Baci da Perugia


Proprio loro! I classici Baci inventati nel 1922 da Luisa Spagnoli. Sapevate che sono stati inventati per riutilizzare gli avanzi? Dalla lavorazione degli altri prodotti Perugina avanzava la granella di nocciola e per non sprecarla la signora Luisa pensò bene di farne un cioccolatino, avvolto in un velo di cioccolata: il fondente Luisa. Inizialmente – per la loro forma informe – si chiamavano “Cazzotti” ma quando il signor Buitoni rilevò parte delle quote dell’azienda pensò bene di trovare un nome più accattivante, era l’alba del marketing.

Ingredienti per il ripieno:
200 gr nocciole + 30/40 nocciole intere
90 gr cioccolato fondente
50 gr zucchero
40 gr olio di semi ( girasole, riso )
2 – 4 cucchiai cacao amaro

Ingredienti per la copertura:
210 gr cioccolato fondente
1 cucchiaio olio di semi ( girasole, riso)

Procedimento:
Cominciamo con il tritare grossolanamente 50 gr di nocciole e mettiamo da parte. Riduciamone 150 gr quasi in farina e mischiamole alla granella. Uniamo, insieme allo zucchero e all’olio, al cioccolato sciolto in bagnomaria.
Lasciamo riposare almeno 1/2 ora in frigo, se a questo punto l’impasto fosse ancora troppo morbido, aggiungete fino a 4 cucchiai di cacao amaro ma tenete conto che sarà in ogni caso appiccicoso: il ripieno del Bacio deve risultare morbido al morso, poi facciamone tante palline (a me ne sono venute 34).


Appoggiamo una nocciola intera al centro di ogni base, pigiando delicatamente e via: 10 minuti di freezer.
Questo passaggio al freddo permetterà alla nocciola di assestarsi, in modo da rimanere poi al suo posto.
Mentre i cioccolatini sono a rassodarsi, facciamo sciogliere a bagnomaria circa 200 gr di cioccolato  a cui io ho aggiunto un cucchiaio di olio per mantenerlo fluido più a lungo, vi consiglio di usare un recipiente piccolo e alto: sarà più facile ricoprire i cioccolatini, l’ultima operazione da fare.
Vi confesso che questa fase l’ho trovata tutt’altro che facile e non posso neanche mostrarvi foto perché ero da sola, con le mani tutte impiastricciate 🙄 !
Alla fine il sistema che ha funzionato meglio per me è stato utilizzare una di quelle forchettine da fondue infilzata nella base, pucciare il cioccolatino a testa in giù, ruotandolo nella cioccolata fusa, sollevare il cioccolatino continuando a ruotarlo finché non inizia a solidificare (20 secondi): questo permetterà alla cioccolata in eccesso di ricadere nel recipiente.
Sì, ma adesso riuscire a sfilare il cioccolatino e appogiarlo sulla cartaforno è una sfida alla legge di Murphy, quella secondo cui un cioccolatino fresco tende a cadere dalla parte sbagliata!!!! …anche qui ovviamente niente foto… provo a descrivere: la forchettina sta nella mano destra, indice e medio della mano sinistra ai suoi lati sfilano il cioccolatino alzandolo dai rebbi, sicché ora il cioccolatino è appoggiato solo alle dita, ma se provate ad appoggiarlo così si ribalta, quindi… il più vicino possibile al vassoio, rientra in funzione la forchettina, che usata come una spatola, deposita il cioccolatino sul vassoio.


Una volta asciutti, a voi la scelta se presentarli così oppure avvolti uno ad uno nella stagnola.

Il punto:
Certamente i Baci non rientrano nelle cose fondamentali da autoprodurre, ma mi ha dato molta soddisfazione perché sono carichi di storia e di simboli. Nel 1988 il gruppo Buitoni Perugina è stato acquisito dal colosso agroalimentare che inizia per N e finisce per tlè, già qui per molti si apre il dilemma “boicottare, non boicottare”: ora sapete come si fanno, quindi nessuna scelta vi priverà della loro bontà 😉
Li ho pubblicati nella sezione Umbria per due motivi: il primo è l’omaggio alla signora Luisa perché negli anni ’20 del secolo scorso per una donna essere al timone di un’industria così era sicuramente notevole, in più non se ne è nemmeno accontentata ed ha creato un marchio di abbigliamento tuttora attivo e che porta il suo nome, oltre a essere stata molto attiva sul territorio di Perugia con iniziative svariate, tra cui la tuttora esistente “Città della Domenica”. Chissà, avrà avuto anche lei i suoi lati oscuri? Statisticamente direi che è molto probabile, ma stasera mi sento in vena di perdonarglieli 🙂
L’altro motivo forse è leggenda locale, ma mi piace credere che sia vero: quando il colosso acquisì il marchio, si riprometteva di chiudere lo stabilimento locale e trasferire tutta la produzione, ma all’entrata in funzione della nuova linea il risultato fu del tutto insoddisfacente ! Non riuscirono a replicare altrove la bontà che li aveva resi famosi e dunque i Baci rimasero a Perugia 😀 😀 😀
Infine, oggi è il mio anniversario di matrimonio ma mio marito stasera lavora! Quindi ho deciso di festeggiare preparandogli questi pensierini, che gli farò trovare sotto l’albero 😉
buone feste a tutti.

  1. Licia cara..’non rientrano nelle cose fondamentali da autoprodurre’?ma scherzi????per me erano addirittura fondamentali,più importanti di un panetto di tofu!hihihi..Ti faccio tantissimi auguri per il tuo anniversario e per un Natale …al bacio!

  2. Bè,sarà stato difficile,ma ci sei riuscita alla grande! Sono bellissimi! E non immaginavo avessero tanta storia alle spalle… molto interessante!

  3. che bellezzzzzzzzzzzaaaaaaa…….. sono quasi commossa

  4. Sbalorditivi *-* ?!? Complimentissimi per la tanta pazienza ed il lavoro certosino! Sono uno spettacolo, sicuramente tuo marito rimarrà piacevolmente sorpreso! Auguroni!

  5. LICIA !! Magaaaaaaaaa!!!!!!!

  6. Ma che meraviglia.. Sono rimasta incantata! Tantissimi complimenti e tantissimi auguri per il tuo anniversario!

  7. sono una M-E-R-A-V-I-G-L-I-A !! grazie anche per le info sulla storia dei baci, oltre a una ricetta buonissima è pure interessante 🙂

  8. Licia, ma tu hai fatto un patto col diavolo!!!! Questi baci sono demoniaci!!! Nel senso che Dante mi metterebbe tra i golosi, all’inferno!!!!!! 😉

  9. Bisogna autoprodurre queste immensi piaceri!!! 🙂 E auguri a te e tuo marito. Il delirio dei baci mi ha fatto dimenticare gli auguri!!! 😀

  10. Licia, grazie di questo post in cui fornisci notizie storiche interessantissime e una ricetta che…guarda, ti dico solo che, quando leggevo il modo in cui hai glassato i baci, ho avuto un leggero sbandamento…! 🙂 augurissimi per l’anniversario!!

  11. Questo post è davvero bello…per i magnifici Baci, per la cura e l’amore che trasmetti mentre descrivi come farli e anche per l’onore che rendi ad un pezzo di storia.
    Non vedo l’ora di provare a farli!
    Auguri di Buon Natale

  12. 1° tanti auguri per il vostro anniversario
    2° sapevo che erano nati per riciclare gli scarti delle nocciole, ed è stato un bene 🙂
    3° sono bellissimi e sicuramente buonissimi

  13. evviva gli avanzi e chi non li spreca! ma soprattutto complimenti a te per averci fatto sognare con questa splendida autoproduzione e per essere riuscita a fare questo capolavoro contro tutte le leggi di murphy!
    auguri per tutto!

  14. Deliziosi e, anche se non ti conosco, lasciami dire che sei dolcissima. Buon anniversario 🙂

  15. Meravigliosi! Complimenti e tanti auguri.

  16. Licia, sei una maga!!! 🙂

  17. Favolosi!!!! aprire il blog con questa immagine è stupendo 🙂
    Sei bravissima….. un dolce pensiero per l’anniversario!!! Auguri
    L’autoproduzione da soddisfazione in più si mangiamo con consapevolezza. Bravissima 🙂

  18. Oh cielo…stupendissimi, sbavo…

  19. Mi unisco al coro di complimenti e di auguri per l’anniversario! Sono spettacolari! 🙂

  20. Grazie mille invece! E’ bello sapere che c’è sempre un’alternativa! A parte qualche difficoltà il processo mi sembra semplice!
    E’ una bella idea anche come regalo senza spendere un botto e farci un figurone! Non sapevo la storia dei baci… grazie! 🙂

  21. Wow Licia, i tuoi sono molto più belli dei miei http://www.veganblog.it/2010/02/14/baci-elettrina/ e soprattutto i tuoi hanno le dosi (io avevo fatto tutto ad occhio e molto più semplicemente). 😉
    Auguri per l’anniversario !!!

  22. la storia è davvero affascinante e tu sei davvero una dea!!! licia for president! buon anniversario e buone feste!
    un caro saluto ^__^

  23. mitica!!!!
    li devo fare al più presto! ma devo ricomprare il cioccolato che era destinato ad altri usi!!

  24. Licia che carina che sei a preparare questi Baci per tuo marito! Bravissima e grazie per la storia dei Baci da Perugia… auguri!

  25. Licia si davvero mitica 😛 Prima di tutto tanti auguri di felice anniversario, posso sapere quanti sono? 🙂 Poi grazie per la storia di questi dolcetti che devo dire non sono mai stati tra i miei preferiti, anche se uono ogni San Valentino ci scappava 😛 Mitica anche la signora Spagnoli che per i suoi tempi sicuramente era una donna con le palle 😛
    Auguri ancora cara Licia 😉

  26. che buoni!complimentissimi!!!
    io sono una di quelle che boicotta, anche prima della scelta veg, e questi proprio mi mancano!!!

  27. Quando li ho visti mi son detta: “ma come ha fatto a farli senza fare tutto un disastro di cioccolato in giro?”… beh, un po’ di cioccolato l’hai sparpagliato, ma neanche poi tanto: sei stata bravissima! Sono molto belli e questi li mangerei volentieri (i veri non mi sono mai piaciuti, ho venduto anche la Nespresso per non dover comprare le capsule…)!!! Bellissimi! E congratulazioni per l’anniversario! 🙂
    Da quanti anni siete sposati??? Non mi sembra che tu l’abbia detto e trovo questo molto fastidioso per la mia curiosità che così rimane insoddisfatta! 😆

  28. @Elettra: i tuoi me li ero persi, sono perfetti!
    @Andrada: mentre li facevo pensavo: chissà se Andrada li rifarà con l’okara di nocciole 😉
    @Davide: ottimi regali, figurone assicurato
    @Titti: fossi in te starei tranquilla, ci sarà tutta VB in quel girone: grandi cene tutte le sere 😆
    @Chicca, Pizza e gli altri curiosi: il “vero” anniversario è a Settembre, abbiamo festeggiato 15 anni di convivenza. Questo di Dicembre è “solo” il matrimonio (7 anni) ma non lo sentiamo molto: ce lo propose il commercialista per pagare meno tasse, fu mooooltooo romantico 😆 😆 😆
    a tutti gli altri – come al solito – grazie dell’affetto.

  29. Ah ah! Anche noi: 7 di convivenza e 3 di matrimonio per pagare meno tasse! E devo dire che ha funzionato! 😆 L’anno scorso me ne sono accorta l’indomani che avevamo passato l’anniversario!!! E solo perché ho guardato un calendario…

    Nel girone io vi faccio gli stuzzichini d’aperitivo ok? 😉

  30. Mamma che spettacolo!!!!!!!!!!!!!!!! Io adoro la cioccolata cn le nocciole!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Questa ricetta me la segno perchè è straordinaria!!!!!!!!!!!! 😛 Complimenti 😉

  31. Licia, sono commossa. dovrebbero stare in un museo!!

  32. Bellissimi cioccolatini e storia. Complimenti per il
    tuo anniversario di matrimonio. Buon natale.

  33. UN ABBRACCIO DI FESTA!
    BUON NATALE

  34. Licia..ma sei un mito!
    Complimenti per la pazienza..e ..auguri in ritardo!! :))

  35. li ho fatti a natale con l’aiuto di mio babbo che s’è mostrato essere un vero mastro cioccolataio!!! io ero preoccupatissima perchè dicevi che la parte più difficile era la copertura,invece ho fatto sciogliere ben bene il cioccolato (anche se non diventa mai liquido come si vede tipo nei film…capita solo a me???) e poi ho tuffato i baci uno alla volta,ripescati con una forchetta, lasciati scolare un po’ e messi nella teglia!!! purtroppo ne ho fatti solo 37,ma hanno fatto scalpore tra tutto il parentado!!!grandiosa!!

  36. Argie, che bello! e comunque te ne sono venuti più che a me 😀
    Sono proprio felice che vi siano riusciti e piaciuti.

  37. Accipicchia erano i Capelli che Cambiavano….!!! Scusa ancora Tanto.. la Mia Mami era troppo Contenta quando le ho fatto Vedere il Tuo Regalo…. vorrebbe provarlo sulla Psoriasi ! Complimenti x i Baci…UUuuuhhh… ne Mangerei 8000…ehhehe…!!! La Tua Torta di Sabato era SUPER… Spero a Prestoooo… Bacioluxxx

  38. Ciao Licia e ciao a tutti, grazie per la ricetta.. ho provato ieri sera a farli con mia mamma dimezzando le dosi e inventandocele un po’ visto che non avevamo una bilancina e abbiamo avuto un po’ di problemini: quando abbiamo tirato fuori i baci dal frigo erano completamente pietrificati (era passata meno di mezz’ora!) tanto che li abbiamo dovuti sciogliere un pochino di nuovo a bagnomaria.. poi anche se si erano un po’ ammorbiditi è stato praticamente impossibile inserire la nocciola sopra :/ per cui abbiamo rinunciato e li abbiamo ricoperti e lasciati ad asciugare.. alla fine non sono durissimi dentro e sono buoni ma sono proprio brutti :/

    secondo voi il fatto che si siano induriti così tanto può essere perchè abbiamo messo troppe nocciole?? o cos’altro??

    comunque stasera ritentiamo!!

  39. Mumble mumble spooky, difficile dare una risposta attendibile con tutte queste variabili ma proviamoci 😉 :
    Hai usato anche il cacao in polvere? se sì, prova a omettere/diminuire quello.
    E l’olio? in realtà è sua la responsabilità di tenere il cioccolato cremoso, magari era troppo poco?
    Infine per quanto riguarda la nocciola, se l’impasto ha una consistenza morbida, lei si “accomoda” e poi il cioccolato le si indurisce (un po’) intorno. Alla peggio puoi intingere la base nel cioccolato fuso e appoggiarla: il cioccolato raffreddandosi farà da colla.
    Fammi sapere come va la seconda prova, anche se … in fin dei conti vanno mangiati, quindi la domanda chiave è “Erano buoni?”
    Sono contenta che li abbiate fatti, brave 😀

  40. Carissima Licia grazie per la veloce risposta! 🙂

    non so perchè mi è arrivata via mail ma non la vedo su questo blog 0_0

    comunque per quanto riguarda olio e zucchero purtroppo abbiamo fatto a occhio ma mia mamma si è procurata una bilancina per cui stasera facciamo con le tue dosi 🙂

    il cacao non lo abbiamo messo visto che non ce n’era proprio bisogno..

    il gusto era proprio buono! 😛

    in ogni caso, belli o brutti, li regalerò al mio ragazzo per il compleanno 🙂 🙂 🙂

    grazie ancora per la ricetta, sicuramente li farò spesso sia per me che per regalarli!

  41. Ciao Licia,

    ho rifatto i baci e sono venuti benissimo! seguendo le dosi giuste non ho avuto problemi 🙂

    per la cronaca me ne sono venuti solo 17 ma confrontandoli poi coi baci “originali” ho visto che li avevo fatti più grandi.. poi li ho incartati con la carta stagnola per renderli ancora più somiglianti 🙂

    il mio ragazzo è stato felicissimo 🙂

    grazie ancora per le dritte e la splendida ricetta!!!

  42. e ci credo che fosse felicissimo!!!
    Brava, anche per la testardaggine 😉

  43. Favolosi, li faccio all’ òmo per San Valentino!!!

  44. Se li preparo oggi durano incartati fino a San Valentino? Sennò li posso fare il giorno stesso, ma quanto impiegano a solidificarsi?

  45. Ciao io li ho fatti il 29 e il mio ragazzo, senza tenerli in frigo li sta ancora mangiando 🙂

    a solidificarsi non ho fatto bene caso all’orologio però direi meno di mezz’ora.. ti conviene controllare ogni 5-10 minuti..

    attenzione a mettere abbastanza olio (conviene seguire le dosi della ricetta) perchè io la prima volta ho fatto a occhio mettendone poco e i baci sono venuti buoni ma erano delle pietre 🙁

    facci sapere come va! 🙂

  46. Che bravo il tuo ragazzo! Il mio compagno se glieli dò li mangia nel giro di due giorni a esagerare ahahahah! Grazie per le info, mi ritaglio un momento per farli in settimana allora, senza farmi scoprire!

  47. Ciao Prumiao, come ti ha detto Spooky i Baci durano bene anche fuori dal frigo: tutto sta a resistere! Da me resistono 10 – 15 giorni anche senza incartarli. Buon festeggiamento 😉

  48. Quindi dici che magari incartati resistono di più? In effetti non c’ è roba deperibile. Penso che oggi mi butterò!

  49. Veramente io volevo dire che anche NON incartati durano parecchio, o meglio durerebbero ma finiscono prima! Come hai notato tu i singoli ingredienti si conservano tutti a lungo: non c’è panna né latte di alcun genere – io starei bella tranquilla. Soprattutto se l’òmo è un golosone 😀

  50. Sì sì, però ho pensato che appunto incatramammo avrei potuto aumentarne la durata! Cmq grazie, credo che li farò domani o dopodomani! Che bello!!!

  51. Incatramammo era incartando, lol!

  52. Fatti!!! È un lavoraccio degno di San Valentino eh! A me non son venuti così carini e forse son un po’ sovrappeso di misura, ahahah! Grazie, Carlotta dice che sono buonissimi!

  53. ciao grazie!!! ho sempre adorato i baci perugina sono umbra e ora vivo a piacenza… ho boicottato la n… e telefonarono pure a casa
    non mangio i baci da una vita anche perchè secondo me la N a cambiato la ricetta.. ed io sono un’intenditrice… ora finalmente ne mangerò…ahah…!!

  54. Ti adoro!!! Con molto ritardo ho visto questa ricetta e la sua descrizione…commovente! Da umbra (provincia di Perugia) comprendo bene le tue parole… 😛 Grazie!

  55. Sono giunta fin qui inseguendo il commento di G-Stail, ho trovato questo capolavoro e sono rimasta senza parole… 😀
    Sei un portentooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti