Rotolo di farifrittata e spinaci

Rivisitiamo la farifrittata.
Una proposta a base di farina di ceci, anacardi e spinaci che vi delizierà.
Può rappresentare un secondo piatto proteico.
Potete prepararlo con largo anticipo così che si presti alle tavole delle grandi occasioni come quelle delle feste.

Farifrittata:
Un bicchiere abbondante di farina di ceci
3 bicchieri di acqua
4 cucchiai di olio evo
aglio
paprica o zafferano se piace l’aroma.
prezzemolo o erba cipollina o rosmarino ( erbe aromatiche a piacere)
pepe
½ cucchiaino di sale

Spalmabile di anacardi
200 g di anacardi
tahin (crema di sesamo)
limone
1 cucchiaio di lievito alimentare a scaglie
rosmarino
latte vegetale non dolce q.b

Crema di spinaci
500 g di spinaci
un cucchiaio di lievito alimentare in scaglie
olio
aglio
sale
pangrattato (facoltativo)

Farifrittata
Per prima cosa preparare una farifrittata possibilmente quadrata.
Mischiate la farina con l’acqua cercando di togliere i grumi con una frusta. Lasciare riposare almeno 3/5 ore in frigorifero. Aggiungete alla pastella 4 cucchiai di olio, il sale, le erbe aromatiche, la paprika dolce e pepe.
Foderare una teglia con la carta forno, ungere leggermente e versare il composto che attenzione: rimane liquido, non spaventatevi è tutto nella norma.
La teglia preferibilmente quadrata di circa cm. 30×30 per le quantità riportate.
Cuocere la farifrittata a 200/220 gradi per circa 30/40 minuti (dipende dalla teglia e dallo spessore) o fino a doratura.Lasciate intiepidire.

Spalmabile di anacardi
Tenere a mollo gli anacardi per almeno un’ora in acqua in modo che si ammorbidiscano, farne una crema con un mixer con l’aggiunta di un cucchiaio di succo di limone. Ottenuta la crema aggiungere il tahin, un cucchiaio di lievito alimentare, un pizzico di sale, un pò di aglio finemente tritato e un trito fine di aghi di un rametto di rosmarino (questi a piacere).
Se resta troppo soda aiutatevi con un po’ di latte e di olio evo, quanto basta, per ottenere una crema spalmabile.

Crema di spinaci
In una padella cuocere gli spinaci con aglio e un paio di cucchiai di olio evo, salare a piacere togliere lo spicchio di aglio e finire la cottura (circa 10 minuti). Frullate e fatene una crema non troppo fine.
Aggiungere il lievito alimentare in scaglie e qualora non fosse abbastanza asciutta aggiungete un po’ di pangrattato che assorba i liquidi in eccesso.

Componiamo il rotolo.
Stendete la farifrittata ancora tiepida, smussando i lati se irrigiditi dalla cottura affinché il tutto sia morbido e malleabile.

Spalmare per prima cosa la crema di anacardi in maniera uniforme con una spatola e successivamente la crema di spinaci, in modo da avere 2 strati sopra la farifrittata.

Aiutatevi con la carta forno, arrotolate e formare un rotolo bello stretto sigillato sugli estremi.
Fare riposare in frigorifero almeno un paio di ore, ancora meglio una notte se disponibile.
Prima di servirlo ripassatelo circa 15 minuti in forno caldo ancora avvolto nella carta forno cosi che il calore arrivi al cuore.
Servitelo intiepidito e tagliato a fette, come risultato avremo un esterno sodo e un cuore morbido. La seconda possibilità è quello di tagliarlo a fette freddo da frigorifero e farlo dorare in forno o in padella con un filo di olio, in tal caso risulterà ancora più goloso perchè si formerà una crosticina anche nel cuore della fetta.

  1. Stpendo! Una delizia!

  2. Vero molto buono a prova di onnivoro

  3. Bellissimo e facilissimo

  4. Grazie! I colori mi ricordano la primavera quindi la trovo adatta sia per la Pasqua che in generale per questa stagione anche perchè si puo’ mangiare anche fredda ^_^

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti