Amaretti sardi

Mi era venuta voglia di questo dolce del mio paese e pensandoci bene ho realizzato che era senza glutine, quindi mi sono decisa a fare una prova 🙂

Ingredienti:
300 g di mandorle
70 g di sciroppo di riso
150 g di acqua
1 limone
fruttosio qb
scaglie di mandorle qb

Procedimento:
Tritare finemente le mandorle e metterle in una ciotola assieme alla scorza grattuggiata di 1 limone. In un’altra ciotola unire lo sciroppo di riso con l’acqua e allungarlo per bene, aggiungere anche il succo di mezzo limone per esaltare il gusto (se non vi piace potete omettere). Versare il liquido ottenuto nella ciotola con la farina di mandorle e impastare bene tutto con un cucchiaio di legno, finchè non si ottiene un composto sodo e ben amalgamato. Preriscaldare il forno a 160° e foderare una teglia con carta da forno. Inumidirsi i palmi delle mani, fare delle palline, passarle nel fruttosio (va bene anche lo zucchero, io dovevo farlo fuori 🙂 ) e disporle sulla carta da forno appiattendole delicatamente con le dita. Infine per decorare disporre su ogni dolcetto qualche scaglia di mandorla. Infornare a 160° per 20 minuti, poi abbassare a 140° e procedere la cottura per altri 10 minuti.

  1. Che gola! belli e buoni! ma dove lo trovi lo sciroppo di riso?

  2. Grazie Marce!! Lo sciroppo di riso solitamente lo compro in un negozio specilizzato in prodotti bio e per intolleranze alimentari. Altrimenti lo trovi anche online, in particolare su un negozio che si chiama Tibiona.

  3. mmmm che buoni quanto tempo che non ne mangio… questa versione la devo proprio fare!! li adoro! compilmenti!

  4. Stupendi!perfetti per la cena del mio compleanno(il 24)così accontento anche il mio papà che ha spesso nostalgia dei sapori della sua terra.Quindi posso sostituire il fruttosio con lo zucchero di canna?o è meglio il fruttosio(ammetto che non l’ho mai usato)?
    Ancora complimenti per la ricetta

  5. Devono essere squisiti! proverò a farli! Grazie!

  6. @ale63: lo zucchero di canna secondo me va anche meglio!!! 🙂

  7. Graaaaande Barbara!!!!

  8. Bravissima!!! Mi piace questa ricetta, l’aggiungo subito trai preferiti. Per curiosità, questa ricetta nasce vegana oppure l’hai veganizzata tu?

  9. La ricetta originale prevede l’albume e lo zucchero leggermente sbattuti, ma non montati a neve. Io ho sostituito questa componente liquida con lo sciroppo di riso allungato con acqua. Grazie 🙂

  10. Belli!!! Ma secondo te si potrebbero fare anche a crudo? Magari facendoli riposare in frigorifero? 🙂

  11. Che buoni!!
    sai suggerirmi qualche dolcificante alternativo allo zucchero bianco (che ho smesso di usare)?…con lo sciroppo di riso per esempio come ti trovi?
    io per ora ho provato solo zucchero di canna e succo d’agave ma vorrei provarne altri…però visti i prezzi non mi va nemmeno di fare acquisti alla cieca 😉

  12. Per farli a crudo secondo me dovresti tostare le mandorle e tritarle più grossolane, per il resto si tanto non c’è nulla che richieda necessariamente la cottura.. fammi sapere 🙂

  13. Cassiopea: io mi trovo benissimo con lo sciroppo di riso, e trovo che abbia anche un prezzo accettabile (poco più di 3 euro per 400g). Il fruttosio invece non mi piace, infatti non riesco a finirlo 🙂
    E’ molto buono anche il malto d’orzo se non hai problemi di celiachia.

  14. Ma che belli!!! Brava barbara!

  15. Oddio!!!!! Uno dei dolcetti che amo di più!!! E non sembra neanche troppo difficile 🙂

  16. Bè hai esaudito il mio desiderio.. Negli amaretti classici c’è l’albume e quelli privi di questo ingrediente sono molto difficili da reperire.. Io l’estate sogno sempre di fare una crostata pesche ed amaretti.. Ora posso!
    Gli amaretti Sardi sono più o meno come gli altri amaretti no ?
    Grazie !

  17. Che carina anche la decorazione !! 🙂

  18. GaZupp: gli amaretti sardi sono morbidi e non sono vuoti all’interno, a differenza degli altri amaretti che sono croccanti e vuoti dentro. Credo si tratti proprio di un impasto diverso.

  19. …grazie per la buonissima ricetta senza glutine!veloce, facile e dolcissima! namastè!

  20. bravissima!!! 🙂 viva la sardegna… 🙂

  21. Quanto mi piacciono gli amaretti!!! Grazie mille per aver condiviso questa fantastica ricetta! 😀

  22. Che buoni 😛 E poi sono bellissimi! Complimenti 🙂

  23. GRAZIEEE a tutti sono onorata dai vostri commenti 🙂

  24. Sembrano veramente buoni! 😀

  25. Indovina ieri sera cos’ho scritto nella casella “cerca”? Amaretti!!! E tu mi hai fatto il regalo!! Grazie mille!! E, fra l’altro senza glutine…ma che chiedere di più? 😀

  26. beh proprio gustosi! li voglio fare assolutamente 😀

  27. complimentissimi! amo davvero tanto, gli amaretti… ciao! 🙂

  28. Oddio, svengo..ho sempre amato gli amaretti, e da come hai spiegato la ricetta non sembrano nemmeno tropo difficili da fare! Grazieee!

  29. Bellissimi!!complimenti!!!

  30. Sono davvero belli! Non vedo l’ora di provare! Grazie mille Barbara!

  31. Dunque fammi capire, stai dicendo che lo sciroppo di riso sostituisce l’albume!?

  32. Splendida ricetta! 🙂
    Superbrava 😆 !!!

  33. Che dire? Meraviglia!!!!! 🙂 eccezionale ricetta 😀
    Domanda : nn posso usare nessun tipo di zucchero e non mi piace il fruttosio, cosa potrei usare al loro posto?
    Grazie

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti