VegFish & chips

Ecco la mia versione di street food molto famoso nel Regno Unito il “fish and Chip” .
Della classica ed originale ricetta l’unica cosa comune sono le Chips 🙂
Vediamo come preparare un “fish and Chip” felice

Ingredienti:
1 Panetto di hemp-fu
1 grande foglio di alga Nori
Succo di 1 limone

50 g di farina 0
50 g Farina di mais
Pizzico di sale
Birra 75 ml
75 ml di acqua gassata

Circa 1 litro di olio di girasole
4-5 Patate medie

Farina 0 per cospargere le patate

Rametti di timo fresco

4-5 cucchiai di olio d’oliva.

Procedimento:

Per prima cosa prepara le patatine, lava, poi taglia le patate di forma a tua scelta,lascio anche la buccia. Ma dipende da te se vuoi sbucciarli o no.
Una volta tagliate le patate in patatine, mettetele in una pentola capiente e copritele d’acqua. Aggiungere un pizzico di sale, quindi mettere a fuoco medio. Portare a ebollizione per 2 minuti quindi scolare. Far bollire le patate aiuta a creare un super morbido all’interno.

Mettere in una teglia antiaderente e cospargere di olio d’oliva, spolverare di sale, pepe e farina integrale più i rametti di timo, quindi infornare per circa 25-30 o fino a quando sono dorati e croccanti. Puoi anche friggere le tue patatine, comunque la cottura è ovviamente molto più salutare.

Versare l’olio di girasole in una grande casseruola o friggitrice. Se si utilizza una casseruola, riempire la casseruola solo a metà, per evitare che possa fuoriuscire quando si inserisce il “pesce”.

Mentre le tue patatine fritte cucinano, è tempo di fare l’elemento “pesce”.
Taglia il blocco di Hemp-fu in rettangoli o forme di filetto. Usando le forbici tagliare il foglio di nori in pezzi delle stesse dimensioni dei filetti di hemp-fu.
Adagiare l’alga Nori sull’Hemp-fu e bagnare sopra una parte del succo di limone per farlo aderire.
Prepariamo velocemente la pastella di birra.
Unire gli ingredienti secchi in una terrina, quindi versare la birra e l’acqua. Mescolare fino a formare una pastella densa.

A questo punto l’olio dovrebbe essere abbastanza caldo, se l’uso di una friggitrice a 180 gradi dovrebbe andare bene, se lo fai in una casseruola non appena vedi una leggera foschia che esce dalla parte superiore dell’olio sarà abbastanza caldo, puoi sempre prova il calore usando un cubetto di pane. Lascia cadere il pane nell’olio e, se galleggia rapidamente verso l’alto e diventa dorato, il tuo olio è abbastanza caldo.

Immergere il hemp-fu foderato di Nori nella pastella singolarmente e poi nell’olio molto attentamente. Cuocere fino a quando la pastella è dorata. Quindi posizionare su carta da cucina per scaricare l’olio in eccesso e cospargere di sale.

Togliere le patatine dal forno e servire con il “pesce” hemp-fu e salse tradizionali e magari accompagnata da una buonissima birra

  1. Wow, sarà che amo il street food reintepretato in chiave veg, ma questa ricetta mi ispira tantissimo. La curiosità anche per Hemp- fu, che ancora non ho visto nel mio negozio bio, mi piacerebbe proprio assaggiarlo. Una bella alternativa alla soia. Complimenti – è quasi mezzogiorno, e ti assicuro che lo vorrei sulla mia tavola.

  2. La provo….prima pero’ devo trovare l’Hemp- fu !!!!

  3. Davvero bravissimo Francesco !!
    Davvero !!

  4. francesco basco 1 agosto 2018, 14:01

    @veruska @perlablu il mio “hemp-fu vendolo” 😀 si trova a Ravenna “Natura e bontà” oppure a Roma in un supermercato tutto vegan

  5. francesco basco 1 agosto 2018, 14:01

    @Renata grazie mille

  6. @francesco da provare!!! grazie 🙂

  7. Delizioso nell’aspetto e direi, considerando le qualità della canapa anche come acidi grassi buoni … più nutriente del pesce! Complimenti Francesco!

  8. Troppo buono questo vegfish and chips! Da rifare!!!

  9. Meraviglia anche questa ricetta!!! Fantastico!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti