Prezzemolo

Loading Likes...


Il prezzemolo (Petroselinum sativum) è una pianta erbacea biennale della famiglia delle Apiaceae, con robusta radice a fitto bianco-giallo.
Le foglie  disposte a rosetta, di colore verde, possono essere bipennatosette o tripennatosette.
In cucina e nell’alimentazione quotidiana, va usato preferibilmente crudo in modo da preservare tutte le proprietà delle sue foglie oppure surgelato.
Erba aromatica dalle innumerevoli proprietà terapeutiche e curative, il suo elevato contenuto di vitamine e sali minerali lo rendono un utilissimo alimento, tuttavia con il calore della cottura le sue proprietà si deteriorano.
Un cucchiaio di foglie di prezzemolo tritate contiene la stessa quantità di vitamina C di una piccola arancia, il prezzemolo è anche un’ottima fonte di betacarotene dall’azione antiossidante per la pelle,di calcio fondamentale per  le ossa, contribuisce inoltre a tenere in buona salute i capelli e le unghie.
Le radici sono ricche di potassio, che conferisce alla pianta proprietà diuretiche e regolatrici della pressione.
Il cataplasma delle foglie viene usato per contusioni, ecchimosi,mal di denti e per le punture d’insetto.
I flavonoidi presenti in questa erba hanno proprietà antiossidanti che hanno effetti protettivi nei confronti dell’organismo. Tra queste sostanze ci sono il beta-carotene, la luteolina, l’apigenina, il licopene e l’alfa-carotene.
Uno studio del 2009 ha dimostrato che l’assunzione di flavonoidi riduce lo stress ossidativo delle cellule in modo evidente. Durante lo studio ai pazienti in fase iniziale è stata somministrata una dieta priva di antiossidanti, durante questo regime dietetico i marcatori di stress ossidativo aumentavano.A metà dell studio è stato aggiunto il prezzemolo alla loro dieta, i marcatori di stress ossidativo sono diminuiti drasticamente.
Antitumorale: in particolare il prezzemolo viene considerata una pianta antitumorale perché protegge il DNA, blocca la mutazione cellulare ed uccide le cellule malate per apoptosi. Secondo una ricerca del 2013 condotta dall’ American Association of Cancer l’apigenina ha effetti benefici sul tumore al seno. Sembra infatti che questo composto blocchi la sintesi delle cellule malate ritardandone lo sviluppo e diminuendone l’incidenza.
Inoltre i suoi benefici si riscontrano a livello digestivo, diuretico, antibatterico, anestetico e in caso di alitosi.
100 g prezzemolo contengono 292 kcal circa, 26g di proteine 50g di carboidrati 5g di grassi e 26g di fibra alimentare, considerevole e importantissimo la composizione dei micronutrienti: oli essenziali (apiolo, apioside e miristica) sali minerali (calcio, fosforo, ferro, zinco, potassio, magnesio, selenio, manganese potassio, zolfo, rame) vitamine ( A, B1, B2, B3, B5 e B6, C, E, K e J).
Attenzione poiché il prezzemolo è altamente sconsigliato in gravidanza e nei soggetti che soffrono di affezioni renali, gli estratti di prezzemolo possono dar luogo a dermatiti e reazioni allergiche.
Il prezzemolo è velenoso per gatti, pappagalli e piccoli animali domestici in genere, che infatti di norma evitano di cibarsene.
Ecco ora qualche curiosità: per la sua particolarità di essere utilizzato praticamente ovunque, il prezzemolo è stato lo spunto per il famoso detto”essere ovunque come il prezzemolo”.
Oshawa, il padre della macrobiotica dice che “una ciotola di prezzemolo crudo tritato non dovrebbe mai mancare sulla nostra tavola!”.
Pare che fosse noto già nell’antichità e che i Greci lo utilizzassero non come aroma, ma come decorazione per tombe, aiuole e principalmente per i suoi poteri terapeutici.
I Romani, invece, lo impiegavano essenzialmente in cucina e per confezionare ghirlande per gli ospiti dei banchetti.

  1. Interessantissimo! Amo il prezzemolo ma non conoscevo tutte le sue proprietà. Grazie Luca

  2. che sia velenosa per i gatti, non sapevo! Grazie, preziose info!

  3. Grazie Luca, sempre molto interessante quello che scrivi. Io sapevo che cotto diventa cancerogeno… Non so se sia vero, ma comunque anche tu scrivi che con la cottura le proprietà di deteriorano. Nonostante questo lo trovo spessissimo nelle ricette usato prima della cottura. Dovremo far leggere il tuo articolo…

  4. Io sapevo che la cottura lo rende leggermente tossico, ma siccome non si usano le quantità tali da farci male credo che non serve preoccuparsi. Io amo prezzemolo, lo uso tanto specialmente da crudo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti