Torta kinder bueno vegan ok


Ingredienti Per la sfoglia:
500 g di farina (manitoba o farina per dolci)
500 g di burrolì freddo (non uso più la margarina di Provamel perchè contiene olio di palma)
250 ml di acqua fredda
sale 1 cucchiaino da the
Per la crema alla nocciola vegan:
200g di pasta nocciola pura
250g panna montata,

Procedimento:
Sul piano di lavoro, meglio se di marmo, disporre la farina a fontana lasciando un buco nel centro.
Versare nel centro metà dell’acqua, fredda, nella quale avrete sciolto il sale.
Mescolare con le dita facendo assorbire la farina e cominciando a impastare.
Aggiungere il resto dell’acqua mano mano che impastate e smettere di aggiungerne non appena si avrà ottenuto un impasto sodo, ne troppo molle ne troppo duro. La pasta deve avere la stessa consistenza di un panetto di burro ammorbidito Appena ottenuta la giusta consistenza di impasto, fare un panetto, avvolgere nella pellicola trasparente e mettete in frigo a riposare per 30 minuti.
Prendere il burro dal frigo, e avvolgerlo intero in un panno pulitissimo e bagnato a temperatura ambiente in attesa di riprendere il panetto dal frigo
Trascorsi i 30 minuti spolverare il piano di lavoro con un po’ di farina, prendere il panetto dal frigo e schiacciarlo con il mattarello per dargli una forma quadrata. Deve essere almeno un paio di centimetri di spessore
Fare la stessa cosa con il burro. Tagliare due pezzi di carta forno. Una sul piano e una sopra il panetto di burro. Col mattarello passare sopra la carta schiacciando il burro e facendogli prendere una forma più o meno uguale a quella dell’impasto, ma più piccola, in modo che possa essere avvolto nella pasta.
Mettere il burro sulla pasta e ripiegate i lembi della pasta sul burro, come fosse un fagottino, prima tirando il lembo superiore verso di voi e poi quello inferiore verso l’alto. Schiacciare con il mattarello, otterrete un rettangolo allungato.
Ripiegare nuovamente i lembi della pasta verso il centro. Prima quello sotto verso l’alto e poi quello sopra verso il centro. Schiacciare nuovamente con il mattarello. Queste operazioni servono a incorporare perfettamente il burro nell’impasto. Coprire a questo punto con la pellicola e mettete di nuovo a riposare in frigo per 30/60 minuti.
Trascorso il tempo riprendete la pasta e rifate esattamente lo stesso procedimento di piegatura per 3 volte. Poi riavvolgere la pasta nella pellicola e mettete nuovamente in frigo, per l’ultima volta a riposare ancora mezz’ora o più.
La pasta sfoglia a questo punto può essere utilizzata subito, oppure conservata in frigo per 2/3 giorni. Piu’ resta in frigo e piu’ tenderà a lievitare, dunque chiudetela bene nella pellicola avvolta in un panno pulito.
Cuocere a 180/200 gradi per 10 min.

Procedimento Crema alla nocciola :
Unire i due ingredienti per ottenere la vostra crema morbida.
Fare dei strati con pasta sfoglia e crema 2/3 strati. Infine ricoprire il tutto con glassa al cioccolato ( 150 g di cioccolato fondente sciolto a bagno maria + 100 di latte di soia o riso ) versare la glassa sopra la torta e far riposare in frigo per almeno 1 ora. Buon dolce a tutti

  1. Lo so che i dolci fanno male, ma per me è una cosa alla quale non riesco a rinunciare e vedere tutta questa meraviglia a quest’ora mi fa venire la voglia incredibile. Bellissima torta. Complimenti.

  2. Waw che meraviglia!!!

  3. Va beh…che dire…una libidine! Entrerei nello schermo per assaggiarla, la vogliooooooooo, adessoooooo!!!!!

  4. Sembra comprata in pasticceria!! 🙂 🙂

  5. Grazie mille a tutti ❤️😍🌱

  6. E’ perfetta, sembra una di quelle torte che immagini sempre di trovarti davanti…

  7. Complimenti Kristine! Bellissimo dolce! Una lavorazione complessa, brava

  8. Mamma mia che torta pazzesca…slurp

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti