Mirtilli BIO Forlive

Nella magica VEGANOKbox è apparsa una scatola piena di … mirtilli … crioessiccati!! Che novità, ho pensato…e molto incuriosita ho approfondito le ricerche…

Forlive è un’azienda presente dal 2004 che ha ottenuto certificazione biologica recentemente. La gamma di prodotti è davvero vasta e nel sito c’è anche una sezione dedicata ai prodotti vegani, sono tanti sughi e patè, ci sono anche parecchi prodotti cosmetici e per il benessere.
Ma cos’è la crioessiccazione? Lo spiega bene il sito: “E’ un particolare processo che elimina l’acqua dagli alimenti appena raccolti evitandone così l’ossidazione. I cibi, grazie alla totale disidratazione si mantengono senza bisogno di conservanti, lasciando inalterate le proprietà nutritive ed organolettiche, vitamine, sali minerali, nonchè colore, gusto e anche profumo! Basta reidratarli per gustarli come appena raccolti!
Vengono congelati a -40° C poi, con un potente sottovuoto ed un leggero riscaldamento, vengono privati di tutta l’acqua che li compone. I frutti e le bacche proprio perchè lavorati immediatamente appena raccolti, mantengono tutti i loro principi nutritivi fino all’apertura della confezione in una totale sicurezza.
Sempre più incuriosita, ho studiato per bene il prodotto…

Nella foto ho messo dei mirtilli freschi e…faccio partire il contest!! La confezione è di cartone rigido e resistente agli urti con un’etichetta grande che sigilla bene a prova di apertura. Il bianco suggerisce un prodotto quasi da laboratorio, sembrerebbe poco “naturale”, non è così!! Già nell’antichità alcuni metodi di conservazione un po’ la ricordano come per esempio l’essiccatura che, grazie a luce solare e vento favorisce l’espulsione dell’acqua in eccesso e rallenta la decomposizione e la moltiplicazione dei microrganismi nocivi. Credo che, talvolta, alcuni metodi di conservazione siano corretti per avere a disposizione prodotti tutto l’anno, basta non abusarne. In fondo, tutti conserviamo al fresco o al riparo o avvolgendo con carta, ecc. per preservare la freschezza degli alimenti! Personalmente faccio scorte di pisellini a fine stagione e li surgelo per poterli gustare nell’anno. Quindi abbasso lo scetticismo e vai di crioessiccazione!!

I valori medi di questo prodotto differiscono un po’ da quelli freschi: ovviamente essendo “concentrati” bisogna tenerne conto!
100 g danno 365 Kcal (1514 KJ), mentre il prodotto fresco arriva a 25 Kcal (103 Kj). Contengono più grassi 2,3 g mentre i freschi 0,2 g; carboidrati 72 g, i freschi 5 g; fibre 17 g, i freschi 3,1 g; proteine 5,2 g, i freschi 0,9 g; sale 0,02 g, i freschi 2 mg.

L’etichetta è una vera esplosione di freschezza, ordine ed essenzialità: dall’illustrazione dei mirtilli che sembrano trarre beneficio dal trattamento di crioessiccazione, all’acqua con le sue gocce fresche. In alto a sinistra il nome dell’azienda con la “i” fatta da un germoglio, sotto il simbolo dell’Organismo di controllo di agricoltura bio, e il Numero aziendale 0575 e il logo VEGANOK  
Sono 25 g di prodotto che equivalgono a 100 g di mirtilli freschi. Le stesse informazioni dettagliate le troviamo su un lato:

Ci sono due certificazioni a destra e a sinistra del simbolo del VEGANOK ma sono un po’ piccole. Ho un a buona vista e riesco a leggerle, ma non credo sia per tutti così. Uno è “Best Quality Superfood” e l’altro è “Premium quality Raw Food”, ma non li ho trovati in internet. Spiegano ancora che si tratta di un frutto disidratato “per preservare nel modo più gentile possibile tutti i nutrienti e le sostanze fitochimiche, conservando lo stesso equilibrio che si trova in natura”. Sotto si trova il codice a barre e importantissimo il luogo di provenienza: l’Italia!! Spiegano anche che una volta aperto va consumato entro 2 mesi. Sempre su questo lato il numero del lotto e la data di scadenza, che è molto lunga.
L’ultimo lato della scatola spiega cosa sia la crioessicazione e come sia il consumo ottimale:

… “Basta semplicemente aggiungere acqua, attendere 5 minuti e l’alimento tornerà al suo stato naturale….come appena raccolto!”… vediamo se è vero!!
Apro la confezione tagliando l’etichetta che sigilla

Sollevo il lato e, come da un libro di magia, ecco i mirtilli!! Racchiusi in una busta in plastica molto resistente.

Sono leggerissimi, di un bel colore e disidratati proprio come me li aspettavo.

La chiusura è fatta a caldo, una volta aperto il sacchetto, è richiudibile. E finalmente prendo fra le mani i mirtillini essiccati e faccio un confronto con quelli freschi. Sicuramente non sono dello stesso tipo, anche perchè quelli che ho preso io essendo totalmente fuori stagione non possono essere come quelli maturati al sole e a km 0!! Può però dare un’idea. Il colore è molto simile, la consistenza, ovviamente no, bisogna reidratarli. Ho provato, come scritto sul pacchetto, ad assaggiarli così come sono, come snack. Il profumo è proprio di mirtillo, la consistenza croccante, un pochino duretti, e dal classico sapore acidulo. Abbastanza buoni. Però vorrei vedere se diventano davvero come i freschi reidratandoli.

Sulla confezione, come scritto, dicono di metterli in acqua, ma non dicono né se l’acqua debba essere fredda, né quanta metterne. Vado a occhio…

Ho versato in poca acqua fresca qualche mirtillo e da subito l’acqua si è colorata di viola, più si attende più diventa scura. Eccoli dopo i 5 minuti che dicono di attendere.

Li assaggio nuovamente e sono di consistenza molto morbida, si sfaldano un pochino e il gusto è un po’ meno forte rispetto ai secchi. Non mi fanno impazzire così, ma il massimo lo danno se li si aggiunge a preparazioni come barrette, torte, gelati, ecc. Ho deciso di usarli per fare un plumcake e, lì davvero, come previsto hanno dato il meglio: non li ho distinti da quelli freschi: sono saporiti, profumati, ben amalgamati, morbidi al punto giusto, succosi, insomma perfetti!! Davvero una valida, pratica sana alternativa se non si ha la fortuna di avere il prodotto BIO fresco!!!

Vi lascio con i link:

Forlive

Forlive mirtilli bio

  1. Ho letto con piacere la tua recensione, perchè l’ho fatta anche io al prodotto di lamponi. Ero curiosa di sapere cosa ne pensi. Il mio giudizio in pratica è simile al tuo. Il frutto non torna come appena raccolto ma comunque mantiene il colore, profumo e sapore. Anche i miei lamponi si sono sfaldati un pò ma ho fatto come te. Li ho usati come ingrediente nella ricetta.

  2. Grazie Veruska!! 🙂 🙂 C’era già una recensione di Different sull’ananas e anche lei lo ha trovato molto valido!! Appena pubblicano la tua corro a curiosare!! 😀 😀 e soprattutto ad ammirare la tua ricetta!!

  3. Grazie per il voto 😘😘

  4. Ciao Terri, ottima recensione! Questi mirtilli fanno una gola :D! Un abbraccio!

  5. Sì anche io l’ho trovato valido, l’ananas però non si è sfaldato forse per i pezzi più grandi. Bella recensione, bravissima 🙂

  6. semre un piacere leggerti T

    bless and love!

  7. Ottima recensione e un bel 5 😛

  8. Grazie❣❣❣❣ Siete splendidi…mi avete commossa 🤗🤗😍😍 sono felicissima. Le vostre parole mi hanno davvero riempito il cuore 💖💖💞💞💕💕

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti