Torta rustica al profumo di Rosa Damascena e foglie fresche di Melissa

Questo dolce mi permette di parlare di biodiversità. Abbiamo tante piante e fiori per profumare in modo naturale i nostri piatti. Raccolgo rose e piante aromatiche in montagna a circa 800 metri sul livello del mare. La mia insegnante Loretta mi ha fatto conoscere questo mondo che frequento da circa 15 anni. La natura è la nostra casa, questo spesso mi dico. Questo dolce è semplice da fare. Ho mescolato il classico impasto per fare il ciambellone  vegano con i petali di Rosa Damascena e le foglie di Melissa fresca.

La Rosa Damascena è una rosa molto profumata e viene spesso utilizzata per realizzare prodotti cosmetici. La melissa è una pianta aromatica che esprime l’odore simile al limone. Deliziosa! Utilizzo farina biologica di grano tenero. Inoltre sostituisco le uova con la bevanda di soia   naturale di alta qualità. La scelta di ingredienti di qualità permette di ottenere un ottimo risultato non solo per il palato ma aggiungo anche per la nostra salute. Ah utilizziamo poco zucchero, anche se di canna, e valorizziamo i nostri piatti con piante aromatiche, spezie 🙂

Ingredienti per 8 porzioni:

100 g di farina biologica
70 g di zucchero di canna
100 g di latte di soia naturale biologico
60 g di olio di mais o girasoli
10 g di lievito
5 rose profumate (petali)
La scorza di mezzo limone biologico
10-15 foglie fresche di melissa

Procedimento:
In una grande ciotola mescolare il latte di soia, l’olio di mais, lo zucchero di canna, il lievito. Aggiungere i petali di rosa, le foglie di Melissa e la buccia grattugiata di mezzo limone.
Mescolare bene e aggiungere la farina. Mescoliamo ancora. Versare il composto in una tortiera del diametro di circa 18-20 cm leggermente unta con olio di mais. Cuocere in forno, già caldo, a 180 gradi per circa 30 minuti.

  1. Che bella! Fa venire acquolina.

  2. Che fame! Davvero una meraviglia 🙂 dove posso trovare i petali di rosa edibili? Grazie.

  3. Scusate una domanda, è possibile usare un’altra bevanda vegetale in luogo di quella di Soja?

  4. Bella ricetta con le piante ed erbe però io avrei paura perchè non le conosco. Però conoscendole deve essere proprio una bella cosa!!! Brava

  5. Che bella ❣❣ Dev’essere delicata gustosa e profumata😀😀

  6. Ciao a tutti e grazie per i commenti! Le piante e fiori spontanei occorre conoscerli per evitare di intossicare famigliari e amici !!!! Io sono una esperta raccoglitrice di erbe e le raccolgo da 15 anni. In commercio ci sono fiori eduli ma purtroppo non sono profumati. Forse si riesce ad acquistare la melissa in qualche azienda agricola biologica.. Al posto del latte di soia si può utilizzare qualsiasi altra bevanda a base vegetale 🙂 un abbraccio

  7. Incantata dal tuo sapere. Bellissima ricetta, complimenti!

  8. Grazie Anna Maria !!! 🙂

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti