradi del forno (da 125° a 150°, da 150° a 180°, da 180° a 220°). Quando infine sarà del tutto secco (ma non bruciato mi raccomando ;-)) Passate nel mixer ancora un po’ e poi “imbarattolate” !

  1. Sono per l’autoproduzione sempre!!! Bella ricetta questa per il brodo! 🙂

  2. Questa del dado granulare home-made è davvero un’idea geniale!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. Ma che ricetta da rimanere a bocca aperta! 😮 !!

  4. Davvero molto interessante,sicuramente da provare!

  5. Ti faccio davvero i complimenti!

  6. il mio brodo granulare è ralizzato in estate, essiccando ogni sorta di verdura/ortaggio. dopo la essicazione, passo al mixer più volte,quindi nei barattoli di vetro.senza un grammo di sale.

    p.s.:perchè i miei commenti non appaiono oppure sono pubblicati dopo molte ore?

  7. Ciao ragazze grazie a tutte…elle, io ci metto il sale grosso perché così nelle preparazioni evito l’utilizzo di sale aggiuntivo 😀 che brodo sarebbe senza sale (non me ne voglia la Nutella per aver rubato il suo slogan :))

  8. JuJole, mi riferisco al sale come fattore di conservazione.meno ce n’è,meglio è. poi certo che durante cottura si aggiunge sale…….

  9. Jujole, mesi fa abbiamo preparato il brodo granulare seguendo la tua ricetta ed è venuto benissimo! Molto meglio di qualunque aspettativa!! Dopo tanto tempo, finalmente lo stiamo preparando di nuovo… Grazie per questa ricetta strepitosa! 🙂

  10. grazie Tullio&Rita,sono contenta che siate soddisfatti!!! sono al terzo trasloco in 6mesi quindi non scrivo più molto,ma leggo sempre !! buon brodo allora!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti